Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Rose: i rosai arbustivi e i rosai ad alberello

Rosai piangenti e rifiorenti per abbellire il giardino

Rose: i rosai arbustivi e i rosai ad alberello

Le rose rappresentano una pianta di grande impatto visivo, che arreda il giardino in maniera fine ed elegante. Trattandosi di esemplari molto particolari, necessitano di particolari cure ed accorgimenti.

I vari esemplari di rose

Le rose, pur presentandosi con la particolarità del medesimo fiore e delle caratteristiche spine, non sono tutte uguali ma differiscono per tipologia. Esistono ad esempio rose ad arbusto, che si sviluppano con la forma di cespuglio, esistono anche rose ad alberello, che crescono in altezza. Prima di procedere all'acquisto, è bene affidarsi ai consigli del vivaista o del fiorista di fiducia che, conoscendo la temperatura e l'orientamento solare in cui insiste il giardino, può suggerire l'esemplare più idoneo all'impianto.

Come piantare un rosaio

Un rosaio è composto da un insieme di rose che vengono collocate su un unico terriccio, aiuola o giardino. Per procedere alla piantagione occorre innanzitutto scegliere il corretto periodo dell'anno. Si preferisce la primavera perchè le temperature miti favoriscono l'attechimento delle radici al terreno, si sconsigliano invece i periodi autunnali o invernali perchè il freddo danneggia fortemente le piante, interrompendo il naturale processo di crescita. La scelta del luogo di piantagione è molto importante perchè la rosa è una pianta che necessita della diretta luce solare, pur conservando il giusto grado di umidità.

Leggi le risposte dell'esperto su COLTIVAZIONE E CURA ROSE:

La manutenzione del rosaio

Le rose, indipendentemente da come si presentano, se in cespuglio o in pianta rampicante oppure ad alberello, necessitano di interventi periodici di manutenzione, fondamentali per garantire una fioritura costante e rigogliosa e per preservare la pianta. E' importante conferire il giusto quantitativo d'acqua, che garantisca alla rosa di crescere e svilupparsi, senza però eccedere: per capire il giusto quantitativo occorre toccare il terriccio, verificando la presenza di umidità, regolandosi di conseguenza. Inoltre, un'altra attività di estremo rilievo è la potatura, che deve essere eseguita con la strumentazione adatta, cesoie e seghetti che permettano di effettuare un taglio netto e deciso. La potatura è consigliabile nel periodo che intercorre tra la fine dell'inverno e l'inizio della primavera, in maniera tale da favorire la gemmazione dei nuovi boccioli. Ultimo, ma non meno importante, è il trattamento antiparassitario, le rose infatti sono soggette ad attacchi esterni di parassiti che si insediano all'interno della pianta compromettendone lo sviluppo, per questa ragione è consigliabile provvedere all'utilizzo di prodotti appositi a debellare tale piaga.

I pidocchi delle rose

Le rose sono piante sensibili all'attacco dei parassiti, in particolare vengono attaccate insetti molto temuti e difficili da rimuovere: i pidocchi. I pidocchi delle rose sono dei micro organismi che si presentano molto simili ai pidocchi umani, si insediano all'interno del bocciolo e delle foglie provocando dei danni irreparabili. Per liberarsi definitivamente da questi fastidiosi insetti, oltre all'utilizzo di sostanze chimiche, adatte a debellarli completamente, è possibile ricorrere a metodi naturali. Il primo metodo consiste nel piantare accanto alle rose delle piante aromatiche, quale ad esempio il rosmarino, che emettendo effluvi forti, tengono lontani i pidocchi. Un altro metodo per allontanarli definitivamente consiste nel bollire un pezzo di sapone di Marsiglia, ottenendo un liquido da filtrare e da vaporizzare direttamente sulle piante. Il sapone ha il merito di allontanare tali temibili parassiti e, allo stesso tempo, non danneggia le rose, permettendo uno sviluppo normale.

Organizzazione del giardino

Le rose possono essere collocate nel giardino in maniera solitaria, installate nei vari angoli, oppure a formare un roseto, piantate le une accanto alle altre, scegliendo colori unitari, per realizzare un abbinamento cromatico, oppure optando per differenti tonalità. Le rose vengono abbinate anche ad altre piante perchè non influiscono sul processo di crescita, ma anzi lo favoriscono perfettamente.

Leggi le risposte degli esperti su MALATTIE ROSE:

Se sei curioso e vuoi saperne ancora di più scarica l’ebook gratuito ”Una rosa per tutti”!

Vediamo con il nostro esperto vari tipi di rose

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 27 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.