Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Zamioculcas zamiifolia: qual è il modo giusto per coltivarla e quanto bisogna attendere per veder spuntare le foglie doppie?

Zamioculcas zamiifolia: qual è il modo giusto per coltivarla e quanto bisogna attendere per veder spuntare le foglie doppie?

Il 17/09/2016, Stefano Sangiorgio di Erba chiede:

Buongiorno. Nel Natale 2013 ho messo in un vasetto con terriccio sabbioso, interrandola per metà, una foglia, completa di picciolo, di Zamioculcas zamiifolia. Dopo un anno la foglia è seccata, indicando la formazione di un tubero che, nella primavera del 2015, è germogliato dando uno stelo con una coppia di foglie semplici. Lo stelo, nel dicembre 2015, è seccato e, nel gennaio 2016 si è originato lo stelo attuale ben visibile nelle due foto (una senza e una con flash) La piantina è sempre stata tenuta in casa non al sole diretto a una t costante di 20-25°C. Volevo chiedervi quanti anni devo attendere prima di veder spuntare le splendide foglie pennato composte e non più semplici come quelle della foto e se sto coltivando correttamente la pianta (la bagno solo a terriccio perfettamente asciutto per non incorrere in marciumi). Grazie e cordiali saluti.

Il 18/09/2016, Marco Alberti risponde:

Gentile sig. Stefano,

la Zamioculcas zamiifolia non ha problemi di  moltiplicazione: le due foglie che vedo nella sua foto sono le prime che 
spuntano dal bulbo e sono naturalmente diverse da quelle definitive che crescono a partire dall'anno successivo in sostituzione di quelle attuali, chiamate foglie cotiledonari; pertanto il modo migliore di moltiplicare la sua pianta è tramite i bulbi in un terriccio che deve essere bagnato poco solo se la si tiene all'ombra e un po di più alla luce indiretta.

Provi comunque a spostare la pianta in un vaso più grande la prossima primavera, per favorire lo sviluppo delle nuove foglie.

Cordiali saluti

Dott. Marco Alberti

Voto:
Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico
Marco Alberti Marco Alberti

Marco Alberti è Dottore Forestale, esperto in Piante Cactacee e Succulente, e autore di alcuni studi e volumi sulla flora spontanea e ornamentale. In particolare si occupa di piante succulente coltivate in Italia sia nei giardini pubblici che a livello amatoriale e acquistabili presso vivai specializzati.

La lunga carriera professionale del professor Alberti è costellata di esperienze lavorative di successo, arricchite da Studi botanici, ecologici e paesaggistici, Consulenze per progettazione di aree verdi con analisi paesaggistica, valutazione di impatto ambientale, studi d’incidenza ecologica, Pianificazione forestale per le proprietà di numerosi comuni ed istituzioni locali; Progettazione e direzione lavori in ambito forestale.

Il professor Alberti è docente e autore di numerose pubblicazioni scientifiche e divulgative ed è stato relatore in seminari e convegni.

Se desideri saperne di più sulle Piante Cactacee e Succulente, contatta Marco Alberti:

Dottore Forestale Marco Alberti
via Giulio Cesare, 61
18012 Bordighera (IM)
cellulare: 3293115080