chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Cosa c’è di nuovo al Plantarium 2016

Scopri le varietà più nuove e curiose proposte da una delle fiere vivaistiche più famose d'Europa

Cosa c’è di nuovo al Plantarium 2016

Come sempre la visita al Plantarium è stata interessantissima anche quest’anno. Per i non addetti ai lavori, il Plantarium è una fiera professionale di vivaismo, nella quale vengono presentate novità del mondo green e si tiene ogni anno a Boskoop, in Olanda, uno dei centri principali di produzione di piante ornamentali.

Una medaglia d’oro, peraltro meritata, è andata ad un'ortensia davvero speciale, selezionata dalla Hydrangea Breeders Association, denominata Hydrangea Curly® Sparkle: cespuglio di portamento compatto e regolare, con bei fiori di media grandezza aventi i sepali curiosamente arricciati ai margini, nella versione rossa (la mia preferita) o azzurra.

Tra le erbacee perenni il podio più alto è stato attribuito ad Astilbe “Chocolate Cherry”, per la struttura perfetta, forma e colorazione del fogliame, bronzo da giovane, e per i fiori, grandi e di un interessante color rosso cremisi, sorretto da steli scuri.

Altre piante particolari in ordine sparso: Senecio candicans Senaw, dalle grandi foglie argentee; Origanum rotundifolia “Bellissimo”, varietà caratterizzata da grandi foglie verde chiaro, curiosamente arrotondate e intensamente profumate, con portamento leggermente ricadente; Sedum “Touchdawn Teack”, rustico, compatto, con foglie di un bel colore rosso scuro e fiori rosa; affascinanti mix di Heuchere sapientemente accostate; le Persica Rosesdell’ibridatore Jan Spek Rozen®, con coloratissimi fiori semplici o semidoppi, caratterizzate da colori brillanti e una occhiatura centrale scura, come la Eyes for You® o la Eye to Eye®.

Diverse le tendenze che si sono potute raccogliere dal tripudio di piante presentate: una di queste è l’uso del colore rosso porpora - nero in giardino, sia sulle foglie che sui fiori, offerto da Physocarpus, Cotinus, Sedum, Heuchere, Echinacee, Pennisetum setaceum Rubrum.

Altro grande trend che si mantiene già da qualche anno è l’utilizzo delle Graminacee, che riscontra grande favore nel Nord Europa e che si sta diffondendo, sia pure con qualche difficoltà, anche in Italia. Tra le erbacee perenni, graminacee a parte, Rudbeckie ed Echinacee la fanno da padrone, per la loro lunga fioritura dai colori brillanti che vanno dal bianco, al rosa fino ai giallo-arancio e rossi e per la loro rusticità, ma anche le Heuchera, spesso sempreverdi e belle in ogni stagione per fiori e foglie, continuano ad essere protagoniste.

Altro settore verso cui si rivolge la ricerca è la selezione di arbusti dal portamento compatto, adatti alla coltivazione in piccoli spazi o in vaso e che richiedono un minimo di intervento di potatura: perfetti per giardini a bassa manutenzione e indice che il verde, soprattutto privato, si sta sempre più restringendo ai giardini di case a schiera, patio e terrazzi. Ecco quindi che molti arbusti di grande sviluppo hanno la loro versione “mignon”: Physocarpus Little Angel®, Cotinus Lilla®, mix di colorate Buddleje, molto care al mondo nordico per la loro generosità e durata di fioritura, con una certa predilizione per varietà compatte, talora ricadenti e con semi sterili, come quelle della serie Buzz®, proposte come le “All Summer Long”.

Persica Roses Rosa Eyes for youOltre alle novità botaniche, è molto interessante osservare il sistema di vendita e la presentazione dei prodotti, che viene studiata in modo da ricavare una composizione accattivante per il compratore, mediante ad esempio, l'uso di vasi colorati che richiamano la tonalità del fiore o etichette curate, utili soprattutto in un garden quando la pianta non è fiorita: piccoli accorgimenti che rendono il tutto molto più appetibile e d'effetto. Non ultima va notata la cura nell'allestimento degli stand espositivi, in cui si riconferma l'uso eco-chic di materiali di riciclo, in particolare dei pallets da imballaggio, in voga da qualche anno.

Il Plantarium è la conferma che investire in ricerca e innovazione (proprio ciò che, guarda caso, manca in Italia, fanalino di coda europeo in merito) dà una marcia in più al settore e rappresenta una notevole spinta per l’economia.

La logistica, gli imballaggi, l'efficientissimo sistema di spedizione olandese che in tutto il mondo è riconosciuto come uno dei migliori, non fanno che completare il tutto.

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Francesca_Moscatelli

Francesca_Moscatelli

Francesca Moscatelli, di origini pesaresi, è esperta di Buddleja, Hibiscus e Malvacee.

Gestisce e conduce con successo il vivaio Donna di Piante - www.donnadipiante.com, con sede a Pistoia (PT), azienda specializzata nella produzione e vendita di piante ornamentali. 

Nel corso della sua carriera professionale Francesca si è occupata di diversi progetti, tra cui commercio italiano ed estero, ricerca botanica e pianificazione della produzione. Laureatasi in Scienze Forestali, lavora per oltre un anno in Germania come tecnico forestale.

Tornata in Italia, ha iniziato la sua carriera di vivaista prima da Guido degl’Innocenti e poi da Piante Mati - www.piantevivai.com. Collabora con la rivista "Vita in Campagna" - www.vitaincampagna.it scrivendo rubriche e articoli inerenti il giardino. 

Donna di Piante
Via San Sebastiano 4
Loc Bottegone
51100 - Pistoia
Tel. 339-7844796
www.donnadipiante.com