chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Camelia: Scopri le risposte dei nostri esperti

Leggi qui sotto tutte le domande sull’argomento e le risposte date dai nostri Esperti di Giardinaggio. Guarda i titoli qui sotto elencati e clicca sul titolo che più si avvicina all’argomento di tuo interesse. Una volta cliccato sul titolo potrai leggere, per intero, sia la domanda dell’appassionato che la risposta del nostro Esperto.

Buona lettura!

Scegli l'argomento di tuo interesse:

oppure

  • Camelia sinensis: come usarla per il thè?

    Il 21/03/2019, Luigi di Capaccio Scalo Salerno chiede:

    Ho sentito, da un vostro video su YouTube relativo alla camelia sinensis, che se prelevo una ventina di teneri germogli posso fare del thè a casa. La mia domanda è questa: se prelevo i teneri germogli, le gemme apicali, non vado a fare un danno alla pianta? Non blocco la sua crescita? Chiedo scusa per l’ignoranza, ma vorrei informarmi.
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Salve Luigi.

    La pianta del tè se in buone condizioni di salute reagisce prontamente con nuovi getti.

    Infatti se si raccoglie a mano si ripassa sulle piante ogni 15 giorni per raccogliere con successione i germogli che ripartono.

    Per questo poi le piante divengono cespugli molto fitti.

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelia con foglie gialle: cosa fare?

    Camelia con foglie gialle: cosa fare?

    Il 21/03/2019, Tytty di Imperia chiede:

    Buonasera, chiedevo il vostro aiuto per la mia camelia. L'ho acquistata lo scorso anno, rinvasata con terriccio acido e dopo un po' l'ho concimata. Ho notato le foglie gialle e le ho dato del sequestrene, ma vedo che continua a peggiorare. Purtroppo ho il balcone esposto a sud-ovest. Secondo voi se la spostassi nel mio balcone a nord? Lì il sole non c'è mai. Abito in una zona di mare.
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Salve Tytty.

    La pianta sembra essere messa male.

    Le foglie sono troppo gialle. Provi sen’altro a metterla in una zona in ombra, bagni ma con moderazione. Evidentemente c’è un problema nelle radici che non nutrono le foglie.

    Bagnarla troppo peggiorerebbe la situazione. Mi tenga informato.

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelia con foglie accartocciate: come mai?

    Camelia con foglie accartocciate: come mai?

    Il 09/03/2019, Annalisa di Roma chiede:

    Gentilissimi, sono alle prese con la prima Camelia della mia vita e con le sue prime nuove foglie. Sono un po' accartocciate ed una è anche venata di marrone. È normale? Forse l'annaffio troppo? I boccioli sono in crescita e ce ne sono molti piccolini. Loro sembrano star bene. Grazie e buon lavoro.
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Buongiorno Annalisa.

    Evidentemente la foglia di cui mi ha mandato l’immagine è deformata, ma non me ne preoccuperei.

    Bagni con regolarità. Ma il terreno non deve essere troppo intriso d’acqua!

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelia, foglie con macchie: come curarla?

    Camelia, foglie con macchie: come curarla?

    Il 07/03/2019, Sara di Pescara Italia chiede:

    Buongiorno, Le scrivo per chiederLe consigli su come prendermi cura della mia camelia. Mi è stata regalata lo scorso aprile e non avendo possibilità di giardino l'ho tenuta sul balcone meno assolato ma esposto ad est. Avendo notato ingiallimento fogliare e macchie brune l'ho spostata sul pianerottolo e qui un mesetto fa ha iniziato la fioritura. Ora però si presenta come può vedere dalle foto che allego. Perde continuamente foglie e non so cosa fare. Cerco di evitare i ristagni d'acqua, ha un terreno per acidofile cui ho aggiunto concime granulare per acidofile.
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Salve,

    credo che nonostante le sue cure questa pianta sia entrata in una fase di deperimento irreversibile.

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Semi camelia: come curarli?

    Il 23/02/2019, Elena di Dalmine Bergamo chiede:

    Ciao a tutti. La mia camelia ha fatto 3 semi l'anno scorso. Li ho messi in un vasetto di terriccio universale e l'ho posizionato in serra fredda. Ma non ho mai bagnato il terreno! Adesso l'ho bagnato ma dite che ho compromesso il seme a non bagnare? Adesso l'ho tolto dalla serra. Voi che dite? Grazie
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Buongiorno Elena,

    tiri fuori i semi dal terreno, li metta in acqua per tre giorni e li ripianti. Se sono vivi si apriranno prima facendo una lunga radice e poi uscendo dal terreno.

    Non si aprono mai se le temperature non sono medio-buone: come i fagioli, si aprono solo quando la terra si scalda.

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelie che non crescono: come mai?

    Il 16/02/2019, Marzia di Pesaro (PU) chiede:

    Perché non crescono le mie camelie? Le ho piantate a terra tre anni fa e non sono cresciute per niente. Fanno fiori in primavera-estate ma non crescono.
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Buongiorno Marzia.

    Può darsi che siano state trattate con nanizzanti l’anno prima della messa in vendita per avere più fiori.

    In quel caso dopo qualche stagione dovrebbero cominciare a riprendersi.

    Le dia dei blandi concimi di origine organica!

    Un saluto

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelia: esiste varietà a crescita contenuta?

    Il 29/01/2019, Lucina di Cagliari chiede:

    Salve, vorrei sapere se c'è qualche varietà di camelia che posso tenere contenuta come crescita senza perdere la fioritura con la potatura (tipo arbusto o anche per siepe) e inoltre in che periodo è consigliabile metterla a dimora in terra? Grazie
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Salve,

    le consiglie queste varietà di camelie con una crescita contenuta:

    • le YULETIDE
    • le BRUSHWILLE YELLOW
    • le COLETTI
    • le NUCCO’S PEARL

    Da vaso possono essere messe in terra IN QUALSIASI mese. Sconsiglio perà i periodi di freddo intenso e gelo continuo come pure quelli di massimo calore.

    Paolo Zacchera

    Scarica gratuitamente l'ebook sulle camelie "Le Camelie, 300 anni di storia"

    Condividi su:

  • Camelia: fiori cadono presto, come mai?

    Camelia: fiori cadono presto, come mai?

    Il 28/12/2018, Sergio di Cusago chiede:

    La mia Camelia fa due ricche fioriture autunno e primavera. Ha circa dieci anni. Circa 7/8 anni fa ha preso un colpo di caldo per cui ho dovuto tagliare un ramo centro basale. La produzione delle gemme è molto lenta e ad alta densità. Ma i fiori belli e grandi cadono assai presto nel giro di 4/5 giorni o poco più. La devo sfoltire? Come e quando? Grazie
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Salve Sergio.

    Mi sembra che la pianta non trovi più nel terreno la sostanza organica che le occorre.

    È bella verde ed è quindi ben curata complimenti!

    Suggerisco come per i limoni, un’operazione da fare ogni 3-4 anni: svasare la pianta, grattare il vecchio terriccio, togliere anche un po’ di radici e rinvasare con un terriccio nuovo ricco di sostanza organica.

    Lo faccia appena dopo caduti i fiori.

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelia in terra che stenta a crescere, ha foglie gialle e gemme da fiore: cosa fare?

    Camelia in terra che stenta a crescere, ha foglie gialle e gemme da fiore: cosa fare?

    Il 08/11/2018, Daniela di Solbiate Olona chiede:

    Salve, ho la mia camelia da due anni e ho notato che non sta crescendo, inoltre le foglie sono un po' gialle e arricciate, però ha già le gemme dei fiori. La posizione in cui l'abbiamo messa è nord-est. Viene bagnata con un'impianto di irrigazione perché è coperta da un porticato e prende poco l'acqua piovana. Il terriccio che abbiamo usato per piantarla è acido. Ci hanno detto che starebbe meglio in un vaso perché dove è adesso soffre. Cosa mi consiglia? Grazie. Daniela
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Le foglie ingiallite sono foglie dell'anno scorso e che la pianta programma di far cadere, è del tutto naturale.
    La varietà mi sembra essere la HAGOROMO, di crescita lenta.

    Le foglie mi sembrano però sane e la pianta ha qualche bocciolo...
    Probabilmente era stata trattata con ormoni per farle fare molti boccioli dal suo ultimo coltivatore, io credo che possa lentamente "mettere in moto", non la sposterei e non la metterei in vaso. L'abbondante pacciamatura di corteccia aiuterà la pianta a riprendersi. Poco concime di origine naturale a primavera.

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelia di 4 anni che perde foglie e stenta a fiorire: cosa posso fare?

    Camelia di 4 anni che perde foglie e stenta a fiorire: cosa posso fare?

    Il 14/10/2018, Massimo di Milano chiede:

    Buongiorno ho una camelia da 4 anni. Nei primi 3 anni era bellissima, dall’anno scorso ha iniziato ad avere problemi. La fioritura di quest’anno è stata debole (molti fiori non si sono aperti). Ma soprattutto ha perso tante foglie. Ultimamente sono nate nuove foglie ma quasi subito compaiono puntini neri e bruciature ai margini della foglia. E’ esposta a sud, in una grande fioriera e ha accanto una Pireis che cresce benissimo. Potete cortesemente aiutarmi? Grazie
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Ciao Massimo.

    I danni alle foglie sembrano da ustioni. 
    Non è arrivata sufficientemente acqua alle cellule delle foglie: il problema viene dalle radici insufficienti.
    Perché non hanno fornito acqua sufficiente alle foglie? Diverse ipotesi:

    1. eccessi di concimazione le possono aver bruciate;
    2. eccessi di acqua posso aver innescato infezioni di fitoftora;
    3. carenza d'acqua nei giorni più caldi di questa lunga estate.

    Disinfetti il terreno con prodotti rame/alluminio (Aliette: nome commerciale all'ingrosso da noi usato), si accerti del drenaggio, riduca la chioma. Una potatura aiuta la pianta a riprendersi, se non è stato completamente danneggiato l'apparato radicale.

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Quando è il periodo giusto per trapiantare le camelie in giardino?

    Il 11/10/2018, Alfredo di Lucca chiede:

    Buongiorno, ho acquistato 5 piante di camelie da una amica che se ne vuole liberare. Quando è il periodo più giusto per trapiantarle nel mio giardino? Grazie
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Premetto che non è una operazione facile, se le camelie sono in terra da anni le radici sono scese profondamente nel terreno e non è facile trapiantarle con successo.

    Riduca qualche giorno prima (o una stagione prima se ne ha il tempo) la chioma togliendo un terzo delle foglie verdi e attive. Faccia una grande buca con cura e pazienza. 

    Adesso se lei non abita in una regione fredda è un buon momento, altrimenti aspetti la seconda metà di marzo.

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelie: varietà cleopatra resiste al caldo? Dove posso interrare la japonica?

    Il 17/09/2018, Francesca di Manduria (TA) chiede:

    Buongiorno gentili esperti di giardinaggio, abito al sud Italia ma adoro le camelie, quest'anno ho interrato una grande camelia Cleopatra a fioritura invernale riservandole una grande aiuola con terreno acido ed esposizione a nord, in alcune ore arriva un po' di sole però, ho possibilità di avere delle camelie nonostante il nostro clima caldo? Ho una camelia japonica in vaso un po' meno alta, circa 170cm con chioma molto folta, come devo comportarmi e soprattutto dove posso interrarla? Grazie in anticipo, continuerò a seguirvi. Francesca
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Ciao Francesca.

    A Napoli e alla reggia di Caserta crescono camelie storiche di 200 e più anni.
    Il caldo non è un ostacolo alla coltivazione delle camelie nel sud Italia. Lo è il calcare, quindi utilizzando terra acida (torba), aghi di pino, terriccio di bosco di origine fogliare (se reperibile) si aiuta la pianta a crescere bene.

    L'ombra, riducendo l'evaporazione e quindi riducendo in parte le necessità idriche della pianta, le permette di assorbire meno calcare dall'acqua del rubinetto, quindi è una condizione suggerita, non indispensabile. 
    Si ricordi che sono piante da sottobosco: amano un terreno fresco, leggero, ricco di humus.

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelia con foglie ingiallite e macchioline nere: cosa posso fare?

    Camelia con foglie ingiallite e macchioline nere: cosa posso fare?

    Il 09/09/2018, Alfonso di Ravenna chiede:

    Salve, ho una piccola camelia che presenta foglie ingiallite con macchioline nere. E' un problema fungino o di terreno non sufficientemente acido? Ho fatto un trattamento con fungicida ma senza troppi risultati. Ho anche utilizzato Sequestrene senza però, credo, ottenere risultati evidenti. Vi ringrazio in anticipo per il tempo che mi dedicherete. Alfoso
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Buongiorno Alfonso.

    Le necrosi e i successivi danni alle foglie sono il risultato di un grave scompenso tra radici e la chioma durante le settimane più calde. Alle cellule delle foglie non é arrivata abbastanza acqua da qui ingiallimenti e i problemi.
    Attenzione: questo non vuol dire che Lei non ha bagnato, vuol dire che le radici NON hanno saputo trasferire alle foglie quanto loro necessario.

    Bagni senza esagerare, poco con continuità, si accerti che non ci siano ristagni, continui con il sequestrene, in primavera dia una leggerissima concimazione organica.
    Speriamo che la pianta superi lo stress!

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelia: quando la devo spostare?

    Il 09/09/2018, Stefano di Melito di Napoli chiede:

    Desidero sapere in che periodo posso spostare la camelia, già in piena terra, da un posto all'altro del giardino. Resto in attesa di cortese riscontro. Grazie!
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Le camelie in terra si possono spostare solo a vegetazione ferma: meta/fine di marzo in primavera, forse il periodo migliore. Agosto e settembre se non sono in vegetazione, in quel caso è meglio però togliere gli eventuali nuovi rami teneri teneri. Non lo faccia però se è caldo.

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelia attaccata da cocciniglia: cosa fare?

    Camelia attaccata da cocciniglia: cosa fare?

    Il 26/08/2018, Alessandra di Padova chiede:

    La mia camelia presenta sulle foglie questi esserini strani, per il resto sembra stia bene ed è piena di boccioli. Di cosa si tratta? E cosa devo fare per rimediare? Grazie!
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Ciao Alessandra,

    Si tratta di una cocciniglia.
    Pulisca le foglie con alcol o con dell‘olio. Il primo dovrebbe bruciare, il secondo danneggiare la piccola cocciniglia non lasciandola respirare. Per una sola pianta provi a non usare la chimica.

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Frutto della camelia: cos'è e a cosa serve?

    Frutto della camelia: cos'è e a cosa serve?

    Il 10/07/2018, Elena di Bergamo chiede:

    Ciao, la mia Camelia ha fatto una specie di frutto, sembra quasi una mela. Ho messo la foto. Sapete dirmi cos'è? Grazie.
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    E’ il frutto che contiene 3 semi che saranno maturi a ottobre.
    Le piante che ne nasceranno saranno però probabilmente diverse dalla loro mamma.
    Così si fanno le varietà nuove... con innumerevoli prove.

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelie che hanno perso foglie e altre hanno macchie marroni: cosa fare?

    Camelie che hanno perso foglie e altre hanno macchie marroni: cosa fare?

    Il 19/06/2018, Marianna di San Valentino Torio chiede:

    Buon pomeriggio. Scrivo dalla provincia di Salerno e ho un problema con le mie camelie. La camelia in foto è stata comprata nel mese di maggio. Appena dopo la fioritura è stata travasata con terreno per acidofile. Dalla foto forse non si vede ma sono tre piantine: una è quella della prima foto che ha una decina di foglie, le altre tutte cadute. Le altre sue corrispondono alla seconda immagine, hanno nuove foglioline ma con macchie marroni. Sono esposte al sole solo per un paio d’ore, le prime del mattino e le innaffio con acqua decantata.
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Ciao Marianna.

    Se posso essere sincero ho l‘impressione che si tratti di una pianta coltivata "usa e getta“, come sono molte delle piante in commercio.

    Non ho delle ricette se non suggerirle di tagliare il secco e aspettare che la pianta trovi la forza di riprendersi. Loro non cedono mai!

    Anche noi coltivavamo piante con criteri industriali, poi siamo tornati a coltivare piante con una sola talea coltivata in terriccio, più naturale senza brachizzanti. Ma siamo delle mosche bianche.

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelia sasanqua Hino de guymo con foglie rovinate e senza fiori: cosa fare?

    Camelia sasanqua Hino de guymo con foglie rovinate e senza fiori: cosa fare?

    Il 17/06/2018, Simona di Voghera chiede:

    Buongiorno, vorrei sapere il problema della mia camelia sasanqua Hino de gumo, comprata l'anno scorso. Ha fatto pochi fiori quest'inverno e ora dopo tutta la pioggia di questa primavera ha le foglie così. Vicino c'è un'altra sasanqua bonanza che però ha fatto molte foglie, è fiorita in abbondanza durante l'inverno ed è sana, grazie
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Buongiorno Simona.

    Evidentemente la pianta é ferma e non riesce a emettere nuovi rami e probabilmente radici.

    Abbia pazienza, concimi con prodotti organici. La pianta potrebbe a poco a poco riprendersi (forse é stata brachizzata con ormoni prima della vendita e questo l‘ha invecchiata, ma poi la natura ha la meglio).

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelia con foglie macchiate: di cosa si tratta e cosa fare?

    Camelia con foglie macchiate: di cosa si tratta e cosa fare?

    Il 03/06/2018, Elena di Bergamo chiede:

    Vorrei sapere che malattia ha la mia camelia - era un albero stupendo, ma adesso è così! Come faccio salvarla? Ė una malattia pericolosa per le altre piante?
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Buongiorno,
    questa è sicuramente una pianta che ha già diversi anni, per cui è abbastanza normale questo "svuotamento". La pianta ha una forma ben strutturata, quindi non dovrebbero essere necessarie grandi potature, se non un alleggerimento per favorire nuova vegetazione.

    Suggerisco un buona concimazione a base organica a fine autunno, e poi una ulteriore ad inizio primavera, con prodotti a lenta cessione.

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelia screziata malata: posso fare qualcosa o è troppo tardi?

    Camelia screziata malata: posso fare qualcosa o è troppo tardi?

    Il 23/05/2018, Roberto di Clusone chiede:

    Buongiorno, la prima foto riguarda una Camelia screziata e devo premettere che è stata acquistata in offerta al supermercato lo scorso anno, ma quest'inverno sembrava in salute ora sembra completamente ferma e malata. Il terriccio, il concime e l'acqua per l'irrigazione sono uguali alla camelia sull'altro lato della porta di cui allego la terza foto, posso fare qualcosa per salvarla o è andata?
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Ciao Roberto.

    La sventurata sembra essere seccata.
    Può essere un colpo di asciutto come anche del marciume che si evidenzia adesso: le radici non hanno mandato acqua alla parte aerea che é seccata come un mazzo di fiori recisi.
    Credo ci siano poche speranze. Provi a scasarla: se le radici sono bianche c‘e speranza di ripresa, altrimenti non ci sono speranze.

    Saluti,
    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Foglie di camelia con macchie marroni e che cadono: cosa fare?

    Foglie di camelia con macchie marroni e che cadono: cosa fare?

    Il 11/05/2018, Francesco di Francavilla Fontana (BR) chiede:

    Ho bisogno di aiuto se è possibile. Le mie Camelie da un po' di tempo hanno un problema sulle foglie, hanno macchie marroni e poi cadono. Le sto trattando con la Dodina e a volte Opinion ma con nessun risultato di miglioramento. Chiedo a Voi: come posso fare?
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Si tratta di un forte attacco di ticchiolatura.
    Si può intervenire con:

    Ma visto l’attacco così forte credo si debba anche pensare a risolvere in problema ambientale che ha facilitato l’attacco: più luce, più arieggiamento.

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelia: periodo più adatto per spostarla?

    Il 08/05/2018, Adriano di Senago - MI - Italia chiede:

    Vorrei spostare una camelia che ho in giardino abbastanza grossa. In quale periodo dell'anno lo posso fare? Grazie
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Buongiorno.
    La finestra di primavera si è chiusa, la camelia è in piena attività; a fine agosto le foglie saranno sode e la pianta potrà essere spostata.

    Se la camelia è stata molti anni in terra E’ UNA OPERAZIONE DIFFICILE e un po’ rischiosa.

    Ne tenga presente: non è un arbusto, ma un albero

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelia sofferente nonostante le corrette innaffiature: cosa fare?

    Camelia sofferente nonostante le corrette innaffiature: cosa fare?

    Il 22/04/2018, Elena di Milano chiede:

    Buongiorno, temo seriamente che la mia camelia sia compromessa: ha foglie verdi ma accartocciate e comunque cadono copiosamente sia quelle accartocciate che le altre. Ha un vaso grande, la bagno in primavera ogni 3 giorni ed in inverno 1 volta settimana, cosa posso fare? Grazie mille
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Salve Elena.

    In linea di massima va bene il suo bagnare, ma qualcosa non va nella sua camelia.
    Ha il coraggio di alzare la pianta e guardare le radici? Credo che il problema stia proprio nell’apparato radicale. Solo guardando sotto terra si può capire se c’è asfissia o asciutto.

    Se le radici fossero brutte e nere provi a cambiare la terra sostituendola con torba pura.
    In questo caso dopo il rinvaso abbia anche il coraggio di potare drasticamente
    Le camelie sono programmate per vivere 1000 anni... possono deperire e poi riprendersi in terricci soffici e torbosi. 

    Auguri 

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelia con radici secche che perde foglie: cosa fare?

    Il 28/03/2018, Mariella di Roma chiede:

    Buonasera, come un'altra Signora, anche la mia camelia ha perso le foglie dallo scorso autunno, ha (aveva?) circa 50 anni, dunque forse è arrivata l'ora. Tuttavia la mia domanda è più precisa perché si tratta di una situazione strana: grattando il tronco e rametti (è alticcia, circa 1 metro 1/2) è ancora verde sotto, fino a 20 cm dalle radici. Attendevo impazientemente questo tempo, visto che dovevo aspettare per il cambio terra, e mi attendevo il marciume radicale, e, con sorpresa, ho trovato le radici abbastanza secche ma ripeto, solo le radici, dunque il contrario del marciume. Dato che mi aspettavo questo, avevo pronto il Bayer fungicida Aliette, che non c'entra proprio niente, e nel panico gliel'ho dato, anche perché mi è costato €20. Dunque per radici secche e tronco (forse) vivo, si può fare ancora qualcosa? Provo l'ormone radicale liquido, ho comprato anche quello. Urgente prima che muoia. Grazie!
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Signora Mariella 
    Io credo che la sua pianta di camelia abbia sofferto l’asciutto e si sia disidratata.
    A noi succede spesso in inverno: le camelie non si defogliato per il freddo, ma perché a causa del freddo le radici non sono riuscite a mandare acqua alle foglie.

    A noi è capitato di tagliare le camelie con la motosega sopra alla parte verde e le piante si sono riprese.
    Di qualcuna ne abbiamo fatto, lo spirito creativo del giardiniere, dei bonsai. Ecco com'è ora:

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelia: che malattia ha e come posso curarla?

    Camelia: che malattia ha e come posso curarla?

    Il 26/02/2018, Antonio di Parma chiede:

    Che malattia è quella nella mia camelia? E come posso curarla?
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Antonio,
    le cause di foglie marroni nelle camelie possono essere:

    • un attacco fungino, spesso trasmesso da altre piante o cesoie contaminate, spesso nei punti di ingresso del fungo si formano anche delle escrescenze e non mi pare di vederne;
    • un'ustione solare, ma non mi sembra probabile in questo periodo;
    • restano il marciume radicale e l'eccesso di salinità dovuto alla concimazione.

    Il terriccio del vaso mi sembra in buone condizioni, quindi valuterei l'ultima possibilità.

    Le auguro buona giornata.

    Kety Cialdi

    Condividi su:

  • Camelia con ustioni sulle foglie: cosa fare?

    Camelia con ustioni sulle foglie: cosa fare?

    Il 06/02/2018, Antonella di Prato chiede:

    La camelia in foto ha diverse foglie nello stato mostrato. Non so a cosa imputarlo. Mi potrebbe consigliare come aiutarla? Grazie
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Sono ustioni da caldo della passata estate; tenere se possibile la pianta in un luogo più fresco. Dopo l’ustione sui tessuti morti, compaiono seccumi e funghi, niente di pericoloso, la pianta rinnoverà il fogliame a primavera.

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Trapianto di camelia in fioriera: quale tipo di terriccio usare?

    Il 02/02/2018, Anna di Napoli chiede:

    Buongiorno, vorrei chiedere un consiglio. Ho appena preso casa e sui lati del cancello d'ingresso ci sono due fioriere in muratura (alte 70 cm, larghe 40 e lunghe 1,50). Le sto liberando della terra vecchia e pulendo. Vorrei sistemare delle camelie perché mi piacciono tanto e se ci sta bene anche un alberello di limone, ma non so da dove iniziare. Vorrei un aiuto per sapere quali comprare, quante metterne, che tipo prendere, quale terreno usare e cosa mettere sotto il fondo. Per ora ho comprato una camelie (allego la foto) ma sul tagliando non c'è scritto nemmeno che tipo è. Spero possiate darmi una mano, grazie. Anna
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Sta procedendo bene.

    Usi torba o terriccio per acidofile e se il terriccio è molto fine aggiunta del materiale più grossolano: corteccia, aghi di pino, sabbia, ghiaia per migliorare l'areazione del suolo.

    Usi sempre solo qualche grammo di concime, possibilmente organico.

    Napoli è volata per le camelie... vedi Caserta. Se sistemate un po' all'ombra saranno sempre più verdi, il sole diretto tende a ingiallire le foglie.

    Paolo Zacchera

    Leggi le altre risposte dell'esperto su CAMELIE:

    Condividi su:

  • Trapianto di camelie in fioriere: che tipo di terreno usare e come fare?

    Trapianto di camelie in fioriere: che tipo di terreno usare e come fare?

    Il 28/01/2018, Anna di Napoli chiede:

    Ho comprato 4 piante di camelia in vaso e vorrei trapiantarle in 2 grosse fioriere di cemento in giardino: che tipo di terreno comprare? Un solo tipo o va mischiato? Mi spiegate tutto il procedimento passo passo? Quali piante posso mettere insieme? Grazie
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Buongiorno,
    la Torba grossolana e fibrosa (molto acida) sarebbe la soluzione migliore perché potrebbe contrastare il calcare dell'acqua.

    Se non trova torba va bene un terriccio per acidofile. Unica cosa: se fosse troppo fine (spesso questi terricci lavorati lo sono) sarebbe consigliabile aggiungere qualche materiale inerte grossolano: sabbia, ghiaia, corteccia.
    Usi sempre poco concime (pochi grammi) e se reperibile di origine organica, meglio se per acidofile.
    Può aggiungere, se vuole, altre piante acidofile, che si adattano al terreno che le ho descritto.

    Se le fioriere sono un po' all'ombra le piante le dureranno più anni.
    Buona avventura con le camelie.

    Paolo Zacchera

    Leggi le altre risposte dell'esperto su CAMELIE:

    Condividi su:

  • Stewartia con foglie bruciate: che fare?

    Il 09/09/2017, Claudia di Leivi chiede:

    Buongiorno, l'anno scorso ho messo a dimora una Stewartia e purtroppo l'estate caldissima ha fatto sì che i fiori non sbocciassero e ad agosto le foglie si sono letteralmente bruciate. Ora si è ripresa ma vorrei spostarla in una posizione d'ombra. È una buona idea? In che mese mi consiglia lo spostamento? Quali accorgimenti posso prendere? Grazie
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Buongiorno Claudia,

    le stewartia hanno proprio bisogno di fresco. Ce ne siamo accorti anche noi in vivaio, quest'anno. Quelle in vaso belle sono solo quelle che erano sotto l'ombrario.

    In un anno la pianta avrà fatto solo poche radici nuove e quindi è spostabile con facilità. Io però farei l'operazione a Marzo per darle meno stress possibile perché non possiamo prevedere come sarà l'inverno. Se fosse freddo e asciutto come é stato caldo e asciutto quest'estate, daremmo un ulteriore stress alla pianta.

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelia con foglie marroni: quale può essere il motivo?

    Camelia con foglie marroni: quale può essere il motivo?

    Il 04/09/2017, Eugenia di Roma chiede:

    Buongiorno, vi chiederei gentilmente di darmi dei consigli su come trattare questa camelia che qualche mese fa ha iniziato con uno 'scolorimento', il verde delle foglie era meno brillante meno intenso poi non ha quasi fiorito. Le foglie sono diventate marroni (come da foto) fino ad arrivare a fine estate con una parte ampia completamente secca. È stata concimata più volte (forse era meglio evitare). Al momento non ha nuovi boccioli o nuova ricrescita. Grazie dell'aiuto.
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Buongiorno Eugenia,

    mi spaice darle una brutta notizia ma la sua Camelia mi sembra in uno stato di grave "depressione".
    C'è senz'altro un problema grave alle radici. Che cosa lo ha determinato non mi è possibile saperlo.

    Queste le possibili cause:

    • Eccesso di irrigazione
    • Presenza di larve di Insetti (maggiolini o oziorinco
    • Troppa salinità nel terreno
    • Mancanza di drenaggio

    Come vede le cause possono essere diverse e incrociate, il risultato è un ambiente non confacente alle radici.

    Tagli il secco, non bagni se non in periodi di lunga siccità e soprattutto NON CONCIMI.
    Veda se l'anno prossimo la pianta, che mi sembra bella grande, riesce a riprendersi un pochino.

    Auguri, ma il quadro non é incoraggiante.

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Collasso della pianta a fine estate: a cosa è dovuto?

    Collasso della pianta a fine estate: a cosa è dovuto?

    Il 29/08/2017, Cristina di San Casciano in Val di Pesa(FI) chiede:

    Collasso a fine estate della camelia. Malattia? Sofferenza ambientale? Che fare? Penso di rinvasare e trattare per varie patologie.
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Buongiorno Cristina,

    dall'arrotolamento delle foglie deduco, ma senza certezza, che sia dovuto alla morte delle foglie per asfissia radicale e poi phitophtora

    Direi mancanza di drenaggio e troppa acqua. All'opposto potrebbe essere stato anche disidratazione totale, ma in questo caso la negligenza deve essere stata veramente lunga.

    Cordiali saluti

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelie con foglie che cadono: colpa del concime?

    Camelie con foglie che cadono: colpa del concime?

    Il 14/08/2017, Angelo di Pavia chiede:

    Ho 5 piccole camelie e queste sono le ultime 2. Le punte delle foglie marroncine dopo un po' cadono. Le foglie sono ancora verdi, utilizzo il concime per acidofile (la persona che me le ha date mi ha consigliato l'aliette) ma cadono ancore le foglie. Sono un principiante. Faccio i miei saluti, Angelo
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Salve Angelo,
    a me sembra che le sue camelie siano intossicate.

    Essendo così piccole hanno bisogno:
    1) di fresco (tenerle all'ombra);
    2) essere dilavate da quanto dato con acqua NON calcarea, a Pavia credo che quella del rubinetto sia abbastanza calcarea;
    3) dare alle piante del tempo per riprendersi 

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelia piena di boccioli, ma invece di aprirsi cadono. Cosa posso fare?

    Il 05/06/2017, Livia di Castellamare del Golfo chiede:

    Buonasera, la mia camelia è piena di boccioli, ma invece di aprirsi cadono. Cosa posso fare?
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    La caduta dei boccioli è il risultato di uno stress. La pianta in difficoltà non si sente di aprirli e per la sua sopravvivenza (anche 700 anni nei luoghi di origine) li abbandona come fa pure con le foglie, per poi riprendersi, magari, anche 2 stagioni successive.

    Problemi che possono aver provocato la caduta dei fiori:
    Stress da :
    - trapianto
    - spostamento
    - occasionale mancanza d'acqua
    - freddo
    - colpo di caldo
    - eccesso di concime
    - mancanza assoluta di nutrimento
    - eccesso di irrigazione
    - terreno improprio (calcareo) che ne blocca la buona salute delle radici

    Senza sapere nulla del "malato" è impossibile fare una diagnosi precisa purtroppo, se vuole fornirci maggiori informazioni ed inviarci delle foto le daremo una risposta più precisa.

    Cordiali saluti

    Paolo Zacchera 

    Condividi su:

  • Camelia Novembrina: momento giusto per spostarla?

    Il 07/05/2017, Luisa di Cerro al Lambro chiede:

    Buongiorno, ho una camelia novembrina vorrei spostarla dal mio giardino ad un altro, quando è il momento per spostarla? Grazie per la sua cortesia
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Ciao Luisa.

    Le camelie si possono spostare, ma non è semplice. Se la pianta è da anni nel terreno, bisogna spostarla a MARZO o fine AGOSTO/inizio SETTEMBRE, quando la pianta è a riposo vegetativo, ovvero non ha rami giovani teneri.
    Faccia uno scavo grande e abbastanza profondo intorno alla pianta!

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelia Sasanqua: qual è il periodo migliore per spostarla?

    Il 05/05/2017, Daniela di Calolziocorte Lecco chiede:

    Buondì, cortesemente volevo sapere qual è il periodo migliore per spostare una camelia sasanqua? Grazie mille
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Buongiorno Daniela.

    Si tratta di una pianta in terra?
    Se fosse in vaso va bene qualsiasi giorno dell'anno, eccetto i giorni eccessivamente caldi o eccessivamente freddi.
    Se la pianta è in terra credo che adesso abbia una nuova vegetazione e quindi bisogna aspettare fino ad agosto quando questa si è indurita.
    Marzo ed agosto sono i mesi per spostare una camelia dal terreno.

    Buon lavoro 

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • La mia camelia perde le foglie anche se ancora verdi, perchè?

    Il 17/04/2017, Pamela di Roma chiede:

    Buongiorno, a fine febbraio ho comprato una camelia e successivamente, a fine marzo, l'ho rinvasata in un vaso un po' più grande con terreno acidofilo ed ho somministrato concime granulare per acidofile a lenta cessione. Ora sono 5/6 giorni che la mia camelia ingrandisce i boccioli tanto da poterne vedere il colore (senza però aprirli) ed appena la tocchi perde le foglie che sono verdi brillanti senza nessuna macchia tale da potermi far sospettare all'attacco di qualche parassita. L'ho collocata a mezz'ombra, non al sole diretto, anche se sul mio balcone spesso e volentieri ci sono correnti d'aria. La domanda è: le foglie ancora verdi cadono perché ho dato alla pianta troppo concime granulare (in realtà me ne è scappato un bel po') oppure cadono perché sottoposta a correnti d'aria (che in primavera non sono comunque gelide)? Grazie
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Buongiorno,
    come sempre la diagnosi é difficile senza poter vedere il malato.
    I concimi sono delle pistole cariche, pericolose. Lo dice chi ogni hanno paga per qualche errore in eccesso da parte dei miei collaboratori.
    2 grammi litro è la doese MASSIMA. q1/1,5 g litro la consigliata.
    Questo vuol dire un cucchiaio da tè per un vaso da 18-20 cm, un cucchiaio da minestra (20 grammi) per un vaso da 30 cm e 12 litri di volume.

    Comunque la perdita improvvisa delle foglie può avere motivazioni diverse: un colpo di asciutto, un colpo di caldo, un improvviso sbalzo di temperatura...

    Però le piante possono perdere le foglie, attendere per mesi e poi riprendersi. Soprattutto le camelie.
    Potrebbe essere anche che la sua pianta, per perverso approccio di coltivazione sia stata troppo trattata con prodotti che ne inducono la formazione dei boccioli. Non è secondo me una malattia, ma uno stress.

    Cordiali saluti

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Come e quando trapiantare le camelie?

    Come e quando trapiantare le camelie?

