Warning: array_keys() expects parameter 1 to be array, null given in /home/portaledelverde/public_html/configs/assign-vars.inc.php on line 257

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/portaledelverde/public_html/configs/assign-vars.inc.php on line 257

Warning: array_keys() expects parameter 1 to be array, null given in /home/portaledelverde/public_html/configs/assign-vars.inc.php on line 265

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/portaledelverde/public_html/configs/assign-vars.inc.php on line 265
Bulbi - Caratteristiche e Coltivazione
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Bulbose, fantasia e colore

Bulbose, fantasia e colore

Le bulbose, da anomale cipolle quali sembrano, regalano splendide fioriture di ogni forma, colore e misura semplicemente piantandole e annaffiandole.

Sono molteplici i fattori che rendono fantastiche le bulbose. Innanzitutto, la vasta scelta che abbiamo a disposizione. In secondo luogo le bulbose, con un po' di programmazione e perseveranza, possono rendere fiorito un giardino tutto l'anno. Senza poi dimenticare che la loro versatilità e la loro resistenza le rendono adatte sia a giardinieri esperti sia ad appassionati alle prime armi.

Sono definite piante geofite, ovvero piante con organi sotterranei ricchi di sostanze di riserva, veri e propri serbatoi di energia. ll termine "bulbose" in realtà è un po' generico poiché si dividono in bulbi, rizomi, cormi, radici tuberose. Conoscere le differenze di questa classificazione è per lo più compito dei botanici, ma è bene tenerle presente considerando che, in base al tipo di bulbosa, cambiano i cicli vegetativi e riproduttivi.

Se volete coltivare i bulbi in piena terra è necessario conoscere il terreno (acido, umifero, calcareo), in modo tale da scegliere la specie più adatta. Per esempio, in terreni umidi a fine inverno andranno benissimo i bucaneve europei (Galanthus nivalis), mentre quelli umidi in estate potranno ospitare la Frittillaria Melagris o, ancora, in prati aridi e argillosi pianteremo Fresie sudafricane o gladioli.

In un bulbo, per quanto piccolo possa essere, è contenuto tutto quanto occorre per il suo ancoraggio, sostentamento e riproduzione, cioè radici, sostanze nutritive, foglie e fiori. Il processo di risveglio di questa vita latente avviene molto semplicemente con la sola presenza di terra, acqua e luce. L’acqua va gestita, in primo luogo, in base alla specie ma vanno anche considerati il ciclo vegetativo, il terreno e il microclima. Per esempio i bulbi a fioritura autunnale, che si aprono con le prime piogge di questi periodi, vanno bagnati se la pioggia tarda ad arrivare, mentre per quelli a fioritura primaverile è meglio evitare l'irrigazione in quanto clima e terreno sono già più umidi nel periodo autunno-invernale e potremmo rischiare muffe e ristagni. 

La maggior parte delle bulbose predilige terreni sciolti, fertili privi di residui vegetali, ben drenati e a reazione neutra. La minaccia più pericolosa è infatti il ristagno d’acqua che causa muffe e marciumi.
Per quanto riguarda poi la temperatura, il bulbo, se è in riposo, può anche sopportare condizioni difficili, ma se sta entrando o uscendo dal periodo vegetativo uno sbalzo termico anche di pochi gradi può essere fatale.
È strabiliante il fatto di poter creare migliaia di combinazioni giocando con altre piante come graminacee, sempreverdi e piccoli arbusti. Nella nostra ultima realizzazione abbiamo inserito dei tulipani bianchi in un'aiuola di Bossi tenuti a palla e di Geranium 'Rozanne', una perenne e tappezzante da mezz’ombra.
Ora è il momento di piantare e liberare la fantasia per creare accostamenti e combinazioni che appagheranno la nostra vista il prossimo anno!

Scopri come moltiplicare i bulbi!

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da roberto_cominassi

roberto_cominassi

Roberto Cominassi è giardiniere specializzato, titolare dal 2014 dell'impresa di giardinaggio Giardini D'Autore.

Nel corso del suo percorso professionale è stato giardiniere specializzato presso la Presidenza della Repubblica, nel Palazzo del Quirinale a Roma. Ha lavorato presso importanti giardini storici di Roma, svolgendo mansioni specifiche come potature di alberi alto fusto, trattamenti fitosanitari erbacee e arboree, manutenzione ordinaria, impianti di irrigazione, gestione serra piante da interno, composizione floreale, guida didattica per visite in giardino.

Ha frequentato la Scuola Agraria del Parco di Monza, con specializzazione in potatura tree climbing e manutenzione di parchi e giardini.

Tra il 2012 e il 2013 Roberto ha frequentato Istituto Quasar Design University Roma, acquisendo la qualifica professionale ufficiale, valida a livello nazionale e UE, di "Arredatore dei Giardini".

Roberto Cominassi possiede l'attestato necessario per l'utilizzo di piattaforme aeree, per lavori d'alta quota rispettando tutte le norme di sicurezza ed è iscritto all'AIAPP- IFLA (Associazione Italiana Di Architettura Del Paesaggio).

I nostri servizi sono svolti con professionalità, garantiti dai nostri clienti e dalle nostre competenze.

L'impresa Giardini D'Autore è in grado di realizzare tutti i lavori di manutenzione del verde: dalla piccola manutenzione alla grande progettazione. L'obiettivo è quello di offrire servizi completi e di alta qualità, per cercare di limitare il più possibile l'improvvisazione ormai molto diffusa. Tra questi vi sono:

  • Piani annuali di manutenzione dalla A-Z, dove il cliente deve solo godersi il suo spazio verde;
  • Piani per la cura e la conservazione delle alberate;
  • Studi ed assistenza tecnica nell’ambito di lavori in prossimità degli alberi;
  • Piani di gestione e manutenzione del verde pubblico (modalità d’intervento, tempi e periodicità);
  • Analisi del suolo e piani di concimazione;
  • Manutenzione parchi storici, nuovi impianti, creazione e manutenzione di parchi e giardini, verde sportivo, cura dei tappeti erbosi;
  • Potature, abbattimenti, consolidamenti, analisi visive in quota, con piattaforme aeree o con la tecnica del tree climbing (che permette, anche in situazioni inaccessibili con i mezzi meccanici, di intervenire sull’albero con la massima mobilità, in sicurezza, dall’interno all’esterno della chioma), interventi endoterapici e valutazioni di stabilità;
  • Tutto il lavoro tecnico viene eseguito in studio con utilizzo di programmi dedicati (AUTOCAD 2013) oltre a sistemi applicativi Cad, photoshop per la progettazione;
  • Paesaggistica per la costruzione di modelli tridimensionali, base operativa di sistema Win ULTIMATE , /7 e Linux;
  • Collaboriamo con una rete di aziende e professionisti in grado di operare secondo le più moderne tecniche di arboricoltura.

Giardini D'Autore
Via Madre Laura Baraggia, 147
Vaprio D'Adda (MI)
(+39) 347 9778819
www.giardinidautore.com