chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Minatrice serpentina degli agrumi - Scopri cos'è e cosa fare

Come combattere questa malattia degli agrumi e salvare le foglie dei nostri limoni

Minatrice serpentina degli agrumi - Scopri cos'è e cosa fare

Negli ultimi anni, all’aumentare delle temperature, si verifica molto frequentemente l'insorgere di un lepidottero Phyllocnistis citrella stainton o Minatrice serpentina degli agrumi (o minatrice degli agrumi). Si tratta di una larva di lepidottero che, nutrendosi principalmente delle foglie giovani dei limoni e, in minor numero, anche di altri agrumi, scava delle gallerie (mine) nel lato superiore della foglia.

La Minatrice serpentina degli agrumi, una delle malattie dei limoni più comune, si presenta in maniera cospicua quando le temperature notturne superano i 15°C e ha un ciclo di vita di circa 15 giorni.

Ci sono diverse modalità per combattere questa malattia degli agrumi: in alcuni casi si può ricorrere all’ausilio di prodotti contemplati in agricoltura biologica, altre volte si può utilizzare prodotti chimici di sintesi.

Vediamo come affrontare questa patologia nelle diverse situazioni.

Minatrice serpentina degli agrumi

Sistema Biologico

In questo caso il primo passo è quello di partire con il limitare le concimazioni a base di nitrati di azoto, in modo da ridurre la vegetazione nuova e fornire meno materiale da “mangiare” per le larve.

Al presentarsi delle prime larve nei mesi di maggio-giugno circa, bisognerà iniziare un ciclo di trattamenti con bacillus turingensis” da ripertersi ogni 20 giorni circa fino al mese di settembre. Questo trattamento è consigliabile effettuarlo al mattino presto, quando sulle foglie c’è ancora la rugiada della notte, altrimenti l’utilizzo dei seguenti prodotti limitano il proliferare del lepidottero: AZADIRACTINA, NEEMAZAL, PIRETRO.

Risultano utili anche prodotti a base di feromoni, soluzione ecologica al 100% che si basa nel simulare la presenza degli insetti femmina, per attirare i maschi riuscendoli a catturare ed evitando così la riproduzione e la deposizione delle uova.

Sistema Chimico: prodotti di sintesi

agrumi-malattie-phyllocnistisL’utilizzo di prodotti chimici di sintesi facilita molto la lotta a questo problema, ma di conseguenza porta all’interno dei frutti sostanze chimiche che, se non controllate, risultano dannose per l’uomo.
 
Occorre inoltre ricordare che, per l’utilizzo di qualsiasi prodotto chimico bisogna attenersi strettamente alle etichette sui contenitori, e alle schede di sicurezza che si trovano sul contenitore e in maniera completa dal rivenditore o nel sito web dell’azienda produttrice.
 
Detto questo il principio attivo che più funziona contro la Minatrice serpentina degli agrumi è l'imidacloprid.
 
In un prossimo articolo tratteremo l'agomento: minatrice serpentina del limone, rimedi naturali.
 

Come eliminare la minatrice serpentina degli agrumi

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da stefano_bolognesi

stefano_bolognesi

Dal 2007 titolare dell'azienda agricola La Brina di Vaglia a Firenze.

Stefano Bolognesi è il nostro esperto in materia di agrumi. Se volete saperne di più su come coltivare, curare e far crescere queste piante, leggete tutti gli articoli del sig. Bolognesi, titolare dell'azienda agricola La Brina di Vaglia a Firenze. 

Il curriculum formativo e professionale di Stefano Bolognesi è davvero ricco di esperienze. Nel 2008, dopo 15 anni di esperienze nel campo della manutenzione degli agrumi ornamentali per privati, ha iniziato a coltivare e vendere la raccolta delle varietà della sua collezione di agrumi. Nel 2009 ha ottenuto la specializzazione universitaria in "Cura dei giardini e dei parchi storici" presso la NY university a Firenze. 

Nel 2010 ha iniziato a collaborare alcune riviste del settore di giardinaggio per la stesura di articoli dedicati al mondo degli agrumi in vaso. Ha collaborato con testate di rilievo del mondo del giardinaggio “Vita in campagna” e “Ville e Giardini” per la scrittura dei manuali sulla coltivazione degli agrumi e per la redazione di articoli botanici sulla coltivazione degli agrumi. Ha scritto articoli sugli agrumi per "Nuove direzioni" e "In Camper"

Nel 2015 ha scritto la parte inerente agli agrumi in vaso di un libro edito da "L’informatore agrario" dal titolo "Coltivare bene su balconi e terrazzi". Ha proseguito la ricerca di varietà di agrumi inedite o rare, endemiche di zone d’Italia praticamente sconosciute. Ha iniziato la collaborazione con "CoopFi" per l’organizzazione di corsi sugli agrumi, alberi da frutto e gestione del giardino presso le sedi “CoopFi” in Toscana. Ha realizzato video tutorial per prodotti da giardinaggio.

Stefano Bolognesi
Az.Agr. La Brina
Via della chiesa, 254
50036 Vaglia - FI
Cell. 339 6028427