    Il 26/03/2017, Monica di Napoli chiede:

    Come da foto allegate, quando e se posso trapiantare la mia camelia in quel vaso e con quali accorgimenti?!? Grazie, la adoro e non vorrei perderla.
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Buongiorno,
    questi sono i giorni migliori se necessita fare il trasferimento della camelia.
    Mi auguro ci sia una necessità perché le camelie vivono e stanno meglio in terra che non in vaso.
    Inizi con uno scavo largo in modo da salvaguardare le radici.
    Nessun problema se la terra dovesse staccarsi, meglio radici nude che radici tagliate.
    Mi raccomando nel vaso metta terriccio leggero a base di torba.

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Come posso aiutare la pianta di camelie?

    Come posso aiutare la pianta di camelie?

    Il 20/03/2017, Ranieri di Pescara chiede:

    Buongiorno, grazie per lo spazio che mi date. Ancora problema con la mia Camelia C.Cobb. Come vede dalle foto il bocciolo cresce ma non riesce ad aprirsi e cade. Ho scritto già a settembre per la perdita delle foglie che ad oggi sembra essersi arrestata. Adesso è il 3° bocciolo che non riesco a vedere aprirsi. Come posso aiutare la pianta se c'è un aiuto? Grazie
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Salve.

    Non sono in grado di dare una breve risposta con certezza:
    I fiori cadono:
    - per stress stagionale
    - perchè portano ancora nel sangue eccessi di prodotti chimici assorbiti in coltivazione

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Qual è il periodo migliore per mettere a dimora una camelia in vaso?

    Il 20/03/2017, Claudia di Genova chiede:

    Buongiorno, qual è il periodo migliore per mettere a dimora una camelia in vaso? Grazie!
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Buongiorno,
    una camelia in vaso può essere messa in terra in qualsiasi mese evitando quelli più freddi e quelli più caldi per non metterla subito ad affrontare condizioni estreme.
    La tarda primavera è il periodo migliore perché la pianta avrà i mesi estivi per gettare nuove radici e sarà quindi in condizioni migliori per affrontare l'inverno se la regione in cui lei abita è fredda.

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelia Fraterna: posso spostarla nel periodo pre primaverile?

    Il 09/03/2017, Anna di Serravalle Sesia chiede:

    Buongiorno, circa 5 anni fa, per il mio primo giardino, comprai diverse piante e numerose camelie, tra queste anche una Fraterna. Stanno tutte bene, sono bellissime, grandi e rigogliose. L'unica un po' rachitica è proprio la Fraterna che probabilmente soffre per la posizione, è soffocata da altre piante. Vorrei spostarla, posso farlo adesso o aspetto la fioritura? Vorrei spostare anche una sasanqua, potrei farlo adesso? È vero che devo farlo il luna calante? La ringrazio anticipatamente per la sua disponibilità. Anna
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Senz'altro questo è il momento migliore.
    Sacrifichi pure la fioritura perche se aspetta la pianta sentendo la primavera "si mette in moto" e soffrirebbe decisamente di più il trapianto.

    Le camelie amano l'acqua ma non sopportano il ristagno d'acqua.
    Non è che la fraterna sia in posizione di "buca"?
    Buona giornata

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Camelia: come trasferirla dal vaso al giardino?

    Il 05/10/2016, Filomena di Padova chiede:

    Buongiorno, vorrei chiedervi un consiglio. Ho una pianta di camelia che ho sempre coltivato in un vaso riempito con terriccio apposito per piante acidofile. Ora vorrei piantarla un’aiuola in giardino, ma come posso essere sicura che la terra sia adatta e la pianta non si rovini? Grazie infinite.
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Gentile Filomena,

    le camelie crescono abbastanza bene in terra sulla costa tirrenica e nelle Prealpi, in Sicilia e Sardegna. Hanno più difficoltà di crescita sulla costa adriatica e nella bassa pianura Padana. Quindi il successo dello spostamento della sua camelia dalla coltivazione in vaso a quella in terra dipende da dove si trova il suo giardino

    COLTIVAZIONE CAMELIE

    Tenga presente che consigli sempre validi per la coltivazione della camelia sono:

    • Fare una buca grande;
    • Se il terreno è calcareo riempire la buca di:
      • torba o terriccio acido;
      • compost e residui vegetali un po' maturi; 
      • al meglio usare aghi di pino se reperibili;
    • Tenere presente che le camelie vivono nel terreno soffice e umido del sottobosco, quindi meglio non piantare la camelia in profondità ma anzi quasi un pochino fuori terra;
    • Coprire sempre il suolo intorno alla pianta con compost, residui vegetali, paglia, quindi tenere pacciamato il terreno;
    • Le camelie, come la maggior parte delle piante acidofile, amano il fresco anche se sopportano il sole e il caldo: una posizione un po' ombreggiata di solito è la migliore;
    • Se abita in un posto freddo eviti se possibile che la pianta sia illuminata già al mattino presto dal primo sole invernale.

    Le camelie possono vivere olte 500 anni. È un buon punto di partenza! 

    Auguri!

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Cosa sta accadendo alla mia Camelia se perde le foglie in quantità e appare sofferente?

    Il 14/09/2016, Stefania di La Spezia chiede:

    Ho una camelia di 6 anni, messa a terra da sempre, annaffiata regolarmente come sempre, né troppo né poco e fino a ieri era bella e rigogliosa. Ora da qualche giorno ho cominciato a vedere chiazze marroni su alcune foglie e ieri, mentre come sempre la docciavo per bagnare le foglie (vista la siccità e il caldo di questi due mesi), cadevano foglie verdi in quantità! Sono terrorizzata: è una pianta grande e stupenda e avrei un grande dispiacere se seccasse! Mi potrebbe aiutare? Grazie
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Cara Stefania,

    credo che, a causa delle alte temperature, la sua Camelia abbia difficoltà ad approvvigionarsi di acqua e non riesca a rinfrescare le foglie. Il fenomeno è lo stesso che coinvolge il corpo umano: come noi vediamo la pelle disidratarsi con il sudore, la pianta perde le foglie. Qui da noi in vivaio, nel Lago Maggiore, succede su piante disidratate.

    Controlli che ci sia abbastanza acqua anche a 15 cm di profondità dove lavorano le radici. È proprio troppo caldo per tutte le piante di origine Giapponese dove ogni giorno, in estate, piove in media 3 volte.

    Mi mandi le foto della sua Camelia e mi faccia sapere se si riprende. 

    Per qualsiasi domanda, resto a sua disposizione.

    Cordialmente

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • La mia Camelia perde le foglie. Da che cosa dipende? Come posso rimediare?

    La mia Camelia perde le foglie. Da che cosa dipende? Come posso rimediare?

    Il 14/09/2016, Ranieri di Pescara chiede:

    Buon giorno, come vede dalle foto ho un problema di caduta foglie della mia camelia. Presentano questo colore ai bordi e poi cadono. La pianta ha il sole la mattina dalle 9/12, innaffio 1 volta settimana. Spero possiate aiutarmi. Grazie. Cordialità. Ranieri
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Gentile sig. Ranieri,

    Si tratta di ustioni. La sua Camelia, anche se bagnata, non è riuscita a portare alle foglie, nel momento di bisogno, acqua a sufficienza.

    Può anche darsi che le radici non siano troppo belle e non riescano a “tirar su” abbastanza acqua in questi giorni caldi.

    Speriamo che la pianta si riequilibri. Se dovesse perdere molte foglie però stia corto nell’irrigazione. La pianta è in stress e troppa acqua senza foglie fa male.

    Cordialmente

    Paolo Zacchera
    Compagnia del Lago Maggiore

    Condividi su:

  • Quando è consigliabile trapiantare una pianta di Camelia?

    Il 03/06/2016, valentina di Varese chiede:

    Buongiorno. Ho una domanda per il vostro esperto di camelie: in giardino ho una camelia molto grande. Ho notato che sotto ha un "figlio". In che stagione posso trapiantarlo? Grazie per la risposta.
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Gentile Valentina,

    In base alla situazione che mi ha appena descritto, le consiglio di trapiantare la sua Camelia a Settembre, quando la vegetazione si è indurita e le temperature iniziano ad essere più fresche. 

    Ricordi sempre che la Camelia si trapianta come tutti gli altri arbusti: le suggerisco di scegliere pertanto una giornata non troppo fredda.

    Per prima cosa deve scavare una buca abbastanza profonda da contenere la Camelia da trapiantare. Per favorire la crescita della pianta, le consiglio di mescolare del letame maturo con la terra scavata: questa miscela dovrà essere stesa abbondantemente sul fondo della buca. Dopo aver posizionato la pianta, dovrà riempire gli interstizi con lo stesso miscuglio in esubero. In questo modo le radici saranno circondate da terreno molto fertile, che ne favorirà a dovere l’espansione e la crescita nei mesi.

    Vedrà che con questi accorgimenti avrà una Camelia rigogliosa e... da far invidia ai vicini!

    Paolo Zacchera
    Compagnia del Lago Maggiore

    Condividi su:

  • Posso trapiantare anche piante molto grosse di Camelia? Posso potarla anche in primavera?

    Il 23/05/2016, Gianluca di laveno mombello chiede:

    Buongiorno, avrei una domanda specifica sulle camelie. Io ne ho diverse nel mio giardino ed avendo trovato (penso) del buon terreno e la giusta esposizione al sole, negli anni sono cresciute molto. Ora volevo sapere se possibile dal vostro esperto in camelie, se si riesce a trapiantarle anche se sono molto grosse (intendo dire se un privato con vanga e piccone riesce a fare da solo questo lavoro senza chiamare il giardiniere). Chiedo inoltre se è possibile potare anche in questo periodo essendomi dimenticato di farlo in inverno (la pianta è veramente molto grande e mi complica l'ingresso in casa!). Grazie molte e complimenti per il bel lavoro che fate per noi appassionati! Gianluca
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Gentile Gianluca,

    Le camelie sopportano bene anche potature drastiche, anche fatte con motosega. È possibile che butti nuovi getti dopo qualche settimana.

    È davvero molto difficile il trapianto di piante grandi. La camelia è un albero con apparato radicale esteso e inevitabilmente le radici piccole e vitali rimarranno nel terreno. Si può provare a spostarla solo a fine estate (fine agosto- settembre), tenendo conto di ridurre anche proporzionalmente la chioma per evitare la disidratazione delle foglie

    Cordialmente

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • La mia pianta di camelia perde le foglie: cosa devo fare?

    Il 01/04/2016, Laura di Castelvetrano chiede:

    La mia pianta di camelia perde le foglie: cosa devo fare?
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Cara Laura,

    tutti i sempreverdi in autunno e in primavera perdono una parte delle foglie più vecchie, perché la pianta vive un continuo rinnovo biennale delle foglie.

    Non c’è da preoccuparsi! Il fenomeno si accentua in tarda primavera, ovvero prima che la camelia apra i nuovi germogli. 

    Per approfondire la conoscenza e la coltivazione delle principali varietà di camelia, la invito a consultare la scheda della pianta acidofila nel portale.

    Condividi su:

  • La mia camelia fa tanti boccioli, ma questi non si aprono, ma cadono, cosa devo fare?

    Il 03/03/2016, Claudio di Modena chiede:

    Buongiorno. La mia camelia ha tanti boccioli ma se ne aprono in pochissimi. Tutti gli altri alla fine si seccano e cadono. Quale può essere il problema?
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Gentile Claudio, 

    molto probabilmente quello che sta accadendo alla sua Camelia deriva da una sofferenza della pianta, che tende quindi a far cadere e seccare i boccioli. La causa può dipendere da diversi fattori, tra i quali anche fattori climatici temporaneamente sfavorevoli. Ad esempio quando ci sono i periodi di pioggia molto intensi, che tendono ad "allagare" la pianta e farla marcire progressivamente. Un altro fattore può essere la siccità o l'irregolarità idrica, soprattutto durante la fase di induzione floreale, ovvero a giugno più o meno.

    Un altro fattore di sofferenza della pianta può essere l'eccessivo affollamento di boccioli, ma in tal caso ci pensa la pianta stessa abortendone anche molti. La soluzione in questo caso può essere quella di praticare per tempo lo sbocciolamento, prima della fioritura, quando i boccioli sono ancora piccoli.

    Paolo Zacchera

    Condividi su: