chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Creazione e cura degli spazi verdi: Scopri le risposte dei nostri esperti

Leggi qui sotto tutte le domande sull’argomento e le risposte date dai nostri Esperti di Giardinaggio. Guarda i titoli qui sotto elencati e clicca sul titolo che più si avvicina all’argomento di tuo interesse. Una volta cliccato sul titolo potrai leggere, per intero, sia la domanda dell’appassionato che la risposta del nostro Esperto.

Buona lettura!

Scegli l'argomento di tuo interesse:

oppure

  • Quali piante perenni usare per un giardino argilloso?

    Il 19/03/2019, Vanessa di Pisa chiede:

    Buongiorno, volevo chiederle un consiglio per delle piante perenni adatte per un terreno argilloso. Abbiamo un aiuola vicino una parete, esposizione abbastanza soleggiata, che non sappiamo cosa metterci, lunga circa 5 metri. Mio marito però non vuole lavorar il terreno. Grazie
    Francesca_Vernile
    Risponde l'esperto
    Francesca Vernile

    Salve Vanessa,

    il terreno argilloso è difficile ma non necessariamente impossibile. La caratteristica di questo terreno è quella di non permettere un rapido deflusso dell'acqua e quindi restare sempre bagnato nei periodi piovosi, al contempo, però, quando l'acqua scarseggia diventa compatto e duro, come un cemento che stringe le radici della pianta.

    Se ha la possibilità di mantenere tutto l'anno il terreno bagnato tramite frequenti e abbondanti irrigazioni, può optare per delle piante palustri e da terreno umido, come Cyperus alternifoliusIris pseudacorusButomus umbellatus, Lythrum salicariaEquisetum hyemaleJuncus effususAcorus gramineus.

    Garantendo comunque un'irrigazione costante nei mesi siccitosi, ma senza bisogno di abbondare, può orientarsi verso Berberis thunbergii, Sambucus nigraBuddleja davidiiPhysocarpus opulifoliusAmelanchier canadensis, come arbusti, e Lupinus polyphyllusAmsonia tabernaemontanaHemerocallis, Lobelia, Zantedeschia aethiopicaCanna indicaAstrantia major come erbacee.

    Saluti, 

    Francesca Vernile

    Condividi su:

  • Prodotti da usare per il mio giardino?

    Il 15/03/2019, Caterina di Roma chiede:

    Buongiorno! Ho un piccolo giardino e poca esperienza. Vorrei consiglio per acquisto prodotti, quali e dove (online). Cerco di sintetizzare quello che mi serve. Lo scopo è quello di prevenire. Cura per limoni (uno in terra, due in vaso): in questi ultimi anni hanno soprattutto fumaggine oltre a un po' cocciniglia. Mi hanno suggerito di dare olio bianco per prevenzione una volta al mese, che ne pensate? Ortensie, sono abbastanza rigogliose ma alcune tendono a ingiallire, forse è il caso di concimare? Ho siepe mista, ficus pumila, pitosforo, alloro, in particolare quest'ultimo è un po' colpito da malattie fungine, che posso dare? L'anno scorso ho fatto piantare un melograno e un melo da fiore che, per fortuna, vedo avere nuove gemme, ho pensato che sarebbe meglio aiutare nella crescita. Sempre l'anno scorso, abbiamo piantato una akebia quinata su un divisorio, è stata colpita da fumaggine e altro, penso cocciniglia, però vedo che è sopravvissuta e sta tentando di ripartire, vorrei anche per questa concime e prodotto per prevenzione. Caprifoglio in vaso, sopravvissuto a ingiallimento foglie penso di natura fungina perché successivamente è stato colpito anche il falso incenso che sta nello stesso vaso. Ora sta mettendo nuove foglie e vorrei cercare di prevenire. Vi preciso che ho anche un paio di camelie, un paio di Viburni, un gelsomino che stanno bene e un lillà, mezzo morto :-( Lo preciso perché magari i prodotti che mi consiglierete potrebbero andar bene anche per loro. Grazie per una pronta risposta visto che forse già è tardi. Io vi scrivo da Roma. Cordiali Saluti, Caterina
    Alberta_Ballati
    Risponde l'esperto
    Alberta Ballati

    Gentile Caterina,

    visto l'approssimarsi della primavera è bene innanzitutto rinforzare le piante con una buona concimazione, effettuare le necessarie potature se ancora non sono state fatte, ed affidarsi ad un negozio ben fornito per i consigli sui prodotti da acquistare da parte dei privati, dato che esistono formulazioni che non possono essere utilizzate se non da chi in possesso di patentino per l'uso dei prodotti fitosanitari.
    È preferibile acquistare prodotti a base organica, ce ne sono molti in commercio.

    Alberta Ballati

    Condividi su:

  • Giardino mediterraneo: cosa piantare?

    Il 10/03/2019, Tino di Reggio Calabria chiede:

    Buona sera! Avrei bisogno di un consiglio. Cosa potrei mettere accanto ad un echium fastuosum nell'ambito di un giardino mediterraneo? Accanto all'echium, ho uno spazio di circa 2,5 m e vorrei riempirlo con un bell'arbusto sempreverde e che si riempa di fiori. Non agavi o affini perché già presente nelle vicinanze. Grazie per la vostra attenzione e in attesa di una vostra risposta, vi auguro una buona serata.
    Francesca_Vernile
    Risponde l'esperto
    Francesca Vernile

    Salve Tino,
    potrebbe accostare al bellissimo Echium fastuosum, pianta davvero splendida, una Westringia fruticosa, un Teucrium fruticans o una Eremophila nivea, tutti arbusti dalla generosa fioritura.

    Per un maggior contrasto di colore tra le foglie, può invece optare per un Myrtus communis, magari nella varietà "Microphylla".

    Buona scelta!

    Francesca Vernile

    Condividi su:

  • Giardino: quali piante piantare perenni, decorative, sempreverdi?

    Il 08/03/2019, Lucilla di Offida (AP) chiede:

    Salve! Chiedo il vostro aiuto per la scelta di alcune piante per una zona del mio giardino: si tratta di un rettangolo di terra di circa dieci metri, in cui un'estremità è esposta totalmente all'ombra, quella opposta alla mezz'ombra. In ogni caso non è esposto mai al sole diretto. Volevo sapere quali piante potessi piantarci, tenendo conto che le vorrei decorative (fiorite e non), perenni e, possibilmente, sempreverdi. Non è una zona particolarmente ventosa, ma ogni tanto, d'inverno, c'è qualche gelata. Chiedo il vostro consiglio perché con la primavera vorrei decorarlo per bene e ogni volta che ho tentato (un po' a casaccio) di mettere qualche pianta senza tener conto dell'esposizione non è finita bene...mi affido a voi e vi ringrazio in anticipo per l'attenzione :)
    Francesca_Vernile
    Risponde l'esperto
    Francesca Vernile

    Salve Lucilla, 

    sono diverse le piante che si adattano alle sue richieste, tra le sempreverdi, ad esempio, può scegliere il Viburnum tinus, vigoroso arbusto con delicata fioritura invernale; le Sarcococca, anch'esse dalla fioritura invernale, poco vistosa ma profumata; Osmanthus, anch'esso a fioritura profumata; Rhaphiolepis indicaMahoniaLoropetalum chinense, più adatti nella zona a mezz'ombra. Tra le erbacee perenni Pachisandra terminalis, Bergenia cordifoliaVinca minorLiriope muscariHelleborus e Ophiopogon japonicus. Tra le felci più rustiche Asplenium scolopendriumCyrtomium falcatum. 

    Tra gli arbusti decidui certamente le Ortensie, nelle diverse specie Hydrangea macrophyllaH. arborescens, H. serrata, H. quercifolia; ma anche la Rhus typhina, un arbusto particolare e molto decorativo in autunno.

    Volendo modificare il terreno, poi, e renderlo adatto a piante acidofile, può coltivare Pieris japonica, Camelie e Rododendri.

    Buona scelta!

    Francesca Vernile

    Condividi su:

  • Con cosa posso sostituire un pino?

    Il 23/02/2019, Maria di Ostuni chiede:

    Salve. Mi vedo costretta a tagliare un bellissimo pino che si trova vicino alla mia casa di campagna, in Puglia. Con quale albero potrei sostituirlo, che faccia ombra e che cresca velocemente? Grazie infinite
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Maria Franca, 

    visto il clima, le consiglio di valutare una melia azedarach.

    Come sempreverde potrebbero essere interessanti eucalyptus o in oleandro impostati ad albero.

    Le auguro buona giornata 

    Kety Cialdi

    Condividi su:

  • Terreno argilloso: quali piante piantare?

    Il 11/02/2019, Evan di Roma chiede:

    Salve! Possiedo un terreno argilloso abbastanza ampio..mi occorre un consiglio su che piante mettere in termini di qualità-prezzo! Grazie!
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno, 

    premesso che un terreno molto argilloso va sempre, là dove sia possibile, corretto, ci sono alcune piante che meglio lo tollerano.

    Tra gli alberi: prunus pissardi, crataegus,corylus avellana,tilia, salic babylonia.

    Tra i cespugli: euonymus europeista, buddleja, lavanda, pyracantha acanthus, achillea nelle perenni.

    Nessuna di queste piante, acquistata giovane, quindi di misure contenute, ha prezzi esagerati.

    Le auguro buona giornata.

    Kety Cialdi

    Condividi su:

  • Piante da giardino: sempreverdi e profumate

    Il 22/01/2019, Gian Matteo di Faenza (RA) chiede:

    Buon giorno. Sto cercando una piantina di piccole dimensioni, da prima posizione in una composizione di una bordura lunga circa 2,50 metri che deve avere le seguenti caratteristiche (se esiste): intensa profumazione (è la caratteristica per me più importante), sempreverde, per una zona di mezzombra, che si sviluppi in orizzontale più che in verticale (essendo in prima posizione pensavo un altezza di 20 /30 cm o max 50 cm). Il giardino si trova in Romagna, provincia di Ravenna, e d’inverno la temperatura va anche sottozero e quindi la pianta deve essere rustica. Dietro, in seconda posizione, ci sono piante (Choisya ternata var. Apple Blossom, Gardenia var. Crown Jewel e Daphne Odora var. aureomarginata) acidofile o che vogliono un terreno parzialmente acido e quindi che necessiti di un terreno simile. Se esiste più di una pianta con queste caratteristiche mi consiglia di utilizzare un solo tipo, vista la ridotta dimensione del terreno da coprire (2,50 metri), o più tipi? e con che sesto di impianto? La ringrazio anticipatamente per il tempo che vorrà dedicarmi. La saluto, buona giornata. Gian Matteo
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Matteo,

    così di primo acchito, per il suo giardino, a me viene in mente la gardenia radicans, sempreverde, molto profumata in fioritura, resistente al freddo, oppure una buddleja blue chip che non rigoglia mai completamente, fa pannocchie profumatissime e qui da noi a Pistoia è coltivata all'aperto.

    Per un impianto pronto da effetto, direi una pianta ogni 60 cm, per una resa migliore ogni 80cm.

    Le auguro buona giornata 

    Kety Cialdi

    Condividi su:

  • Pianta ginestra: sesto d'impianto

    Il 20/01/2019, Francesca di Viggianello PZ chiede:

    Buongiorno, vorrei installare su scarpate di pendenza tra i 30-45° la ginestra che è una pianta tipica del mio territorio nell'area del Pollino a 300 mq slm. Le chiedo un sesto d'impianto tipo considerata le condizioni di piantumazioni su scarpata. Grazie mille, Francesca
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Francesca

    ho chiesto consiglio e mi è stato suggerito 60 cm.

    Le auguro buona giornata.

    Kety Cialdi

    Condividi su:

  • Copertura terreno scosceso: cosa usare?

    Il 08/01/2019, Marina di Sommariva Bosco chiede:

    Buona sera, dovrei coprire un terreno scosceso in montagna. Pensavamo con un tappezzante o con della lavanda. L'altitudine è di 1200 metri. Cosa ci consiglia? Grazie
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Marina,

    direi che hypericum o cotoneaster, più legnose potrebbero essere più indicate.

    Oltretutto l'altitudine mi sembra eccessiva per la lavanda.

    Consideri anche la festuca.

    le auguro buona giornata 

    Kety Cialdi
     

    Condividi su:

  • Progetto per spazio pubblico: quali alberi piantare?

    Progetto per spazio pubblico: quali alberi piantare?

    Il 29/12/2018, Giulia di Roma chiede:

    Buongiorno, sto portando avanti un progetto per uno spazio pubblico nel quale vorrei inserire delle alberature che superino i 25 metri di altezza, che abbiano il fusto diritto e abbastanza sottile e che soprattutto siano caratterizzate da una chioma concentrata alla fine dell'albero (come nei pini marittimi). Ho caricato una foto che renda l'idea di ciò a cui pensavo, ma non conoscendo gli alberi in questione mi chiedevo se fossero riconoscibili dalla foto o se ne esistessero in generale che rispecchino queste caratteristiche. Grazie mille
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Giulia,

    a me sembrano pinus, magari silvestris non pinea.

    Ma questa caratteristica chioma in cima fusti altissimi non è specifica di una varietà bensì la si può riscontrare in tutte le conifere piantate molto fitte, insomma un pochino come nei boschi

    Diciamo quindi che Lei può scegliere tranquillamente tra pinus e cedrus per avere alberi con quest'aspetto.

    Le auguro buona giornata 

    Kety Cialdi

    Condividi su:

  • Un consiglio su che tipo di piante mettere sul mio terrazzo?

    Il 18/11/2018, Davide di Taranto chiede:

    Salve... Vorrei un consiglio su che tipo di piante mettere sul mio terrazzo... Vivo in un condominio e ho un terrazzo di mia proprietà. Vorrei abbellirlo con dei cespugli in vaso da poter creare una varierà di verde. Il terrazzo è esposto a sud e mi brucia tutto. Ho avuto viburno. Ficus elastica. Alloro. Pyracanta.. Ma con il troppo sole mi brucia tutto. Grazie per il consiglio...
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Davide,
    io considererei oleandro, hibiscus syriacus, hipericum hidcote e festuca glauca. Sono tutte piante molto resistenti, ovviamente se supportate da debite annaffiature.
    Le auguro buona giornata,

    Kety Cialdi

    Leggi gli articoli del blog sulle piante da balcone:

    Condividi su:

  • Come rendere il tappeto erboso resistente al calpestamento?

    Il 31/10/2018, Silvio di Finale Emilia chiede:

    Cosa consigliate per rendere una parte del tappeto erboso molto calpestabile nel periodo estivo ( in corrispondenza di un tavolo dove mangiano una decina di persone)
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno,
    come tipologia di erba direi dicondra, se invece intende come rinforzo al tappeto erboso è possibile appoggiare sul terreno delle apposite reti sopra le quali far poi nascere l'erba; in questo modo il tappeto erboso sopporta anche il peso di una macchina.

    Cordiali saluti

    Kety Cialdi

    Condividi su:

  • Quale albero a crescita rapida posso piantare per fare ombra a questo terrazzo?

    Quale albero a crescita rapida posso piantare per fare ombra a questo terrazzo?

    Il 21/10/2018, Sandra di Ferrara chiede:

    Buongiorno, vorrei un consiglio per un albero da piantare nel punto dal quale è stata scattata la foto in modo da poter fare un po’ di ombra al terrazzo che è esposto al sole per tutto il pomeriggio. Servirebbe un albero dalla crescita rapida (robinia, frassino?) è poco infestante. Ho avuto un’esperienza terribile con un pioppo argentato per le radici e i polloni... Grazie
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Sandra,
    un carpinus betulus, un prunus pissardi tilia americana. Nessuno di loro è troppo invadente e tutti fanno una bella chioma.
    Le auguro buona giornata

    Kety Cialdi

    Condividi su:

  • Terreno con terra argillosa che tende a franare: quali piante striscianti posso piantare?

    Terreno con terra argillosa che tende a franare: quali piante striscianti posso piantare?

    Il 12/10/2018, Salvatore di Crotone chiede:

    Gentili esperti, scrivo in merito alla problematicità che sto avendo da sempre in giardino, riguardo alla conformazione del terreno in pendenza o a scarpata. Da autunno prolungato, iniziano le piogge frequenti, e sono costretto continuamente a riportare la terra "franata" da fine pendenza al luogo mancante. Premetto che il terreno è per lo più argilloso e il clima è da macchia mediterranea, e vi chiedo quali specie di piante striscianti, oltre al ginepro e rosmarino strisciante posso piantare. Esistono specie a crescita veloce e ornamentale che coprano l'intera area? Grazie
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Salvatore,
    potrebbero fare al caso suo l'hypericum, verde o variegato, la vinca major, la festuca ed altre graminacee, tutte piante con pochissime esigenze e tante tante radici.
    Hanno colori tenui che si richiamano tra loro adatti a creare macchie di colore.
    Le auguro buona giornata,

    Kety Cialdi

    Condividi su:

  • Quali piante e/o fiori rustici posso piantare in giardino sotto dei pini?

    Il 12/10/2018, Francesca di Firenze chiede:

    Salve, vorrei sapere quali piante e/o fiori rustici (che richiedono poche cure) posso piantare in giardino sotto dei pini? Grazie
    Alberta_Ballati
    Risponde l'esperto
    Alberta Ballati

    Buongiorno,
    sotto i pini e conifere in genere possiamo pensare a piante che amano l'ombra, tipo azalee o rododendri, ortensie in varie specie, anche se, se l'ombra è fitta, rischieremo di vedere fioriture più 'leggere'. Consiglio in particolare ortensie quercifolia, aspera e involucrata, che hanno portamenti allargati e quindi tendono a coprire lo spazio anche se poco numerose.

    Alberta Ballati

    Condividi su:

  • Quale albero mi consiglia di piantare in giardino a 3 km dal mare sul litorale romano?

    Il 05/10/2018, Laura di Pomezia chiede:

    Gentile esperto, vivo a circa 3 km dal mare sul litorale romano. Ho un giardino di circa 1200 mq. Vorrei mettere nel giardino un albero che non occupi molto spazio in basso (intendo solo che non sia troppo pieno in basso, tipo il salice) che mi procuri una discreta ombra e che permetta all'erba di crescere. Io amo molto il pino marittimo ma preferirei evitare per i numerosi aghi e per le radici. Inoltre vorrei un albero che cresca più velocemente possibile. Quale mi consiglia? La ringrazio in anticipo per la risposta. Cordiali saluti, Laura
    Alberta_Ballati
    Risponde l'esperto
    Alberta Ballati

    Buongiorno,
    potrebbe optare per piante tipiche della flora mediterranea, tipo eucalipto, oppure Acacia julibrissin, Jacaranda mimosifolia, Cercis siliquastrum, Quercus ilex (leccio), Catalpa.

    Alberta Ballati

    Condividi su:

  • Zona ventilata in Puglia: quali arbusti piantare nel terrazzo?

    Il 10/09/2018, Francesca di San severo chiede:

    Buongiorno, potreste consigliarmi un arbusto da piantare in terrazzo. Ho provato diverse piante ma con scarso successo credo perché molto ventilato, infatti il mio terrazzo è esposto a sud ovest, in una zona molto ventilata, con vento freddo da nord in inverno e pieno sole in estate. Mi piacerebbe un arbusto che cresca in altezza, abito in Puglia. Vi ringrazio e vi porgo distinti saluti. Francesca
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Francesca,
    anche se non amano molto il vento gelido, al contrario tollerano molto bene il caldo, le buddleje, che offrono colori e profumi per l'intera estate; magari la nanho blue che non delude mai. Tollera il freddo ed il sole a patto che sia debitamente annaffiata la hydrangea paniculata.
    Per concludere direi l'hibiscus syriacus, nessuna richiesta e tanti tanti fiori.
    Le auguro buona giornata.

    Kety Cialdi

    Condividi su:

  • Quali alberi ad alto fusto posso piantare in un terreno arido, argilloso e molto al sole?

    Il 20/08/2018, Luca di Reggio emilia chiede:

    Gentilmente chiedo quali varietà di alberi ad alto fusto si possono mettere a dimora in un luogo con molto sole e soprattutto con terreno argilloso e arido? (nel senso che è presente molta argilla e pietrisco), abbiamo anche effettuato una buca per vedere se alla profondità di 1 metro e 50 cm era migliore ma non lo è. Ovviamente c'è la possibilità di migliorare la struttura del terreno, ma vorrei sapere quali alberi potrei posizionare. Grazie cordiali saluti
    Alberta_Ballati
    Risponde l'esperto
    Alberta Ballati

    Buongiorno,
    piante che potrebbero adattarsi a queste condizioni sono l'Acero campestre, la Catalpa, il tiglio, il pioppo.
    Chiaramente in fase di impianto, dato che il terreno è particolarmente arido, avrebbero bisogno di irrigazioni costanti.

    Alberta Ballati

    Condividi su:

  • Giardino al sole: quali piante resistenti al vento piantare?

    Il 15/08/2018, Manuela di Cagliari chiede:

    Salve, vivo in campagna e la mia casa è circondata da un grande prato verde che però riusciamo a sfruttare poco d'estate poiché è battuto da un sole cocente. Abbiamo già una palma e una piccola catalpa ma vi è ancora tango spazio da riempire. Potrebbe suggerirmi una pianta che rimanga sui 10m di altezza, abbia foglie caduche e quindi non oscuri la casa d'inverno, non sporchi troppo e non soffra per i forti venti di maestrale? La pawlonia può fare al caso nostro? Sono preoccupata per la caduta dei fiori sul prato. Sporcano tanto? Tante grazie
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Manuela,
    la pawlonia si è ormai ben ambientata da noi quindi a patto che abbia un buon terreno sciolto e senza ristagni può stare in pieno sole.

    I fiori forse sporcheranno un po' ma sono così belli col loro colore che vale la pena spazzarli. Scherzi a parte credo possa essere una buona soluzione ma non trascurerei neppure il tiglio o il carpino.
    Le auguro buona giornata.

    Kety Cialdi

    Condividi su:

  • Quali alberi piantare che non superino i 4 mt e con radici non invasive?

    Il 15/07/2018, Luca di Reggio Emilia chiede:

    Buongiorno dovrei piantare 3 piante nel giardino a circa 4 m da casa e mi interesserebbero con un fusto che non sia troppo grosso e che raggiunga una altezza non superiore ai 4 m con una chioma rotonda e magari dei fiori. Il giardino è esposto a est e cosa fondamentale le radici non devono essere invasive e grosse. GRAZIE
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buonasera Luca,
    mi vengono in mente lagerstroemia, hibiscus, oleander: tutte piante robuste da potare a chioma tonda radici non dannose.

    Le valuti ed eventualmente se non sono di suo gradimento mi faccia sapere. 
    Cordiali saluti
    Kety Cialdi

    Leggi gli articoli del blog su ALBERI DA GIARDINO:

    Condividi su:

  • Quali piante fiorite posso usare per creare una recinzione alta 2 metri?

    Il 05/07/2018, Antonio di Isernia chiede:

    Buongiorno, vorrei realizzare una recinzione di circa 80 ml. con piante di fiori che raggiungono un altezza di circa 1,50-2,00 mt però che non sia fotinia, falso gelsomino ecc.
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Antonio,
    rimanendo negli arbusti, può considerare: eleagnus ebbingei, viburnum lucidum, viburnum tinus, pyracantha.
    Nei rampicanti la lonicera caprifolium.
    Le auguro buona giornata

    Kety Cialdi

    Disposizioni regolamentari riguardanti la piantagione di siepi - Scopri di più

    Condividi su:

  • Quali erbe posso seminare in una scarpata all'ombra tendente a franare?

    Il 20/06/2018, Vincenzo di Trieste chiede:

    Ho una scarpata ripida senza sole che tende a franare, che erbe posso seminare? Non voglio usare alberi
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Vincenzo,
    l'esposizione in piena ombra non aiuta ma direi che potrebbe pensare a del cotoneaster o dell'hypericum o anche della vinca verde o variegata che toccando terra coi tralci mette nuove radici. Definiamola una infestante non troppo invadente. Le auguro buona giornata.

    Kety Cialdi

    Condividi su:

  • Albero da ombra sempreverde che non sporchi: quale mettere in giardino?

    Il 10/06/2018, Elvira di Palermo chiede:

    Salve ho un giardino di circa 200mq molto soleggiato e vorrei mettere al centro un albero da ombra sempreverde perenne, che non sporchi molto (e non si faccia enorme). Mi hanno suggerito il falso pepe o la catalpa. Quale sarebbe meglio? altre opzioni? P.S. Siamo al sud vicino al mare con temperature estive alte e a volte vento. Grazie, Elvira
    Alberta_Ballati
    Risponde l'esperto
    Alberta Ballati

    Buongiorno,
    se la zona è a sud potrebbe essere interessante un Eucaliptus, in diverse specie, arbusto che può diventare un piccolo albero, dalla bella chioma fronzuta e profumata.

    Alberta Ballati

    Condividi su:

  • Piante ornamentali con bacche invernali ed esposizione al sole estivo piantare?

    Il 13/05/2018, Gabriele di Ceresara MN chiede:

    Buongiorno. Vorrei coltivare piante decorative con bacche invernali in grandi vasi (55), con esposizione al sole estivo da mezzogiorno a sera. Penso a 'ilex alaska'. Potete darmi qualche consiglio? Anche eventuali piante alternative. Grazie.
    Alberta_Ballati
    Risponde l'esperto
    Alberta Ballati

    Buongiorno.
    Molte specie e varietà di Ilex, fra cui l'Alaska che lei ha rammentato, vanno più che bene.
    Ci sono poi i Cotoneaster, lacteus per primo, la Callicarpa, il Clerodendrum, Nandina domestica, Pyracantha in diverse varietà...uno degli e-book del Portale del Verde è dedicato agli arbusti che producono bacche invernali, può dargli un'occhiata :-)

    Alberta Ballati

    Condividi su:

  • Alberi accostati ad una strada: quali piantare?

    Il 11/05/2018, Amerigo di Roma chiede:

    Quale alberi si consigliano per una strada asfaltata percorsa da auto con marciapiede di larghezza 2m che non rechino danni e non abbiamo bisogno di molta manutenzione?
    Alberta_Ballati
    Risponde l'esperto
    Alberta Ballati

    Buongiorno,
    possono essere utilizzati dei Prunus da fiore, meli ciliegi ad esempio, o il pissardii, delle Lagerstroemie, Cercis siliquastrum, tutte piante dall'accrescimento piuttosto contenuto.

    Alberta Ballati

    Condividi su:

  • Quale pianta mi consigliate per posizione esterna molto luminosa?

    Il 10/05/2018, Flavia di Reggio Emilia chiede:

    Ho comprato due bei vasi conici bianchi (diam 40x60) da posizionare ai lati della porta d'ingresso di casa, la porta è di colore verde. Che tipo di pianta o composizione potete consigliarmi per la posizione in esterno molto luminosa, mai raggiunta dai raggi diretti del sole (esposizione a nord). La porta di casa è posta su un balcone che affaccia in un cortile interno (tipo corte). Attendo i vostri utili consigli, grazie mille
    Francesca_Vernile
    Risponde l'esperto
    Francesca Vernile

    Salve Flavia,
    non sono poche le piante che prosperano in ombra luminosa, può scegliere tra le felci, ad esempio l'Athyrium niponicum var. pictum ha una colorazione delle foglie insolita che garantirebbe un bel contrasto con la porta, almeno durante la bella stagione visto che in inverno perde la vegetazione; potrebbe però accostarlo ad una pianta sempreverde, ad esempio Helleboro, Bergenia o Liriope.

    Anche l'Astilbe perde le foglie ma per la fioritura merita decisamente d'esser presa in considerazione. Può aggiungere della Vinca minor, della Muehlenbeckia complexa o del Lamium come ricadenti, tenendoli a bada con la potatura per non coprire interamente i vasi.

    Per uno stile più minimal l'Equisetum hyemale è perfetto, può accostargli un'Heuchera a foglia rossa per aggiungere interesse e colore. 

    Infine c'è sempre il Bosso, la Lonicera pileata e la Sarcococca confusa, arbusti sempreverdi a foglia piccola per un aspetto formale e ordinato.
    Buona scelta!

    Francesca Vernile

    Condividi su:

  • Alberi per il giardino: qualche consiglio?

    Il 28/04/2018, Nadia di Padova chiede:

    Buongiorno, desidero piantare un albero in un'area (3,5 x 3,5 circa) del mio piccolo giardino e pensavo alla parrotia persica vannessa perché può avere più "rami portanti" al posto di un unico tronco così da poterla piantare alla distanza dal confine consentita dalla normativa comunale (1,5 mt). Non so, però, quale sia il suo apparato radicale. Ho la necessità che sia fittonante perché, negli anni, altri apparati radicali potrebbero rovinare i manufatti limitrofi. Cosa mi sa dire in proposito? Potrebbe propormi qualche altro albero che abbia anche la chioma non troppo espansa e si colori in autunno di un bel rosso? Per quanto all'altezza, non ho problemi e mi piacerebbe che la crescita sia veloce. Chiedo troppo? spero di no. Grazie per la sua attenzione. Nadia
    Alberta_Ballati
    Risponde l'esperto
    Alberta Ballati

    Buongiorno,
    la Parrotia Vanessa può essere un'ottima soluzione, dato che limita l'espansione in larghezza rispetto alla specie "base", non ha particolari esigenze di terreno, purchè sciolto perche teme i ristagni; predilige posizioni soleggiate, meglio se riparate da venti freddi, ed è resistente a parassiti e malattie.

    Alberta Ballati

    Condividi su:

  • Quale albero piantare al posto di un acero liquidambar troppo invasivo?

    Il 12/03/2018, Grazia di Castelmassa (RO) chiede:

    Buongiorno, circa 8-10 anni fa, ho fatto piantare al centro del mio giardino, sul fronte dell'abitazione, un acero liquidambar. È cresciuto molto rigoglioso ma purtroppo le sue radici hanno rialzato il pavimento in cemento intorno al giardino. Il mio piccolo giardino misura 3,5 m x 3,5 e la distanza dal tronco dell'albero al muro dell'abitazione è di circa 2,5 m. Dovrò togliere l'acero con mio grande dispiacere ma per non sbagliare nuovamente chiedo consiglio su quale tipo di albero poter piantare. Grazie Grazia Greghi
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Grazia,
    io valuterei la sophie japonica pendula, pianta estremamente elegante di lento accrescimento e soprattutto dall'apparato radicale fittonante.
    Le auguro buona giornata.

    Kety Cialdi

    Condividi su:

  • Quale arbusto o pianta potrei abbinare ad una hebe speciosa?

    Il 05/03/2018, Tino di Brancaleone chiede:

    Buonasera! Avrei bisogno di un consiglio: quale arbusto o pianta (no bulbi o piante stagionali) potrei abbinare ad una hebe speciosa? Mi piacerebbero delle piante sempreverdi e da fiore senza necessariamente essere originarie del bacino mediterraneo (magari di origine sudamericana, australiana,etc..). Grazie mille in anticipo! Distinti saluti!
    Alberta_Ballati
    Risponde l'esperto
    Alberta Ballati

    Buonasera,
    ci sono molti arbusti interessanti dalla poca manutenzione... uno adatto alla sua zona può essere il Leptospermum scoparium, arbusto grazioso dai fiori rosa piccoli e numerosi, oppure lavanda, rosmarino prostrato, Citysus, cistus purpureus, Nandina domestica Gulf Stream, Abelia, in numerose varietà, Buddleje nane, ecc.

    Alberta Ballati

    Condividi su:

  • Se in inverno per otto giorni non innaffio le mie piante, le trovo morte?

    Il 04/03/2018, Maria di Torino chiede:

    Se in inverno per otto giorni non innaffio le mie piante, le trovo morte? (preciso non sono a casa)
    Agrumi_Lenzi
    Risponde l'esperto
    Maurizio Lenzi

    Buonasera,

    Solitamente la pianta in inverno non assorbe molta acqua, quindi pensiamo di no.
    Ovviamente, se la pianta è tenuta al sole, e tira molto vento, si asciuga più facilmente.

    Se invece prima la annaffia abbondantemente, e dopo la sposta in un luogo dove tira meno vento ha meno problemi ancora.

    Secondo noi comunque, non avrà problemi.

    Grazie,
    Cordiali saluti

    Pietro Lenzi

    Condividi su:

  • Quali piante piantare in una piccola aiuola condominiale quasi sempre al sole?

    Quali piante piantare in una piccola aiuola condominiale quasi sempre al sole?

