Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Thunbergia o Tunbergia, fiori del cielo

Straordinarie piante rampicanti. Moltissime specie con fioritura prolungata

Thunbergia o Tunbergia, fiori del cielo

Il genere della Thunbergia comprende circa 200 specie erbacee annuali o perenni, arbustive e sarmentose, tipiche dell’Africa centro-meridionale, Madagascar e Asia tropicale, poche delle quali però sono diffusamente coltivate. Il genere appartiene alla famiglia delle Acanthaceae e fu dedicato al botanico ceco Carl Peter Thunberg, che viaggiò molto in Asia Orientale descrivendo centinaia di nuove piante.

Poderose sarmentose dai colori intriganti

Specie principalmente coltivate:

  • Thunbergia alata (Susanna dagli occhi neri), diffusa nell’Africa tropicale orientale. Sarmentosa perenne erbacea, per lo più coltivata come annuale nei climi temperati, con fusto volubile che si allunga sino ad 1,5 metri, provvista di foglie ovato-elittiche o cordate, con margine per lo più intero, ispide, picciolate; i fiori sono solitari, ascellari, peduncolati, di colore giallo o arancione, con macchia scura in mezzo. L’epoca di fioritura va dalla primavera all’autunno.
  • Thunbergia coccinea (Thunbergia scarlatta), è una specie endemica dell’India. Sarmentosa perenne legnosa, con fusto volubile che si allunga sino a oltre 9 metri, provvista di foglie ovate o lanceolate, con margine per lo più dentato e leggermente ondulato, glabre, picciolate; i fiori sono portati da grandi grappoli penduli, lunghi sino a 45 centimetri, ascellari o terminali, peduncolati, con corolla a cinque lobi rivolti all’indietro, di colore arancio-rossiccio o scarlatto. L’epoca di fioritura va da novembre a marzo.
  • Thunbergia grandiflora (Fiore del cielo); è una specie originaria dell’India, sud della Cina, Cambogia e Thailandia. Sarmentosa perenne legnosa, con fusto volubile che si eleva sino ad 6 metri, provvista di foglie opposte ovate a base cordata, con margine dentato o lobato ed apice acuto, di colore verde intenso, picciolate; i fiori sono solitari, ascellari, o a volte in racemi, con corolla a cinque lobi, larga circa 6-7 centimetri, di colore azzurro. Fiorisce dalla tarda estate ad inizio inverno.
  • Thunbergia gibsonii (Thunbergia di Gibson), una specie diffusa in Kenya e Tanzania. Sarmentosa perenne erbacea, spesso coltivata come annuale nei climi temperati, con fusto volubile legnoso alla base, che si allunga sino a 6 metri, provvista di foglie ovato-triangolari, con margine dentato, picciolate, di colore verde scuro; i fiori sono solitari, ascellari, peduncolati, con corolla larga 4-5 centimetri, a cinque lobi di colore arancione. Fiorisce da fine autunno a tutta la primavera (ma a volte quasi tutto l’anno).

Coltivazione e utilizzi

Vogliono esposizione in pieno sole o mezz'ombra, possono resistere sino a 2-3 gradi sotto zero, ma le foglie vengono danneggiate dal gelo; il terreno deve essere fresco, ricco e ben drenato, l’irrigazione regolare. La propagazione avviene per seme o per talea erbacea di fusto entrambi in primavera.

Molto impiegate come piante in vaso da interno, con un tutore, nei climi freschi, oppure per pergolati, recinzioni o balconi all’aperto nei climi temperato-caldi.

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da marco_alberti

marco_alberti

Marco Alberti è Dottore Forestale, esperto in Piante Cactacee e Succulente, e autore di alcuni studi e volumi sulla flora spontanea e ornamentale. In particolare si occupa di piante succulente coltivate in Italia sia nei giardini pubblici che a livello amatoriale e acquistabili presso vivai specializzati.

La lunga carriera professionale del professor Alberti è costellata di esperienze lavorative di successo, arricchite da Studi botanici, ecologici e paesaggistici, Consulenze per progettazione di aree verdi con analisi paesaggistica, valutazione di impatto ambientale, studi d’incidenza ecologica, Pianificazione forestale per le proprietà di numerosi comuni ed istituzioni locali; Progettazione e direzione lavori in ambito forestale.

Il professor Alberti è docente e autore di numerose pubblicazioni scientifiche e divulgative ed è stato relatore in seminari e convegni.

Se desideri saperne di più sulle Piante Cactacee e Succulente, contatta Marco Alberti:

Dottore Forestale Marco Alberti
via Giulio Cesare, 61
18012 Bordighera (IM)
cellulare: 3293115080