chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Mimosa: Scopri le risposte dei nostri esperti

Leggi qui sotto tutte le domande sull’argomento e le risposte date dai nostri Esperti di Giardinaggio. Guarda i titoli qui sotto elencati e clicca sul titolo che più si avvicina all’argomento di tuo interesse. Una volta cliccato sul titolo potrai leggere, per intero, sia la domanda dell’appassionato che la risposta del nostro Esperto.

Buona lettura!

Scegli l'argomento di tuo interesse:

oppure

  • Piantina di mimosa pudica in vaso che sta seccando: cosa fare?

    Piantina di mimosa pudica in vaso che sta seccando: cosa fare?

    Il 17/11/2018, Stefano di Erba chiede:

    Ho una bella mimosa pudica nata da seme nel maggio di quest'anno. La foto risale a metà ottobre, al giorno stesso in cui avevo provato a portarla in casa. Preciso che, a metà ottobre, avevo provato a ritirarla in soggiorno (T 20°C e buona luce data da una portafinestra) ma poi ho dovuto rimetterla fuori in quanto, in tre giorni in casa, aveva perso quasi tutte le foglie. Riportandola fuori si è ripresa in fretta ma ora che faccio? Dove devo metterla, in inverno, per riaverla la primavera successiva? In casa in un luogo luminoso con T di 20-22°C? Oppure all'aperto ma riparata? Oppure in casa di nuovo ma illuminandola con una lampadina adatta? Grazie Stefano
    Alberta_Ballati
    Risponde l'esperto
    Alberta Ballati

    Buongiorno, 
    tutte le piante, ed in particolare queste, che hanno trascorso l'estate all'aperto generalmente soffrono il rientro in casa, e perdono pesso le foglie. Nel caso della mimosa in questione consiglio di tenerla comunque all'aperto, possibilmente 
    riparata sotto un balcone o un porticato, o a ridosso di un muro esposto a sud, pacciamando il vaso con foglie secche e, nel periodo più freddo, coprendola con tessuto non tessuto.

    Alberta Ballati 

    Leggi le altre risposte dell'esperto su MIMOSA:

    Condividi su:

  • Pianta di mimosa in vaso che perde le foglie ed è quasi spoglia: cosa fare?

    Pianta di mimosa in vaso che perde le foglie ed è quasi spoglia: cosa fare?

    Il 25/08/2018, Luca di Milano chiede:

    Buongiorno. Ho una mimosa in vaso acquistata 6 mesi fa. All'inizio tutto benissimo: ha fatto tantissimi rami dai germogli del fusto ed è piena di boccioli di fiori che aprirà in primavera. Ma da un po' di tempo quasi tutti i rametti perdono le foglioline e quindi è quasi spoglia, anche se i fiori rimangono. Di cosa si tratta? Cosa potrei darle? E se la tagliassi bassa? Grazie, Luca
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Luca,
    se non ci sono parassiti sulla sua mimosa probabilmente è un problema di radici.
    Dovrebbe verificare le buone condizioni del terreno, se fosse troppo umido dovrebbe cambiarlo.
    Non la poterei adesso perché se è vero che settembre è un mese di crescita per le piante è anche vero che una pianta non in buone condizioni rischia di non superare il trauma. Rimanderei la potatura alla prox primavera.
    Le auguro buona giornata.

    Kety Cialdi

    Leggi le altre risposte dell'esperto su MIMOSA:

    Condividi su:

  • Pianta di mimosa invasa da un parassita: cosa fare?

    Pianta di mimosa invasa da un parassita: cosa fare?

    Il 23/08/2018, Alessandra di Sala Bolognese chiede:

    Buonasera. Vorrei capire cosa sta accadendo alla mia pianta di mimosa comprata a febbraio. Non ha mai avuto problemi e stava crescendo. Ora ha sparsi ovunque queste bozze bianche e alcuni rami son diventati secchi. Grazie
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Alessandra,
    ingrandendo la foto perde un po' di definizione ma a me sembra cocciniglia cotonosa.
    Ne rimuova quanta è possibile e poi tratti con olio minerale.
    Ripeta il trattamento per colpire le generazioni successive.

    Le auguro buona giornata.

    Kety Cialdi

    Leggi le altre risposte dell'esperto su MIMOSA:

    Condividi su:

  • Pianta di mimosa che dopo trapianto ha foglie gialle e secche: cosa fare?

