chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 
Trustpilot

Paulownia: Scopri le risposte dei nostri esperti

Leggi qui sotto tutte le domande sull’argomento e le risposte date dai nostri Esperti di Giardinaggio. Guarda i titoli qui sotto elencati e clicca sul titolo che più si avvicina all’argomento di tuo interesse. Una volta cliccato sul titolo potrai leggere, per intero, sia la domanda dell’appassionato che la risposta del nostro Esperto.

Buona lettura!

Scegli l'argomento di tuo interesse:

  • Paulownia: consigli su messa a dimora, substrato, irrigazioni e concimazione

    Il 22/01/2020, Raffaele di Potenza chiede:

    Avrei bisogno di qualche consiglio per la coltivazione della Paulownia in giardino come pianta ornamentale: periodo di messa a dimora, caratteristiche del substrato, innaffiature e concimazione. Grazie.
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Raffaele,
    La Pawlonia ama terreni sciolti e drenati, soprattutto in giovane età infatti è opportuno, dopo la messa a dimora fatta tra l’autunno e l’inizio della primavera, che venga irrigata con regolarità ma è assolutamente da evitare il ristagno radicale.

    Esposizione soleggiata, concimazione a fine inverno.

    Saluti 

    Kety Cialdi

    Leggi tutto

  • Paulownia tomentosa: qual è il suo sviluppo?

    Il 17/01/2020, Giovanni di Taranto chiede:

    Buongiorno, vorrei sapere se l'apparato radicale della Paulownia Tomentosa è a sviluppo verticale (fittone) o orizzontale, e quale è la distanza minima consigliata dai fabbricati. Esistono cloni ibridi di Paulownia che hanno radici a sviluppo particolarmente verticale e quindi meno dannosi? Vorrei piantare questo albero per creare ombra sul piazzale antistante l'abitazione, quindi senza allontanarmi troppo. Grazie mille per il contributo.
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Giovanni.
    Per quanto le radici della Pawlonia non siano particolarmente invadenti come potrebbero essere quelle di un pino, trattandosi di piante di grande e rapido sviluppo, hanno comunque un apparato radicale importante, quindi le consiglio anche per lo sviluppo della chioma una buona distanza dalla casa, qualunque varietà lei scelga, 5/6 metri dalla casa.

    Saluti

    Kety Cialdi

    Leggi tutto

  • La paulownia può essere velenosa per gli asini?

    Il 27/11/2019, Silvana di Pinerolo chiede:

    Buongiorno, vorrei piantare la paulownia in un terreno dove pascolano gli asini. Vorrei sapere se è velenosa o comunque dannosa nelle sue varie parti (foglie fiori o legno) per gli asini.
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Silvana,
    la Pawlonia non è tra le piante comunemente definite tossiche, non so dirle però nello specifico se possa esserlo per gli asini.
    Parlerei con un buon veterinario di grandi animali.

    Saluti
    Kety Cialdi

    Leggi tutto

  • Paulownia: quale varietà ha una fioritura abbondante?

    Il 02/05/2019, Eleonora di Avezzano chiede:

    Buongiorno. Vorrei sapere quale varietà di paulownia ha una fioritura più abbondante e nettarifera. Grazie. Eleonora
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Eleonora,

    credo che per l'abbondanza di fioritura la migliore sia la Paulownia tomentosa.

    Le auguro buona giornata 

    Kety Cialdi

    Leggi tutto

  • Paulownia: come effetuare la talea?

    Il 10/02/2019, Michele di Megliadino San Vitale (PD) chiede:

    Buona sera! Gradirei ricevere informazioni su quando e come fare talee di paulownia. Grazie
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Michele 

    La talea di radice va messa in substrato di torba e sabbia in autunno, tenuta al buio poi esposta alla luce per stimolare la radicazione in primavera.

    Per fare invece la talea con una porzione di legnoil momento ideale è adesso vicino alla ripresa vegetativa, utilizzando un substrato misto, sciolto e drenante, anche lo stesso dell'altra ipotesi.

    Le auguro buona giornata 

    Kety Cialdi

    Leggi tutto

  • Paulownia tomentosa ha perso il fogliame che aveva: cosa fare?

