Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Come si pota il Glicine? Consigli per eseguire una corretta potatura

Segui i consigli dell'esperto in Glicini per ottenere un rampicante armonioso e scenografico

Come si pota il Glicine? Consigli per eseguire una corretta potatura

La potatura del glicine è indispensabile. Essa serve a domare e limitare l'eccessiva invadenza di questo rampicante e, nel contempo, a conferirgli una forma più ordinata ed armoniosa.

La potatura del Glicine si effettua di norma in due periodi dell'anno: estate ed inverno.

Potatura estiva del Glicine

La potatura estiva serve a dare un aspetto più ordinato alla pianta, ma contribuisce anche a favorire la maturazione delle gemme da fiore. Viene fatta di solito nel mese di Luglio/Agosto e consiste nell'accorciare i rami di 1 anno lasciandoli lunghi 1 metro circa. Solo se si vuol far allungare delle branche è necessario lasciare un ramo adatto senza accorciarlo.

In quest'occasione è indispensabile tagliare via tutti i polloni e gli stoloni che si sono formati al piede della pianta. Questi, infatti, oltre a dare un aspetto disordinato al rampicante, gli rubano vigore e, nel caso in cui la pianta sia d'innesto, potrebbero essere anche dei polloni selvatici.

Potatura invernale del Glicine

Questa potatura viene eseguita in inverno, in seguito alla caduta delle foglie. In zone fredde è meglio attendere a fine inverno. Devono essere accorciati e ridotti tutti i rami di 1 anno, lasciando 4/6 gemme. Si devono anche rimuovere anche i rami deboli, rotti o secchi e tutti i polloni che si sono originati dalla base.

Nel caso in cui si desideri allungare la pianta, è consigliabile lasciare un ramo adatto e legarlo nella forma e direzione voluta.

In questa maniera avrete una fioritura ricca ed abbondante. Tutta la forza della pianta infatti alimenterà le gemme che avrete lasciato e i grappoli saranno più grandi ed eleganti. Avrete inoltre una pianta con il tronco bene in vista, i tronchi del glicine, specialmente nelle vecchie piante, sono molto ornamentali e creano un prezioso effetto scenografico. 

Per proteggere le ferite o le parti scoperte del tronco appena tagliate, si possono utilizzare dei mastici cicatrizzanti e protettivi.

Leggi le risposte dell'esperto su GLICINE:

Il glicine non ha fiori? Ecco come fare una giusta potatura!

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da francesco_vignoli

francesco_vignoli

Francesco Vignoli, ex vicepresidente dell'Associazione Vivaisti Italiani e titolare fondatore dell'azienda Vivai Vignoli a Pistoia, è uno dei massimi esperti di Glicini in Europa.

Vignoli Vivai - www.vignolivivai.it a Pistoia è un'azienda vivaistica che, dal 1990, è specializzata nella produzione di giovani piante riprodotte essenzialmente per innesto e destinate esclusivamente alla vendita ad ingrosso per professionisti.

Questa attività, unita alla passione per la ricerca e l'innovazione, ha portato negli anni Francesco ad introdurre in vivaio nuove varietà di Acer, Betula, Carpinus, Cornus, Davidia, Eryobotrya, Fagus, Ginkgo, Gleditsia, Magnolia, Nyssa, Parrotia, Quercus, Zelkowa e il più completo assortimento di Glicini (Wisteria) esistente in Europa.

Francesco Vignoli è considerato uno dei massimi esperti di Glicini in Europa. A questa speciale produzione è dedicato un intero sito web, www.wisteria.it.

Francesco Vignoli
Via Chiesina, 40
Santomato - 51030 - PISTOIA
Tel 0573-479769
www.vignolivivai.it