Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

La Salvia ornamentale o Salvia da fiore: come si coltiva e si cura

Scopri le mille virtù di questa perenne profumata, facile da coltivare con una lunga fioritura

La Salvia ornamentale o Salvia da fiore: come si coltiva e si cura

Le salvie ornamentali o salvie da fiore sono piante perenni e profumate, sono la soluzione ideale per chi desidera un giardino sempre fiorito. Nei climi rigidi la maggior parte delle salvie da fiore fiorisce nel periodo compreso tra aprile e novembre.

La famiglia delle salvie è molto vasta e comprende oltre 700 varietà.

La maggior parte delle salvie da fiore necessita di poche cure, fatta eccezione per la potatura, che è davvero un'operazione necessaria ed indispensabile. La potatura della salvia, eseguita in estate, non arresterà la fioritura, ma anzi permetterà alla salvia da fiore di ringiovanire e riacquistare una forma più armoniosa.

Importante eseguire questa operazione con gli strumenti adatti, ovvero cesoie da potatura ben affilate, così da evitare di far soffrire la pianta strappando magari con le mani i rami, o eseguendo tagli con forbici non disinfettate, arrugginite o non affilate.

La fioritura proseguirà poi fino al periodo di freddo più intenso. Queste piante aromatiche sono in grado di vivere anche in condizioni di scarsità idrica, tollerano bene i ristagni e si adattano a qualsiasi tipologia di terreno. Potare le salvie è davvero molto semplice. È sufficiente una potatura che rimuova 1/3 o 1/4 della sua altezza complessiva. Potare la salvia è indispensabile perchè serve ad evitare che i cespugli diventino troppo legnosi e invecchino in maniera eccessiva.

Suggerisco agli amanti della salvia di effettuare la potatura della salvia ornamentale due volte all'anno, ovvero a marzo e a luglio. La posizione ideale in cui collocare le salvie ornamentali è il pieno sole, sono in grado di vivere bene anche a mezz'ombra

Le salvie da fiore non temono il freddo perciò è consigliabile metterle a dimora nel periodo compreso tra ottobre a marzo. Ottimo e particolarmente riuscito l'abbinamento della salvia ornamentale con lavande, rosmarini, santoline, elicriso, salvie officinali, che vi permetterà di ottenere un giardino di aromatiche profumato e generoso.

Leggi le risposte dell'esperto su SALVIA:

Caratteristiche della salvia ornamentale

Una delle caratteristiche che colpiscono maggiormente della salvia ornamentale è l'intensità e la durata della sua fioritura, senza dimenticare la facilità di coltivazione e la rusticità della pianta.

Le salvie ornamentali, infatti, sono piante perenni e rustiche, che, soprattutto per alcune specie, durante l'inverno, perdono solo una parte delle loro foglie, mentre altre perdono tutta la vegetazione rimettendola a primavera.

Le salvie hanno foglie profumate e la fioritura inizia ad aprile e continua fino alle prime gelate.

Molto curioso ed interessante è anche il colore dei fiori, che, secondo la varietà, può essere bianco, giallo, arancione, rosa, viola, rosso, bordeaux, azzurro, blu. Alcune varietà di salvia hanno un portamento eretto e cespuglioso di media grandezza, altre, al contrario, sono molto alte e raggiungono altezze che superano il metro e mezzo. 

Le salvie sono ideali anche per chi vive in appartamento e dispone solo di un balcone, perchè sopravvivono bene anche in vaso e possono essere piantate in qualsiasi terreno, sia in pieno sole che a mezz'ombra. Non hanno paura nemmeno del freddo pungente e della siccità estiva. Inutile dire che anche chi ha un giardino ampio e desidera piante resistenti al freddo e facili da coltivare, può trovare nelle salvie ornamentali un valido alleato.

Le salvie ornamentali, grazie alle loro dimensioni e colorazioni varie, sono molto amate anche da chi lavora come progettista del giardino, perchè questa pianta gli permette di giocare con tipo e colore del fiore, combinando le altezze, le forme e il colore del fogliame.

ATTENZIONE: Non utilizzate MAI la salvia ornamentale in cucina perchè non è commestibile.

Nel mese di ottobre e novembre, presso il Lavandeto di Assisi, potrete ammirare ed acquistare le meravigliose salvie ornamentali ancora in piena fioritura. Purtroppo si tratta di piante poco conosciute in Italia, che solo pochi conoscono ed utilizzano. 

Messa a dimora della salvia ornamentale

Se volete acquistare una salvia ornamentale e state pensando a quando metterla a dimora, l'autunno e l'inverno sono le stagioni giuste, perchè è un periodo fresco, in alcuni casi freddo, e potrete evitare che le piante, con il trapianto nel terreno, non soffrano. Anzi farete sì che esse attecchiscano con facilità, grazie all'elevato tasso di umidità.

Scopri come coltivare questa varietà di salvia con l'esperto!

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da 25_mq_di_verde

25_mq_di_verde

La passione di Giampietro per il mondo vegetale è abbastanza recente.

Fino a pochi anni non pensava neanche all'idea di occuparsi di una piantina o un fiore. Poi tutto è iniziato con qualche vaso sul balcone, da qui l'esigenza di trovare una casa con uno spazio esterno, per quanto piccolo. 

25mq-di-verde è un blog nato insieme al piccolo giardino che rappresenta.

JampyB

http://25mq-di-verde.blogspot.it/