    Il 18/09/2018, Riccardo di Impruneta chiede:

    La primavera scorsa ho messo a dimora una paulownia tomentosa di circa tre metri. La pianta ha sviluppato una intensa attività vegetativa per tutta l'estate ma a settembre le foglie hanno cominciato ad avvizzirsi e a cadere. Inoltre il tronco presenta aperture e desquamazioni. Cosa c'è che non va?
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Riccardo,
    di solito sono attacchi fungini che prendono campo con le alte temperature, tratterei con prodotto adatto, mi rivolgerei ad una buona agraria; lo faccia subito e ripeta secondo le raccomandazioni trattamenti regolari preventivi a base di rame. Potrebbero essere in futuro un buon ausilio.
    Le auguro buona giornata,

    Kety Cialdi

    Leggi tutto

  • Perchè la mia Paulownia trentennale non fiorisce tutti gli anni?

    Il 30/04/2017, Orietta di Sermide (MN) chiede:

    Vorrei sapere perché la mia Paulownia trentennale non fiorisce tutti gli anni . Questo anno infatti ha prodotto pochissimi fiori. Abito in Val Padana in provincia di Mantova
    Alberta_Ballati
    Risponde l'esperto
    Alberta Ballati

    Dato che i boccioli fiorali compaiono già in autunno può darsi che un inverno particolarmente ventoso li abbia danneggiati, impedendo loro di aprirsi in tarda primavera. La Paulownia è pianta rustica e non particolarmente esigente in fatto di clima, e teme poco l'inquinamento.

    Cordiali saluti

    Alberta Ballati

    Leggi tutto

  • Paulownia tomentosa: come e quando è possibile moltiplicarla?

    Il 25/09/2016, Carlo di Cremella (LC) chiede:

    Come e in quale periodo dell'anno è possibile moltiplicare la Paulonia o Paulownia tomentosa?
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buonasera Carlo,

    dunque la Paulonia o Paulownia si riproduce per seme e per talea da radice o legnosa.

    I semi, una volta raccolti, vanno seminati in cassette o vasetti in un terriccio da semina su base ben drenata. Mi spiego meglio. Si prende un terriccio comune che contenga pomice o argilla espansa e si crea uno strato di circa il 50% dell'altezza del vaso. Sopra si pone del terriccio da semina, si alloggia il seme e si va a ricoprire con altro terriccio da semina. Si può fare questa operazione in autunno, lasciando i semi a riposo fino alla primavera, quando la ripresa vegetativa stimolerà la vegetazione. Oppure direttamente in primavera, avendo cura di porre i semi in ammollo almeno un giorno prima di eseguire la semina.

    La talea di radice si può preparare in autunno inoltrato: si colloca una bella porzione di radice 10 cm o più in un substrato di torba e sabbia e la si lascia al buio fino alla primavera quando poi la esporremo alla luce aspettando la radicazione.

    Per la talea legnosa aspetterei, non avvalendosi di strutture professionali, la fine dell'inverno.

    Spero di averla aiutata.

    Kety Cialdi
    Vivaio Pollicirosa di Rare Piante

    Leggi tutto

  • Quali dimensioni raggiunge la Paulownia Tormentosa?

    Il 14/09/2016, Alberto di Casale Monferrato chiede:

    Buongiorno Alberto, vorrei cortesemente chiedere informazioni per quanto riguarda due piante che vorrei piantare in giardino al fine di creare ombra durante al stagione estiva. Avendo un giardino di medio/piccole dimensioni vorrei chiedervi se la Paulownia Tomentosa ad età adulta si assesta verso i 5/6 metri reali, come ho letto da qualche sito, oppure ha dimensioni più elevate. In alternativa vi chiedo se sarebbe meglio un cercis siliquastrum. Faccio presente che la zona di residenza è la pianura padana, pertanto è caratterizzata da freddo intenso d'inverno e caldo afoso d'estate, la messa a dimora verrebbe in terreno esposto comunque in pieno sole. Ringrazio per disponibilità.
    Alberta_Ballati
    Risponde l'esperto
    Alberta Ballati

    Buongiorno Alberto,

    La Paulownia Tormentosa è un albero che può raggiungere dimensioni ben più elevate dei cinque sei metri, se si trova in condizioni ottimali per il suo accrescimento. È molto decorativa e presenta una splendida fioritura, ma ha bisogno di spazi molto grandi e di terreni preferibilmente calcarei. Quindi le sconsiglio di metterla a dimora, se il suo giardino ha piccole dimensioni. 

    Il Cercis è sicuramente una pianta dalle dimensioni più contenute e "controllabili", forse più adatta se il giardino in questione non è particolarmente grande, come quello che lei descrive.

    Entrambe le varietà sono adatte per il clima della pianura padana.

    Sperando di aver soddisfatto la sua richiesta, resto a sua disposizione per altri consigli.

    Alberta Ballati
    Vivaio Pollicirosa di Rare Piante

    Leggi tutto