chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Fiori recisi e Composizioni floreali fai da te: Scopri le risposte dei nostri esperti

Leggi qui sotto tutte le domande sull’argomento e le risposte date dai nostri Esperti di Giardinaggio. Guarda i titoli qui sotto elencati e clicca sul titolo che più si avvicina all’argomento di tuo interesse. Una volta cliccato sul titolo potrai leggere, per intero, sia la domanda dell’appassionato che la risposta del nostro Esperto.

Buona lettura!

Scegli l'argomento di tuo interesse:

oppure

  • Consiglio per addobbo floreale per un matrimonio?

    Il 29/07/2018, Maria di Verona chiede:

    Buonasera, il 2 settembre mia figlia si sposa. Io preparo l'addobbo floreale x i tavoli, buffet, tavolo sposi. Si pensava a ortensie bianche e Gerbere rosse ma ahimè un grosso vivaista mi ha detto che le ortensie non le troverò. Aiuto, su cosa posso ripiegare? E può darmi consigli sul verde da riempimento? Grazie
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Maria,
    effettivamente a settembre può trovare solo le paniculata che avranno però già cominciato a virare al rosa.
    Esistono ortensie da reciso ma non le trova tramite canali normali di distribuzione, chi le fornisce le gerbere dovrebbe però saperle date informazioni in merito.

    Il verde di riempimento viene poi di conseguenza alla forma del fiore ed alla sua dimensione.
    Molto belli a parer mio restano la magnolia grandiflora, anche da seme, che magari ha foglie più piccole e chiare o l'aspidistra lurida.
    Le auguro buona giornata 

    Kety Cialdi

  • Consigli per fare una bomboniera

    Il 24/01/2018, Alessia di Padova chiede:

    Buongiorno, pongo questa domanda nella speranza di poter essere aiutata e vi ringrazio già anticipatamente per l'attenzione che mi riserverete. Tra pochi mesi mi sposo ed ho scelto di fare una bomboniera "green", se così vogliamo chiamarla. La bomboniera sarà un vasetto con all'interno dei semi da piantare, corredata di un testo sul matrimonio e le cure di cui ha bisogno, come una pianta. Detto ciò, la mia idea iniziale era di fare un sacchettino con i semini e di mettere nel vaso una cialda di torba dove questi possano poi germinare. Domanda 1: in una cialda di torba, quanti semi possono essere piantati? Dovrei mettere tante cialde quanti semi? L'alternativa a cui avevo pensato era di mettere i semini e un sacchettino con del terriccio normale, ma, domanda 2: il terriccio normale si conserva correttamente in semplici sacchettini trasparenti? Domanda 3: supposto che si possa conservare in comuni sacchetti, per quanto tempo potrebbe rimanerci prima di essere utilizzato? Domanda 4: quali semi potrebbero dare più soddisfazione a livello di riuscita? Io avevo pensato a delle piante aromatiche. So che l'argomento è un po' particolare, ma se poteste aiutarmi ve ne sarei molto grata :) Vi ringrazio anticipatamente Alessia
    Fabio_DiGioia
    Risponde l'esperto
    Fabio Di Gioia

    Salve gentilissima Alessia.
    Di seguito le do le risposte, indicando le domande che lei mi ha posto.

    Domanda 1
    In una cialda di torba, quanti semi possono essere piantati? Dovrei mettere tante cialde quanti semi?

    Risposta 1

    All'interno di una cialda, al massimo possono essere messi fino ai due semi. Il numero delle cialde dipenderà quindi sempre dal numero di semi che vuole seminare come già lei ha indicato.

    Domanda 2
    Il terriccio normale si conserva correttamente in semplici sacchettini trasparenti?

    Risposta 2

    Il terriccio può conservarsi facilmente nei sacchettini, a patto che risulti ben chiuso e inumidito.

    Domanda 3
    Supposto che si possa conservare in comuni sacchetti, per quanto tempo potrebbe rimanerci prima di essere
    utilizzato? 

    Risposta 3

    All'interno di un sacchetto può rimanerci anche per periodi di tempo prolungati, per almeno 6/7 mesi.

    Domanda 4
    Quali semi potrebbero dare più soddisfazione a livello di riuscita?

    Risposta 4

    I semi che possono adattarsi a questa forma di coltivazione così particolare, sono le specie a seme piccolo come aromatiche oppure le Ombrellifere (es. carota, finocchio, prezzemolo ecc.).