    Il 18/02/2018, Alessandra di Verona chiede:

    Buongiorno! Mi presento brevemente: mi chiamo Alessandra, 35 anni, amante del verde ma ahimè senza gusto per la composizione scenografica del giardino. Da 4 anni vivo con mio marito in un appartamento e abbiamo una piccola aiuola all'entrata che curo con infinito amore ma che non mi da soddisfazione. All'inizio avevo piante aromatiche che ho dovuto togliere perché i gatti dei vicini la usavano come lettiera personale. Poi ho scoperto la pietra lavica ma a quel punto avevo già tolto tutto per piantare qualcosa di più tappezzante - trachelospermum- che adesso è un completo disastro selvaggia e spettinato. Vorrei tornare ad un giardino di erbe aromatiche tenendo conto che l'aiuola è circa 2x1.5, che il terreno è sassoso e che l'esposizione è al sole completo dalle 11:00 al tramonto. Chiedo un aiuto per la scelta e disposizione delle piante in modo da creare qualcosa di esteticamente molto bello ma anche utile in cucina. Grazie a chiunque voglia aiutarmi!
    Francesca_Vernile
    Risponde l'esperto
    Francesca Vernile

    Salve Alessandra,

    le propongo una scelta di piante aromatiche tra le più semplici da coltivare ma anche esteticamente gradevoli, soprattutto durante la fioritura. 

    Posto che normalmente il vaso in cui vengono acquistate è di 12 cm, i cerchietti indicano il numero di piante consigliate per un "quasi pronto effetto", questo significa che dovrà nel tempo contenere le piante con opportune potature; in alternativa può ridurre il numero dei rosmarini, della salvia e dell'elicriso ad una pianta per tipo

    Le consiglio di preparare il terreno prima della messa a dimora integrandolo con stallatico o altro concime organico e con materiali drenanti come pomice e lapillo, questo perché le piante che le ho indicato, oltre ad amare il pieno sole, temono i ristagni idrici e l'eccesso di umidità

    Le auguro buon giardinaggio!

    Francesca Vernile

    Condividi su:

  • Quanto può chiedere un esperto, munito di tutti i mezzi, per la pulizia di un terreno?

    Il 18/02/2018, Matteo Udovici di Lerici chiede:

    Buongiorno, avrei bisogno di pulire un terreno di 1300 metri quadri fatto a piane, pieno di rovi e alberi secchi; è difficile lavorarci perché è scosceso dunque chi ci mette mano deve trasportarsi ciò che ha tagliato. Vorrei sapere quanto può chiedere un esperto munito di tutti i mezzi. Grazie, Matteo
    Fabio_DiGioia
    Risponde l'esperto
    Fabio Di Gioia

    Salve gentilissimo Matteo.

    Considerando che un operaio specializzato prende in media 8€ l'ora, in una giornata di 8 ore lavorative arriva a 64€, in totale. In una settimana di 5 giorni lavorativi ti viene costare 320€. Per una lavoro di circa 10 giorni sono 3200€. 

    Ovviamente si tratta di un costo medio che varierà in base alle caratteristiche del terreno, la sua pendenza, le condizioni lavorative, il tempo impiegato, il tipo d'attrezzatura impiegata ecc.

    Ad ogni modo il costo medio si aggira su queste cifre.

    Ringraziandola della domanda, la saluto cordialmente.

    Dott. Fabio Di Gioia

    Condividi su:

  • Quale albero sempreverde non troppo alto consigliate di piantare in questa zona?

    Il 16/02/2018, Maria Vittoria di Parma chiede:

    Nel condominio abbiamo 3 cedri del libano altissimi di 60 anni. Uno è stato abbattuto perchè marcio e dobbiamo ora sostituirlo. Lo spazio non è molto e vogliamo mettere un sempreverde che non diventi tanto alto. Crescerà senza tanta luce perchè ha un palazzo alto di fronte. Cosa ci può consigliare? grazie
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Maria Vittoria,
    temo che se scegliessimo un sempreverde, una conifera per andare a sostituire quella morta potremmo, vista la poca luce e vista la presenza degli altri due giganti, penalizzarla da subito.

    Impiantare una pianta già grande sarebbe dispendioso e laborioso; piccola temo rimarrebbe "soffocata".
    Proverei a valutare, so per esperienza che in un condominio è difficile prendere decisioni, la possibilità di adottare invece cespugli adatti azione d'ombra come le ortensie; anche aceri o cronus se la luce è poca non regalano il loro colore.
    Le auguro buona giornata 

    Kety Cialdi 

    Condividi su:

  • Impianto di irrigazione in giardino: posso usare questi 4 irrigatori?

    Il 03/02/2018, Matteo di Siniscola chiede:

    Buon giorno dovrei fare un impianto in un giardino e vorrei sapere se posso usare in una stessa linea quattro irrigatori Rain Bird 5004 Plus con gittata da 15mt avendo una pressione di 7.5 bar e usando un tubo da un pollice. Grazie e cordiali saluti.
    Fabio_DiGioia
    Risponde l'esperto
    Fabio Di Gioia

    Salve gentilissimo Matteo.

    Di seguito le descrivo le caratteristiche dell'irrigatore Rain Bird 5044 Plus

    Gittata: da 7,6 a 15,2 m 

    Gittata con vite rompigetto: 5,7 m 

    Pressione: da 1,7 a 4,5 bar 

    Tasso di precipitazione: da 0,17 a 2,19 m3/h 

    Angolo di traiettoria : - Boccaglio Rain CurtainTM con traiettoria standard: 25°. - Boccagli Rain CurtainTM con traiettoria bassa: 10°. 

    Attacco da 3/4" filettato femmina.

    Come ben vede dalla descrizione delle caratteristiche dell'irrigatore, la pressione di 7,5 bar è troppo elevata affinché possa sopportare tale valore. Per quanto riguarda la tubazione da un pollice va benissimo, ma la pressione di esercizio è troppo alta.

    Le consiglio di cercare altri tipi di irrigatori in grado di sopportare una pressione maggiore, magari indirizzandosi verso quelli dinamici e non statici.

    Ringraziandola della domanda eri rimanendo in attesa nel caso ci siano ulteriori sviluppi, le porgo distinti saluti.

    Dott. Fabio Di Gioia

    Condividi su:

  • Alberi, arbusti o rampicanti in grado di limitare gli smottamenti e compatibili con ulivi?

    Il 13/01/2018, Raffaele di Vibo Valentia chiede:

    Buongiorno, possiedo un fondo composto da terrazze scavate sul pendio di una collina a circa 550 mt. Ci sono degli ulivi. Il terreno è di tipo argilloso, compatto e pesante e le pareti quasi verticali delle terrazze sono soggette a smottamenti, soprattutto in presenza di forti piogge. Per cortesia, può consigliarmi degli alberi, arbusti o rampicanti che siano in grado di limitare gli smottamenti, da piantare sul ciglio o direttamente sulla parete e che non siano incompatibili con i vicini ulivi? Grazie.
    Alberta_Ballati
    Risponde l'esperto
    Alberta Ballati

    Buongiorno,
    consiglio l'utilizzo di Hypericum calicinum, Rosmarinum officinalis prostratum, Spartium junceum, la comune ginestra, Cotoneaster salicifolia repens, BuddlejePhiladelphus. Tutti arbusti di medie dimensioni che hanno apparati 
    radicali robusti e di veloce accrescimento.

    Alberta Ballati

    Condividi su:

  • Quale alberello o pianta sempreverde posso affiancare alle rose nell'aiuola in giardino?

    Il 07/01/2018, Cristina di Levanto (SP) chiede:

    Buongiorno, avrei bisogno del vostro aiuto perché sto cercando di creare nel mio giardino un'aiuola di forma triangolare, proprio di fronte alla finestra della camera da letto, quindi a circa 1,5 metri dalla casa. Ho deciso di piantare un letto di Rose iceberg, ma vorrei affiancare lateralmente alle rose un alberello o pianta sempreverde, che possa dare all'angolo un po' di movimento. Vivo in una località di mare, e la mia casa è vicina ad un fiume, quindi l'ambiente è piuttosto umido di inverno e caldo d'estate. Vi ringrazio tantissimo per l'aiuto che riuscirete a darmi. Cristina
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Cristina,  
    se non ho mal interpretato, la pianta troverebbe collocazione oltre l'aiuola che dista 1,5 metri dalla casa; 
    questo per capire la tipologia di pianta adatta in base allo sviluppo della chioma: una magnolia infatti, crescendo, raggiunge dimensioni significative. Un alberello di eucalyptus potrebbe essere adatto per sviluppo e habitat ideale.
    Con misure più precise potremmo aggiungere altre soluzioni.
    Le auguro buona serata 

    Kety Cialdi 
     

    Condividi su:

  • Casa di montagna con crepe per essiccazione terreno: togliere gli alberi attorno?

    Il 07/11/2017, Patrizio di Piacenza chiede:

    Sono entrato in possesso di una casa in zona scoscesa in montagna. Ci sono allori attaccati al muro, un albero di noce molto alto a due metri da casa e un ciliegio a tre metri da casa. La casa presenta crepe per essiccazione del terreno. Taglio tutto?
    Fabio_DiGioia
    Risponde l'esperto
    Fabio Di Gioia

    Salve gentilissimo signor Patrizio.

    Per poterle fornire una risposta adeguata al problema e trovare la soluzione in questo caso, le consiglio di fornirci delle foto riguardo la situazione del suo terreno. Solo in questo modo riesco meglio a prendere in considerazione la problematica.

    Restando in attesa delle foto, la saluto cordialmente.

    Dott. Fabio Di Gioia

    Condividi su:

  • Consiglio per progettazione piccolo giardino

    Il 12/10/2017, Andrea di Padova chiede:

    Buongiorno, ho bisogno del vostro aiuto perché sono alle prese con la progettazione del mio piccolo giardino di casa. Partiamo con qualche informazione generale. Il giardino è esposto su due lati dell'abitazione, sud ed ovest. Sul lato sud c'è l'appezzamento di terra più grande, circa 30 mq. Sul lato ovest, invece, c'è una piccola striscia di terra che fiancheggia la pompeiana che funge da ricovero per le auto. Questa striscia ha una lunghezza di circa 8 metri e nella sua parte più stretta è larga 50 cm. Arriviamo al punto. Vorremmo piantare una siepe su entrambi i lati che ci protegga un pochino dagli occhi indiscreti delle persone che passano a piedi. Il problema è, come avrete intuito, trovare una pianta che rimanga molto stretta (40-50 cm) in modo tale che non occupi molto spazio e che sia piantabile anche nella striscia di terra ad ovest. Allo stesso tempo dovrebbe arrivare ad un'altezza di circa 2 m. Ho fatto un giro nei vivai della zona ma sono più confuso di prima. Per ora l'unica idea che mi hanno dato è quella di piantare la Photinia Carré Rouge. Dovrebbe essere una variante che rimane più stretta rispetto alla classica Photinia Red Robin. La conoscete? Mi confermate che rimane stretta? Perché i miei genitori hanno la Red Robin ed è arrivata tranquillamente ad 1 m di larghezza... Avete altre alternative? Giusto per limitare la scelta non mi piacciono i rampicanti e preferirei una siepe senza né spine né bacche. Sono nelle vostre mani!
    Francesca_Vernile
    Risponde l'esperto
    Francesca Vernile

    Salve Andrea, 

    dalle informazioni che ho la Photinia 'Carré Rouge' raggiunge una larghezza di 2 mt, ovviamente può essere potata in forma obbligata ma non mi sentirei di consigliarla per uno spazio di 50 cm.

    Considerando l'altezza necessaria di 2 mt e presumibilmente la caratteristica di restare sempreverde, opterei per una conifera: ad esempio il Chamaecyparis lawsoniana, a portamento colonnare con un accrescimento annuale medio in larghezza di 40 cm. Meglio ancora la varietà 'Columnaris', con accrescimento di soli 20 cm.

    Oppure lo Juniperus communis 'Hibernica',  a portamento colonnare e crescita lenta (accrescimento annuale di 10 cm.)

    Tra le latifoglie si sarebbe potuto pensare all'Eugenia myrtifolia, ma per il clima della sua zona gliela sconsiglio.

    Saluti,

    Francesca Vernile

    Condividi su:

  • Mobili da giardino da mettere sotto un acero

    Il 10/08/2017, Miria di porcia chiede:

    Buongiorno, nel mio giardino ho un grosso acero e ho acquistato dei mobili da giardino da mettere sotto ma il terreno è spoglio. Sopravvivono solo una pianta di rose antiche e una pianta dalle grandi foglie verdi di cui non conosco il nome, che sono state piantate quando l'acero era ancora piccolo. Ora vorrei formare un'aiuola con dei mattoni e del ghiaino colorato nelle fessure per appoggiare i miei mobili. Pensavo di delimitare l'aiuola con un bordo in plastica ma non so di che tipo. Pensavo a una bordura che non richiede scavo e si fissa solo con dei picchetti perché il terreno è pieno delle radici dell'acero, potrebbe andare bene? È un'articolo valido? Pensavo di formare un'aiuola in due parti: una parte con le piante e una parte con il telo pacciamante e i mattoni e il ghiaino potrei anche mettere una rete elettrosaldata sotto per attenuare il dislivello che c'è anche se non esagerato, cosa ne pensate? Mi spiace ma non so caricare le foto attendo la vostra opinione grazie.
    Francesca_Vernile
    Risponde l'esperto
    Francesca Vernile

    Salve Miria,
    se ho capito bene lei vorrebbe sostanzialmente pavimentare una zona attorno all'acero e mettervi dei mobili da giardino, mentre nella zona restante creare un'aiuola con delle piante. 

    Se esteticamente la soluzione sembra perfetta, mi sento in dovere di sconsigliarla sulla pavimentazione: il telo e i mattoni comporterebbero un soffocamento ed una compattazione del terreno con gravi ripercussioni sulla pianta, poiché in un terreno compatto le radici non riescono più ad effettuare gli scambi gassosi, praticamente non respirano, ed inoltre l'acqua ristagna con rischio di marciumi radicali. Non conoscendo l'assetto del suo giardino non sono in grado di suggerirle una collocazione alternativa per i mobili, comunque, considerando la pavimentazione di base, sicuramente al di fuori della proiezione della chioma dell'albero, cioè dove si presume non vi siano più radici. 

    Le piante invece può metterle, lavorando il terreno con attenzione a non rompere le radici dell'acero e integrando con della sostanza organica. Tra le specie più adatte a crescere sotto un albero:

    • Edera;
    • Lamium galeobdolon;
    • Liriope muscari;
    • Ophiopogon;
    • Pachysandra terminalis;
    • Vinca.

    Mi spiace aver "stroncato" la sua idea ma davvero non rischierei di compromettere l'acero; se riesce comunque ad inviare le foto possiamo ragionare su soluzioni alternative.

    Le auguro una buona giornata,
    Francesca Vernile

    Condividi su:

  • Suggerimento per nuovi arbusti?

    Il 27/07/2017, Giovanni di Stradella (PV) chiede:

    Buongiorno, dovrei sostituire due arbusti che mi sono morti; vorrei arbusti che necessitano di poca acqua, esposizione a pieno sole, di dimensioni contenute (max. 2,5 metri) e che in inverno abbiamo colorazione rossa e magari facciano bacche. Mi potete per favore dare qualche suggerimento. Grazie
    Francesca_Vernile
    Risponde l'esperto
    Francesca Vernile

    Salve Giovanni,

    basandomi sulle indicazioni da lei fornite, le propongo alcuni arbusti che meglio vi rispondono; non sapendo in che contesto debbano essere inserite le piante, sarà lei a dover valutare quale specie meglio si adatta alla tipologia del suo giardino e delle piante già presenti.

    Coprosma repens

    (in una delle varietà a foglia rossa, ad esempio 'Karo Red' o 'Fireburst')

    È un arbusto originario della nuova Zelanda, sempreverde, a crescita relativamente lenta e che può essere mantenuto nelle dimensioni massime di 2,5 mt tramite potature.

    Berberis thunbergii f. atro purpurea

    È un arbusto di dimensioni contenute e dal portamento compatto. Le foglie mutano diverse tonalità di rosso prima di cadere in inverno. La fioritura primaverile è seguita dalla produzione di piccole bacche rosse di cui sono ghiotti gli uccelli.

    Euonymus alatus 'Compactus'

    Piccolo arbusto compatto dal fogliame caduco che vira dal verde al rosso intenso in autunno prima della caduta.

    Se la zona in cui dovranno essere messi a dimora gli arbusti non è troppo esposta, può vivere in pieno sole anche il Loropetalum chinense, piccolo arbusto sempreverde dalle foglie color porpora e la fioritura primaverile rosa acceso.

    Stesso discorso per il Pieris formosa var. forrestii, sempreverde dalla candida fioritura primaverile, le cui foglie giovani sono di un bel rosso acceso.

    Con il Cotoneaster si rinuncia alle foglie rosse ma in cambio si ha una persistente cascata di piccole bacche rosse che seguono la fioritura bianca.

    Le auguro buona scelta e buon giardinaggio!

    Francesca Vernile

    Condividi su:

  • Quali alberi usare per le aiuole?

    Quali alberi usare per le aiuole?

    Il 22/06/2017, Margherita di Latiano (BR) chiede:

    Ho cinque aiuole, come nella foto, posizionate sul piazzale retrostante la casa, dove dovrò pavimentare, nella prima e nell'ultima ho piantato alberi di carrubo. Vorrei un consiglio su che alberi piantare nelle altre tre, considerato che ho bisogno che siano sempreverdi sia per il fresco sia perché creino una barriera visiva per il vicinato. Vorrei inoltre chiedere cosa altro potrei piantare ai piedi degli alberi per abbellirle. Vicino a queste aiuole c'è un pozzo come da foto, vorrei sapere cosa piantare dentro per abbellirlo. Grazie per il tempo dedicatomi e a presto.
    vivaio_pinzaglia
    Risponde l'esperto
    Francesca Pinzaglia

    Buonasera Mrgherita,

    vista l'aiuola, io procederei con l'inserimento di altri alberi uguali a quelli gia esistenti, cioè i carrubi, e sotto metterei delle piante tappezzanti possibilmente fiorite e basse.

    La lantana tappezzante va benissimo o, in alternativa, anche dei mesembriantenum da fiore (assortiti preferibilmente).

    Non utilizzerei tante piante diverse per dare una linea di continuita' alle aiuole.
    Magari sotto anche colori e fiori diversi vanno bene.

    Nel pozzo si potrebbe mettere una pianta che faccia dei fiori vivaci o una composizione con  diverse tipologie di piante grasse.

    Spero di esserle stata utile e ci invii le foto delle sue future realizzazioni

    Francesca Pinzaglia

    Condividi su:

  • Che alberi posso piantare che facciano ombra e crescano rapidamente?

    Il 10/05/2017, Lina di Foggia chiede:

    Buongiorno avrei bisogno di un vostro gentile consiglio su due alberi da piantare che facciano ombra, che crescano rapidamente e che non abbiano radici invasive. Dovrei metterli in un piccolo giardino a Peschici. Grazie
    Alberta_Ballati
    Risponde l'esperto
    Alberta Ballati

    Buongiorno!
    Possono essere molte le piante utilizzate a questo scopo, e vista la zona costiera, consiglio Albizia, Robinia, Melia, Tilia cordata o europea, Catalpa, Gelso, una mimosa ( che però ha radici abbondanti!), o un bell'oleandro.

    Cordiali saluti

    Alberta Ballati

    Condividi su:

  • Qualche consiglio su piante autoctone, arboree e a cespuglio per il giardino?

    Il 09/05/2017, Enrico di Genova chiede:

    Buongiorno, in vista del rifacimento del giardino antistante un agriturismo a Spoleto in provincia di Perugia a circa 400 mt slm e ben esposto al sole le chiedo se può consigliarmi piante autoctone, arboree e a cespuglio che ben si adattano alla zona. Grazie, Enrico
    vivaio_pinzaglia
    Risponde l'esperto
    Francesca Pinzaglia

    Buongiorno Enrico, la soluzione per il tuo agriturismo è molto varia sicuramente comincerei con del corbezzolo o arbutus unedo , cercis siliquatrum phillirea, cotinus , ginestra, leccio, e includerei ginestre ibride di diversi colori. Per dare colore rose paesaggistiche di colori chiari per l'estate.

    Buon lavoro

    Vivaio Pinzaglia

     

    Condividi su:

  • Quali fiori che richiedono poche cure posso piantare sul terrazzo?

    Il 02/05/2017, Patrizia di Aprilia chiede:

    Buongiorno, purtroppo non ho un buon pollice verde, ma ho 2 grandi terrazzi che vorrei abbellire con dei vasi di fiori. In questo periodo, cosa potrei piantare? Ci sono dei fiori che non hanno bisogno di particolari cure? Abito al quinto piano di un palazzo, ho un terrazzo in esposizione al sole al mattino ed un altro terrazzo in cui c'è un po' di sole di pomeriggio ed è abbastanza ventilato. Grazie. Buona giornata.
    vivaio_pinzaglia
    Risponde l'esperto
    Francesca Pinzaglia

    Buongiorno, un terrazzo ventilato non è un problema. Ci sono diverse varietà di piante che possono essere utilizzate.

    Sarebbe bene avere una piantina per avere un'idea chiara della superficie . 

    In ogni caso suggerirei di mettere dei vasi grandi per avere un maggiore sviluppo, di plastica o resina per non avere un peso eccessivo.

    Piante rustiche che possono essere utilizzate sono: olivo, phillirea, pittosphoro nano o normale, lavanda, per i fiori suggerirei tutto il genere di sedum e mesembriantenum, gazanie.

    Ci sono diverse varietà di queste piante e pertanto fare delle composizioni miscelandole avrà sicuramente un ottimo risultato. Grazie a presto.

    Francesca Pinzaglia

    Condividi su:

  • Quali alberi centenari posso piantare nel mio terreno in montagna?

    Il 30/04/2017, Stefano di Colleretto Giacosa chiede:

    Ho una casa in montagna 1200 m. slm esposta sud/ovest. Nel terreno circostante vorrei piantare alcuni alberi che possibilmente possano diventare maestosi e centenari o più (cedri del libano, olmi montani, o altro). Per cortesia, mi potreste consigliare? Le piante autoctone attuali sono Frassini, Faggi, Betulle, Maggiociondolo, Sorbo dell'uccellatore. Grazie per la vostra cortese risposta
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Stefano
    Visto il contesto sia climatico che botanico le suggerirei:
    Sequoia sempervirens
    Cedrus deodara
    Cedrus atlantica glauca
    Abies nordmanniana
    Thuja occidentalis


    Le auguro buona giornata

    Kety Cialdi 

    Condividi su:

  • Come posso riempire la fioriera sul mio terrazzo?

    Come posso riempire la fioriera sul mio terrazzo?

    Il 20/04/2017, Giorgio di Prato chiede:

    Salve, ho un terrazzo come da foto che è esposto a nord ma abbastanza luminoso perché la parete bianca dell' edificio di fronte riflette la luce del sole. Vorrei riempire la fioriera all'interno del portavasi del cancellino (è quella di 80 cm che si intravede chiuso sotto il ripiano bianco) con piante e/o arbusti che siano resistenti, perenni e con una gradevole fioritura. Vivo al 1 piano di un condominio tipo casa ringhiera, quindi sopra il mio terrazzo c'è il ballatoio del piano superiore. Solitamente non c'è vento ma qualora ci fosse è capace di buttare giù ogni cosa. Non c'è luce diretta del sole ma luce diffusa. Non so se orientarmi sulle acidofile o su altri tipi di arbusti, comunque mi piacerebbe che le piante raggiungessero almeno una altezza di 60/80 cm. Non prediligo le rampicanti. Mi piacerebbe eventualmente accostare un arbusto ricadente che però abbia caratteristiche ed esigenze compatibili. Grazie.
    vivaio_pinzaglia
    Risponde l'esperto
    Francesca Pinzaglia

    Salve Giorgio, vedo la fioriera che secondo me, leggendo le tue esigenze, potrebbe essere composta da piante acidofile 1 camelia, 1 azalea da giardino, 3 piccole piante sotto che in questo caso consiglierei delle semplici impatiens con colori brillanti .
    Dovrebbe uscire bene come composizione.
    Saluti

    Francesca Pinzaglia 

    Condividi su:

  • Quali piante da giardino inserire con un'altezza massima di 6-8 metri?

    Il 30/03/2017, Alberto di Vercelli chiede:

    Buongiorno. Vorrei cortesemente chiedere un consiglio su piante per ombra da mettere a dimora in giardino: vorrei mettere in giardino (zona pianura padana) un albero di canfora e un chionanthus virginicus, vorrei cortesemente sapere se potrebbero sopravvivere nella mia zona e quali dimensioni potrebbero raggiungere. Vorrei inserire piante che al massimo arrivino a 6/8 metri di altezza, qualche suggerimento? Ringrazio per disponibilità
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Alberto 
    L'albero della canfora non fa a parer mio per il suo caso ,in primis per le dimensioni che raggiunge ,almeno 12-15 metri,e poi avrei qualche perplessità anche per il clima. 
    In Italia la canfora si trova in zona mediterranea, temo che il clima della sua città potrebbe risultare tropo rigido.
    L'albero della neve invece non ha di questi timori, é una pianta molto rustica che potrà darle grande soddisfazione.
    Non trascuri le grandi conifere per l'ombra, un cedrus atlantica glauca pendula ad alto fusto potrebbe costituire una buona soluzione.
    Le auguro buona giornata

    Kety Cialdi 
     

    Condividi su:

  • Quale specie di Ghiacciaia Favaglie possiamo utilizzare per un aspetto verde?

    Quale specie di Ghiacciaia Favaglie possiamo utilizzare per un aspetto verde?

    Il 29/03/2017, Giuseppe di Cornaredo chiede:

    GHIACCIAIA FAVAGLIE - La foto allegata (foto n.2) mostra la Ghiacciaia favaglie che per facilitare il taglio pensiamo di piantumarla con arbusti di caprifoglio, quale specie può essere più idonea per mantenere l'aspetto a verde (vedi foto 1) anche nel periodo invernale. Cordiali saluti
    vivaio_pinzaglia
    Risponde l'esperto
    Francesca Pinzaglia

    Foto 1Buongiorno,

    è bellissima a vederla cosi.
    Non credo che il caprifoglio sia una buona scelata perla copertura sarebbe più indicato un tappezzante verde che faccia da tappeto senza nascondere la struttura, anzi che la metta in risalto .
    Ipericum la varietà erbacea la vedo molto indicata.
    Ne vanno messe 10 piante a metro quadro per un vasetto del dieci altrimenti 5 a mtr quadro.

    Cordiali saluti
    Vivaio Pinzaglia 

    Condividi su:

  • Quale albero piantare che non produca polline?

    Il 19/03/2017, Fiorella di Latina Italia chiede:

    Ho un piccolo giardino poco profondo. Sono stata costretta ad abbattere un albero, preesistente, che aveva raggiunto un'altezza eccessiva e produceva polline, pignette e aghi che i vicini non accettavano. È rimasto un pezzo di tronco. Vorrei affiancarvi un nuovo albero ombreggiante, che non superi i dieci metri d'altezza, che non produca polline e troppa sporcizia. Sapete darmi indicazioni? Grazie
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno, 
    Mi viene in mente una sophora japonica pendula, pianta elegante, dalla chioma particolare che per il portamento particolare anche raggiunta una certa età rimane comunque "contenibile".
    Defoglia completamente ma visto appunto il tipo di pianta ,tutto rimarrebbe nel suo giardino.
    Per l'ombra basta tenere i rami ricadenti tagliati in modo da non toccare terra.
    Resto a disposizione per ulteriori informazioni. 

    Buona giornata
    Kety Cialdi 

    Condividi su:

  • Consigli per progettare il proprio giardino

    Il 07/02/2017, Pamela di Galatone chiede:

    Gentili esperti abbiamo una casa in campagna in provincia di Lecce e vorremmo creare un giardino che attualmente possiede solo alcune palme come e da dove cominciare??adoro piante fiorite e aiuole mi potete aiutare?
    claudio_campanini
    Risponde l'esperto
    Claudio Campanini

    Buongiorno Signora Pamela

    Sono Claudio Campanini di portale del verde.it

    Le rispondo con un’altra domanda: cosa si aspetta lei dal suo giardino?

    Mi spiego……un giardino progettato nel modo giusto può regalare molte soddisfazioni e migliore notevolmente la qualità di vita di chi lo frequenta. Ritengo che sia fondamentale che lei si affidi ad un paesaggista con gli “attributi”; esso dovrà conoscere lei e gli altri membri della famiglia, instaurare un dialogo e da ciò partire con una progettazione a misura di famiglia……una progettazione azzeccata riduce o azzera la possibilità di errori e perché no, evita gli sprechi di soldi. Poi se mi permette, lei abita in uno dei posti più belli d’Italia dove il clima permette di vivere il giardino a 360 gradi tutto l’anno…..quindi, non improvvisi nulla e  si affidi ad un professionista

    La ringrazio di aver preso in considerazione noi di portale del verde

    A presto

    Claudio Campanini

    Condividi su:

  • Sopraelevazione del muro di cinta con piante in vaso

    Il 30/11/2016, Antonella di Montale (PT) chiede:

    Vorrei sopraelevare una parte del muro di cinta del giardino di casa, circa dieci metri lineari, con piante in vaso. Il muro è largo 30 cm e alto 1,30. L'intento è di ottenere una maggiore privacy senza ricorrere a recinzioni che il Comune non autorizza. Purtroppo non posso far ricorso a siepi piantate in terra perché in parte è pavimentato e in parte scorre il binario del cancello carrabile. Avendo già un giardino che dà il suo bel da fare, vorrei un consiglio sulle piante a cui ricorrere, possibilmente che non abbiano bisogno di molte cure e diano un tocco estetico piacevole.
    vivaio_pinzaglia
    Risponde l'esperto
    Francesca Pinzaglia

    Buongiorno Antonella,

    la soluzione potrebbe essere di mettere dei vasi sul muro in modo tale che siano ben allineati e formino una barriera, quello di cui lei ha bisogno.

    La pianta da inserire, a questo punto, è una specie da siepe che cresca poco in vaso, ad esempio il bosso.  Anche le numerose varietà di euonymus si adattano particolarmente bene.

    Saluti,
    Francesca Pinzaglia.

     

    Condividi su:

  • Quali alberi a latifoglie sempreverdi mi consiglia per fare ombra in giardino?

    Il 05/10/2016, Arianna di Taranto chiede:

    Gentilissimi Esperti, avrei una domanda. Dovrei scegliere una pianta che cresca abbastanza da fare ombra nel mio giardino. Pensavo ad alberi a latifoglie sempreverdi. Mi potete dare qualche dritta o nome? Grazie!
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Arianna,

    tra gli alberi a latifoglie sempreverdi, direi senza dubbio che quelli che le posso consigliare per fare ombra nel suo giardino sono: magnolia grandiflora gallisoniensis, l’albero sempreverde più grande e maestoso dei nostri giardini e parchi, con foglie verdi e lucenti e meravigliosi fiori bianchi e profumati, o una photinia red robin, un piccolo arbusto frondoso con fusti sottili e ben ramificati ed eleganti foglie che raggiungiungono una piacevole colorazione rossa, ma anche un ligustrum japonica verde, che può essere utilizzato sia come singolo arbusto per decorare un'aiuola oppure come arbusto per comporre una siepe, fino ad arrivare ad un albero più lento nella crescita, ovvero la quercia ilex o leccio, che assume un portamento cespuglioso e presenta un tronco forte e nodoso.

    Ovviamente nella scelta devono essere considerati esposizione, terreno, spazio disponibile.

    Per qualsiasi consiglio o suggerimento in merito, resto a sua disposizione.

    Buona giornata

    Kety Cialdi
    Vivaio Pollicirosa di Rare Piante

    Condividi su:

  • Quali sono le marche migliori per cura e manutenzione tappeti erbosi?

    Il 29/09/2016, Francesco di Cagliari chiede:

    Nel ringraziarla per le interessanti risposte sulla cura del pencross del mio prato le chiedo gentilmente se può indicarmi marca e modello di un tosaerba elicoidale per poter rasare al meglio il mio prato. Grazie anticipatamente. Francesco
    Redazione
    Risponde l'esperto
    Redazione Portale del Verde

    Buongiorno,

    per quanto riguarda la sua richiesta in merito al tosaerba elicoidale, posso indicarle certamente due marche note e affidabili per qualità del taglio e durata dei macchinari:

    • Toro;
    • John Deere.

