chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Lampone: Scopri le risposte dei nostri esperti

Leggi qui sotto tutte le domande sull’argomento e le risposte date dai nostri Esperti di Giardinaggio. Guarda i titoli qui sotto elencati e clicca sul titolo che più si avvicina all’argomento di tuo interesse. Una volta cliccato sul titolo potrai leggere, per intero, sia la domanda dell’appassionato che la risposta del nostro Esperto.

Buona lettura!

Scegli l'argomento di tuo interesse:

oppure

  • Lampone: foglie nuove con sfumature rosse e buchi, cosa fare?

    Lampone: foglie nuove con sfumature rosse e buchi, cosa fare?

    Il 20/05/2019, Eleonora di Vittorio Veneto chiede:

    Buongiorno cosa devo fare per il mio povero lampone? Foglie nuove con sfumature rosse, alcune foglie con dei buchi e i fiori invasi dalle formiche.
    dennis_borroero
    Risponde l'esperto
    Dennis Borroero

    Buongiorno,

    A vedere dalle foto non sembra ci sia alcuna infestazione, né ad azione di funghi, né ad azione di insetti.

    I buchi sulle foglie possono essere semplicemente dovuti alla puntura di qualche insetto, alla necrosi del fogliame in seguito alla sua puntura ed infine la formazione del buco per disseccamento.

    Nel complesso comunque dalle foto la pianta non sembra in cattiva salute. Le consiglio di intervenire sulle formiche, quello sì, esistono anche prodotti naturali come disabituanti granulari che si possono applicare direttamente sul terreno e che presentano una buona efficacia.

    Ringraziandola anticipatamente le auguro una buona giornata.

    Dennis Barroero
    Dennis Botanic Collection

  • Lampone: spine sulla parte bassa dei polloni, è un buon segno?

    Il 26/04/2019, Luca di Bianzone sondrio chiede:

    Buongiorno. Ora sulla parte bassa dei polloni che dovrebbero partire in vegetazione hanno iniziato a spuntare le spine. È un buon segno?
    dennis_borroero
    Risponde l'esperto
    Dennis Borroero

    Buongiorno Luca,

    Non so che varietà abbia di lampone però sulle classiche varietà la presenza di spine, anche sulla nuova vegetazione, è più che normale. Sono stati selezionati ibridi anche senza spine però in questo caso la presenza di spine non è sicuramente buon segno in quanto, magari per ibridazione naturale, involontaria, potrebbe non mantenere le caratteristiche della pianta precedente.

    Ringraziandola le auguro una buona giornata.

    Dennis Barroero

  • Lamponi tulamenn: polloni fermi, come mai?

    Il 23/04/2019, Luca di Bianzone sondrio chiede:

    Buongiorno. Volevo sapere un'informazione: ho una settantina di lamponi varietà tulamenn quindi unifere e tardive! Sono partiti da giorni i polloni nuovi ma i polloni che dovrebbero produrre sono ancora fermi, cosa può essere? È ancora presto? Sono a quota 400 mt nord Lombardia! Grazie
    dennis_borroero
    Risponde l'esperto
    Dennis Borroero

    Buongiorno,

    quest’anno purtroppo abbiamo avuto anche noi in vivaio, a causa anche dell’inverno mite, anomalie sulla ripresa vegetativa dei lamponi e non solo, su molte altre piante.
    Le consiglio di aspettare per vedere eventualmente se ci fosse una ripresa e di precedere in tutti i casi con le normali operazioni di potatura e diradamento.

    Sarebbe infine opportuno richiedere l’intervento di un tecnico in pieno campo per visionare le piante ed escludere eventuali malattie.

    Ringraziandola le auguro una buona giornata.

    Dennis Barroero
    Dennis Botanic Collection

  • Lampone, mora e menta: chi vince?

    Il 05/07/2017, MORENA di ITALIA chiede:

    Ho piantato il lampone affianco alla mora e in mezzo è cresciuta anche molta menta. Mi chiedevo se alla pianta del lampone potessero infastidirle altre piante in quanto i frutti hanno tutti "abortito". E' il primo anno di vita della pianta. La mora che cresce insieme a lei sta mettendo frutti su frutti e non si arresta nella crescita. Grazie
    Fabio_DiGioia
    Risponde l'esperto
    Fabio Di Gioia

    Gentilissima signora Morena.
    La presenza vicino al suo lampone delle piante di menta, non è da considerarsi la principale causa dell'aborto dei fiori e dei frutti in quanto non trattasi di una consociazione negativa, ma di una consociazione neutra in cui entrambe le piante non ricevono nessun beneficio ma allo stesso tempo nemmeno uno svantaggio reciproco.
    A mio avviso in questo caso, l'aborto dei frutti di lampone è causato invece dal fatto che la menta, essendo una specie molto invasiva, è riuscita a svilupparsi maggiormente rispetto al lampone e di conseguenza a togliere ad esso l'acqua il nutrimento e la luce, grazie alla sua notevole capacità di riprodursi velocemente per stoloni radicali e alla sua possibilità di invadere un determinato spazio di terreno in così poco tempo.
    In questo caso la sottrazione di acqua, luce e nutrienti da parte del lampone induce in esso scarsa allegagione dei fiori e successivo aborto dei frutti.
    Per questo per favorire una buona allegagione dei frutti di lampone, le consiglio di tenere d'occhio lo sviluppo eccessivo della menta cercando di diradarla il più possibile al fine di consentire il passaggio dell'aria e della luce necessaria per favorire una buona produzione di frutti.
    La mora, rispetto al lampone, è una specie da frutto considerata alla stregua anch'essa pianta molto invasiva soprattutto se lasciata crescere liberamente, soprattutto nelle condizioni agronomiche di suolo anche difficili. Infatti al pari della menta ha un'elevata capacità di riprodursi velocemente per stoloni con l'emissione continua di nuovi germogli e rami.
    In questo modo ha la possibilità di sfuggire alla capacità invasiva della menta, riuscendo di conseguenza a spostarsi laddove c'è più luce e nutrienti ed per questo che riesce continuamente a produrre sempre germogli e frutto in continuazione.
    Ringraziandola della domanda, la saluto cordialmente.

    Dott. Fabio Di Gioia
    Specializzato nel recupero e valorizzazione di varietà vegetali antiche.

  • Come mai la mia pianta di lamponi produce fiori ma non frutti?

    Come mai la mia pianta di lamponi produce fiori ma non frutti?

    Il 02/05/2017, Pino di Ortona chiede:

    Buonasera, in giardino in piena terra ho messo a dimora una pianta di lampone nero; nella messa a dimora ho corretto il terreno con del terriccio specifico per acidifile.. Poi somministro un paio di volte l'anno del chelato di ferro. La pianta è cresciuta molto presentando foglie verdi, inotre fiorisce regolarmente già da 2 anni. Quest'anno in particolare alle estremità dei nuovi germogli presenta molti fiori.. Purtroppo appena dopo la fioritura non si sviluppano i frutti(lamponi).. La maggiorparte dei ''semini che compongono un lampone'' non ci sono.. Ne rimane qualcuno... Come mai?
    Fabio_DiGioia
    Risponde l'esperto
    Fabio Di Gioia

    Salve gentilissimo signor Pino

    La causa primaria di questa anomalia che ha portato i suoi frutti di lampone a non allegare e quindi a non formarsi correttamente, è da attribuire ad un'alterazione fisiologica chiamata.

    ABORTO EMBRIONALE

    È un fenomeno che avviene subito nella fase di post allegagione del frutto, cioè durante i suoi primi momenti di crescita una volta avvenuta l'impollinazione e la fecondazione dei fiori.

    Di conseguenza il seme del frutto e il suo embrione, cessano di far arrivare il nutrimento al lampone che di conseguenza arresta la crescita e non si forma correttamente.

    Le cause dell'aborto embrionale del seme, sono da attribuirsi a:

    a) Difetti nutrizionali del frutto.

    b) Abbassamenti di temperatura improvvisi in fioritura.

    L'aborto embrionale in questi casi, è da attribuirsi principalmente al ritorno del freddo che in varie parti d'Italia c'è stato in questo ultimo periodo.

    Infatti se durante il processo di fioritura del lampone la temperatura non raggiunge il livello idoneo per lo sviluppo del fiore anche per brevi periodi, il terreno fa fatica a recuperare il calore, di conseguenza le radici non sono in grado di rifornire adeguatamente una buona parte di frutti allegati, con il risultato finale di una mancata formazione di alcuni di essi.

    Le consiglio inoltre di non esagerare troppo nella distribuzione delle concimazioni azotate anche di origine organica, perché anch'esse se in eccesso possono provocare uno sviluppo vegetativo in esagerati a cui segue la produzione di fiori che faticano ad allegare e ad accrescersi correttamente.

    La somministrazione del chelato di ferro, le consiglio di farla soltanto se è necessario e in caso di carenze manifeste dell'elemento, cioè quando le foglie cominciano a manifestare fenomeni di clorosi e distribuirlo soltanto per via fogliare.

    LamponeUn terreno acidofilo inoltre se trattato correttamente, non dovrebbe presentare fenomeni di carenza di ferro Fe, in quanto a pH acido questo elemento risulta solubile e più disponibile per le pianta, perché attraverso gli afidi fulvi e gli acidi umici della sostanza organica, si trova già in una forma chelata e facilmente assorbibile dalle radici.

    Le volevo infine ricordare che in data 20/21 maggio, terrò un corso sulla difesa fitosanitaria delle piante, all'interno del quale verranno affrontate tutte le problematiche relative alla gestione delle piante da frutto.

    Per iscriversi al corso può seguire questo link http://arsmaremmavetrina.altervista.org/prodotto/da-fare-in-qualsiasi-periodo-difesa-delle-piante-vigneto-oliveto-e-frutteto-piante-di-actinidia-protette-dal-gelo-con-la-pagliala-difesa-fitosanitaria-delle-piante-e-unoperazione-coltu/

    Ringraziandola della sua domanda e rimanendo a disposizione per risolvere ulteriori dubbi, la saluto cordialmente.

    Dott. Fabio Di Gioia
    Specializzato nel recupero e valorizzazione di varietà vegetali antiche.