    Ringraziandola della domanda la saluto cordialmente.

    Fabio Di Gioia

  • Consiglio su come comporre una ciotola di fiori e piante resistenti all'aperto?

    Il 05/11/2017, Tiziana di Asti Italia chiede:

    Per cortesia mi date un consiglio per comporre una ciotola di piantine/fiori che resista in inverno all'aperto? Vorrei farla come alternativa ai soliti e brutti fiori finti per portarla al mio papà al cimitero. Grazie anticipatamente
    scuola_arte_floreale
    Risponde l'esperto
    Scuola di Arte floreale

    Per realizzare una ciotola con fiori/piantine resistenti al freddo e da lasciare all'aperto puoi scegliere tra: erica o calluna, ciclamino, mini conifere, ellebori, lewisia cotyledon viole. Gli abbinamenti di queste piante possono essere fatti in base alla forma, all'altezza desiderata, al colore e al proprio gusto.
    Buon lavoro!


    Scuola di Arte floreale

     

  • Come posso conservare un bouquet nel tempo?

    Il 23/10/2017, Anna di Roma chiede:

    Dove posso portare il mio bouquet per poterlo trattare e conservarlo nel tempo?
    scuola_arte_floreale
    Risponde l'esperto
    Scuola di Arte floreale

    Cara Anna buongiorno, in merito alla tua richiesta di dove potresti portare il tuo bouquet per trattarlo e conservarlo nel tempo, ti posso dire che non esistono luoghi addetti al trattamento dei fiori per fare ciò.
    Una volta composto il bouquet può solo essere essiccato (...lo puoi essiccare mettendolo appeso a testa in giù in un luogo asciutto, caldo e ventilato) e così conservato.
    Il risultato dipende dai fiori che lo compongono! Le rose danno il risultato migliore anche se, quelle chiare, seccando, tendono ad assumere un colore marroncino. 
    Se volevi conservarlo per qualche anno (...non per sempre) mantenendo l'aspetto dei fiori freschi, potevi chiedere al fiorista che l'ha fatto, di utilizzare fiori e foglie stabilizzati. Quelli mantengono il loro aspetto fresco e ti saresti goduta il tuo bouquet per qualche anno in più.

    Laura Cristina Grandi

  • Mi aiutate ad identificare i fiori di questo bouquet?

    Mi aiutate ad identificare i fiori di questo bouquet?

    Il 13/12/2016, Alessia di Gorgonzola chiede:

    Buongiorno, volevo sapere se può aiutarmi a identificare i due tipi di fiori che compongono questo bouquet. Grazie mille. Cordiali Saluti, Alessia
    scuola_arte_floreale
    Risponde l'esperto
    Scuola di Arte floreale

    Buongiorno Alessia,

    I due  fiori che compongono il bouquet sono Hydrangea macrophylla (ortensia bianca) e Dahlia "white perfection"(quest'ultima è rappresentata nella foto).

    Cordiali saluti, Laura Grandi.

  • Quale tipo di fiori scegliere per realizzare un bouquet di nozze dal fiorista senza...

    Il 01/09/2016, Caterina Guriola di Mantova chiede:

    Buonasera. La prima settimana di Ottobre mi sposo. Non ho ancora scelto il bouquet per il giorno delle nozze perchè sono indecisa. Sapreste consigliarmi quale tipo di fiori posso chiedere di utilizzare alla mia fiorista, che siano di stagione e che non mi facciano spendere una follia? Grazie davvero per i consigli.
    scuola_arte_floreale
    Risponde l'esperto
    Scuola di Arte floreale

    Buongiorno Caterina,

    innanzitutto è bene precisare che la scelta dei fiori per il bouquet dipende dal tipo di abito che si decide di indossare quel giorno. Io non so come sia il suo abito ma sicuramente per contenere i costi è meglio far ricadere la scelta su fiori di stagione come dalie, gerbere mini, ortensie autunnali, celosie e bacche.

    Suggerisco i colori tipici dell'autunno: tutta la gamma degli aranci, dal pesca fino al color mattone, oppure, più romantico, la gamma dei rosa, che in questa stagione arriva fino al bordeaux.

    Il trend di quest'anno prevede bouquet tondi ma spettinati, formati da diverse qualità di fiori di tonalità differente mischiati a verdi vari, assemblati in modo  da sembrare una creazione spontanea.

    Sicuramente la sua fiorista, con la sua professionalità, la saprà consigliare al meglio considerando tutti i dettagli sopra esposti.

    Auguri per le sue nozze.

    Scuola di Arte Floreale Milano


     

  • Come conservare bulbi da fiore, quali varietà scegliere e come confezionarli in modo...

    Il 16/06/2016, Caterina di Voghera chiede:

    Buongiorno, mio figlio si sposa il prossimo Agosto. Alla sua futura moglie piacerebbe molto regalare bulbi, al posto delle classiche bomboniere. È fattibile, secondo il vostro parere, comprarli ora e conservarli in casa fino a quella data? Se sì, quali bulbi suggerite di scegliere? E se posso chiedervi un consiglio: come potrei confezionare i bulbi in maniera carina e accattivante? Grazie mille per i suggerimenti. Caterina.
    scuola_arte_floreale
    Risponde l'esperto
    Scuola di Arte floreale

    Buonasera Caterina,

    Regalare i bulbi è sicuramente un'idea originale e trendy secondo la moda attuale. È possibile comprarli ora ma occorre conservarli al buio e in luogo fresco e ventilato.

    Per la tipologia dei bulbi, vi consiglierei dei bulbi di fiori invernali per dare il tempo ai vostri invitati di interrarli e vederli germinare nel tardo autunno e primo inverno, come ad esempio Giacinti, Tulipani, Narcisi, Muscari, Amarillidi.

    Per la scelta è preferibile rivolgersi ad un garden specializzato e di fiducia che vi possa assistere nell'acquisto, consigliandovi il meglio per la vostra esigenza.

    Per il confezionamento suggerisco di utilizzare un sacchetto di carta, juta o tessuto pesante traspirante o una scatolina di cartone per mantenere al buio i bulbi. Sarebbe simpatico confezionare il bulbo in una scatoletta di cartone con tutto il necessario per l'invaso, ossia insieme a un vasetto di terracotta e ad un sacchettino di terra. La scatoletta può essere chiusa con nastrino di colore intonato a quello del matrimonio al quale può essere legato un tubolare di organza contenente i confetti in colore col nastrino.

    Cordialmente

    Scuola di Arte Floreale

  • Composizione floreale con gerbere: il giorno dopo erano tutte girate. Perchè?

    Il 12/04/2016, Simona di Novara chiede:

    Ho realizzato una composizione floreale, utilizzando delle gerbere ma il giorno dopo le ho trovate tutte girate da una parte. Come mai?
    scuola_arte_floreale
    Risponde l'esperto
    Scuola di Arte floreale

    Cara Simona, 

    il fenomeno a cui lei ha assistito nel caso della sua composizione floreale si chiama eliotropismo ed indica la tendenza dei vegetali ad orientare le foglie o i fiori nella direzione del sole.

    Questa tendenza è presente in misura diversa nei diversi vegetali e, nella gerbera, è presente in modo spiccato. Per questo motivo, prima di usarla, dobbiamo "inferrarla", cioè dobbiamo immobilizzare la sua infiorescenza inserendo un ferretto al centro della corolla e facendolo scendere per due/tre centimetri nel suo gambo cavo.

  • Come realizzare fai da te un bouquet da sposa di tulipani

    Il 17/03/2016, Cristina di Merano chiede:

    Mi sposo a gennaio dell’anno prossimo e mi piacerebbe confezionarmi da sola un bouquet di tulipani bianchi. Mi date qualche suggerimento per avere un buon risultato?
    scuola_arte_floreale
    Risponde l'esperto
    Scuola di Arte floreale

    Gentile Cristina,

    innanzitutto è bene sottolineare che i tulipani sono fiori termosensibili, cioè sensibili ai cambiamenti di temperatura: con il caldo il gambo si ammorbidisce e la corolla si apre, viceversa con il freddo il gambo si irrigidisce e la corolla si chiude.

    Per evitare che i calore della mano ammorbidisca i gambi e li ripieghi verso l’esterno del bouquet creando uno sgradevole vuoto al centro, il mazzo andrà realizzato con la tecnica dei gambi paralleli e legato in due punti.

    Si tenga presente inoltre che il tulipano cresce in altezza anche se reciso, quindi meglio utilizzarlo solo con altri tulipani altrimenti, se composto con altri fiori, rischierà di sporgere dal mazzo nel giro di 24 ore.

    Consiglio inoltre di fare qualche prova prima del grande evento in modo da prendere un po' di confidenza con i gambi bulbosi di questi fiori.