Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Piante acidofile: quali sono le loro caratteristiche

Tutto sulle piante acidofile e la loro manutenzione

Piante acidofile: quali sono le loro caratteristiche

Cura e caratteristiche delle piante acidofile

Mirtilli, magnolie e lillà. Le piante acidofile sono conosciute per la loro bellezza e la loro resistenza, che le rende perfette per la coltivazione casalinga sebbene abbiano esigenze specifiche.

La loro origine è montana, si caratterizzano per avere bisogno di un terriccio acido, con PH inferiore al 6,5. Terricci acidi si trovano facilmente in commercio, l'ideale sarebbe servirsi di un substrato di torba, accompagnato da un fondo di argilla a contatto con la base del vaso, per garantire il giusto drenaggio, dato che l'acqua stagnante potrebbe nuocere alle piante acidofile. La crescita corretta delle piante acidofile dipende anche dal giusto apporto idrico.

Le piante acidofile infatti non sopportano non solo il terreno calcareo, che a lungo andare potrebbe portare alla sindrome da clorosi, che si può scongiurare aggiungendo chelati di ferro al terriccio. Le piante acidofile non tollerano neppure l'acqua calcarea. Tracce di calcare spesso si trovano nelle acque delle reti idriche cittadine, in questo caso sarebbe meglio lasciare a riposo l'acqua per una giornata nell'annaffiatoio, prima di servirsene per bagnare il terriccio delle piante acidofile. Non sono vegetali da piena esposizione al sole. Le piante acidofile prediligono la penombra, fattore che le rende adatte anche alla coltivazione su balcone. 

La manutenzione delle piante acidofile

Le piante acidofile richiedono annaffiature costanti, abbondanti, non spesso, ma anche ogni quattro giorni. Per i primi tempi sarà inoltre necessario zappare il terreno che si trova intorno alla pianta, per eliminare le erbacce infestanti e garantire il drenaggio dei liquidi.

Buona norma anche la realizzazione di una pacciamatura con corteccia di pino, che consente inoltre di rendere più acido il terreno, aumentandone le caratteristiche che permettono alle piante acidofile di crescere rigogliose. Il sistema permette inoltre di evitare che il gelo invernale intacchi le radici danneggiando le piante acidofile. Apportano benefici anche concimi a base di zinco e magnesio, usati da marzo fino all'autunno.

Malattie e rimedi delle piante acidofile 

Il terriccio calcareo può portare a problemi nella crescita della pianta e, addirittura, alla sua morte. I funghi che intaccano le piante acidofile provocano marciume al colletto, causando l'appassimento. La Tracheoverticcilliosi è provocata da un parassita che provoca avvizzimento e rende scuri in esiti sottocorticali. Il mal bianco è provocato da un fungo che causa macchie biancastre sulle foglie delle piante acidofile portandol alla necrosi.

Questa sindrome si può prevenire cercando di non esporre al vento le piante acidofile. Ambienti umidi invece provocano la muffa grigia, che provoca marciumi. Mangiano radici e foglie delle piante acidofile, danneggiandole. Lo stesso fanno gli afidi, che mangiano le foglie e succhiano la linfa, i tisanotteri invece provocano malformazioni pungendo la pianta acidofila, sono inoltre portatori di virus.

Le larve verdi di lepidotteri si nutrono della pianta, le cocciniglie producono melata, nociva per la pianta acidofila.

Il Ragnetto rosso conferisce pungendo la pianta un color bronzo alle foglie, mentre la cicadella colpisce le azalee provocando danni anche irreparabili alle foglie.

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 27 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.