chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Siepe: Scopri le risposte dei nostri esperti

Leggi qui sotto tutte le domande sull’argomento e le risposte date dai nostri Esperti di Giardinaggio. Guarda i titoli qui sotto elencati e clicca sul titolo che più si avvicina all’argomento di tuo interesse. Una volta cliccato sul titolo potrai leggere, per intero, sia la domanda dell’appassionato che la risposta del nostro Esperto.

Buona lettura!

Scegli l'argomento di tuo interesse:

oppure

  • Siepe: consigli per crearne una molto alta?

    Il 15/01/2019, Francesco di Torino chiede:

    Buonasera. Ho necessità di una siepe molto alta perché la casa vicino alla mia è alta tre piani! Mi sapete consigliare una pianta che raggiunga in tempi brevi altezze considerevoli!! Grazie in anticipo
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Francesco.
    Sicuramente la pianta da siepe con effetto muro verde in breve tempo è il cipressocyoaris leylandii: è un sempreverde rapido nello sviluppo e non si ammala facilmente.
    Un'unica raccomandazione, stia attento a non metterli troppo vicini perché poi si soffocano e si svuotano.
    Si faccia consigliare da un vivaista serio.

    Le auguro buona giornata
    Kety Cialdi

    Leggi le altre risposte dell'esperto sulla SIEPE:

    Condividi su:

  • Consigli per creare una siepe: quali piante usare?

    Il 15/01/2019, Antonio di Taranto chiede:

    Salve, potete consigliarmi per piantare una siepe e delimitare un terreno agricolo con ulivi, magari una pianta da inserire nella terra senza radici col solo stelo o ramo che poi si crea da solo le radici. Non so se sono stato chiaro. Ringrazio anticipatamente.
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Antonio,
    le due cose, creare una siepe e farlo praticamente con delle taleen mi sembrano ardue perché, per quanto si possano fare le cose con cura, una talea può anche non prendere e nella migliore delle ipotesi la siepe potrebbe risultare a chiazze.

    L'unica pianta sul cui attecchimento potrei scommettere è il salice piangente ma non la direi pianta da siepe.
    Il mio consiglio è quello di reperire giovani pianticelle in vasetto che hanno un ottimo rapporto qualità prezzo e fare la sua siepe, di photinia, di eleagnus o di viburno lucido.

    Le auguro buona giornata
    Kety Cialdi 

    Leggi le altre risposte dell'esperto sulle SIEPI:

    Condividi su:

  • Quale siepe alta massimo 2 metri che produca frutti mi consigliate di piantare?

    Il 31/10/2018, Paolo di Viareggio chiede:

    Nella mia casa di campagna alla recinzione del giardino, fatta con pali di legno e rete metallica, vorrei mettere una siepe alta al massimo 2 metri fatta di arbusti che possono dare frutti e avere in autunno un bel fogliame. Pensavo ad aronia, nocciolo etc.. Potrebbero andare bene. Qualche proposta per una siepe mista di questo tipo? Grazie.
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Paolo,
    visto che la casa si trova al mare ed il clima è mite io valuterei anche, oltre alla splendida aronia ed al nocciolo, magari rosso, eugenia myrtifolia e psidium cattleianum. Qui a pistoia temono il gelo ma in Versilia dovrebbero resistere.
    Le auguro buona giornata,

    Kety Cialdi

    Leggi le altre risposte dell'esperto su SIEPE:

    Condividi su:

  • Siepe di 18 anni che sta seccando: cosa fare?

    Siepe di 18 anni che sta seccando: cosa fare?

    Il 27/09/2018, Marina di Vigonza PD chiede:

    Buongiorno, la mia siepe ha già 18 anni e da un po' alcune delle sue piante presentano questo rinsecchimento molto preoccupante. Che cosa dovrei fare secondo voi?
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Marina,
    vista l'età delle piante ed il grado di danneggiamento credo ci sia ben poco da fare se non togliere le piante malate e rimpiazzarle.

    Può tentare come extrema ratio un trattamento a base di rame ed antifungino da ripetere a protocollo diverse volte, per non lasciare nulla di intentato.

    Le auguro buona giornata

    Kety Cialdi

    Condividi su:

  • Quali piante ornamentali a crescita rapida consigliate per formare una siepe lunga?

    Quali piante ornamentali a crescita rapida consigliate per formare una siepe lunga?

    Il 27/08/2018, Riccardo di Castelnovo ne' monti chiede:

    Buongiorno, sono alla ricerca di idee per realizzare la siepe della mia futura casa. Premesso che sarà una siepe piuttosto lunga, vorrei, per contenere i costi, acquistare piantine piccole. La prima idea che ho avuto è stata quella di guardarmi attorno e vedere cosa hanno piantato i miei compaesani. Tra le più partisolari ho trovato la Pyracantha, molto bella e devorativa con le sue bacche colorate d'inverno, ma col "neo" di avere delle spine veramente dolorose!!! Continuando il mio giro di perlustrazione, ho poturo trovare una siepe molto bella, di cui allego foto. Vorrei chiedere al vostro esperto: di che pianta si tratta, se si riesce a moltiplicare per talea, e se è veloce nella crescia. Colgo l'occasione per chiedere qualche suggerimento al vostro esperto, per altre varietà (particolari) di piante da siepe. Naturalmente a crescita rapida, e magari decorative nella stagione fredda (abbastanza intensa dove abito io, circa -10/-15°C). Intanto vi ringrazio per la disponibilità ed il fantastico servizio di cui ci date possibilità di disporre. Cordiali saluti, Riccardo.
    Alberta_Ballati
    Risponde l'esperto
    Alberta Ballati

    Buongiorno,
    la pianta della siepe in foto è un Ilex, che si presta molto bene per questo tipo di coltivazione, è resistente a freddo e vento ed è sempreverde e non troppo "spinosa". Ci sono comunque molti altri tipi di arbusti che si possono prestare a questo uso, come Elaeagnus ebbingei, molte specie di Cotoneaster, anche se spoglianti, Evonimus, Viburnum, Berberis, anche se spinoso, Lauro e alloro, e alcune conifere come Chamaecyparis, Thuja e Taxus.

    Alberta Ballati

    Leggi le altre risposte dell'esperto su SIEPE:

    Condividi su:

  • Quali arbusti sempreverdi per siepe di 3 metri mi consigliate?

    Il 09/07/2018, Karla di San Biagio di Callalta (TV) chiede:

    Buongiorno, L'anno scorso ho piantato nel mio giardino due oleandri, uno bianco ed uno rosa, anche se mi piacciono moltissimo ed originalmente avevo pensato di fare tutta la bordura di oleandri, mi sono resa conto che forse la decisione era solo ignoranza perché magari sarebbe bello fare una bordura di arbusti dei fiori diversi. Mi interessa che siano sempreverdi e potrebbero fiorire anche in mesi diversi, l'altezza vorrei tenerla tra i 2.5-3 metri. Su internet ho trovato viburnum tinus, potrebbe consigliarmi altri che comunque siano semplici da tenere non soggetti a tante malatie ecc. Grazie
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Karla, 
    sono arbusti sempreverdi che fioriscono anche la photinia, il lauro, il viburnum lucidun, il pyracantha.
    Sono tutte piante robuste e con poche esigenze.
    Le auguro buona giornata

    Il 17/07/2018, Kety Cialdi risponde:

    Buonasera Karla,
    mi perdoni non avevo capito.
    Dunque arbusti che si prestino all'utilizzo come cespuglio singolo, mi vengono in mente appunto oleandri, rododendri, azalee, viburnum tinus, abelia; se vogliamo rimanere nei sempreverdi, hibiscus, buddleja, hydrangea paniculata, calycanthus, lagerstroemia se vanno bene anche spoglianti.
    Le valuti ed eventualmente mi ricontatti. 
    Distinti saluti

    Kety Cialdi

    Leggi le altre risposte dell'esperto su SIEPE:

    Condividi su:

  • Siepe sempreverde con crescita rapida e alta almeno 2 metri?

    Il 07/05/2018, Lidia di Palermo chiede:

    Salve, desideravo sapere quali sono le siepi che crescono meglio al caldo. Vivo a Bagheria (Pa) e mi piacerebbe una siepe bella e sempreverde con crescita rapida e altezza non inferiore ai 2 metri. Grazie per i consigli, saluti
    Alberta_Ballati
    Risponde l'esperto
    Alberta Ballati

    Buongiorno,
    si possono formare belle siepi con oleandri, in vari colori per creare un bell'effetto cromatico, o in un unico colore,
    oppure diverse specie di Eucalyptus, oppure Punica granatum, il melograno...

    Alberta Ballati

    Leggi le altre risposte dell'esperto su SIEPE:

    Condividi su:

  • Siepe con macchie secche all'interno: cosa fare per aiutarla?

    Il 07/04/2018, Manuela di Italia chiede:

    Ho una siepe che avrà dieci anni e chi viveva prima di noi in questo appartamento non so come e quanto le dedicavano del tempo per sistemarla. Ora ha delle chiazze alla interno tutte secche. Vederla così è un peccato, come posso farle riprendere vita?
    Alberta_Ballati
    Risponde l'esperto
    Alberta Ballati

    Buongiorno,
    non sarebbe male sapere la specie di pianta che forma la siepe per avere maggiori informazioni e quindi poter dare una risposta corretta....:-).

    Regola generale è comunque quella di effettuare una potatura per riportare la pianta in condizioni di vegetare dal basso e ridare forma alla siepe, e successivamente una buona concimatura, sempre che non ci siano eventi patologici in corso.

    Alberta Ballati

    Leggi le altre risposte dell'esperto su SIEPE:

    Condividi su:

  • Siepe di pyracantha: consigli per farla crescere correttamente?

    Il 11/03/2018, Andrea di Treviso chiede:

    Salve, vorrei fare una siepe utilizzando la Pyracantha, ho alcune domande: 1) a che altezza massima può arrivare? 2) è necessario prevedere dei sostegni per i primi anni? 3) dopo qualche anno riesce a sostenersi da sola ad una altezza di 4/5 mt? 4) se non la poto ai lati che ingombro ha sempre per una altezza di 4/5 mt? Grazie
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Andrea,
    dunque, la pyracantha cresce molto arrivando tranquillamente a diversi metri di altezza; velocità di accrescimento e rapporto altezza/ingombro dipendono molto dalle varietà.

    La Pyracantha orange glow, come alcune varietà di giallo, hanno un tronco più robusto e sin da piccole sviluppano più in altezza che in larghezzaGolden charme, mohave etc. sviluppano cespugli più bassi ma più folti.

    Su tutto poi gioca un ruolo determinante l'esposizione e ovviamente l'habitat in generale.

    Per quanto riguarda il sostegno, tutta la pyracantha viene venduta, almeno qui da noi, con un tutore adeguato.
    Le auguro buona giornata.

    Pyracantha: siepe ornamentale e barriera di protezione di malintenzionati

    Kety Cialdi

    Condividi su:

  • Siepe che in qualche mese si è sfoltita: cosa fare?

    Siepe che in qualche mese si è sfoltita: cosa fare?

    Il 16/01/2018, Marco di Frassineto Po chiede:

    Buongiorno vorrei chiedere a Voi che cosa può essere accaduto a questa siepe, che nel giro di qualche mese si è praticamente sfoltita dalle foglie e presumibilmente alcune di esse sono morte. Potreste aiutarmi? Grazie. Marco
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buonasera Marco,
    mi scuso per il ritardo nella risposta.
    Direi che le piante in foto sono morte; visto che quelle accanto non presentano lo stesso problema direi che potrebbe esserci stato qualcosa al colletto, la parte subito fuori terra della pianta, perché penso che anche la patina bianca che si vede nella seconda foto si sia formata dopo la morte della pianta.
    Le consiglio comunque di estirpare i soggetti morti e fare un paio di trattamenti a base di rame sulle piante rimaste.
    Le auguro buona serata,

    Kety Cialdi

    Leggi le altre risposte dell'esperto su SIEPE:

    Condividi su:

  • Quale siepe per evitare vespe, api e calabroni?

    Il 20/08/2017, Barbara di montefiore dell'aso chiede:

    Buongiorno vorrei recintare il mio giardino con delle siepi. Vorrei sapere quali sono le siepi che crescono in fretta e hanno bisogno di pochissima manutenzione. Il nostro problema principale è che abitiamo in campagna e d'estate siamo invasi da api, calabroni e soprattutto da vespe che fanno il nido ovunque, anche tra coppi e sottoterra. Mi servirebbe quindi un tipo di siepe che non attiri le vespe, potete aiutarmi?
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Barbara,
    dunque, limitare le api, che comunque non sono pericolose, è abbastanza semplice.
    Prediligono luoghi pieni di fiori quindi può dirigere la loro attenzione altrove o evitarla, rinunciando a piante con fioriture.
    Limitare vespe e calabroni è un'altra cosa, visto che fanno nidi ovunque e cercano luoghi dove vicino vi sia acqua.
    Comunque una siepe che non produca fiori può rappresentare un buon compromesso.

    Posso consigliarle:

    Le auguro buona serata

    Kety Cialdi 

    Condividi su:

  • Crescita della Siepe non omogenea

    Crescita della Siepe non omogenea

    Il 16/11/2016, Fabio di Roma chiede:

    Buongiorno, le scrivo perchè lo scorso maggio ho piantato nel mio giardino una siepe lunga circa 50 metri di viburno lucido. In questi mesi (quasi sei) la maggior parte delle piante sono quasi raddoppiate in altezza e sono sempre state verdi e rigogliose, tranne che su di un tratto lungo circa una decina di metri nel quale la crescita è stata quasi irrilevante ed inoltre le foglie fin da poche settimane dopo l'impianto tendono ad apparire di colore rosso. Le piante sono state acquistate e piantate tutte lo stesso giorno, utilizzando lo stesso procedimento. L'unica cosa che mi viene in mente è che la parte di siepe che presenta questo problema è più esposta al vento rispetto al resto; sarà forse questo il problema? Vi allego una foto. La ringrazio anticipatamente per il vostro aiuto. Fabio
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buonasera Fabio,
    il viburnum lucidum é una pianta robusta che noi coltiviamo tranquillamente all'aperto, quindi mi sembra improbabile che il mancato sviluppo di quel tratto di siepe sia da imputare al vento.
    Pensavo piuttosto al terreno: è tutto uguale o é possibile che in quel tratto ci sia qualcosa di diverso? Ad esempio del ristagno alle radici dovuto magari ad una diversa consistenza del terreno o magari in quel punto c'è un flusso di umidità indipendente dall'irrigazione.
    Provi a verificare questi aspetti. Resto a disposizione per altri chiarimenti.

    Buona serata.

    Kety Cialdi
    Vivaio Pollicirosa di Rare Piante

    Condividi su:

  • Come sostituire una siepe

    Come sostituire una siepe

    Il 04/11/2016, Cristina di Mezzane di Sotto Vr chiede:

    Buongiorno. Nel mio giardino ho questa siepe da 8 anni; ora il geometra, mio vicino, che ha costruito la casa, vuole che la tolga perchè le radici rovinano la guaina sottostante. Sotto c'è il mio garage, diciamo che quando è stato costruito io ho visto come una vasca di 30 cm ma non ricordo bene cosa devo fare? Ho bisogno di una siepe per la privacy. Grazie
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Signora Cristina buongiorno,

    dunque 30 cm per una vasca di contenimento non sono molti. La siepe, vista l'età ed il ruolo di riparare dagli occhi indiscreti, deve avere un'altezza significativa; il che mi fa pensare che anche l'apparato radicale sia ben sviluppato.
    Se non esistono motivi di rivalsa, il geometra parlerà a ragion veduta e per la salute della struttura interrata probabilmente togliere la siepe é la cosa migliore.

    Prenda tempo, valuti intanto una potatura significativa a fine inverno per procrastinare l'eventuale rimozione e se possibile recuperi da un capitolato le misure effettive della vasca, così da poter valutare meglio la tipologia di una nuova siepe.

    Le auguro una buona settimana.

    Kety Cialdi
    Vivaio Pollicirosa di Rare Piante

    Condividi su:

  • Ho una siepe di crataegus: come si coltiva e si cura questo arbusto ornamentale?

    Il 23/09/2016, Rossella di Pedicone chiede:

    Ho una siepe di crataegus in una zona a 900 m, esposta al sole, che sistematicamente viene infestata da afidi e forse da qualche fungo, perché le foglioline riportano macchie brune. Quando arriva in prossimità della fioritura, il fiorellino è come se si bruciasse. In solo un anno ho assistito ad una fioritura splendida, che non si è più ripetuta. Cosa posso fare?
    Alberta_Ballati
    Risponde l'esperto
    Alberta Ballati

    Gentile Rossella,

    la descrizione da lei fatta porterebbe ad individuare un attacco di tingide del biancospino, specie affine al crataegus.

    La lotta a questa malattia si può effettuare con prodotti a base di piretro, ad inizio estate.

    Sperando di aver risposto efficacemente alla sua domanda, le auguro una piacevole giornata.

    Alberta Ballati
    Vivaio Pollicirosa di Rare Piante

    Condividi su:

  • Mi sono imbattuto in una siepe spinosa che produce piccoli frutti: che varietà è?

    Mi sono imbattuto in una siepe spinosa che produce piccoli frutti: che varietà è?

    Il 13/09/2016, Antonio Panaccione di Roma chiede:

    Mi sono imbattuto in questa siepe spinosa che produce in questo periodo tanti frutti piccoli, ovali blu, simili ad un mirtillo. Cos'è? È commestibile il frutto? Grazie, Antonio
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Antonio,

    Direi che lei si è imbattuto in una siepe di prunus spinosa o prugnolo selvatico, appartenente alla famiglia delle Rosaceae. Si tratta di una pianta diffusissima sul nostro territorio. 

    Questo albero rappresenta un rifugio e una fonte di cibo per piccoli animali ed uccellini. Il prugnolo selvatico si pone anche come un prezioso elemento nel contesto della biodiversità e rappresenta una barriera naturale pressoché invalicabile, utilizzabile ad esempio per la creazione di siepi di confine.

    Presti attenzione ad ingerirne i frutti, perchè di norma sono commestibili, ma, non essendone certa, non mi sento di consigliarle in totale libertà di mangiarli. Mi raccomando: apprezzi la bellezza della pianta, ma non ne ingerisca i frutti! :)

    Buona giornata

    Kety Cialdi
    Vivaio Pollicirosa di Rare Piante

    Condividi su:

  • Che differenza c'è tra Ligustrum japonicum o chinensis? Per creare una siepe...

    Il 02/09/2016, Paolo di Crema chiede:

    Salve, sto scegliendo le piante per una siepe frangivista. Mi ero orientato sul Ligustrum. Volevo sapere se ci sono sostanziali differenze tra il Ligustrum Japonicum e il Ligustrum Sinensis. Ho letto che a seconda delle temperatura potrebbero perdere le foglie essendo dei "semi-sempreverdi"?? È vera questa cosa? (io abito in Lombardia). Ultima domanda, per una siepe frangivista, è corretto mantenere una distanza di 50 cm tra una pianta e l'altra? Grazie mille Paolo
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buonasera Paolo,

    a parte la dimensione della foglia maggiore nel Ligustrum 'japonicum', sostanzialmente la differenza tra i 2 ligustrum consiste proprio nel defogliare o meno durante l'inverno: il 'Chinensis' perde completamente la foglia e questo lo rende ovviamente più resistente alle basse temperature; lo 'Japonicum' é sempreverde e un po' meno resistente, ma non credo che la sua zona di residenza, Crema, possa costituire un problema da questo punto di vista.

    Per la sua siepe, le consiglierei non meno di 50 cm per il Ligustrum 'japonicum' mentre per il 'chinensis' si deve scendere a 40 cm.

    Un'ultima cosa. La cosa più ovvia sarebbe mettere a dimora piante piccole, con vaso dal diametro di 18 cm, che però non darà un pronto effetto e raggiungerà la sua pienezza in un paio di anni.

    Le auguro buona serata

    Kety Cialdi
    Vivaio Pollicirosa di Rare Piante

    Condividi su:

  • Sto realizzando una siepe doppia a macchie: quali arbusti mediterranei posso abbinare...

    Il 26/08/2016, Tino di Brancaleone chiede:

    Buonasera! Sto realizzando una siepe doppia informale a macchie (quindi su due file): ho messo a dimora dei pistacia lentiscus sulla fila dietro e sul davanti dei berberis darwinii. Mi chiedevo con quale arbusto sempreverde, da fiore o no, di tipo mediterraneo potrei continuare la siepe sulla doppia fila tale da abbinare ai primi due tipi di arbusti. Grazie anticipatamente per la risposta!
    vincenzo_maugeri
    Risponde l'esperto
    Vincenzo Maugeri

    Salve Tino,

    Il mio consiglio, visto che è una siepe a doppio filare, è di proseguire la fila del lentisco con altri cespugli mediterranei del tipo: phillirea, mirto, fejoia, etc. 

    Per quanto riguarda il berberis, può proseguire la fila con hebe, mirto pumila, fabiana, asparagus.

    Sperando di aver soddisfatto la sua richiesta, resto a sua disposizione per qualsiasi altra domanda.

    Cordialmente

    Vincenzo Maugeri
    Vivai Maugeri

    Condividi su:

  • Qual è il nome di questa siepe?

    Qual è il nome di questa siepe?

    Il 08/07/2016, Paolo di Crema chiede:

    Salve, non riesco a capire che tipo di siepe è quella nella foto (la foto è dell'inizio della primavera, la siepe e poi fiorita con piccoli fiori bianchi). Pensavo fosse un Ligustro o un Viburno, ma nelle foto trovate in internet non riesco ad avere un riscontro corretto, soprattutto guardando le foglie in questa siepe mi sembrano più piccole (circa 3 cm) di tutte le foto che ho trovato. Riuscite a darmi una mano a trovare la specie corretta? Grazie, buona giornata. Paolo
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buonasera Paolo,

    Proprio in virtù della misura ridotta delle foglie e della struttura della pianta, direi che si tratta di un Pyracantha.

    Dovrebbe avvalorare la mia ipotesi la presenza di spine lungo i tronchi ed i rami secondari. La fioritura piccola e bianca è in linea con la mia teoria. In autunno dovrebbero comparire bacche colorate, gialle arancio o rosse.

    Il Pyracantha é una pianta estremamente robusta adattissima a realizzare siepi, senza particolari esigenze di terreno ed esposizione, anche se esposizioni soleggiate consentono una migliore maturazione delle bacche.

    Le auguro buona serata

    Kety Cialdi
    Vivaio Pollicirosa di Rare Piante

    Condividi su:

  • Vorrei utilizzare il ligustrum per la creazione di una siepe: indicazioni specifiche...

    Il 06/07/2016, Nicola di Ferrara chiede:

    Ciao, avrei una domanda da farvi in merito a questa pianta chiamata Ligustrum. Alcuni amici, durante una cena in cui si è finiti a parlare di giardinaggio, mi hanno consigliato di usare il Ligustrum per realizzare una siepe lungo il mio viale di accesso (passo carraio). Vi chiedo se sapete dirmi qualcosa di più su questa pianta e sopratutto se la sua crescita è veloce. Mi chiedevo inoltre quanta manutenzione e scarti da potatura genera questa pianta ogni anno, dovendo poi portare tutto con l'auto alla discarica comunale. Grazie in anticipo.
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Nicola,

    I suoi amici le hanno dato un buon consiglio: il ligustrum japonicum é una bellissima pianta sulle cui foglie lucide spiccano profumati fiorellini bianchi in primavera, poi bacche scure in estate.

    Il ligustrum j. è una pianta rustica che ben si adatta ai vari terreni ed a esposizioni più o meno soleggiate; la sua richiesta di acqua é nella media, soprattutto se piantato in terra. 

    Per quanto riguarda lo sviluppo della pianta, é abbastanza rapido ed essa raggiunge tranquillamente i 2 metri di diametro, quando viene coltivata come singolo cespuglio.

    Il mio consiglio, quindi, è di non piantare una siepe troppo fitta e, anche se le raccomandazioni dicono di lasciare 50/70 cm di distanza tra i soggetti, le consiglio comunque, considerando piante di 80/100 di altezza, di non lasciare meno di 60 cm tra un ligustro e l'altro.

    In questo modo non avrà un pronto effetto, ma la sua siepe si esaurirà meno in fretta.

    Per quanto riguarda le potature, ne consideri almeno due all'anno, perché la pianta di ligustrum cresce parecchio.

    Sono certa, però, che ne varrà la pena e le darà grande soddisfazione, anche perché venendo attaccata da poche avversità, non le darà molto altro da fare.

    Buona giornata.

    Kety Cialdi
    Vivaio Pollicirosa di Rare Piante

    Condividi su:

  • Quali varietà di piante scegliere per realizzare una siepe o una bordura

    Il 26/04/2016, Carlo di Bologna chiede:

    Devo delimitare una proprietà di 4500 mq e vorrei mettere una siepe o delle piante che assolvano allo stesso scopo, che sia sempreverde, che abbiano minima manutenzione visto che sarebbe faticosissimo potarle tutte e che siano alte massimo 2 mt. Cosa mi consigliate?
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Carlo.

    La siepe può essere realizzata con diversi tipi di piante: Photinia, Cupressocyparis​ leylandii, Pruno laurocerasus, Viburnum tinus.

    Si tratta di piante rustiche senza grossi problemi di manutenzione, facilmente reperibili.

    Il fattore crescita però non è trascurabile. Tutte, infatti, hanno un discreto sviluppo e necessitano, una volta l'anno, di potatura, proprio per evitare che "sfuggano" in altezza o larghezza.

    In sintesi non esiste siepe che non richieda manutenzione, anche scegliendo piante cosiddette nane come un pyracantha navajo. Ad esempio dovremmo considerare la crescita in larghezza. Lo stesso scegliendo una varietà rampicante dovremmo premurarci di contenere la crescita della parte alta per evitare che la siepe si svuoti sotto.

    Resto a disposizione per eventuali chiarimenti.

    Condividi su: