chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Peperoncini piccanti: per gli amanti, e non, della cucina speziata!

Peperoncini piccanti: per gli amanti, e non, della cucina speziata!

Introduzione generale

Il peperoncino piccante è indubbiamente uno dei frutti più apprezzati nella cucina di tutto il mondo.
Apporta anche numerosi benefici alla salute, soprattutto all'apparato circolatorio dato che migliora la pressione sanguigna, funge da vasodilatatore e favorisce l'ossigenazione del sangue. Inoltre è un ottimo antifiammatorio, aiuta la digestione ed è ricco di vitamina C ed E.
Coltivare una pianta di peperoncino è piuttosto semplice, basta seguire le giuste indicazioni e prendersene cura.

Varietà di peperoncini piccanti

Esistono oltre 2.000 varietà di peperoncino, distinte in 5 macro specie:

Come far germinare i peperoncini piccanti

Il primo passo nella coltivazione dei peperoncini piccanti è quello della germinazione, fondamentale se la semina sarà indoor o se si vogliono accorciare le tempistiche.
Il metodo più diffuso è quello dello scottex, che consiste nell'adagiare i semi sulla carta bagnandola (evitando di annegarli), successivamente i fogli devono essere trasferiti in una scatola di plastica chiusa da un coperchio bucherellato, che sarà poi collocato vicino a una finestra.
In questa fase la temperatura deve essere tra i 20 e 30°, la germinazione avverrà nell'arco di una settimana circa.

Quando seminare i peperoncini piccanti

Il periodo di semina dipende dalla tipologia di peperoncino.
Ogni pianta ha necessità e tempistiche di crescita e maturazione differenti, che sono anche strettamente correlate al luogo di coltivazione.
Proprio per questo motivo tanti scelgono la coltura indoor, almeno durante l'inverno e la primavera.
Quando si sceglie, invece, la coltivazione outdoor, occorre aspettare che la temperatura notturna non scenda al di sotto dei 16-18°, indicativamente tra marzo e maggio, a seconda della zona in cui si vive.

Dove coltivare i peperoncini piccanti

A seconda della varietà di peperoncini piccanti che si è scelto di coltivare, del periodo dell'anno e della regione in cui si abita, è possibile optare per una coltivazione outdoor o indoor.
Se si sceglie la coltivazione indoor è necessario un growbox (o uno scaffale) e delle lampade neon a luce bianca oppure dei led a luce rossa e blu. Se si vive in un'area dal clima mite, invece, si potrà coltivare direttamente in vaso o nel terreno dell'orto.

Come svernare i peperoncini piccanti

I peperoncini piccanti sono piante perenni, pertanto li si può svernare in modo che il ciclo vitale prosegua.
Se non si vive in un'area con inverni rigidi è possibile lasciare le piante all'aperto, ma è necessario travasare delicatamente la pianta e la zolla di terra che comprende le radici (avendo cura di non spezzarle), in un vaso con un fondo di argilla espansa e collocarlo in una zona riparata.
Con uno svernamento indoor, invece, le piante dovranno essere posizionate vicino alle finestre ma lontano dai termosifoni e devono essere bagnate moderatamente evitando ristagni.

Malattie dei peperoncini piccanti

Le malattie che possono affliggere le piante di peperoncino piccante si classificano in tre categorie:

  • virali (come il virus del mosaico a cetriolo o del tabacco);
  • batteriche (come la maculatura batterica o il marciume batterico);
  • micotiche (come la muffa bianca o le macchie a occhio di rana).

Inoltre, possono anche essere attaccate da diversi tipi di parassiti (come gli acari o gli afidi).
Per curarle tempestivamente è fondamentale osservare sempre attentamente la pianta in tutte le sue parti. 

Perchè concimare i peperoncini piccanti

Per concimare le piante di peperoncino, si può scegliere tra concimi biologici oppure chimici. La cosa fondamentale è fornire alcune importanti sostanze:

  • azoto, per aumentare la produzione di foglie;
  • potassio per fortificare rami e fusto e aiutare la maturazione;
  • fosforo per rafforzare le radici.

La composizione del concime varia a seconda della fase in cui è la pianta, per esempio, durante quella di crescita occorrerà un fertilizzante più ricco di azoto, mentre durante la fioritura uno con più fosforo.

Peperoncino Habanero - I consigli dell'esperto sulla coltivazione

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 27 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.