Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Le conifere a grande sviluppo: quali sono le specie più adatte ad un giardino

Le conifere a grande sviluppo: quali sono le specie più adatte ad un giardino

Le conifere sono una tipologia di piante dall'alto fusto, con foglie dalla forma di ago, da cui ne deriva il nome, non soggette alla stagionalità dunque sempreverdi.

Tra le conifere più conosciute figurano i pini, nei diversi esemplari, e gli abeti, caratterizzati da corteggia dura e di rami ampi ed opilenti, vengono selezionati perchè resistono ad ogni temperatura e non necessitano di molte attività manutentive, se non quelle basilari.

È possibile prendersi cura delle conifere a grande sviluppo in autonomia, senza l'intervento di un giardiniere. Basta usare alcuni semplici accorgimenti di manutenzione e cura di queste piante. Se volete scoprire tutti i segreti per coltivare le conifere in modo semplice e veloce, basta avere sempre sotto mano una guida completa e pratica come "Alberi e Arbusti", il volume di Collana del verde dedicato alle Conifere e alle altre centinaia di varietà con cui puoi decorare e abbellire il tuo giardino, terrazzo e spazio verde.  

Le conifere a grande sviluppo in giardino

Scegliere le conifere per l'arredamento del proprio giardino permette di disporre di un verde continuo, non sottoposto al cambio delle stagioni e di grande eleganza. Fanno parte di tale categoria alberi, che hanno il merito di fornire ombra, sviluppandosi in altezza ed occupando un'area importante dell'esterno della casa.

Trattandosi di esemplari di grandi dimensioni, prima di decidere l'impianto, è fondamentale verificare, anche con l'aiuto di un vivaista competente o di un giardiniere di fiducia, la sufficienza dello spazio a disposizione, onde evitare di imbattersi in situazioni spiacevoli.

Le conifere infatti sono alberi che, per poter svilupparsi in altezza, affondano le loro radici in grande profondità, estendendole in verticale e in orizzontale. Tali radici, soprattutto con il passare del tempo, tendono ad espandersi e possono raggiungere anche le tubature collocate al di sotto l'abitazione se l'area a disposizione non si dimostra ampia. Inoltre, poichè le radici delle conifere hanno una grande forza, in grado di sollevare anche la pavimentazione piastrellata, è consigliabile collocarle in una zona diversa rispetto ai piani di cemento utilizzati a mò di cortile, in modo da non riscontrare crepe e danneggiamenti.

Come piantare le conifere

Per piantare una conifera nel proprio giardino, è fondamentale acquistare un esemplare, provvisto di zolla, preferibilmente presso un vivaio. Alcuni decidono di far crescere preliminarmente la piantina in un vaso, per poi procedere successivamente al travaso, altri invece preferiscono piantare direttamente l'alberello nella terra.

Il terriccio da utilizzare deve essere addizionato con nutrimenti che possano agevolare la pianta nella crescita, soprattutto nella fase iniziale. Con riferimento all'acqua, trattandosi di alberi che non necessitano di grandi quantitativi, si può procedere ad innaffiare le conifere due volte alla settimana, tenendo presente anche dei fenomeni climatici.

Le conifere tendono a perdere gli aghi, che rappresentano parte integrante delle fronde. Periodicamente, si consiglia, dunque, di non eliminarli, ma di lasciarli sul terreno perchè, combinandosi con l'acqua e la terra, creano un ottimo fertilizzante naturale.

Le operazioni di potatura delle conifere

Le conifere, come ampiamente detto, si sviluppano in altezza, allargando i rami in lunghezza. Per rendere esteticamente l'albero più gradevole e, soprattutto, per non appesantire troppo le fronde, bisogna procedere con le periodiche operazioni di potatura. Onde effettuare tale attività in maniera precisa e sicura, occorre munirsi di alcuni strumenti, quali ad esempio una scala in alluminio, leggera e facile da spostare, un seghetto manuale o elettrico, per il taglio. I rami devono essere tagliati in maniera netta, con una certa decisione, partendo dalla parte alta dell'albero, sino in fondo, vicino al terreno.

Alcuni procedono anche al taglio della punta, onde evitare che l'albero raggiunga un altezza spropositata, ma questa scelta dipende strettamente da quanto spazio si ha a disposizione, in quanto un albero di conifera che si innalza di parecchi metri tende, logicamente, ad espandersi anche in lunghezza.

I prodotti delle conifere

Le conifere sono alberi di straordinaria forza e robustezza, resistono al freddo e alle condizioni climatiche avverse. Oltre a fungere da splendidi complementi d'arredo verde e fornire ombra ai luoghi in cui vengono collocati, da tali alberi nascono determinati prodotti naturali.

I frutti derivanti dai pini, l'esempio principale di conifera, sono i pinoli, dei deliziosi semini, rientranti nella categoria della frutta secca, di largo utilizzo in cucina e in pasticceria. Con le pigne, all'interno delle quali vengono contenuti i pinoli, è possibile realizzare dei lavoretti di fai da te o creare dei deodoranti naturali per la casa.

Alcuni, infine, utilizzano le pigne come combustibile per le stufe a legna o i camini, in quanto riescono a sprigionare degli effluvi profumati.

Leggi gli altri articoli sulle conifere nel Blog sul giardinaggio:

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 27 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.