    Pianta di mimosa che dopo trapianto ha foglie gialle e secche: cosa fare?

    Il 11/06/2018, Sara di Milano chiede:

    Buongiorno. Mi chiamo Sara. Negli ultimi giorni di marzo ho comprato una pianta di mimosa in vaso. Mi piace molto ed è una pianta legata al ricordo della mia mamma, quindi volevo provare a tenerla in vaso qualche anno e piantarla poi nel giardino di casa mia nel momento in cui verrà pronta la casa. Fino ai primi di aprile è rimasta sul balcone, successivamente, sono stata ricoverata in ospedale per un intervento e la pianta l'ha tenuta mia suocera, sempre sul balcone, fino a metà maggio. La pianta è cresciuta molto rispetto a prima e un paio di settimane fa l'ho riportata a casa mia e l'ho trapiantata dentro ad un vaso più grande con un terriccio universale (ho seguito le istruzioni di chi me l'ha venduta). Adesso la pianta nella sua parte alta è bella, ma la parte bassa ha tutte le foglie gialle, secche che cadono al tatto. Io non sono un pollice verde, ma ho seguito quello che mi è stato detto di fare. È normale che le foglie secchino e cadano? Cosa posso fare per farla star bene? Occupa un posto all'ombra di mattino e al sole a partire più o meno dalle 3 di pomeriggio. L'ho piantata con terriccio universale e sotto ho messo uno strato di argilla espansa ( credo si chiami così) per evitare il ristagno idrico nel sottovaso. Forse le do poca acqua? Qual è la quantità giusta da dare? Forse sono ancora in tempo per tenerla vitale, potreste aiutarmi? Grazie mille!
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Sara,
    quando le piante defogliano è spesso per reazione ad una condizione di disagio.
    Se la parte superiore continua a vegetare ed essere bella non mi preoccuperei, magari questa fase critica è passata; controlli comunque l'apporto di acqua che non deve mai mancare ma non deve mai essere troppa!
    Le auguro buona giornata.

    Kety Cialdi

    Leggi le altre risposte dell'esperto su MIMOSA:

    Condividi su:

  • Albero di mimosa con corteccia staccata dal tronco che appare danneggiato: qual è il...

    Albero di mimosa con corteccia staccata dal tronco che appare danneggiato: qual è il problema?

    Il 16/04/2018, Tonino Murgia di Campagnano di Roma chiede:

    L'albero in questione è una mimosa, come da foto si evidenzia una spaccatura della corteccia con distaccamento dal tronco, alcuni pezzi staccati a mano. E' normale il fatto per codesta pianta ? Grazie
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Tonino,
    no, non è normale. Danni simili si hanno o in seguito ad una lesione estesa che rimuove tanta corteccia da impedire all'albero di risanarla; o per il freddo che rovina la corteccia.

    In ogni caso subentrano poi muffe e funghi che peggiorano la cosa. Esistono in commercio stucchi appositi, anche se devo dire che la lesione è molto estesa.

    Le consiglio di rivolgersi ad una buona agraria, sapranno indicarle il da farsi.
    Le auguro buona giornata 

    Kety Cialdi

    Condividi su:

  • Mimosa con foglie ingiallite: che fare?

    Mimosa con foglie ingiallite: che fare?

    Il 02/07/2017, Cecilia di italia/Sicilia chiede:

    Buongiorno, avrei bisogno di un suo parere riguardo la mia mimosa che subito dopo la fioritura si è ingiallita e ha fatto pochissima vegetazione. Ho messo del concime liquido ma mi sembra sempre uguale, che devo fare? Grazie
    kety_cialdi
    Risponde l'esperto
    Kety Cialdi

    Buongiorno Cecilia,
    nelle foto vedo nuove vegetazioni quindi la pianta è vitale, solo che sulla corteccia dei rami laterali si intravede qualcosa, come delle macchie... ma non capisco se possa trattarsi di un fungo o semplicemente di abrasioni.
    La pianta è in un'aiuola, giusto?
    È stata sempre lì oppure si tratta di una recente collocazione?

