chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Nashi Hosui: produce frutti senza piantare un altro cultivar?

Il 13/03/2017, Daniela di Brescia chiede:

Buongiorno. Può per cortesia dirmi se piantando un Nashi Hosui avrò frutti o ho necessità di piantare anche un altro cultivar? Su internet trovo notizie contrastanti. La ringrazio

Il 13/03/2017, Fabio Di Gioia risponde:

Salve signora Daniela.
Prima di passare rispondendo al quesito in questione che lei ha posto, voglio 
descriverle l'inquadramento sistematico a cui appartiene la specie del pero.

PERO:

Ordine: Rosales.
Famiglia: Rosacee.
Sottofamiglia: Pomoidee.

Le specie di pero più conosciute, sono divise in:

a) Specie occidentale e/o euro - asiatiche

- Pyrus communis (pero coltivato a cui appartengono la maggior parte delle 
varietà conosciute e i vari portinnesti).
- Pyrus cordata (comprende varietà di pere da sidro e portinnesti poco 
vigorosi).
- Pyrus nivalis (comprende varietà di pere da sidro e portinnesti resistenti 
alle malattie).
- Pyrus salicifolia (utilizzato per la produzione di portinnesti).
- Pyrus amygdaliformis (utilizzato per la produzione di portinnesti resistenti 
ai climi caldo - aridi).

b) Specie orientali e/o cino - giapponesi

- Pyrus ussuriensis (nashi cinese, utilizzato anche come portinnesto 
resistente al freddo, al colpo di fuoco batterico e alla ticchiolatura).
- Pyrus bretschneideri (pera bianca cinese, utilizzato per la produzione di 
portinnesti resistenti al freddo e a varie malattie).
- Pyrus pyrifolia = Pyrus serotina (nashi giapponese, utilizzato per la 
produzione di portinnesti resistenti alla siccità, all'alternaria e al colpo di 
fuoco batterico).
- Pyrus betulaefolia (utilizzato per la produzione di portinnesti resistenti 
al freddo e adatti nei vari tipi di terreno).
- Pyrus pashia (nashi cinese, utilizzato per la produzione di portinnesti 
resistenti ai terreni acidi).
- Pyrus calleriana (utilizzato per la produzione di portinnesti resistenti al 
colpo di fuoco batterico e all'afide lanigero).

Dopo questa panoramica sulla botanica e la sistematica delle diverse varietà 
di pero, possiamo ben dedurre che la varietà "Nashi Hosui" non è altro che una 
specie di pero cinese appartenente alla specie Pyrus ussuriens di cui fanno 
parte la maggior parte delle specie coltivate di Nashi.
La maggior parte delle varietà di pero europeo (Pyrus communis) però, sono 
quasi tutte autoincompatibili nel senso che il polline di un fiore non può 
fecondare fiori diversi della stessa varietà. 
Per questo nel procedere all'impianto di un pereto è necessario porre degli 
impollinatori di varietà diverse tra loro in quanto intercompatibili, al fine 
di poter produrre il frutto.
La varietà di pero cinese a differenza di quello del pero europeo, sono 
autofertili capaci di autofecondare
i loro fiori in maniera autonoma. Per 
questo motivo non è necessario piantare altre varietà diverse al fine di avere 
dei frutti. Quindi può procedere all'impianto anche di sole varietà di Nashi 
Hosui e avere frutti senza problemi.
Rimanendo a sua disposizione per ulteriori domande, la saluto cordialmente.

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico
Fabio Di Gioia Fabio Di Gioia

Fabio Di Gioia è nato a Montelupo Fiorentino nel febbraio del 1980, da una famiglia caratterizzata da una lunga e radicata tradizione contadina. Esperto di recupero e valorizzazione delle varietà vegetali antiche.

Dal 2010 a oggi organizza corsi e seminari sulle buone pratiche di conservazione e coltivazione delle varietà antiche vegetali sia in ambito erbaceo e orticolo che arboreo e frutticolo.

Lo scopo principale del suo lavoro è quello principalmente di recuperare le varietà locali e poterle reinserire in un contesto agricolo e produttivo, verso tutti coloro come le aziende agricole credono sempre di più nelle potenzialità di questo settore.

Blog: fabio13280 - fabio13280.wordpress.com