Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Piante da Balcone

Tutti i tipi di piante tappezzanti: persistenti, conifere, striscianti, fioritura ornamentale

Piante da Balcone

Le piante da balcone sono delle specie di piante che hanno una finalità decorativa ed ornamentale, in quanto vengono collocate per arricchire questa importante area della casa con dettagli fini ed eleganti. Per arredare il proprio balcone è possibile ricorrere al fai da te, scegliendo gli esemplari più adatti e resistenti alle diverse tipologie di clima e di intemperie.

Come scegliere le piante da balcone

Innanzitutto, per scegliere le piante da balcone è consigliabile recarsi presso il vivaio o i fiorista di fiducia, che possa suggerire il tipo più adatto per esposizione solare e per le altre esigenze. Alcune piante da balcone, come ad esempio l'edera, si presentano semplicemente come una distesa di verde che si aggancia al muro e cresce in altezza e lunghezza, altre invece, come ad esempio il lillà o il bougainvillea, sono caratterizzati da bellissimi fiori che spuntano nei diversi periodi. Logicamente, prima di procedere all'acquisto, occorre analizzare il tipo di clima al quale la pianta verrà sottoposta, onde evitare che non attecchisca oppure che dopo poco tempo si ritrovi secca e priva di vita.

Come installare le piante da balcone

Per procedere all'installazione delle piante da balcone si può procedere in due distinte direzioni: impiantare i semi all'interno di un vaso oppure acquistare una piantina già sviluppata. In entrambi i casi, la pianta deve essere collocata in una posizione addossata al muro, che possa consentire di arrampicarsi lungo la parete. Se si decide di utilizzare un esemplare partendo dai semi, bisogna tenere presente che il tempo di crescita è nettamente più lungo rispetto ad una piantina già sviluppata. Il tempo di attecchimento al muro è variabile, dipende essenzialmente dall'esemplare, ma, in genere, non supera i due o tre mesi. E' consigliabile effettuare tale operazione nel periodo primaverile, in quanto il sole e le temperature calde favoriscono il processo di crescita, i mesi autunnali, invece, sono sconsigliati, perchè il clima rigido comporta degli scompensi consistenti.

La manutenzione delle piante da balcone

Le piante da balcone necessitano di costanti attenzioni che riescano a favorirne una crescita rigogliosa. Un balcone bello è quel balcone ricco di verde e di fiori, pertanto, per raggiungere risultati ottimali, è necessario effettuare una manutenzione periodica. Come prima attività irrinunciabile figura l'innaffiatura:dare alla pianta il giusto quantitativo d'acqua è veramente fondamentale e tale operazione deve avvenire anche nel momento in cui vi sono le piogge, perchè non è detto che la pianta riesca ad assorbirle lungo tutta la superficie. Inoltre, soprattutto nella fase iniziale di crescita, è preferibile aggiungere al terriccio del fertilizzante, che rende la pianta più forte e resistente agli eventuali attacchi esterni. In ultimo, nel periodo precedente alla primavera, è preferibile procedere alle operazioni di potatura, che consentono di rimuovere i rami secchi, favorendo lo sviluppo dei rampicanti verso l'alto.

Rampicanti ed insetti

Le piante da balcone rampicanti, ossia che aderiscono ai muri e si innalzano in altezza, coprendo le pareti esterne delle case, vengono considerate il nido ideale per gli insetti, perchè all'interno delle foglie riescono a nascondersi e a trovare un sicuro rifugio. Poichè la presenza di tali fastidiosi parassiti, soprattutto nel periodo estivo, in cui finestre e balconi sono per la maggior parte del tempo aperti, è molto antipatica, è preferibile procedere alla loro eliminazione totale. Per rimuovere gli insetti da tali piante, è possibile optare per due soluzioni: chimica e naturale. La soluzione chimica prevede l'utilizzo di medicinali atti alla distruzione di nidi e larve e alla morte totale. La soluzione naturale, invece, comporta l'utilizzo di altre piante, come ad esempio la citronella, che allontanano gli insetti, non permettendo loro di fissare il proprio nido. Trattandosi di una soluzione naturale necessita di un tempo maggiore per ottenere risultato.

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 27 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.