Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Verdi e Contenti a Villa Lante di Bagnaia (Viterbo)

Una passeggiata in uno dei giardini all'italiana più belli e suggestivi d'Italia

Verdi e Contenti a Villa Lante di Bagnaia (Viterbo)

Quando l'estate tarda ad arrivare, come in questi giorni ci è capitato tante volte di dire, e i programmi per il week-end scarseggiano, perchè non approfittare della bellissima iniziativa Musei Aperti per andare a scoprire un giardino a due passi da casa, che concentra bellezza e storia in una passeggiata assolutamente piacevole. Sto parlando di Villa Lante a Bagnaia: uno dei giardini Italiani più famosi, che è proprio a due passi da qui.

I giardini sono dello Stato italiano quindi di tutti noi e furono progettati dal Vignola. Rappresentano un esempio di Giardini all’Italiana.

I giardini sono suddivisi in due parti: si entra dal cancello e di fronte un’imponente fontana ti accoglie, mentre un'aria magica e verde ti abbraccia. Appena si varca il cancello le geometrie disegnate con il bosso danno l’immagine perfetta di ciò che si studia sui libri in merito ai giardini all’italiana.

Nulla è lasciato al caso. La progettazione pensata e voluta dal Vignola viene prepotentemente fuori, i giardini e le fontane con i giochi d’acqua si susseguono lungo la salita e vengono scoperti piano piano, la vegetazione intorno e il bosco ne fanno da perfetta cornice.

Una delle letture allegoriche della Villa attribuisce alle 4 fontane i 4 elementi naturali : Acqua, Aria, Fuoco e Terra. Tralasciando letture architettoniche o dettagli storici (lascio anche a voi il piacere della visita), vorrei ora condividere con voi due cose che, come ogni volta che vado, mi catturano.

La prima è la Tavola in peperino che campeggia in centro del terrazzamento di mezzo, che viene utilizzata per gli attuali pic-nic. Ai lati della tavola ci sono “canali d’acqua” che la circondano lungo il perimetro e, in posizione centrale, una vasca scavata nel peperino. Sono stata almeno 15 minuti ad osservare questa tavola, provando ad immaginare di quale beltà ed originalità ci si poteva circondare quando, anni orsono, venivano gli ospiti del Cardinal Gambara. Se potessi tornare indietro nel tempo non mi dispiacerebbe andare ospite ad uno di questi convitti. Pensate che bel banchetto  addobbato e imbandito.

Villa Lante Viterbo dettaglio del giardinoIl secondo elemento che mi ha colpito invece è la “catena d’acqua”, che funge da elemento di raccordo tra la Fontana dei delfini e quella dei giganti. La caduta dell’acqua è l’elemento decorativo architettonico. Essa è formata da volute agganciate le une alle altre, che ricordano le branchie di un gambero simbolo del Cardinal Gambara. Esempi architettonici di questo genere li potete ritrovare anche a Caprarola e a Villa Este.

Come non rimanere incantati dalla leggerezza della pietra dove scorre limpida l’acqua. È esattamente come guardare il camino acceso con un fuoco scoppiettante e perdersi nei pensieri, di cui uno fra tutti mi viene alla mente: l’uomo, a volte, riesce ad essere sorprendentemente magnifico con le sue opere.

Tutto intorno querce lecci e platani, un’esplosione di verde che ti accompagna nella passeggiata, uomo e natura si intrecciano, un posto dove sicuramente è possibile imparare qualcosa e anche dove si ci può ritrovare un po'.

Andate e portate i vostri bambini, se ne avete: anche loro sapranno apprezzare il bello di un pezzetto del nostro paese.

Se capitate da queste parti ovviamente fate un fischio almeno andiamo insieme e ci conosciamo un po'!

Alla prossima escursione... :D

Scopri gli altri Orti botanici e giardini in giro per l'Italia e nel mondo:

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Verdi_e_Contenti

Verdi_e_Contenti

Chiara Brunori è l'autrice di Verdi e Contenti - www.verdiecontenti.it, un blog per gli appassionati di giardinaggio come lei.

Chiara non proviene da giornali, case di moda o televisione, ma si occupa di eventi, promozione del territorio e ha tante passioni: food, casa, famiglia, amici e tra queste, fino a 10 anni fa, non c’era il giardinaggio! Poi è nata, con degli amici, "Al di là del giardino" - aldiladelgiardino.it/, mostra mercato florovivaistica che si svolge nel piccolo Borgo di Pianiano nel cuore della Tuscia, che è sbocciata la sua anima green.

Da lì la realizzazione di Verdi e Contenti, un luogo virtuale, fatto di immagini, fiori e colore, dove questa giovane blogger condivide le sue esperienze e disavventure (perchè non è tutto "rose e fiori") col sorriso e simpatia.

Segui il blog Verdi e Contenti.