Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Orchidea, come curarla

Orchidea, come curarla

Orchidea, come curarla?
Questa la domanda che più spesso viene fatta in procinto di acquistare un'Orchidea, bellissima ed elegante pianta erbacea perenne, della famiglia delle "orchidales", diffusa quasi in tutto il mondo. 
Come curare le orchidee è essenziale, infatti, per mantenerne la beltà e il vigore ed è più semplice di quello che sembri, nonostante questi fiori, con la loro leggiadria, trasmettano una apparente delicatezza.

Quale orchidea scegliere 

Molte sono tipologie di orchidee dalle quali dipende il come curarle.
Tra le "epifite" e "semi-epifite", che vivono attaccate ai tronchi degli alberi, ci sono:

  • la dendrobium
  • la cattleya
  • le orchidee ballerine "oncidium", dai piccoli gruppi di fiorellini sgargianti;
  • la odontoglossum, con un ispessimento simile ad un dente;
  • la vanda coerulea, dai bellissimi fiori blu.

Tra le "terrestri", con radici ben piantate nel terreno, è compresa l'orchidea:

  • cymbidium, con felpati fiori su lunghi steli;
  • la paphiopedilum, con un particolare fiore definito il "sandalo di Afrodite";
  • la ludisia discolor, dal fogliame striato di rosa.

La più comune orchidea "phalaenopsis" è della famiglia delle "litofite", abbarbicate su rocce e ricoperte da licheni e muschi.

Leggi le risposte dell'esperto su CURA ORCHIDEA:

Come potare un orchidea

Con la potatura dell'orchidea, la pianta concentra le energie sulle parti sane, senza disperderle su quelle morte. 
I fiori secchi si recidono appena sotto il peduncolo, mentre le foglie cadono da sole, a meno che non siano malate. 

Per quanto riguarda lo stelo, in quelle orchidee dove lo stesso ospita più fioriture, secondo alcuni non deve essere reciso, secondo altri si può recidere a 20 cm dalla base per stimolarne l'infiorescenza
La potatura deve avvenire al termine della fioritura con attrezzi disinfettati: sul taglio, ben netto per evitare che la pianta si infetti, bisogna applicare del mastice apposito per favorirne la cicatrizzazione.

Dove piantare le orchidee

Se si vuole curare le orchidee e tenerle nel modo corretto, bisogna dare importanza ovviamente al vaso, che deve adattarsi alla pianta e alle sue radici, più facilmente visibili in un vaso trasparente: se durante il travaso sono presenti radici morte o marce, è bene reciderle prima di sistemare la pianta. 

Il vaso deve favorire un ottimo drenaggio, coadiuvato da un substrato poroso, che mantenga l'ambiente umido e arioso: è preferibile porre alla base della corteccia di pino, oppure del carbone, della perlite, la fibra di cocco.
Per curarle, le orchidee devono essere poste in luoghi ombrati ma luminosi, perché la luce diretta del sole ne brucerebbe le foglie.

Orchidea: malattie 

Osservando le foglie, le radici e i fiori si capisce quando è malata, ed è importare sapere come curare l'orchidea.
Se le foglie si presentano marroni e cotonose, devono essere trattate con ovatta imbevuta di alcool
Contro gli acari, che rendono le foglie gialle oppure bloccano la crescita della pianta, usiamo l'insetticida, mentre una abbondante vaporizzazione combatte le ragnatele.

Le foglie marce o la presenza di macchie nerastre o gialle segnala la presenza di funghi: in questo caso bisogna potarle e usare un antiparassitario.

Leggi altre risposte dell'esperto su MALATTIE ORCHIDEA:

Quando annaffiare le orchidee

Non è necessario effettuare frequenti annaffiature dell'orchidea, generalmente sono consigliate settimanali e nelle ore meno calde.
Soppesando il vaso si capirà se la pianta necessita o meno di acqua: una maggiore leggerezza suggerisce la necessità di una innaffiatura con acqua priva di calcare: acqua piovana o quella "di osmosi".
Le orchidee "oncidium" e "dendrobium" è preferibile bagnarle una volta ogni due settimane, e le "paphiopedilum", la "ludisia discolor" e la "cattleya" solo quando la superficie del terreno appare alquanto secca.

Propagazione delle orchidee

La tecnica più usata per riprodurre un'orchidea è la "rigenerazione vegetale": si prende dunque un frammento dell'orchidea dal fusto all'altezza del "nodo" e lo si pianta
Lo stesso può avvenire con i bulbi (nella varietà "pseudobulbi") anche con quelli inutilizzati dalla stessa pianta, o prelevando i cespi (nelle specie con più fusti) e piantarli una volta disinfettati.

Concimazione dell' orchidea

Se la preoccupazione riguardo le orchidee è il come curarle, pensate all'ambiente naturale, dove la pianta assume sostanze nutritive dalle cortecce e dalla pioggia.
Quando sono in vaso è quindi fondamentale aiutare la pianta a nutrirsi al meglio, introducendo nell'acqua di innaffiatura del concime-fertilizzante.

Sono perfetti quelli con alta concentrazione di azoto, di fosforo e di potassio: in inverno le quantità devono essere pari per ogni elemento, in primavera deve prevalere l'azoto per stimolare nuova vita. 
Per garantire il giusto apporto di umidità, vaporizzare la pianta più volte al giorno o sistemare vicino un umidificatore.

Ora la cura delle orchidee non è più un segreto.
Poche semplici regole faranno si che tu possa godere di queste compagnie floreali il più a lungo possibile.

Leggi anche "La mia passione per le orchidee" e "Il mondo delle orchidee", e-books dell'esperto Giancarlo Pozzi, scaricabili gratuitamente dal nostro Portale!

Come curare l'Orchidea Phalaenopsis

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 27 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.