    Il terreno potrebbe non essere drenato a sufficienza ed in questo caso le irrigazioni potrebbero essere responsabili della scarsa vigoria della pianta.
    Verifichi con le dita l'umidità del terreno prima di irrigare e non esiti a contattarmi
    nuovamente.
    Le auguro buona giornata.

    Kety Cialdi

    Leggi le altre risposte dell'esperto sulla MIMOSA:

    Condividi su:

  • Parassita della mimosa

    Parassita della mimosa

    Il 12/01/2017, Francesca di Cuneo chiede:

    Buongiorno, vi allego le foto della mia mimosa che, ormai da qualche giorno, va incontro a un deperimento abbastanza veloce. La pianta è in mio posseso da quasi un anno. E' collocata dietro ad una finestra ad una temperatura di circa 10/15°C. Ho provato a tagliare le parti annerite e malate ma la malattia continua a manifestarsi. Sapreste dirmi di quale malattia si tratta? Quali cure sono necessarie? Vi ringrazio per l'attenzione Cordiali saluti Francesca
    Gianluigi_Burdisso
    Risponde l'esperto
    Gianluigi Burdisso

    Buongiorno, 

    Molto probabilmente, visti i sintomi dalle fotografie della sua mimosa, si tratta di una tracheofusariosi, parassita fungino che attacca i vasi dove scorre la linfa.
    Per cercare di guarire la pianta occorre trattare (foglie e tronco) con fosetil alluminio ( nome commerciale Aliette, Maestro...) alla dose di 35 gr ogni 10 litri di acqua.
    Oppure fosfito di potassio alla dose di 50/60 cc X 10 litri acqua.
    L'operazione deve essere ripetuta 3/4 volte a distanza di 5-7 giorni.
    I tagli effettuati per asportare i rami secchi vanno disinfettati con un prodotto a base di rame ( Airone alla dose di 30 gr ogni 10 litri) altrimenti sono una porta di ingresso per altre infezioni.
    Le consiglio di modulare meglio l'irrigazione della mimosa e, appena si riprende, intervenire con una leggerissima concimazione.

    Grazie per l'attenzione e buona cura del verde! 

    Gianluigi Burdisso

    Condividi su:

  • Come si coltiva la Prosopis cineraria e come posso evitare la sofferenza della pianta?

    Come si coltiva la Prosopis cineraria e come posso evitare la sofferenza della pianta?

    Il 07/10/2016, Stefano Sangiorgio di Erba (CO) chiede:

    Buongiorno, vi accludo tre foto (due della pianta intera e una del particolare) di una piantina (quella con il cartellino nel vaso) che avevo seminato nell'aprile del 2015. La piantina in questione è una Prosopis cineraria e vi scrivo per sapere come mai, come si vede dalle foto, quando produce le nuove foglie subito le più vecchie ingialliscono e cadono. Preciso che la tengo contro un muro esposto a sud (nella foto il sole non è ancora arrivato) e la innaffio quando il terriccio è asciutto. È coltivata in terriccio sabbioso. Sbaglio qualcosa o l'ingiallimento delle foglie è normale visto che avevo letto che perde le vecchie foglie quando spuntano le nuove? L'altra cosa che ho notato è che cresce molto lentamente: sì può renderne la crescita più rapida? Cordiali saluti. Stefano Sangiorgio
    Gianluigi_Burdisso
    Risponde l'esperto
    Gianluigi Burdisso

    Buongiorno,

    ho visto le foto della Prosopis Cineraria e faccio due considerazioni:

    • È esatta la considerazione che la pianta in questione perda le foglie quando ne genera delle nuove;
    • È altresì vero che dovrebbe essere rinvasata. Infatti è corretto il fatto che lei la bagni appena nota che il terriccio asciuga. Ma allo stesso tempo la pianta per svilupparsi ha bisogno di "mangiare" e cioè di nutrirsi principalmente di Azoto, Fosforo e Potassio che chiaramente dopo un breve periodo nel vasetto si sono esauriti. Inoltre lo spazio nel vasetto per le nuove radici potrebbe essere poco e quindi si fanno "concorrenza".

    Sarebbe molto utile, appena raggiunto il riposo vegetativo o alla ripresa in primavera, rinvasare la pianta in un vaso nuovo, più grande e con un terriccio nuovo.

    Buon Lavoro!

    Dott. Gian Luigi Burdisso
    Agronomo

    Condividi su: