chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Orto sul balcone con vasi di recupero

Orto sul balcone con vasi di recupero

Realizzare un orto in vaso sul balcone di casa è molto bello, rilassante e ci da la possibilità di avere verdure e frutta fresche, appena raccolte, biologiche e soprattutto a costo zero.

Per farlo occorre comunque procurarsi tutto il materiale, come i vasi, il terriccio e lo stallatico.
Se si parte da zero la spesa potrebbe o non potrebbe essere abbordabile per tutti, soprattutto se si desidera coltivare ortaggi o frutti che richiedono dei vasi di dimensioni notevoli, come carote, pomodori, zucchine, peperoni, ribes, more, lamponi, ecc.

Ma a tutto c'è sempre un rimedio ed il modo migliore per ammortizzare le spese sui materiali è usare dei contenitori di riciclo.

Vasi riciclati per l'orto sul balcone: cosa usare

Dei semplici bidoni che prima contenevano la pittura, che abbiamo usato per imbiancare i muri di casa, possono essere facilmente trasformati in comodi vasi che possono ospitare una delle piante sopracitate.
Se sono alti almeno 30 cm ed hanno un diametro di 30 cm sono perfetti, basta munirsi di un trapano e fare dei fori di drenaggio, uno strato di argilla espansa e poi si possono riempire col terriccio. Ecco che avremo
il nostro vaso pronto ad accogliere i nostri ortaggi preferiti.

Orto-sul-balconePossiamo anche recuperare le classiche cassette della frutta dal fruttivendolo, da un ristorante che acquista molta frutta e verdura ecc...
L'importante è che siano in plastica, in quanto quelle di legno, assorbendo col tempo acqua e umidità, si potrebbero rompere o marcire.

A questo punto ci troveremo pieni di cassette che generalmente sono larghe 30 cm, lunghe 50 cm e alte sui 25 cm circa.

Utilizzate singolarmente sono perfette per coltivarci insalata, fragole, prezzemolo e spinaci
Basta semplicemente foderarle, riutilizzando il sacchetto del terriccio vuoto e opportunamente forato sul fondo con la punta di una forbice, in modo da permettere all'acqua di defluire, e riempirle con del terriccio dopo aver disposto un leggero strato di argilla espansa.

Possiamo anche creare dei contenitori più alti con le cassette, basta semplicemente rimuovere il fondo ad una di esse e poi appoggiarla sopra ad un'altra, unirle con delle fascette e poi procedere a foderarla e riempirla.
Ci troveremo un bel contenitore alto circa 40 centimentri, perfetto per accogliere pomodori, peperoncini, zucchine, ribes, lamponi, more e tutte le coltivazioni che richiedono vasi più capienti.

Per chi ha la pazienza di lavorare ancora un pochettino, si può creare una fioriera ancora più grande, sempre con le cassette della frutta: se ne prendono 4, da due cassette togliamo un lato stretto, dalle altre due cassette togliamo prima il fondo e poi un lato stretto, uniamo il tutto con delle fascette ed andiamo a creare una fioriera lunga un metro ed alta 40 cm.
In questa fioriera ci potremo davvero sbizzarrire con le coltivazioni e le consociazioni degli ortaggi.

Allo stesso modo, possiamo riutilizzare anche i vasetti dello yogurt o dei budini: basta praticare un solo foro sul fondo, riempirli di terriccio e mettere a dimora un semino del nostro ortaggio preferito, ovviamente uno per vasetto.

Orto sul balcone: sottovaso fai da te

Il lato negativo nell'utilizzo delle cassette, è quello di non disporre di un sottovaso ma, come sempre, a tutto c'è un rimedio.

Orto-sul-balcone-vasi-reciclatiPossiamo prendere una cassetta vuota e foderarla con un sacco di plastica, appoggiarci sopra le nostre cassette di coltivazione e così non sporcheremo la pavimentazione del nostro balcone e non andremo a creare infiltrazione d'acqua.

Nel caso in cui disponiamo di un giardino, nel quale non possiamo creare un orto vero e proprio, le nostre cassette non avranno bisogno del sottovaso.

Sfruttare delle vaschette vuote della verdura come sottovaso e poi vaporizzare ogni giorno almeno una volta, se serve anche due, soprattutto se il terriccio si asciuga e lo si davanti ad una finestra illuminata.

In questo modo avremo un semenzaio a costo zero.

Ecco come realizzare un orto in vaso, dando nuova vita a dei contenitori che, altrimenti, verrebbero gettati, ed ammortizzando la spesa di acquisto dei vasi, soprattutto se si dispone di abbondante spazio e si desidera coltivare diversi tipi di ortaggi.

Come creare un semenzaio ecologico senza spendere soldi

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da tamara-civati

tamara-civati

Tamara Civati è una Super appassionata di verde che, avendo a disposizione solo un balcone, ha deciso di sfruttarlo al meglio per coltivare il suo amore per le piante, tramandatole dalla famiglia di origine contadina. 

Partendo da qualche pianta aromatica, ha poi realizzato un vero e proprio orto sul balcone di casa, praticando l'arte del riciclo e del riuso, del quale è ormai un'esperta.

Fanno compagnia ai suoi succolenti ortaggi, diverse varietà di piante grasse.

Ë conosciuta, nei vari gruppi Facebook dei quali fa parte, per la sfrenata passione per le piante carnivore.

La puoi trovare anche nel gruppo Facebook del Portale del Verde - Giardinaggio che Passione