chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Gli alberi ornamentali sempreverdi

Gli alberi ornamentali sempreverdi

Gli alberi sempreverdi si distinguono per non perdere mai il fogliame ma per rinnovarlo gradualmente durante tutto l'anno, così da garantire una copertura costante con le loro chiome, solitamente molto piene e fitte: ciò fa di questi degli alberi ornamentali ideali per il giardino, così come per parchi e viali cittadini.

Gli alberi sempreverdi in giardino

Nel progettare il proprio giardino, gli alberi non hanno una funzione solamente estetica, ma dividono ed organizzano gli spazi, proteggono dagli agenti atmosferici, chiudono dall'esterno oppure accolgono aprendo i viali d'ingresso: perciò gli alberi sempreverdi, non restando mai spogli, sono la scelta migliore a patto di disporre del giusto spazio, sia per le ramificazioni che per l'apparato radicale di questi alberi spesso imponenti.

Le caratteristiche della famiglia e la diffusione degli alberi sempreverdi

Gli alberi sempreverdi esistono in natura in tutte le zone climatiche, ma costituiscono la quasi totalità dei boschi e delle foreste laddove prevale un clima freddo e rigido, oppure al contrario caldo umido di tipo tropicale.

Alberi ornamentali sempreverdi: struttura delle foglie

La struttura delle loro foglie permette ai sempreverdi di adattarsi a situazioni climatiche particolari: da una parte le specie conifere resistono a freddo e a neve grazie alle foglie aghiformi, che condensano le necessità vitali in un minimo spessore e non permettono al ghiaccio di formarsi sulla loro superficie, mentre le latifoglie sono caratterizzate da foglie spesse e coriacee, capaci di proteggere i tessuti interni.

Le conifere

Le conifere sono così chiamate perché contengono semi e frutti in "coni" o pigne, e sono caratterizzate da foglie a forma di ago. Inoltre presentano uno sviluppo limitato dei rami laterali per crescere soprattutto in altezza, hanno perciò una forma allungata e fitta e sono adatti ad essere impiantati in file o gruppi.

Conifere sempreverdi più comuni

Alla grande famiglia delle conifere, che sono in prevalenza alberi sempreverdi, appartengono pini, cipressi, abeti, larici, tassi, sequoie, tutti amanti di climi freddi ed esposizioni non troppo soleggiate.

Le latifoglie

A differenza delle conifere le foglie delle specie dette latifoglie sono larghe e coriacee, e la loro chioma è più folta e tondeggiante, e sono alberi che crescono prevalentemente in pianura ed apprezzano climi più miti.

Le latifoglie sempreverdi più comuni

Questa famiglia comprende una grande varietà di alberi molto diversi fra loro, ornamentali, boschivi o da frutto. Fra i sempreverdi troviamo l'olivo, il salice piangente, la betulla, il faggio, la mimosa, noce, nocciolo e castagno, ma anche la magnolia e l'eucalipto, e molti altri ancora.

Consigli di giardinaggio: come scegliere gli alberi sempreverdi

Nello scegliere gli alberi sempreverdi per progettare il proprio giardino, bisognerà considerare una serie di fattori e non lasciarsi guidare da un mero fatto estetico: ma essendo così grande la varietà di specie sempreverdi, è impossibile non trovare l'albero che si adatti perfettamente al tipo di terreno, al clima e allo spazio disponibile.

L'estensione del giardino per gli alberi sempreverdi

Per poter coltivare degli alberi sempreverdi è necessario innanzitutto che l'estensione del giardino sia sufficiente: da una parte il terreno deve essere abbastanza profondo da permettere il pieno sviluppo dell'apparato radicale, dall'altra bisogna considerare quanto crescono in ampiezza i rami a seconda della specie.

La spaziatura fra gli alberi sempreverdi

Poiché le conifere crescono in altezza e hanno rami fitti ma piuttosto corti, questi alberi non hanno bisogno di molto spazio e possono essere piantati in file o gruppi, mentre le latifoglie devono essere distanziate a sufficienza fra loro e hanno un effetto ornamentale anche come albero unico.

Alberi sempreverdi: il clima

Fra gli alberi sempreverdi esistono sia specie che sopportano bene temperature anche molto basse, sia quelle che amano un clima caldo e umido e troviamo spontanee nella zona mediterranea: tutti i sempreverdi sono alberi molto resistenti, ma un olivo soffrirebbe al freddo o in montagna così come al contrario un pino non sopporta un'esposizione troppo soleggiata.

Alberi sempreverdi: l'acqua e il sole

In generale, per un giardino esposto al nord o una posizione ombreggiata sono più adatti il tasso, il larice e tutti gli alberi da conifera che andranno innaffiati soltanto durante l'estate, mentre alberi come l'olivo, il salice, l'eucalipto amano il sole e i terreni mantenuti ben umidi e drenati.

Leggi gli altri articoli sugli alberi ornamentali:

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 27 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.