    Sul modello non saprei dire, perché non so che area ha, se ha molte tare (aiuole, camminamenti, etc.), quindi la soluzione  migliore è quella di farsi consigliare in base alle sue esigenze e realtà da un rivenditore autorizzato di queste due marche.

    Spero di esserle stato d'aiuto.

    Buona giornata

    Dott. Marco Assirelli
    Consulente tecnico cura e manutenzione dei tappeti erbosi

    Condividi su:

  • Come si prepara il terreno alla semina di varietà erbacee da sovescio?

    Il 27/09/2016, Guido di Roma chiede:

    Grazie della sua professionalità nella risposta. La mia domanda era rivolta a un risparmio perché non ho un trattore, ho una motozappa per un orto. Mi manca il solcatore da aggiungere alla macchina. Mi perdoni se le chiedo un'altra domanda. Per poter preparare il terreno alla semina delle specie erbacee da sovescio, posso passare prima con decespugliatore, poi con la motozappa e infine con la motozappa con l'assolcatore? Seconda domanda: mi consiglia il favino come erbacea da sovescio? La ringrazio. Guido
    Fabio_DiGioia
    Risponde l'esperto
    Fabio Di Gioia

    Salve di nuovo signor Guido.

    Volevo innanzitutto ringraziarla per i complimenti che lei mi ha fatto circa la professionalità che a suo parere le ho dimostrato. Ad essere sincero, personalmente cerco sempre di dare dei consigli utili alle persone che mi scrivono, tenendo conto di una cosa che, a coloro che mi scrivono, non basta solamente la risposta pratica. È necessario spiegare anche il funzionamento fisiologico e agronomico, che si cela dietro al motivo per cui viene fatta la domanda. Dopodiché, si deve dare la risposta pratica, di modo che l'utente possa in qualche modo capire il funzionamento di quel dato processo fisiologico.

    Venendo alle sue domande lei mi chiede:

    1) Per poter preparare il terreno alla semina delle specie erbacee da sovescio, posso passare prima con decespugliatore, poi con la motozappa e infine con la motozappa con l'assolcatore?

    Il decespugliatore può essere utilizzato se siamo di fronte alla presenza di erbe spontanee e infestanti, molto invadenti, che hanno ricoperto il terreno completamente e con la loro parte aerea possono creare un disturbo al passaggio degli altri attrezzi meccanici. Se la copertura vegetale è rada e non invadente, basta passare con la motozappa per sminuzzare e amminutare le zolle, per poter preparare un buon letto di semina e poi passare con l'assolcatore per aprire i solchi e seminare le specie da sovescio.

    Nell'impiegare la motozappa bisogna far attenzione a non lavorare troppo vicino al tronco delle piante per non andare a rovinare le radici superficiali delle piante.

    Inoltre in presenza di terreni argillosi e pesanti, l'uso della motozappa può polverizzare troppo le zolle distruggendone la struttura. In questo modo se piove, si può creare una crosta superficiale che potrebbe impedire l'arieggiamento del suolo e delle piante.

    Ricapitolando la sequenza dell'uso degli attrezzi:

    • Decespugliatore (in caso di vegetazione folta e invadente) - Motozappa - Assolcatore.
    • Motozappa (in caso di vegetazione rada e non invadente) - Assolcatore.

    2) Quale specie erbacee da sovescio mi consiglia (es. favino....)?

    Come le ho spiegato precedentemente è sempre consigliabile ricorrere a miscugli di varie specie, perché ogni specie presenta delle caratteristiche specifiche andando ad integrare ciò che manca in un'altra (es. graminacee/leguminose; leguminose/crucifere; graminacee/crucifere; graminacee/leguminose/crucifere).

    Per cui tra le leguminose va bene il favino o in alternativa la veccia. Tra le graminacee può impiegare la loiessa o eventualmente l'avena. Tra le crucifere il colza opporre in alternativa anche i cavoli.

    Sperando di aver risposto alle sue domande e rimanendo a disposizione per altre, la saluto cordialmente.

    Dott. Fabio Di Gioia
    Specializzato nel recupero e valorizzazione di varietà vegetali antiche.

    Condividi su:

  • Come posso creare un giardino in Sicilia, a 8 km dal mare, in zona con scarsità idrica?

    Come posso creare un giardino in Sicilia, a 8 km dal mare, in zona con scarsità idrica?

    Il 23/09/2016, Dav di Messina chiede:

    Salve mi trovo in Sicilia. Ho un terreno che dista dal mare 8 km. È un terreno a livelli dove non vi è cavi elettrici, nè tubature dove passa l'acqua quindi gli alberi di limoni prendono l'acqua solo quando piove infatti il terreno è un po' arido verso giugno. Ho messo 2 piante di annona cherimoya, piante tropicali e successivamente metterò mango ed guava, che sono frutti tropicali che hanno bisogno dell'acqua. Sotto il mio terreno vi è un antico lavatoio dove la gente a volte prende l'acqua e questa è del comune non mia. Il mio terreno si trova sopra questo lavatoio. Io non ci abito in questo terreno: ogni volta devo salire 8 km andata 8 km il ritorno per dare l'acqua ai miei 2 alberi. In questo terreno non si può neanche arrivare con la macchina: devo per forza andare a piedi quindi vorrei trovare un modo anche fai da te economico che possa somministrare l'acqua in automatico, senza che io vada. Cerco un modo che mi duri 1 mese/2 settimane non elettrico. Sono disperato. Spero che mi possiate aiutare. Grazie
    vivaio_pinzaglia
    Risponde l'esperto
    Francesca Pinzaglia

    Buongiorno,

    mi sembra dalla descrizione che ci siano diverse problematiche da affrontare. Comunque, in ogni caso, un terreno in Sicilia, distante 8 km dal mare, penso sia un posto bellissimo. 

    consigli di progettazione giardino in SiciliaL'ambiente del lavatoio è anche molto bello me lo immagino curato e piano di piante.

    Il problema che sottopone ha diverse soluzioni.

    1. Piantare le piante in autunno: in questo modo avranno il tempo di acclimatarsi con le radici ed in estate saranno più forti;
    2. Portare dei contenitori che, una volta riempiti, possano annaffiare le piante con il metodo a caduta;
    3. Ci sono in commercio dei gel che, bagnati, si gonfiano di acqua e la rilasciano pian piano;
    4. Si possono mettere sotto le piante prima dell'impianto dei teli che serviranno nei primi anni a ritenere l'acqua;
    5. Consiglio di prendere informazioni sui giardini arabi: si possono apprendere diverse tecniche per i giardini senza acqua o tecniche di irrigazione;
    6. Pianterei nel terreno piante che hanno un fabbisogno di acqua molto irrisorio.

    Per qualsiasi altro consiglio o suggerimento, resto a sua disposizione.

    Cordialmente

    Francesca Pinzaglia
    Vivaio Centro Giardino Pinzaglia

    Condividi su:

  • Quali alberi da giardino piantare in un giardino piccolo, quasi sempre all'ombra?

    Il 20/09/2016, Rosa di Bertinoro chiede:

    Quali specie di alberi da giardino potrei piantare in un giardino piccolo,condominiale, quasi sempre esposto all'ombra? Grazie infinite!
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Rosa.

    Un giardino sempre in ombra é abbastanza complicato da gestire, magari più semplice con un cespuglio che con un albero. Ad ogni modo, se si tratta di ombra luminosa direi che un acero potrebbe costituire una soluzione: scelga un bell'esemplare ad alto fusto o un acero giapponese a mezzo fusto, verde oppure rosso.

    Un bel cespuglio di hydrangea, magari un'Aspera che crescendo sviluppa più in altezza che in larghezza, sarebbe sicuramente garanzia di successo.

    Qualche felce potrebbe completare alcuni angoli.

    Non sono in grado di suggerirle di più senza maggiori dettagli, ma spero di esserle stata comunque utile e rimango a disposizione.

    Buona giornata

    Kety Cialdi
    Vivaio Pollici Rosa di Rare Piante

    Condividi su:

  • Come faccio ad avere un prato di dicondra ed erba da prato verde e rigoglioso?

    Il 16/09/2016, Clara di Pianoro chiede:

    Vi chiedo gentilmente delucidazione in merito al mio giardino, dove mi trovo. Ci sono tre pini. Sto cercando di far crescere dell'erba ma è difficile e non viene su. Ho provato con la dicondra venuta e con erba da prato ma è difficile. Come posso fare per avere un giardino verde? Vi ringrazio

    Warning: Illegal string offset 'fotot' in /home/portaledelverde/public_html/templates_c/b77ef6a1d7fb7cd4160bfb2c862d7955c69d6ef2.file.elenco-esperto-risponde.tpl.php on line 143
    Risponde l'esperto

    Warning: Illegal string offset 'nome' in /home/portaledelverde/public_html/templates_c/b77ef6a1d7fb7cd4160bfb2c862d7955c69d6ef2.file.elenco-esperto-risponde.tpl.php on line 155

    Warning: Illegal string offset 'cognome' in /home/portaledelverde/public_html/templates_c/b77ef6a1d7fb7cd4160bfb2c862d7955c69d6ef2.file.elenco-esperto-risponde.tpl.php on line 156

    Buongiorno Clara,

    La ringrazio per avermi interpellato.

    Partiamo dal concetto di base che ottenere un prato sotto ai pini (qualunque esso sia) è difficile per vari motivi e principalmente:

    • Aghi e resina: i pini ne producono in quantità enormi e inducono un'aciditá elevata che spesso è un fattore limitante per la vita delle essenze da prato;
    • Apparato radicale della pianta: solitamente i pini hanno apparati radicali molto superficiali e questo vuol dire che sia a livello di nutrienti e a livello idrico la pianta assorbe parecchio. Questo vuol dire che in quelle zone il prato anche in questi due fattori necessita di maggiore attenzione;

    Premesso ciò, per avere un prato sotto i pini le modalità ci sono ma vanno prese in considerazione alcuni importanti fattori:

    • Ombra: quanta ombra ha durante il giorno? Se più di 4 o 5 ore giornaliere il consiglio è di seminare essenze e mix da ombra (festuca a foglie fini). Per darle un'indicazione visiti il sito www.bottos1848.com e cerchi il prodotto GIADA (scarichi la scheda tecnica). Non dimentichi mai un fertilizzante starter BIOSTART subito dopo la semina e un piano di fertilizzazione con SUPER TURF (primavera e autunno) e SUMMER K (estate e Pre inverno). Tutti i mix da ombra crescono relativamente poco ma hanno la caratteristica di non avere un elevata resistenza al calpestio;
    • Grado di manutenzione: acqua, piano di concimazione non dovranno mai mancare e se deciderà per il mix da ombra si ricordi di non tagliarlo MAI sotto ai 5 cm di altezza;
    • Aghi e resina: si munisca di un buon rastrello o soffione perché nel prato non dovranno permanere residui del pino per un periodo lungo (una settimana) perché può variare le caratteristiche del terreno e compromettere un eccellente risultato.

