Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Come si chiamano queste specie apparse su un ciliegio ed un melo?

Come si chiamano queste specie apparse su un ciliegio ed un melo?

Il 20/03/2017, Federico Rovati di Broni - Italia chiede:

Su un ciliegio (vedi foto) e su un melo, sono apparse queste specie ,che io chiamo alghe. Cosa posso fare ?

Il 21/03/2017, Fabio Di Gioia risponde:

Salve signor Federico.
Quello che lei osserva sulle piante di ciliegio e melo come da foto allegata, 
non è un'alga ma bensì un organismo chiamato lichene.
I licheni non sono altro che delle associazioni simbiontiche tra un'alga e un 
fungo. 

Le simbiosi vengono definite tecnicamente come delle associazioni 
mutualistiche, dove entrambi gli organismi ricevono un beneficio. L'alga 
attraverso la fotosintesi, produce le sostanze organiche (zuccheri) che 
fornisce al fungo affinché le possa utilizzare per ricavare energia.
Il fungo a sua volta assorbe invece gli elementi minerali (es. ferro, zinco, boro ecc.) e 
gli trasferisce all'alga affinché essa possa esplicare al meglio le sue 
funzioni metaboliche.
Sulle piante da frutto come anche sulle specie forestali, la comparsa dei 
licheni sul legno dei rami, branche e fusto è un fenomeno considerato normale e 
allo stesso tempo positivo,
in quanto segno di ricchezza di sostanze nutritive 
dell'ambiente e qualità dell'aria ottimale, di conseguenza non inquinata. La 
loro comparsa è più frequente negli ambienti umidi e nelle zone della pianta 
esposte a settentrione.
Tuttavia però se la loro proliferazione è eccessiva, i licheni possono 
ricoprire buona parte degli elementi legnosi della pianta provocandone il 
soffocamento e di conseguenza il loro disseccamento.
In questo caso, è opportuno intervenire con prodotti rameici preventivi allo scopo di contenere 
la loro eccessiva proliferazione.

Ringraziandola della sua domanda e rimanendo a disposizione per risolvere 
altri dubbi, le porgo i miei distinti saluti.

Voto:
Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico
Fabio Di Gioia Fabio Di Gioia

Fabio Di Gioia è nato a Montelupo Fiorentino nel febbraio del 1980, da una famiglia caratterizzata da una lunga e radicata tradizione contadina. Esperto di recupero e valorizzazione delle varietà vegetali antiche.

Dal 2010 a oggi organizza corsi e seminari sulle buone pratiche di conservazione e coltivazione delle varietà antiche vegetali sia in ambito erbaceo e orticolo che arboreo e frutticolo.

Lo scopo principale del suo lavoro è quello principalmente di recuperare le varietà locali e poterle reinserire in un contesto agricolo e produttivo, verso tutti coloro come le aziende agricole credono sempre di più nelle potenzialità di questo settore.

Blog: fabio13280 - fabio13280.wordpress.com