chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Le conifere: consigli di coltivazione, piantagione e potatura

Cosa serve sapere per far crescere le conifere nel tuo giardino

Le conifere: consigli di coltivazione, piantagione e potatura

La famiglia delle conifere è assai ampia e diffusa. Ne fanno parte oltre 600 specie che, a seconda delle caratteristiche, compaiono allo stato naturale in quasi ogni zona del pianeta.

Questo significa che ci sono conifere adatte per ogni clima, dai più caldi a quelli più rigidi, come potete constatare sfogliando le pagine di "Alberi e Arbusti", il volume di Collana del Verde nel quale si parla di conifere, a grande, medio e ridotto sviluppo, e di come coltivarle nel più efficace e semplice dei modi. Sono oltre 200 le varietà di conifere di cui il volume vi offre una descrizione e una foto esemplificativa, che rappresenta la varietà nel momento di massimo sviluppo. 

Alcune caratteristiche fanno delle conifere una scelta privilegiata per parchi e giardini.

Ad esempio il fogliame persistente - a parte qualche rara eccezione -, costituito da fitti aghi, le rende molto apprezzate come recinzioni e barriere naturali.

Coltivare le conifere in giardino

Il pino, l'abete, la thuja, il larice, il cipresso, il ginepro, sono tante le specie di conifere che ben si adattano ai giardini e perfino ai balconi degli italiani. Queste piante non necessitano di cure eccessive ma solo di alcune attenzioni mirate.

Bastano poche accortezze per poter godere appieno della loro bellezza e del loro profumo gradevole, dovuto alle resine.

Le conifere in natura crescono su terreni aspri e perfino rocciosi: questo perché hanno una grande capacità radicante. Quando ci troviamo a piantarle dobbiamo quindi considerare che temono i terreni troppo umidi e pesanti, che rischiano di farle marcire. Terreni calcarei o poveri di ferro ne ingialliscono la chioma e in tal caso è necessario spargere prodotti anticlorosi.

A seconda del tipo di pianta che scegliamo, dobbiamo fare attenzione che disponga dello spazio vitale necessario, tenendo conto delle dimensioni che essa raggiungerà negli anni. Queste considerazioni diventano ancora più importanti quando si tratta di piantare un gran numero di piante ravvicinate per costituire una barriera, ad esempio. 

Inoltre, per piante di grandi dimensioni è necessario calcolare bene anche la distanza da muri, strade ed edifici, al fine di preservarne l'integrità. Non bisogna dimenticare che alla famiglia delle conifere appartengono infatti alcune delle specie più grandi e longeve, basti pensare alla sequoia.

Leggi le risposte dell'esperto su CONIFERE:

Come e quando piantare le conifere

I periodi più adatti per piantare o trapiantare le conifere sono settembre-ottobre e aprile-maggio. Nel caso di arbusti in vaso va bene qualsiasi momento. Se si trapianta in un periodo di siccità bisogna porre maggior attenzione alla regolarità delle annaffiature successive.

Sarebbe sempre meglio comprare piante ancora piccole, perché attecchiscono meglio e più facilmente di quelle già grandi. Tuttavia piantare esemplari adulti fornisce fin da subito l'effetto desiderato, soprattutto se si vuole comporre una siepe o una barriera.

In ogni caso, al momento della messa a dimora delle conifere, bisogna preparare bene il terreno con appositi strumenti, tipo zappe o ragni. Per prima cosa si scava una buca sufficientemente ampia e profonda. Poi si spargono torba e concime organico sul fondo dello scavo. L'apparato radicale della pianta va ripulito da eventuali radici rotte o compromesse con delle forbici ben affilate. Una volta posizionata la pianta, bisogna ricoprire la buca con terra concimata e compattarla coi piedi. Infine, si annaffia abbondantemente.

Consigli per la potatura delle conifere

Anche per quel che riguarda la potatura le cose da sapere non sono molte ma sono importanti. Nel volume di Collana del Verde, "La potatura e gli innesti", nell'ampia sezione dedicata a "La potatura degli alberi ornamentali", vengono svelati tutti i trucchi per effettuare una potatura a regola d'arte, senza essere grandi esperti di giardinaggio e piante.

Il periodo giusto per tagliare è quello tra l'autunno e l'inverno.

Nel caso della coltivazione di conifere per scopo ornamentale, la maggior parte degli interventi saranno di tipo estetico, con l'eliminazione di rami che compromettono la forma e l'equilibrio della chioma. A volte potremmo trovarci a dover eliminare rami troppo bassi che, oltre ad essere antiestetici, potrebbero costituire un pericolo per i passanti o per le costruzioni circostanti.

In ogni caso, è sempre bene ricordare di applicare un cicatrizzante sulle ferite che la potatura lascia alla pianta. Infatti, nonostante le conifere si difendano producendo resina a copertura dei tagli, c'è sempre il rischio che i parassiti penetrino il legno proprio lì dove questo è più debole a seguito della potatura.

In alcuni casi può essere necessario intervenire fuori dalla stagione ottimale. Ad esempio, siepi e barriere saranno sottoposte a potature più frequenti, mirate a mantenerle sempre in ordine. In primavera, a volte, bisogna tagliare per eliminare i nidi delle processionarie. Questi interventi fuori stagione stressano le piante e le indeboliscono, rendendole maggiormente soggette a malattie e parassiti. Perciò, come precauzione, è bene concimare più spesso le conifere da siepe con un concime adatto alle conifere, e trattarle con prodotti specifici per contrastare eventuali parassiti. Nel volume "Alberi e Arbusti", nell'estesa e dettagliata sezione riservata alla realizzazione di Siepi e Bordure, ci sono tutte le indicazioni per scegliere le varietà migliori e più adatte alla progettazione del vostro spazio verde.

Leggi le altre risposte dell'esperto su CONIFERE:

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 27 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.