    La dicondra la sconsiglio (tranne la soluzione a rotoli), perché è una tipologia di prato che ha necessità di condizioni e manutenzioni molto particolari, mentre per quanto riguarda "l'erba da prato" è bene sapere che non tutte vanno bene, ma la ricerca ha selezionato cultivar più o meno resistenti alle varie esigenze e realtà.

    Spero di aver chiarito i suoi dubbi e di poter ricevere in futuro foto dei suoi eccellenti risultati.

    Buona giornata

    Dott. Marco Assirelli
    Consulente tecnico manutenzione e cura tappeto erboso

    Condividi su:

  • Progettazione giardino: quali varietà per avere ombra sul davanti e sul retro della casa?

    Progettazione giardino: quali varietà per avere ombra sul davanti e sul retro della casa?

    Il 12/09/2016, Alberto di Casale Monferrato chiede:

    Spett.le Portale del Verde, con la presente vi richiedo, cortesemente, suggerimenti sul giardino che vorrei creare, allegando immagini di com'è attualmente. Vorrei posizionare una pianta non molto alta per fare ombra al lato dell'abitazione (dove ci sono le due ruote) ed un albero per fare ombra all'aia retrostante che si sviluppi orizzontalmente. Il giardino dalle mura dell'abitazione alla recinzione è 20 mq, indicativamente 25 mq in lunghezza, zona pianura Padana, quindi caldo afoso estivo e gelo invernale. Vorrei trovare piante non eccessivamente alte. Grazie
    vivaio_pinzaglia
    Risponde l'esperto
    Francesca Pinzaglia

    Buongiorno Alberto,

    per l'albero con chioma larga consiglio l'utilizzo di un Gelso o Morus platanifolia, che ha una chioma larga e ben costruita e non raggiunge un'altezza eccessivamente alta.

    Per l'altro albero, che a questo punto dovrebbe avere uno scopo ornamentale, consiglio un albero di largerstroemia che, con i suoi fiori estivi, colorerà il giardino in estate. In alternativa le suggerisco un albero di nespolo germanica

    Per qualsiasi richiesta, resto a sua disposizione.

    Francesca Pinzaglia
    Vivaio Pinzaglia

    Condividi su:

  • Quali varietà di erbacee di colore rosso abbinare a un'aiuola di stachys?

    Il 03/08/2016, Andrea di Varese chiede:

    Salve! In un'aiuola di stachys vorrei collocare delle piante erbacee dal fogliame sui toni del rosso. Quali sono i vostri consigli?
    vivaio_pinzaglia
    Risponde l'esperto
    Francesca Pinzaglia

    Gentile Andrea, 

    Le consiglio di mettere, nella sua aiuola di perenne ornamentale Stachys, una Imperata cylindrica 'Red Baron', un'erbacea dal fogliame rossastro soprattutto in inverno.

    Sperando di aver soddisfatto la sua domanda, le auguro una buona coltivazione!

    Cordialmente

    Francesca Pinzaglia
    Vivaio Pinzaglia

    Condividi su:

  • Quali varietà di sempreverdi abbinare alla pistacia lentiscus, eleagnus ebbingei...

    Il 31/07/2016, Fortunato di Locri chiede:

    Buonasera! Vorrei avere qualche suggerimento su cosa abbinare con pistacia lentiscus, eleagnus ebbingei variegata e tamerice africana. Preferirei sempreverdi... grazie infinite!
    vivaio_pinzaglia
    Risponde l'esperto
    Francesca Pinzaglia

    Salve Fortunato,

    La domanda suggerisce, in realtà, un'altra domanda: ovvero qual è l'altezza del sempreverde.

    Visti i colori delle piante da abbinare suggerirei abelia variegataeuonymus yaponica variegato, o se si preferisce intervenire con una pianta alta, arbutus unedo con sotto euonimus fortuneii variegato.

    Sperando di aver soddisfatto il suo quesito, le auguro una piacevole serata.

    Cordialmente

    Francesca Pinzaglia
    Vivaio Pinzaglia

    Condividi su:

  • Giardino invaso dalle talpe: quali sistemi posso usare per neutralizzarle?

    Il 14/06/2016, Elisa di Cesenatico chiede:

    Buonasera, da diverso tempo le talpe hanno preso residenza nel mio giardino! Se prima mi trovavo qualche piccolo tunnel qua e là e raramente, ora il problema si è fatto più grande e fastidioso. Come posso fare? È importante sapere che ho un cane che vive liberamente sciolto all'interno del giardino di casa. Ringrazio anticipatamente per l'attenzione. Saluti, Elisa.
    greenservice
    Risponde l'esperto
    Prodotti e consulenza greenservice.it

    Buonasera Elisa,

    Per risolvere il suo problema, esistono diversi sistemi di varia efficacia.

    Il più usato è quello di inumidire piccoli bocconi di carne con TALPASEP ed inserirli nei tunnel aperti sotto le cunette di terra. Se infilati per circa 15 cm non sono raggiungibili dal cane.

    Un sistema meccanico è quello di usare trappole metalliche all’interno dei tunnel, contando sul fatto che la talpa ripassi da quel punto. Queste trappole sono disponibili online o nelle Agrarie.

    Le talpe si muovono in terreni che contengono cibo per talpe, ovvero insetti. Un trattamento insetticida granulare innocuo per persone e animali (data la dose bassa) spinge le talpe a cercare cibo altrove.

    I sistemi ad ultrasuoni hanno scarso effetto, così come è sconsigliato il vecchio metodo contadino di aspettare col badile in mano... ci vuole pratica!!

    Ringraziandola per l'attenzione, le auguro una piacevole serata.

    Cordialmente

    Greenservice.it
    Specialisti in realizzazione e manutenzione tappeti erbosi

    Condividi su:

  • Ho un terrazzo di 70 metri quadrati a Roma: quali piante scelgo?

    Il 06/05/2016, Elena di Roma chiede:

    Buongiorno, le scrivo per avere qualche consiglio per il mio terrazzo: abito a Roma e, quindi, in una zona con un clima piuttosto mite e tra poco mi trasferirò in una casa con un ampio terrazzo di circa 70 metri quadri. Il dubbio che ho attualmente è: "quali piante metto in uno spazio così grande, se il balcone è esposto a nord?".
    vivaio_pinzaglia
    Risponde l'esperto
    Francesca Pinzaglia

    Cara Elena,

    In un terrazzo di 70 m2 sono ampie le soluzioni da suggerire. Tutto dipende essenzialmente da come volete utilizzarlo nella vivibilità.

    Sicuramente una valida scelta potrebbe essere quella di posizionare dei bei vasi, anche con piante grandi tipo Olivo o Photinia 'Red Robin' ad alberello.

    Poi si potrebbero mettere delle vasche con fiori oppure piante a clima mite, che possono usufruire del clima di Roma tipo Plumbago (o Poligala) in associazione a fioriture stagionali con colorazioni in scala o pastello. Oppure si può creare il contrasto, scegliendo piante di Agrumi che, ad esempio, vanno molto bene.

    Francesca Piscaglia

    Condividi su:

  • Concimazione del tappeto erboso nel mese di maggio: come farla in primavera?

    Il 30/04/2016, Federico di Chioggia chiede:

    Per quanto riguarda la concimazione nel mese di maggio, occorrono modifiche rispetto alla stagione precedente?
    greenservice
    Risponde l'esperto
    Prodotti e consulenza greenservice.it

    Buongiorno Federico.

    La concimazione, intesa come perpetua condizione nutritizia, è una funzione decisiva per accrescere la qualità del prato, la cui funzione è di lenta e continua produzione di sostanza secca, la lamina fogliare appunto.

    A Maggio la richiesta di Azoto è molto elevata, in presenza di buona irrigazione e taglio, e pensando alla stagione calda in arrivo è consigliato scegliere un concime bilanciato con moderata dose di Azoto a cessione media, e Potassio che aiuta a regolare gli scambi gassosi tra pianta e ambiente.

    Meglio evitare il Fosforo in questo momento stimolerebbe la crescita di Poa Annua, che è una pianta da alienare.

    Condividi su:

  • Abito in villetta sul mare: quali piante scelgo per il giardino?

    Il 10/04/2016, Matteo di Bari chiede:

    Buongiorno, le scrivo da Bari. Abito in una villetta a schiera sul mare e ho a disposizione un giardino piuttosto grande che circonda la mia casa. L'abitazione dista 1 km dalla spiaggia ed il clima è piuttosto caldo in estate e mite in inverno. Da quali piante mi consiglia di partire per iniziare ad abbellire il mio giardino?
    vivaio_pinzaglia
    Risponde l'esperto
    Francesca Pinzaglia

    Buongiorno Matteo,

    a Bari ci sono stata una volta e mi è sembrato tutto veramente bello. La Lantana con i suoi mille colori è sicuramente una pianta da prendere in considerazione.

    Per quanto riguarda gli alberi consiglio Agrumi, tipo mandarino o clementino, se il giardino ha ampi spazi.

    La scelta potrebbe ricadere anch sulle palme disposte a gruppi e phornium nei vari colori, per dare un tocco di esotico al giardino. Oppure le consiglio un abbinamento di olivi e piante succulente: anche questa scelta, secondo me, può dare un buon risultato. 

    Francesca Pinzaglia

    Condividi su:

  • Quale albero piantare vicino a una casa, con radici poco invasive?

    Il 07/04/2016, Manuela di Chieti chiede:

    Buongiorno. Chiedo il suo aiuto per la scelta di un albero da piantare all'interno del nostro porticato. Sarebbe vicinissimo alle pareti ed alla fondazione, quindi dovrebbe avere radici minimamente invasive. Mi piacerebbe che avesse una stagionalità e che raggiungesse un'altezza di circa 6-8 metri. Grazie infinite per la disponibilità.
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Manuela, 

    Se ho ben capito bene la sua domanda, il suo desiderio sarebbe quello di "affiancare" al porticato della casa un albero di dimensioni notevoli e che, al contempo, non sviluppi troppe radici laterali, bensì a fittone.

    Questo ci limita un po' nella scelta perchè esclude molte piante a chioma larga. Innanzitutto perchè questa andrebbe a ridosso della parete ed, in secondo luogo, perchè sono varietà di piante che sviluppano radici laterali. 

    Le alternative che mi vengono in mente sono: alloroilex, magnolia.

    Alloro, Ilex e Magnolia

    L'Alloro è una varietà sempreverde, profumata e la sua stagionalità consiste nella fioritura. È in grado di sviluppare fino a dieci metri.

    L'Ilex aquifolium variegato si presta alla potatura a piramide. La sua forma è a palla, ma niente vieta di lasciarlo libero come forma se è più comodo per la collocazione vicino alla casa. Fiorisce e nell'inverno ha bacche rosse.

    La Magnolia grandiflora è un classico dei nostri giardini, è sempreverde e regala fiori splendidi e profumati e frutti che aprendosi lasciano vedere numerosissimi semi rossi.

    La raccomandazione, qualunque sia la scelta, è di considerare lo sviluppo da adulta della pianta per non ritrovarsi a sgradevoli sorprese o a difficoltà nella manutenzione e nelle potature.

    Kety Cialdi

    Condividi su: