chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Azalea: Scopri le risposte dei nostri esperti

Leggi qui sotto tutte le domande sull’argomento e le risposte date dai nostri Esperti di Giardinaggio. Guarda i titoli qui sotto elencati e clicca sul titolo che più si avvicina all’argomento di tuo interesse. Una volta cliccato sul titolo potrai leggere, per intero, sia la domanda dell’appassionato che la risposta del nostro Esperto.

Buona lettura!

Scegli l'argomento di tuo interesse:

oppure

  • Azalee: foglie con macchie gialle, cosa fare?

    Azalee: foglie con macchie gialle, cosa fare?

    Il 03/03/2019, Maria Vittoria di Milano chiede:

    Buongiorno, le mie azalee, raggruppate in una grande ciotola, ogni anno vengono violentemente attaccate da un parassita che credo sia ragnetto rosso. Fioriscono ugualmente ma le foglie diventano tutte puntinate e giallastre. Io procedo ad una potatura drastica e spruzzo un normale antiparassitario di quelli in commercio. Vorrei sapere come devo comportarmi in merito, se c'è qualcosa di specifico da usare e se occorre intervenire anche sul terreno. Grazie
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Buongiorno Maria Vittoria,

    in questo caso non è ragno rosso ma TINGIDE, lo stesso moscerino che fa ingiallire prematuramente le foglie dei platani a inizio agosto.

    Consiglio un insetticida anche blando a fine maggio con un ulteriore passaggio a luglio/inizio agosto.

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Azalea Japonica: foglie gialle e mangiate, che cos'ha?

    Azalea Japonica: foglie gialle e mangiate, che cos'ha?

    Il 24/12/2018, Lorenza di Napoli chiede:

    Foglie macchiate, gialle e mangiate. Ho acquistato da poco questa Azalea Japonica. All'acquisto le sono state accorciate le radici, è stata potata un po' e rinvasata in terriccio per acidofile. Cos'ha questa pianta?
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Lorenza,

    credo che la sua azalea abbia sofferto il rinvaso visto anche che è stato fatto in tardo autunno/ inizio inverno.

    Potatura, sfoltimento delle radici, vaso più grande hanno messo in crisi questa pianta che pur essendo una sempreverde era comunque in un momento di scarsa attività.

    Ora dobbiamo darle il tempo di riprendersi, annaffiature controllate e nient'altro.

    Per le morsicature sulle foglie verifichi che non ci sia una lumachino o un bruchetto.

    Le auguro buona serata 

    Kety Cialdi

    Condividi su:

  • Azalea del diavolo con foglie macchiate: è normale?

    Il 05/01/2018, Marzia di Casalmaggiore (CR) chiede:

    Buongiorno, è normale che la mia azalea del diavolo (coltivata in piena terra acida) abbia alcune foglie di questo colore considerando la stagione in cui siamo? Non vorrei che si trattasse di un attacco fungino o altro. Grazie.
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Buongiorno Marzia,
    mi sembrano solo delle ustioni, probabilmente dovute al freddo.
    Niente di cui preoccuparsi.

    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Azalee in vaso: quando rinvasarle?

    Il 17/07/2017, Maurizio di Milano chiede:

    Buongiorno mi hanno regalato un'azalea del lago. Era molto piccola ed ora quasi incontenibile. Qual è il periodo corretto per il rinvaso in uno più grande? Grazie
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Buongiorno Maurizio,

    anche le azalee in vaso, come tutte le  piante non collocate in piena terra, avendo le radici contenute nel contenitore, possono essere travasate in un vaso più grande in qualsiasi momento.
    Sono da evitare le settimane in cui la pianta ha appena emesso nuove vegetazioni e queste siano quindi molto tenere come avrebbe potuto essere lo scorso maggio.

    Ne approfitti per muovere le vecchie radici probabilmente molto fitte, riusciranno a ripartire e a conquistare il nuovo spazio più velocemente.

    Buon lavoro
    Paolo Zacchera

    Condividi su:

  • Qual è l'esposizione più corretta per l'Azalea e quali sono i trucchi per ottenere una...

    Il 06/09/2016, Franco di Livorno chiede:

    Buonasera a tutti. Ho un'aiuola che vorrei coltivare ad azalea, esposta al sole per la maggior parte della giornata. Vorrei sapere dal vostro esperto in acidofile, se è corretta come posizione oppure se devo cambiare posizione. Inoltre approfitto anche per chiedere come poter migliorare la fioritura. C'è qualche trucco per coltivare meglio le azalee? Grazie mille
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Gentile Franco,

    se ha in alternativa un altro spazio un po' ombreggiato forse è meglio. Le azalee in estate soffrono il caldo prolungato e quando non piove vanno bagnate, ma l'acqua del rubinetto tende a essere calcarea. Più ombra vuol dire meno irrigazione e più acqua piovana nel corso dell'anno.

    Le consiglio di utilizzare per la messa a dimora terra acida o torba o terriccio di bosco. Si tratta di un materiale organico e leggero. Le suggerisco di piantare possibilmente sopra il livello del resto del giardino in un'aiuola leggermente rialzata.

    Un altro suggerimento che mi permetto di darle è quello di proteggere le radici con una pacciamatura di materiale organico. Le azalee e tutte le acidofile NON amano i concimi chimici a base di sali (tutti), pertanto è assolutamente consigliato concimare solo con prodotti organici o con concimi a lenta cessione. La fioritura delle azalee dovrebbe avvenire ogni anno con regolarità senza particolari problemi.

    Le raccomando di potare poco nelle settimane dopo la fioritura!

    Per qualsiasi richiesta, resto a sua disposizione.

    Paolo Zacchera
    Comapagnia del Lago Maggiore

    Condividi su:

  • Come curare le azalee in vaso e come farle crescere nel tempo?

    Il 29/05/2016, Barbara di Ovada (AL) chiede:

    Buongiorno, avrei una domanda per il vostro esperto di azalee. Vorrei sapere se vi è in qualche modo la possibilità di salvare quelle piccole piante di azalee che vengono proposte continuamente nella mia zona in cambio di "offerte" (praticamente avendo un negozio mi entrano persone bisognose che girano con dei vasetti di piante in cambio di un'offerta cui non riesco mai a dire di no). Mi sono fatta l'idea che siano piante talmente "forzate" con concimi vari, che alla fine è impossibile salvarle. Ma a questo punto chiedo al vostro esperto: lui al mio posto cosa farebbe praticamente di fronte al vasetto con la pianta striminzita che sembra chiedere "aiuto salvami!"?? Grazie grazie! Barbara
    paolo_zacchera
    Risponde l'esperto
    Paolo Zacchera

    Cara Barbara,

    Non so da dove e come spuntino queste povere piante messe in giro come "santini". Comunque le piante coprono ancora oggi quasi tutto il pianeta, sono sulla terra da milioni di anni (l'uomo si fa per dire "sapiens" solo da 40.000 anni) e non hanno nessuna voglia di andarsene. Appena noi abbandoniamo un luogo se lo riprendono.

    Le azalee amano il fresco, il terreno un po' umido ma mai fradicio e non hanno bisogno di nulla, se non di un paio di grammi di concime all'anno, se coltivate in vaso.

    Dia all'azalea queste cure e vedrà che qualcosa succederà.

    Le piante non hanno nessuna voglia di morire e vogliono, se possibile, crescere. Poi ci vuole anche un po' di fortuna. Coraggio!

    Paolo Zacchera
    Compagnia del Lago Maggiore

    Condividi su: