chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Orchidea Vanda: Scopri le risposte dei nostri esperti

Leggi qui sotto tutte le domande sull’argomento e le risposte date dai nostri Esperti di Giardinaggio. Guarda i titoli qui sotto elencati e clicca sul titolo che più si avvicina all’argomento di tuo interesse. Una volta cliccato sul titolo potrai leggere, per intero, sia la domanda dell’appassionato che la risposta del nostro Esperto.

Buona lettura!

Scegli l'argomento di tuo interesse:

oppure

  • Perchè la mia orchidea vanda è in questo stato? Posso recuperarla?

    Perchè la mia orchidea vanda è in questo stato? Posso recuperarla?

    Il 14/05/2019, Holy Mary di Brindisi chiede:

    Perché la mia Orchidea Vanda si è ridotta in questo stato? È possibile recuperarla? Grazie
    Gioele_Porrini
    Risponde l'esperto
    Gioele Porrini

    Buongiorno,
    le Vanda sono orchidee che vogliono tanto caldo e tanta luce.
    In estate vanno portate all'esterno e irrigate due volte al giorno. In inverno in casa davanti alla più luminosa delle finestre e nebulizzate ogni giorno.
    La vanda in foto purtroppo non sembra avere più radici attive.
    Di solito sono piante vigorose e, se ben accudite, possono emettere nuovamente radici laddove hanno perso le foglie.

    Per qualsiasi dubbio o consultazione, o per reperire tutti i materiali per la coltivazione può consultare il nostro sito web www.varesinaorchidee.it oppure iscriversi alla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornata su tutte le novità aziendali.
    Non in ultimo può iscriversi alla newsletter per rimanere aggiornata su eventuali offerte e disponibilità di nuove piante.
    Per ogni eventualità, a disposizione.

    Gioele Porrini
    founder of Varesina Orchidee

  • Orchidea vanda con ramo sfiorito: cosa fare?

    Il 28/04/2019, Erica di Italia chiede:

    Buon giorno. Vorrei sapere come bisogna intervenire sul ramo sfiorito. Si taglia? Se la risposta è sì, in che punto? Su quale nodo? Ringrazio anticipatamente.
    Gioele_Porrini
    Risponde l'esperto
    Gioele Porrini

    Buongiorno,
    nel caso delle Vanda, il ramo che è fiorito non rifiorirà più e pertanto è possibile tagliarlo in qualsiasi punto.
    Consiglio sempre di tagliarlo a circa 5 o 6 cm di distanza dall'ascella fogliare per evitare di effettuare tagli troppo appressati alle foglie vive.

    Per qualsiasi dubbio o consultazione, o per reperire tutti i materiali per la coltivazione può consultare il nostro sito web www.varesinaorchidee.it oppure iscriversi alla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornata su tutte le novità aziendali.
    Non in ultimo può iscriversi alla newsletter per rimanere aggiornata su eventuali offerte e disponibilità di nuove piante.
    Per ogni eventualità, a disposizione.

    Gioele Porrini
    founder of Varesina Orchidee

  • Orchidea vanda: come concimarla?

    Orchidea vanda: come concimarla?

    Il 26/04/2019, Erica di Italia chiede:

    Buon giorno. Volevo più informazioni su come concimare la mia vanda che ora sta iniziando a sfiorire. Grazie
    Gioele_Porrini
    Risponde l'esperto
    Gioele Porrini

    Buongiorno, 
    la Vanda, non diversamente da tutte le altre orchidee, si concima con fertilizzante solubile.
    Io consiglio sempre di utilizzare un fertilizzante di qualità professionale come quello che può trovare sul nostro sito web www.varesinaorchidee.it nella sezione: fertilizzanti.
    Tale fertilizzante si utilizza alla dose di 1 gr/litro d acqua, si scioglie e si utilizza l acqua per irrigare le piante questa operazione va ripetuta ogni 3 innaffiature.

    Per qualsiasi dubbio o consultazione, o per reperire tutti i materiali per la coltivazione può consultare il nostro sito web www.varesina orchidee.it oppure iscriversi alla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornata su tutte le novità aziendali.
    Non in ultimo può iscriversi alla newsletter per rimanere aggiornata su eventuali offerte e disponibilità di nuove piante.
    Per ogni eventualità, a disposizione. 

    Gioele Porrini
    founder of Varesina Orchidee

  • Orchidea Vanda: non fa fiori e radici, cosa posso fare?

    Orchidea Vanda: non fa fiori e radici, cosa posso fare?

    Il 22/04/2019, Laura di Napoli chiede:

    Buonasera, queste due orchidee vanda quando le bagno dopo un po' subito si asciugano e poi sono ferme e non fanno fiori e ne radici. Ho il concime 20-20-20. Cosa posso fare? Grazie
    Gioele_Porrini
    Risponde l'esperto
    Gioele Porrini

    Buongiorno,
    la pianta sembra davvero in ottime condizioni.
    Le radici sono vive e non mostra segni di disidratazione né sofferenza.
    È normale che si asciughi, non avendo supporto asciuga velocemente.
    Ogni qual volta è asciutta, va bagnata

    Il concime va somministrato 1 gr/lt regolarmente ogni 3 bagnature.

    In estate vanno portate all'esterno in una posizione molto luminosa protetta solo da un leggero ombreggio o antigrandine.

    Per qualsiasi dubbio o consultazione, o per reperire tutti i materiali per la coltivazione può consultare il nostro sito web www.varesinaorchidee.it oppure iscriversi alla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornata su tutte le novità aziendali.
    Non in ultimo può iscriversi alla newsletter per rimanere aggiornata su eventuali offerte e disponibilità di nuove piante.
    Per ogni eventualità, a disposizione.

    Gioele Porrini
    founder of Varesina Orchidee

  • Orchidea vanda: colore sbiadito, come mai?

    Orchidea vanda: colore sbiadito, come mai?

    Il 17/04/2019, Marzia di Caselette (TO) chiede:

    Buonasera, ho questa Vanda da un paio di mesi, trovo che il colore sia piuttosto sbiadito :(. È posizionata in piena luce, ha poca umidità ambientale e l'aiuto con cesto di bark e vaporizzazioni frequenti, la immergo un giorno sì e uno no. Non mi sembra abbia attacchi fungini. Come mai ha questo brutto colore? Vi auguro una buona serata! Marzia
    Gioele_Porrini
    Risponde l'esperto
    Gioele Porrini

    Buongiorno,
    il colore dipende dalla concentrazione di clorofilla nelle foglie.
    Tanto più una pianta è esposta al sole, tanto meno accumula clorofilla.
    Le vanda sono tra le orchidee che necessitano più luce di tutte perché in natura vivono sugli alberi esposti talvolta anche in pieno sole.
    Mi raccomando la nebulizzi spesso, se necessario anche tutti i giorni.

    Per qualsiasi dubbio o consultazione, o per reperire tutti i materiali per la coltivazione può consultare il nostro sito web www.varesinaorchidee.it oppure iscriversi alla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornata su tutte le novità aziendali.
    Non in ultimo può iscriversi alla newsletter per rimanere aggiornata su eventuali offerte e disponibilità di nuove piante.
    Per ogni eventualità, a disposizione.

    Gioele Porrini
    founder of Varesina Orchidee

  • Orchidea Vanda: meglio l'umidità calda o fredda?

    Orchidea Vanda: meglio l'umidità calda o fredda?

    Il 07/04/2019, Renza di Legnano chiede:

    Ciao Gioele, ho acquistato da te a gennaio la Vanda in foto. Ho posizionato vicino alla pianta un umidificatore a vapore freddo per creare (almeno ci provo) un po’ delle condizioni ottimali per essa. Ho fatto una scelta adeguata o era meglio umidità calda? Le tillandsie appese sotto non sembrano tuttavia avere grossi benefici dall'umidificatore. Grazie per l’attenzione. Arrivederci nella tua meravigliosa Serra.
    Gioele_Porrini
    Risponde l'esperto
    Gioele Porrini

    Buongiorno, 
    l'umidità dell'umidificatore va benissimo.
    La temperatura ambientale e l'umidità sono due parametri diversi.
    Creare un vapore caldo spesso è innaturale perché in natura, quando ci si trova in presenza di vapore acqueo, questo è quasi sempre legato a nuvole, pioggia o cascate, difficilmente si hanno condizioni termali in cui il vapore è caldo.
    Quindi direi che va bene.

    Gioele Porrini
    founder of Varesina Orchidee

  • Orchidea Vanda: come recuperarla?

    Il 27/03/2019, Dora di Ascoli Satriano chiede:

    Salve, come posso recuperare questa orchidea? Era la vanda coerulea, detta l'orchidea blu, dopo che mio figlio me la praticamente distrutta, vi prego ditemi che c’è qualche possibilità!
    Gioele_Porrini
    Risponde l'esperto
    Gioele Porrini

    Buongiorno,
    no purtroppo non c è più niente da fare.
    La gemma apicale è l'organo responsabile della formazione delle nuove foglie e dei nuovi germogli.
    Purtroppo la gemma è completamente marcita, mi dispiace.

    Per qualsiasi dubbio o consultazione o per reperire i materiali di coltivazione la invitiamo a visitare il nostro sito web www.varesinaorchidee.it o iscriversi alla nostra pagina Facebook Varesina Orchidee, per gli amanti del Tropicale. 

    Gioele Porrini
    founder of Varesina Orchidee

  • Orchidea Vanda: foglia gialla alla base, devo staccarla?

    Il 26/03/2019, Renza di Legnano chiede:

    La mia orchidea Vanda sta ingiallendo una foglia all'attaccatura, sta anche annerendo. Devo staccarla subito? Che altro fare? Premetto che non ho mai bagnato le foglie.
    Gioele_Porrini
    Risponde l'esperto
    Gioele Porrini

    Buongiorno, 
    le orchidee Vanda, come tutte le orchidee monopodiali, crescono in una direzione prevalente formando nuove foglie a scapito delle vecchie che ingialliscono, si seccano e muoiono.
    Quando le foglie vecchie (quelle alla base) si seccano e muoiono è abbastanza normale; una vanda in avanzata età difficilemente conserva tutte le foglie in buono stato; spesso le più vecchie vengono perse.

    Ha bisogno di tanta luce in estate e di essere posizionata fuori, sotto una rete ombreggiante.

    Per qualsiasi dubbio o consultazione o per reperire i materiali di coltivazione la invitiamo a visitare il nostro sito web www.varesinaorchidee.it o iscriversi alla nostra pagina Facebook Varesina Orchidee, per gli amanti del Tropicale. 

    Gioele Porrini
    founder of Varesina Orchidee

  • Orchidea vanda: che malattia ha?

    Orchidea vanda: che malattia ha?

    Il 25/03/2019, Davide di San Pietro in Casale chiede:

    Avevo visto persone su questo portale con lo stesso problema all'orchidea vanda e ho constatato che si può trattare di fusarium ma, non avendo patentino per fungicida ho provato con un fungicida a base di rame (l'unico che ho) detto questo volevo chiedere se ci fosse qualche soluzione e soprattutto se la mia supposizione è corretta o sbagliata riguardo a fusarium. Grazie in anticipo della risposta.
    Gioele_Porrini
    Risponde l'esperto
    Gioele Porrini

    Buongiorno,
    le fusariosi sono spesso tracheomicosi, sono cioè attacchi fungini che colpiscono le trachee (i vasi conduttori della linfa).
    In questo caso però sembra che il problema non sia un fungo ma una mancanza generale di luce e acqua.
    Nel caso delle Vanda è abbastanza comune che perdano le foglie basali in caso di poca luce e acqua, soprattutto alla fine dei mesi invernali che sono i più critici.
    Purtroppo però le immagini non sono sufficientemente esaustive per poter fare una diagnosi certa.

    Per qualsiasi dubbio o consultazione o per reperire i materiali di coltivazione la invitiamo a visitare il nostro sito web www.varesinaorchidee.it o iscriversi alla nostra pagina Facebook Varesina Orchidee, per gli amanti del Tropicale.

    Gioele Porrini
    founder of Varesina Orchidee

  • Orchidea vanda: posso usare un fertilizzante liquido?

    Orchidea vanda: posso usare un fertilizzante liquido?

    Il 15/03/2019, Daniela di Vigonza (PD) chiede:

    Buongiorno, avendo altre orchidee in vaso ho acquistato un fertilizzante liquido, che dò ogni 2 settimane per immersione. Posso darlo anche all'orchidea Vanda? Devo immergere solo le radici o anche le foglie? Grazie.
    Gioele_Porrini
    Risponde l'esperto
    Gioele Porrini

    Buongiorno,
    si! La modalità di somministrazione del concime non cambia.
    Il concime è assorbito sia a livello fogliare che radicale.
    Può quindi somministrare tranquillamente il suo fertilizzante tramite immersione completa della pianta (radici e foglie) oppure tramite nebulizzazione

    Per qualsiasi dubbio o consultazione o per reperire i materiali di coltivazione la invitiamo a visitare il nostro sito web www.varesinaorchidee.it o iscriversi alla nostra pagina Facebook Varesina Orchidee, per gli amanti del Tropicale.

    Gioele Porrini
    founder of Varesina Orchidee

  • Orchidea Vanda: radici secche, quando bagnare?

    Il 18/02/2019, Cecilia di Padova chiede:

    Salve! Mi hanno regalato in orchidea Vanda che stava in caso di vetro, ho tirato subito fuori la pianta e l'ho appesa alla finestra. Purtroppo mi sono accorta subito che le radici sono già molto secche (non tutte ma molte) sopratutto le ultime parti in basso. Devo trattare la mia orchidea in modo particolare? Ho seguo le istruzioni del bagnarla/vaporizzarla un paio di volte a settimana in inverno?? Grazie
    Gioele_Porrini
    Risponde l'esperto
    Gioele Porrini

    Buongiorno,
    le Vanda sono orchidee originarie della Thailandia dove vivono in foreste calde e umide e dove piove praticamente tutti i giorni.

    In estate vanno nebulizzate/bagnate due volte al giorno mattino e sera; in inverno invece, a seconda di quanto caldo è l'ambiente dove vengono coltivate, si possono bagnare a giorni alterni. L'ideale è fuori in posizioni semiombreggiata, non in ombra totale altrimenti poi non fiorirà.

    In inverno la finestra in assoluto la più luminosa e non schermata. 
     
    Per qualsiasi dubbio o consultazione o per reperire i materiali di coltivazione la invitiamo a visitare il nostro sito web www.varesinaorchidee.it o iscriversi alla nostra pagina Facebook Varesina Orchidee, per gli amanti del Tropicale.

    Gioele Porrini
    founder of Varesina Orchidee

  • Orchidea vanda con macchie: da cosa dipendono?

    Orchidea vanda con macchie: da cosa dipendono?

    Il 12/02/2019, Veronica di Belluno chiede:

    Oggi mi hanno regalato questa orchidea Vanda ma ha queste macchie e non so cosa siano... A cosa sono dovute?
    Gioele_Porrini
    Risponde l'esperto
    Gioele Porrini

    Buongiorno,
    le Vanda sono orchidee originarie della Thailandia dove vivono in foreste calde e umide e dove piove praticamente tutti i giorni.

    • In estate vanno nebulizzate/bagnate due volte al giorno, mattino e sera; l'ideale è fuori in posizioni semi-ombreggiata, non in ombra totale altrimenti poi non fiorirà.
    • In inverno invece, a seconda di quanto caldo è l'ambiente dove vengono coltivate, si possono bagnare a giorni alterni. Vanno posizionate nella finestra in assoluto più luminosa e non schermata.

    Le macchie in foto sono probabilmente assimilabili a un fungo ma di solito non c'è da preoccuparsi. 
    Le Vanda sono piante a crescita piuttosto lenta e nel corso della loro lunga carriere difficilmente si conservano sempre totalmente sane, qualche macchiolina c'è sempre.
    Bisogna però monitorare bene lo stato di avanzamento: se le macchie peggiorano e si ingrandiscono allora bisogna intervenire.

    Per qualsiasi dubbio o consultazione o per reperire i materiali di coltivazione la invitiamo a visitare il nostro sito web www.varesinaorchidee.it o iscriversi alla nostra pagina Facebook Varesina Orchidee, per gli amanti del Tropicale. 

    Gioele Porrini
    founder of Varesina Orchidee

  • Orchidea Vanda: livello di umidità ideale?

    Orchidea Vanda: livello di umidità ideale?

    Il 10/02/2019, Maria Rosaria di Bari chiede:

    Ho acquistato a Natale 3 vanda (le cercavo da quasi 10 anni) in vaso che ho provveduto a trasferire in altri molto più grandi per meglio arieggiare le radici. Ho inserito nei vasi un termostato per la temperatura e umidità. Il dubbio che ho è per l'umidità: che percentuale devo rispettare? Non trovo riscontro in nessun manuale, può aiutarmi?
    Gioele_Porrini
    Risponde l'esperto
    Gioele Porrini

    Buongiorno,
    Le Vanda sono orchidee originarie delle regioni umide e piovose e calde della Thailandia, della Cambogia e della Malesia. Amano caldo umido e tanta luce.
    La percentuale di umidità ideale va dal 65% al 85%.
    In estate si bagnano mattino e sera, in inverno si possono bagnare a giorni alterni così da evitare che si disidratino troppo.
     
    Per qualsiasi dubbio o consultazione o per reperire i materiali di coltivazione la invitiamo a visitare il nostro sito web www.varesinaorchidee.it o iscriversi alla nostra pagina Facebook Varesina Orchidee, per gli amanti del Tropicale.
     

    Gioele Porrini
    founder of Varesina Orchidee

  • Orchidea vanda: consigli sulla concimazione?

    Il 05/02/2019, Marcello di Roma chiede:

    Buonasera, volevo qualche consiglio riguardo le concimazioni delle vanda. Vale sempre la regola di concimare ogni tre annaffiature? Oppure dovendole innaffiare molto frequentemente è meglio concimare una volta a settimana? E come dose? 2 gr. a litro? Grazie mille.
    Gioele_Porrini
    Risponde l'esperto
    Gioele Porrini

    Buongiorno,
    la regola della concimazione una volta ogni tre innaffiature va bene, con più spesso si innaffia con più spesso si concima, non è un problema.
    In quanto alla dose, se si concima ogni tre innaffiature va bene la dose di 2 gr. a litro per le Vanda, oppure si può concimare a ogni bagnatura con mezza dose (1 gr a litro).
     
    Per qualsiasi dubbio o consultazione o per reperire i materiali di coltivazione la invitiamo a visitare il nostro sito web www.varesinaorchidee.it o iscriversi alla nostra pagina Facebook Varesina Orchidee, per gli amanti del Tropicale.

    Gioele Porrini
    founder of Varesina Orchidee

  • Orchidea Vanda: fiori gialli e secchi, perchè?

    Il 13/01/2019, Fabiana di Brescia chiede:

    Buongiorno! Scrivo perché ho da circa un mese un'orchidea vanda a cui ho dato da bere in immersione una volta alla settimana. È in casa appesa al soffitto con parecchia luce a disposizione; temperatura 18-20 gradi. All'improvviso i fiori hanno iniziato ad ingiallire, seccare e poi cadere. Il nuovo piccolo stelo con bocciolo si sta seccando. Vedi foto. Perché? Non capisco se ho esagerato con l'acqua o se, al contrario, ha sete. Grazie per le vostre risposte!
    Gioele_Porrini
    Risponde l'esperto
    Gioele Porrini

    Buongiorno,
    le Vanda sono orchidee da caldo, vengono dalla Thailandia, da regioni umide e piovose.
    Bagnare una volta alla settimana può non essere sufficiente perché, non avendo substrato, le radici si seccano velocemente. 
    Il fatto invece che i fiori si seccano è normale: la fioritura, una volta esaurito il suo tempo, termina.

    Per ogni dubbio o consultazione può visitare il nostro sito web www.varesinaorchidee.it. 

    Gioele Porrini
    founder of Varesina Orchidee

  • Orchidea Vanda: come prendersene cura?

    Il 31/12/2018, Carla di Quartu S.Elena chiede:

    Per Natale mi hanno regalato un'orchidea Vanda, come devo curarla? Esposizione, innaffiature. È bellissima. Grazie per i consigli
    Gioele_Porrini
    Risponde l'esperto
    Gioele Porrini

    Gentile Carla,
    le Vanda sono orchidee originarie della Thailandia, da regioni calde e umide.
    Vanno innaffiate praticamente tutti i giorni perchè, non avendo substrato, si asciugano velocemente. 
    In estate vanno collocate fuori in posizioni molto illuminate senza però esporle al sole diretto che può bruciare le foglie, e vanno bagnate due volte al giorno, mattino e sera.
    In inverno vanno collocate nella posizione più luminosa possibile e bagnate solo quando sono asciutte
    Sono piante da caldo, amano temperature con minime notturne di 17 gradi o più.
    Molto importante la circolazione d'aria.

    Per ogni dubbio o consultazione può visitare il nostro sito web www.varesinaorchidee.it, o iscriversi alla nostra pagina facebook Varesina Orchidee, per gli amanti del Tropicale.

    Cordialmente

    Gioele Porrini 
    founder of Varesina Orchidee

  • Orchidea Vanda, come e quando innaffiare?

    Orchidea Vanda, come e quando innaffiare?

    Il 22/11/2018, Camilla di Sesto Fiorentino chiede:

    Buongiorno, volevo sapere se la mia orchidea sta bene, ogni quanto la devo bagnare fiorita? Perché mi è stato consigliato 2 volte a settimana, ma mi sembra troppo! Era nel vaso di vetro ma io l'ho tolta! Grazie.
    Gioele_Porrini
    Risponde l'esperto
    Gioele Porrini

    Gentile Camilla,
    le Vanda sono orchidee originarie della Thailandia e del Laos, regioni umide e molto piovose.
    Per questo motivo vivono senza terra e hanno le radici completamente esposte all'aria e alla luce.
    In estate va bagnata tutti i giorni mattino e sera, portata fuori in piena luce riparata solo da un leggero ombreggiante. 
    In inverno, se la temperatura in casa supera i 20 gradi, va bagnata due volte alla settimana; altrimenti può vaporizzare tutta la pianta ogni due giorni e immergerla nella vasca da bagno una volta alla settimana. 

    Gioele Porrin

  • Orchidea Vanda con macchie nere su alcune foglie: cos'è successo?

    Orchidea Vanda con macchie nere su alcune foglie: cos'è successo?

    Il 03/10/2018, Paola di Gubbio (PG) chiede:

    buongiorno, vi scrivo per sapere cosa ha la mia orchidea vanda: da qualche giorno due foglie (vedi foto) presentano delle macchie nere. A me sembrano delle bruciature ma non capisco come sia successo perchè per tutta l'estate e stata nel suo vaso di vetro davanti una finestra ma sempre con la tenda tirata. Cosa può essere successo? Può essere una malattia? Grazie Paola
    Giancarlo_Pozzi
    Risponde l'esperto
    Giancarlo Pozzi

    Buongiorno,
    sono funghi, le Vanda vogliono tantissima luce, 35-40.000 lux, Phalaenopsis 10-12.000 lux; in estate mezza giornata di sole diretto poi sole diretto sempre.

    Con tanta luce sono fiorifere, robuste e resistenti alle malattie; con luce insufficiente non fioriscono, sono deboli e si ammalano facilmente.

    Giancarlo Pozzi

  • È possibile salvare questa orchidea Vanda trovata così?

    È possibile salvare questa orchidea Vanda trovata così?

    Il 14/08/2018, Silvia di Roè Volciano chiede:

    Buongiorno, avrei bisogno della vostra preziosa esperienza e del vostro altrettanto prezioso consiglio per poter salvare questa Vanda trovata a terra vicino ad un cassonetto. Mi piange il cuore lasciarla morire se solo c'è una possibilità di poterle dare un mano a riprendersi. Secondo voi c'è speranza? Sono una vostra grande Fan, so che mi consiglierete per il meglio. Grazie mille Silvia
    Giancarlo_Pozzi
    Risponde l'esperto
    Giancarlo Pozzi

    È malmessa, quando sono così sono deboli sono facilmente aggredibili da ogni malattia e possono contagiare altre piante. Tanta luce e tanta umidità se spunta un abbozzo di radice si salva.

    Giancarlo Pozzi

  • Orchidea Vanda con macchie gialle sulle foglie: cosa fare?

    Orchidea Vanda con macchie gialle sulle foglie: cosa fare?

    Il 15/06/2018, Francesca di Minturno chiede:

    Buonasera. Ho questa Vanda da una settimana. Per i primi due giorni è stata esposta dalle 6 alle 10 del mattino al sole. Poi ritirata in casa perché ha iniziato a macchiarsi. Sono scottature oppure un attacco fungino o parassitario. Come debbo comportarmi? Grazie?
    Giancarlo_Pozzi
    Risponde l'esperto
    Giancarlo Pozzi

    Buongiorno.
    sono scottature, le Vanda vanno bene con mezza giornata di sole diretto ma dev'essere graduale cioè da aprile, non da giugno. Deve disinfettare le lesioni con un fungicida perché da lì possono entrare diversi problemi.

    Giancarlo Pozzi

  • Orchidea vanda con foglie che appaiono un po' rovinate: cosa posso fare?

    Orchidea vanda con foglie che appaiono un po' rovinate: cosa posso fare?

    Il 04/06/2018, Julka di Pordenone chiede:

    Buongiorno e grazie per l'attenzione. Vorrei chiedere secondo voi, cos'ha questa Vanda, mi sembra che le foglie siano un po' strapazzate, eppure ha radici in crescita e due keiki, potrebbe essere che si è disidratata perché la settimana scorsa ho solo nebulizzato le radici, anziché immergere in acqua? Cosa posso fare? Grazie mille e buona giornata. Cordiali saluti.
    Giancarlo_Pozzi
    Risponde l'esperto
    Giancarlo Pozzi

    Buongiorno,
    potrebbe essere, vuole tantissima luce e in estate tanta acqua tutte le mattine e concimata spesso.

    Giancarlo Pozzi

  • Orchidea Vanda: devo assentarmi per una settimana, come fare?

    Il 24/05/2018, Julka di Pordenone chiede:

    Buongiorno, vorrei chiedere come posso fare con la mia Vanda dovendo assentarmi per circa una settimana. Grazie mille.
    Giancarlo_Pozzi
    Risponde l'esperto
    Giancarlo Pozzi

    Buongiorno,
    le Vanda in estate vanno bagnate abbondantemente tutte le mattine, dovrebbe trovare qualcuno che lo faccia.

    Giancarlo Pozzi

  • Orchidea Vanda con radici secche ha perso qualche foglia: cosa fare?

    Orchidea Vanda con radici secche ha perso qualche foglia: cosa fare?

    Il 10/03/2018, Elena di San lorenzo al mare chiede:

    Buongiorno. Mi rivolgo a lei come esperto di orchidee perché ho la mia vanda che ho acquistato e tenuto ormai da circa 10 anni sempre nel vaso di vetro bagnando e dandole concime apposito come da regole diciamo. Fino allo scorso giugno tutto bene, fioriva 2 volte l'anno proprio e giugno e dicembre. Ora però le radici sotto si sono seccate e ogni volta che provavo a Bagnarla nei mesi passati perdeva una foglia da sotto fino a ridursi a mezzo fusto...non so se si vede dalla foto. La sto vaporizzando con lo spruzzo ma non so più che fare. Le radici sembrano morte ma da sopra continua a fare foglie nuove. Spero possa aiutarmi. Grazie. Elena
    Giancarlo_Pozzi
    Risponde l'esperto
    Giancarlo Pozzi

    Va tolta dal vaso e appesa, tutta la parte vecchia va tolta, disinfettata con fungicida e se è ancora sana nella parte alta potrebbe salvarsi
    Dal libro ORCHIDEE, STORIE & PERSONAGGI, pag 276, € 13,77 acquistabile su amazon.it:

    Ibridi di Vanda

    Oggi sono disponibili molti ibridi del tipo Vanda coerulea in tantissimi colori e durano molto, quasi come le Phalaenopsis, inoltre sono rifiorenti, cioè possono fiorire più volte nell'arco dell'anno.

    Vogliono molta luce, d'estate anche mezza giornata di sole diretto. Si coltivano appese con le grosse e robuste radici bianche che penzolano nell'aria e l'insieme di pianta, fiori e radici è di notevole bellezza. Le radici all'aria asciugano velocemente e vanno bagnate frequentemente, in estate tutte le mattine, in inverno, con poca luce, ogni 10-15 giorni, la bagnatura deve essere abbondante, con la doccia oppure immergendo le radici, in inverno è bene evitare di bagnare le foglie.

    Le radici sono bianche ed in estate hanno una bella punta verde, in autunno, man mano che le giornate si accorciano, la punta verde si riduce fin quasi a sparire, man mano che la punta verde comincia a ridursi si riducono le bagnature; in inverno, quando la punta verde si riduce a un puntino, si bagna pochissimo. in primavera si riprendono le bagnature con l’allungarsi della punta verde delle radici.

    Da qualche anno, gli olandesi, hanno cominciato a coltivare le Vanda industrialmente e hanno trovato il modo di semplificarne la coltivazione casalinga
    Le piante vengono poste in grandi vasi cilindrici di vetro, d’estate si mette acqua nel vaso finché copre le radici, quando le radicinon fanno più bollicine si toglie l’acqua dal vaso. Questa operazione in estate si fa 2-3 volte alla settimana, in inverno ogni 15 giorni

    Il vantaggio di questo sistema è che in questo modo le piante si possono appoggiare su un tavolo e nel vaso di vetro indubbiamente l'effetto è bellissimo, gli svantaggi sono che nel vaso non circola l'aria e le radici ne possono risentire, poi quando si bagna nel vaso restano gli aloni sul vetro ed il vaso va pulito. 

    Giancarlo Pozzi

  • Orchidea Vanda che non fiorisce da due anni: qual è il problema?

    Il 14/02/2018, Cinzia di Mazze' chiede:

    Buongiorno, ho avuto il piacere di conoscerla al Castello di Masino anni fa... ho un problema con la mia Vanda: non mi rifiorisce da 2 anni. Durante i mesi caldi la porto all'esterno appesa sotto un grande salice e le spruzzo tutti i giorni le foglie e le radici. Quando comincia il primo freddo la porto in casa a 20/22 °. Durante questi mesi la immergo e spruzzo le foglie 1 volta alla settimana ed ogni 15 giorni la concimo (cosa che faccio anche in estate). Ha 2 figlioletti e mi mette foglie nuove...ma non fuori! Dov'è l'errore? Grazie 1000... ci vediamo a Masino in primavera.
    Giancarlo_Pozzi
    Risponde l'esperto
    Giancarlo Pozzi

    Questo brano è tratto dal libro ORCHIDEE, STORIE & PERSONAGGI:

    Ibridi di Vanda

    Oggi sono disponibili molti ibridi del tipo Vanda coerulea in tantissimi colori e durano molto, quasi come le Phalaenopsis, inoltre sono rifiorenti, cioè possono fiorire più volte nell'arco dell'anno. 
    Vogliono molta luce, d'estate anche mezza giornata di sole diretto. Si coltivano appese con le grosse e robuste radici bianche che penzolano nell'aria e l'insieme pianta, fiori e radici è di notevole bellezza. Le radici all'aria asciugano velocemente e vanno bagnate frequentemente, in estate tutte le mattine, in inverno, con poca luce, ogni 10-15 giorni, la bagnatura deve essere abbondante, con la doccia oppure immergendo le radici, in inverno è bene evitare di bagnare le foglie. Le radici sono bianche ed in estate hanno una bella punta verde, in autunno man mano che le giornate si accorciano la punta verde si riduce fin quasi a sparire, man mano che la punta verde comincia a ridursi si riducono le bagnature, in inverno, quando la punta verde si riduce a un puntino, si bagna pochissimo, in primavera si riprendono le bagnature con l’allungarsi della punta verde delle radici.
    Da qualche anno gli olandesi hanno cominciato a coltivare le Vanda industrialmente e hanno trovato il modo di semplificarne la coltivazione casalinga. 
    Le piante vengono poste in grandi vasi cilindrici di vetro, d’estate si mette acqua nel vaso fin che copre le radici, quando le radici non fanno più bollicine si toglie l’acqua dal vaso. Questa operazione in estate si fa 2-3 volte alla settimana, in inverno ogni 15 giorni. 
    Il vantaggio di questo sistema è che in questo modo le piante si possono appoggiare su un tavolo e nel vaso di vetro indubbiamente l'effetto è bellissimo, gli svantaggi sono che nel vaso non circola l'aria e le radici ne possono risentire, e poi quando si bagna nel vaso restano gli aloni sul vetro ed il vaso va pulito.

    Giancarlo Pozzi

  • Orchidea vanda con macchie sulle foglie: cos'è e come devo trattarla?

    Orchidea vanda con macchie sulle foglie: cos'è e come devo trattarla?

    Il 29/01/2018, Paola di Cherasco chiede:

    Buongiorno. Ho notato queste macchie su 4 foglie centrali della mia orchidea Vanda. È un fungo? O altro? Come la devo trattare? Al momento l'ho allontanata dalle altre Orchidee, perché non sapendo non voglio rischiare di contagiare le altre. Grazie infinite!
    Fabio_DiGioia
    Risponde l'esperto
    Fabio Di Gioia

    Salve gentilissima Paola.
    Le piccole macchie che nota sulla foglie della sua orchidea, sono attribuibili ad un fungo che in questo caso probabilmente si è sviluppato a seguito del fatto che la pianta è stata bagnata troppo e si è venuta a creare una condizione di eccesso idrico del suolo.

    Quindi il fatto di aver allontanato l'orchidea dalle altre è un buon metodo per evitare che anche orchidee vengano attaccate dallo stesso fungo.

    Tra gli altri interventi da dover mettere a punto, vi è quello di cercare di eliminare le foglie ammalate, le quali andranno opportunamente distrutte o al limite bruciate per evitare la diffusione della patologia fungina, dopodichè è necessario che lei sospenda l'irrigazione della pianta e faccia asciugare il suolo fin troppo bagnato. 

    Per quanto riguarda le bagnature, le consiglio nel futuro di distribuire acqua finemente nebulizzata distribuita almeno ogni 4/5 giorni cercando di creare un ambiente il più possibile umido, ma evitando i ristagni di umidità che possono favorire lo sviluppo di nuovo delle malattie fungine.
    Ringraziandola della domanda, la saluto cordialmente.

    Fabio Di Gioia
  • Orchidea Vanda: è possibile far crescere nuove radici?

    Il 09/01/2018, Daniela di Erba chiede:

    Buonasera, ho acquistato su eBay un'orchidea Vanda; è piccola con solo una radice lunga circa 7 cm. C'è qualche metodo per far crescere nuove radici? Grazie mille
    Giancarlo_Pozzi
    Risponde l'esperto
    Giancarlo Pozzi

    Buongiorno,
    tanta, tanta, tanta luce; se è molto piccola ci vogliono diversi anni (anche 6-7) per diventare adulta.

    Giancarlo Pozzi

  • Orchidea Vanda con ramo sfiorito e che ha perso diverse foglie: cosa fare?

    Orchidea Vanda con ramo sfiorito e che ha perso diverse foglie: cosa fare?

    Il 30/11/2017, Manuela di Alpignano (TO) chiede:

    Gentile Signor Giancarlo, la seguo da un po' e La ringrazio per gli innumerevoli consigli che da sulla coltivazione delle orchidee, da appassionata ma inesperta apprezzo molto il Suo lavoro e la passione che ci mette. Avrei bisogno di aiuto per una Vanda acquistata a inizio novembre, come può vedere dalle foto è in un grosso vaso di vetro; mi hanno consigliato di vaporizzarla molto ma data la stagione ho pensato fosse meglio farlo ogni 3/4 giorni. Non avendo gli strumenti giusti faccio così: la tiro fuori dal vaso, bagno le radici e le foglie con lo spruzzino, la faccio scolare un po' e rimetto in vaso (verifico che le foglie non abbiano acqua nell'attaccatura). Un ramo di fiori è già del tutto sfiorito e seccato e purtroppo ha perso diverse foglie, alla base, apparentemente sane e anche alcune radici. Non la vedo per nulla in forma e ho paura che stia deperendo velocemente. In realtà a parte essere tutta fiorita e a non perdere le foglie, non era tanto più in forma appena acquistata. Come faccio a recuperarla? Ho acquistato una luce led, va bene tenerla accesa per 12 ore/giorno e diminuire le bagnature a una ogni 15 giorni per immersione? La ringrazio infinitamente spero di essere in tempo per salvarla. Il 01/12/2017 Manuela chiede: Grazie per la risposta, non ho però chiarito il dubbio su ogni quanti giorni bagnarla per immersione (va bene finché fa le bollicine?) e quanto nebulizzarla per creare la giusta umidità. Le radici sono quasi completamente secche, credo sia molto disidratata. Cosa mi consiglia di fare? Spero che a breve faccia nuove radici verdi. Grazie
    Giancarlo_Pozzi
    Risponde l'esperto
    Giancarlo Pozzi

    Buongiorno,
    vanno bene 12 ore di luce, il led dovrebbe essere 2/3 luce fredda e 1/3 luce calda e l'intensità 40.000 lux; meglio appese con le radici all'aria che nel vaso di vetro.

    Può trovare altre informazioni dal libro "Orchidee, stoire & personaggi", da pag 276, acquistabile su amazon.it.
    Eccone un breve estratto:

    Orchidee Vanda

    Alcune delle orchidee più spettacolari appartengono a questo genere, originarie dell’Asia tropicale.
    Si dividono in 2 gruppi:

    1. a foglie cilindriche: ha bisogno del sole diretto sempre;
    2. a foglie a forma di cinghia: necessita di mezza giornata di sole diretto in estate. 

    Alcune specie, come le Vanda coerulea e sanderiana ed i loro ibridi, che poi sono quelli commercialmente più diffusi, vanno coltivate appese con le radici a ciondoloni all’aria, poiché non sopportano di avere le radici “costrette” in un vaso. Mentre molte altre specie si coltivano bene in vaso.

    Giancarlo Pozzi 

    Il 04/12/2017 Giancarlo Pozzi risponde:

    Si è conciata, nei vasi di vetro non ho esperienza diretta, segua le indicazioni degli olandesi, senza vetro è sicuramente meglio.
    Mi sono accorto ora che nell'altra risposta non si è "incollata" la seconda parte del brano, eccola:

    Ibridi di Vanda

    Oggi sono disponibili molti ibridi del tipo Vanda coerulea in tantissimi colori e durano molto, quasi come le Phalaenopsis, inoltre sono rifiorenti, cioè possono fiorire più volte nell'arco dell'anno.

    Vogliono molta luce, d'estate anche mezza giornata di sole diretto. Si coltivano appese con le grosse e robuste radici bianche che penzolano nell'aria e l'insieme di pianta, fiori e radici è di notevole bellezza. Le radici all'aria asciugano velocemente e vanno bagnate frequentemente, in estate tutte le mattine, in inverno, con poca luce, ogni 10-15 giorni, la bagnatura deve essere abbondante, con la doccia oppure immergendo le radici, in inverno è bene evitare di bagnare le foglie.

    Le radici sono bianche ed in estate hanno una bella punta verde, in autunno, man mano che le giornate si accorciano, la punta verde si riduce fin quasi a sparire, man mano che la punta verde comincia a ridursi si riducono le bagnature; in inverno, quando la punta verde si riduce a un puntino, si bagna pochissimo. in primavera si riprendono le bagnature con l’allungarsi della punta verde delle radici.

    Da qualche anno, gli olandesi, hanno cominciato a coltivare le Vanda industrialmente e hanno trovato il modo di semplificarne la coltivazione casalinga
    Le piante vengono poste in grandi vasi cilindrici di vetro, d’estate si mette acqua nel vaso finché copre le radici, quando le radici non fanno più bollicine si toglie l’acqua dal vaso. Questa operazione in estate si fa 2-3 volte alla settimana, in inverno ogni 15 giorni

    Il vantaggio di questo sistema è che in questo modo le piante si possono appoggiare su un tavolo e nel vaso di vetro indubbiamente l'effetto è bellissimo, gli svantaggi sono che nel vaso non circola l'aria e le radici ne possono risentire, poi quando si bagna nel vaso restano gli aloni sul vetro ed il vaso va pulito. 

    Giancarlo Pozzi

  • Consigli sulla cura dell'orchidea Vanda? Quando devo annaffiarla?

    Consigli sulla cura dell'orchidea Vanda? Quando devo annaffiarla?

    Il 27/10/2017, Virginia di Arzano, Napoli chiede:

    Buongiorno, ho difficoltà con questa Vanda, cosa posso fare? Ho usato il Previcur energy 7 giorni fa, mettendola in ammollo per un'ora; adesso non so cosa fare. Grazie per i preziosi consigli, possiedo più di 60 orchidee ma con questa Vanda non so cosa fare.
    Giancarlo_Pozzi
    Risponde l'esperto
    Giancarlo Pozzi

    Le Vanda vogliono moltissima luce, in estate mezza giornata di sole diretto.

    Vanno bagnate molto quando le radici hanno la punta verde, in estate tutte le mattine abbondantemente, in autunno con il diminuire della luce la punta verde delle radici si riduce e si riducono le bagnature, in inverno la punta verde si riduce a un puntino e la si bagna pochissimo.
    Con l’aumentare della luce si allunga la punta verde delle radici, quindi si aumentano le bagnature.

    Giancarlo Pozzi

    Leggi anche "Il mondo delle orchidee" e "La mia passione per le orchidee", gli e-books di Giancarlo Pozzi, scaricabili gratuitamente dal nostro Portale!

  • Orchidea Vanda perde foglie: che fare?

    Orchidea Vanda perde foglie: che fare?

    Il 19/09/2017, Viviana di Verona chiede:

    Salve, vorrei sapere se si tratta di un fungo. La sto trattando con previcur energie da mesi ma credo non sia il farmaco corretto. Alla base ha sviluppato 2 keiki. In attesa di un vostro riscontro, porgo cordiali saluti. Viviana
    Giancarlo_Pozzi
    Risponde l'esperto
    Giancarlo Pozzi

    Quando la Vanda perde le foglie in mezzo potrebbe essere fusarium, un fungo vascolare molto difficile da combattere, servono fungicidi (OCTAVE o ENOVIT) molto costosi e acquistabili solo con patentino fitofarmaci.

    Cordiali saluti
    Giancarlo Pozzi

  • Vanda: orchidea con macchie marroni, che fare?

    Vanda: orchidea con macchie marroni, che fare?

    Il 11/09/2017, Liliana Miriam di Isola D. Scala chiede:

    Gentili esperti, La mia vanda che ha trascorso l'estate in giardino appesa all'ombra di un albero, presenta queste macchie brune che sembrano bruciature ed in più le foglie si sono sbiadite assumendo una colorazione giallastra. Cosa può essere successo e che posso fare per aiutarla? Grazie sin d'ora. Liliana
    Giancarlo_Pozzi
    Risponde l'esperto
    Giancarlo Pozzi

    Salve Liliana,

    premetto intanto che la Vanda è una delle orchidee più spettavolari, quindi complimenti.
    A prima vista sembrerebbe una scottatura da sole.

    Le Vanda sono tra le orchidee con maggior esigenza di luce e in estate possono stare mezza giornata al sole diretto evitando le ore centrali del giorno, più luce prendono e più saranno robuste e fiorifere.
    Devono però essere esposte al sole gradualmente da metà aprile, se è stata all'ombra e prende il sole di colpo, le foglie si ustionano.
    Se le radici sono in buono stato bisogna idratarla spruzzando frequentemente le foglie al mattino, (deve arrivare a sera con le foglie asciutte).

    Se invece le radici sono malmesse è un problema recuperarla.

    Buona giornata
    Giancarlo Pozzi