Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Macchie di colore nel vostro giardino: gli alberi da fiore

Alberi ornamentali: fra ombre e colori ce n’è per tutti i gusti

Macchie di colore nel vostro giardino: gli alberi da fiore

Non solo sono belli, rendendo il nostro giardino (o addirittura il nostro terrazzo) colorato nelle stagioni giuste, ma sono anche utili, perché riparano dal sole e purificano l’aria. Quali che siano le vostre necessità, anche in termini di prezzo, troverete sempre l’albero ornamentale che fa per voi.

Alcuni alberi ornamentali da fiore presentano fusti imponenti, mentre altri ne possederanno uno di media altezza. Sono caratterizzati dalla presenza di fiori che talvolta si trovano riuniti in infiorescenze, mentre in altri casi rimangono isolati. Questi alberi non sono tutti caducifoglia, quindi se non desiderate vedere i vostri alberi spogli d’inverno ma non volete rinunciare alla bellezza dei fiori nella bella stagione, potrete comunque rimanere soddisfatti.

Con che criterio bisogna scegliere?

Come per la scelta di quasi ogni altra pianta, non si può prescindere dal considerare alcuni fattori determinanti per il benessere della pianta (e vostro). Innanzitutto, è bene documentarsi sulle dimensioni che può raggiungere la pianta; per esempio una magnolia può raggiungere i 25 metri di altezza e spesso il fusto è ramificato fino alla base: poco adatta per chi di terra ne ha poco più di un fazzoletto! E’ importante anche scegliere alberi adatti alla temperatura, al tipo di terreno e alla relativa umidità del vostro giardino. Se determinare questi fattori risultasse un’impresa complicata, possiamo fornirvi alcune linee guida:

  1. in pianura quasi ogni albero ornamentale andrà bene, specialmente i ciliegi;
  2. i giardini montani ospiteranno al meglio pruni, meli o magnolie;
  3. nei giardini mediterranei vivranno invece sani gli agrumi

Attenzione, però, anche al grado di inquinamento della zona in cui vivete: se nell’aria si respira troppo smog, dovrete scegliere quindi alberi che si sappiano adattare senza ripercussioni sulla loro salute. Considerate, infine, l’illuminazione di cui potrà godere l’albero.

Piantare gli alberi da fiore

Gli alberi da fiore si possono acquistare in vivaio con le radici avvolte nel pane di terra. Calcolate ancora una volta, prima di decidere dove collocare la pianta, le dimensioni della chioma che avrà una volta cresciuta, considerando anche quanto cresceranno gli alberi vicini, se presenti. Scavate quindi la buca larga circa il doppio della zolla radicale e alta uguale a questa. Letame o torba possono essere adagiati sulla buca prima di inserire l’albero. Infine, comprimete la terra smossa attorno all'albero (anche con i piedi) e innaffiatela abbondantemente.

In che modo farli crescere belli e sani

E' importantissimo dare alla pianta una sufficiente e regolare irrigazione. Per quanto riguarda la concimazione, bisogna fare una distinzione fra piante sempreverdi e non, perché questa caratteristica determina il periodo dell'anno nel quale la pianta ha bisogno di nutrimento. A Maggio e ad Agosto (quando formano le pigne) i sempreverdi hanno bisogno di sostanze nutritive, mentre i decidui vanno concimati tra l'inizio e la metà di Giugno una prima volta e una seconda volta tra la metà di Luglio e la metà di Agosto. La quantità di concime dipende dalle necessità dell'albero, variabili in base alle sue dimensioni.

La sua potatura è un intervento molto più delicato. Intervenendo in questo senso si andrà a alterare l'equilibrio dell'albero e per questo bisogna stare molto attenti. Lo scopo della potatura è quello di rafforzare l'albero e dirigerne la crescita, eliminare le parti potenzialmente pericolose e quelle malate, morenti o morte. Insomma tutte motivazioni che hanno al centro il prolungamento della longevità della pianta. Un albero lo si pota per determinare la sua forma o dimensione (motivi estetici). Nel caso si potano i rami perché raggiungono estensioni tali da arrivare a toccare le mura di casa o a intralciare le vostre attività, significa che la pianta non doveva venire messa a dimora lì e che si è stati semplicemente poco lungimiranti. 

Al fine di garantire la sicurezza e mantenere la salute dell'albero il più a lungo possibile, bisogna eliminare solo i tessuti del ramo, evitando di danneggiare quelli del fusto e evitando di lasciare monconi di potatura. In questo modo favorirete la chiusura della ferita.

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 27 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.