chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Euphorbie, piante rustiche e affascinanti di cui non potrete più fare a meno!

Pubblicato il 12/12/2016 da Eddi Volpato in Piante Perenni
Euphorbie, piante rustiche e affascinanti di cui non potrete più fare a meno!

Data la mia forte passione per le aquilegie, piante scoperte da qualche anno e lanciate sul mercato con grande successo da quasi tutti i vivaisti che si occupano di perenni erbacee, mi sono posto il seguente quesito: esistono ancora varietà di piante, poco note, da scoprire per le loro qualità e tali da poter diventare le nuove protagoniste dei nostri giardini? Voglio azzardare un pronostico: le Euphorbie! Una volta fatta la loro conoscenza, vi assicuro, che non ne potrete più fare a meno. Per il momento sono poco presenti nelle mostre florovivaistiche, anche in quelle più esclusive, e ben difficilmente le troverete esposte negli stand dei vivaisti.

Di euphorbie ne esistono infinite specie. Quelle che vi propongo sono varietà particolari, molto rustiche, adatte ad un giardinaggio a bassa manutenzione ma capaci di dare enormi soddisfazioni.

Ve ne presento solo alcune, quelle di cui sono maggiormente innamorato e che ho quindi deciso di piantare nel mio giardino. I loro pregi sono tantissimi e non di poco conto. Molto rustiche, quindi resistenti ai rigori invernali e alla siccità, non richiedono cure particolari se non qualche potatura occasionale. Sono molto belle tutto l'anno e cambiano aspetto ad ogni stagione.

Euphorbia spinosa ed Euphorbia myrsinites 

Sono specie molto diverse tra di loro. La prima ha una bellissima fioritura estiva e forma un cespuglio a cuscino molto denso e compatto, alto dai 30 ai 40 cm. La si trova frequentemente aggrappata alle rocce sulle scogliere della Liguria. Pianta mediterranea di clima secco e arso, vive bene anche nei climi rigidi della Pianura Padana. La sua bellezza non passa certo inosservata. L’Euphorbia myrsinite, invece, è di tipo strisciante e si presta ad essere usata su un bordo leggermente rialzato da cui potrà elegantemente ricadere.

Euphorbia rigida 

L’Euphorbia rigida ha un aspetto molto simile alla precedente. Anche essa può avere un portamento prostrato ma in genere forma un bel cespuglio denso e compatto. Non necessita di alcuna cura salvo la potatura dei rami che hanno prodotto fiori in modo da favorire la produzione di nuovi rami

Euphorbia corallioides 

La Euphorbia corallioides è sicuramente una delle mie favorite. Non mi è mai capitato di vederla nelle varie mostre di giardinaggio, eppure è una varietà incredibilmente bella. La sua splendida fioritura consente di catturare sempre l’attenzione. Una volta vista, la vorrete sicuramente nel vostro giardino! Dopo la fioritura si può potare alla base e  nel giro di poco tempo riacquista l’aspetto precedente al taglio. Se la si lascia indisturbata perde lentamente le foglie in estate per far emergere il colore rosso corallo degli steli. Unico neo: è molto invadente, ve la ritroverete nata da seme in ogni angolo. Cionostante io la considero irrinunciabile.

Euphorbia characias

Veniamo alla celebrità tra le euphorbie, l'imponente e affascinante Euphorbia Characias. E’  l’unica specie che  si può trovare senza troppa fatica nelle mostre di giardinaggio. Bella tutto l’anno, anche quando la fioritura finisce. Non richiede cure. Da molti è ritenuta non particolarmente longeva ma rinasce facilmente dai semi, anche se in modo molto discreto. Una volta introdotta nel vostro giardino non ne farete più a meno. Tutte le molteplici varietà esistenti sono davvero bellissime.

 

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Eddi_Volpato

Eddi_Volpato

Biologo ed insegnante di Scienze e Biologia al Liceo.

Il dott. Volpato, fin da piccolo, ha avuto la passione per i fiori, un "gene ereditario" che ha ricevuto nel DNA dalle nonne e ha trasmesso, a sua volta, a sua figlia, che non coltiva piante ma ha studiato architettura del paesaggio e progetta giardini.

Insieme ad altri 12 professionisti del Verde e appassionati di giardinaggio, il dott. Volpato ha creato un blog dedicato al mondo dei giardini e degli orti, Il giardino svelato - ilgiardinosvelato.wordpress.com, e ha pubblicato un volume omonimo "Il giardino svelato", edito da Blu Edizioni e curato da Laura Caratti, con presentazione di Anna Peyron.

www.ilgiardinosvelato.wordpress.com