Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Frutta esotica - Nomi e Proprietà

Frutta esotica - Nomi e Proprietà

La frutta esotica è ormai entrata a far parte dell'alimentazione italiana. I suoi colori e i gusti particolari hanno portato una ventata di novità sulle tavole anche dei più scettici e diffidenti. D'altra parte, la frutta esotica è ricca di proprietà utili che non sempre si trovano nelle stesse quantità nei nostri prodotti tipici. I frutti tropicali sono nutrienti e veri concentrati di vitamine e sali minerali.

La frutta esotica alleata del benessere

Ananas

L'ananas è sicuramente uno dei frutti esotici più consumati dagli italiani.
La pianta viene coltivata soprattutto nel Sud America e i due Paesi con la produzione maggiore sono Brasile e Paraguay. Il frutto fu scoperto da Cristoforo Colombo, ma fu portato in Europa solo nel 1700. 
L'ananas è molto usata nella cucina italiana perché dolce, succosa, digeribile e nei periodi caldi la sua freschezza è molto apprezzata. Inoltre possiede tante proprietà utili al corpo umano:

  • è un antinfiammatorio naturale
  • facilita la digestione
  • è ricca di potassio, vitamina C e A e carotenolo.

É anche considerata un'ottima arma contro la cellulite, poiché sgonfia, migliora la circolazione ed elimina la ritenzione idrica.

Mango

Tra la frutta esotica più apprezzata in occidente troviamo il mango.
Il suo sapore ricorda un mix tra ananas, arancia e pesca. Originario dell'India dove è ritenuto sacro, è ormai coltivato in tutte le zone tropicali. La sua forma è ovale e il suo colore tipico è giallo-arancione. 

Il mango è utilizzato per i suoi valori nutrizionali e per le sue proprietà, oltre che per il gusto. É un frutto energizzante perché contiene sia la vitamina C che oligominerali che aiutano a combattere la stanchezza.
Contribuisce a reintegrare vitamine e sali minerali ed ha poche calorie; viene considerato un antitumorale perché contiene il lupeolo, che protegge il cuore ed aiuta la circolazione. 

  • Possiede le vitamine A, B, C, D, E, K, è utile per potenziare la memoria e la concentrazione.
  • Efficace contro le malattie cardiache
  • aiuta il benessere generale, la pelle, la salute delle ossa e dei denti.
  • Favorisce il sonno, ha proprietà lassative, è ricco in ferro ed è povero di grassi.
  • In più, fa passare il senso di fame ed è quindi molto apprezzato da chi intende sottoporsi ad una dieta.

Frutta esotica meno conosciuta, ma sempre benefica

Feijoa

Meno famosa tra la frutta esotica, ma altrettanto benefica è la Feijoa. È un sempreverde, coltivato sopratutto in Uruguay, Brasile, Argentina e Colombia. Grazie al clima mediterraneo sono presenti alcune piantagioni in Liguria, ma sono a scopo decorativo più che per usi culinari. 

Il frutto di Feijoa ha una forma allungata e il suo sapore ricorda un insieme tra ananas e fragola. La Feijoa, come altri frutti esotici, ha molti benefici per il corpo umano:

  • è ricca di omega 3
  • contrasta il colesterolo, aiuta il sistema cardiocircolatorio, dona luminosità ai capelli e li rende morbidi e forti.
  • Inoltre, contiene la vitamina B9 consigliata per le donne in gravidanza poiché aiuta lo sviluppo del sistema nervoso del feto.
  • Toccasana per chi vuole ridurre il colesterolo, è alla base di molte diete dimagranti e povere di sodio.

Litchi

Il Litchi è la "ciliegia del deserto", un frutto dalla buccia rugosa e la polpa carnosa e bianca. Un vero concentrato di virtù, ottimo per chiunque abbia problemi di circolazione per la forte presenza di vitamina B3. Inoltre vitamina C, antiossidanti, minerali e fibre. Assumerlo regolarmente migliora il benessere generale e vale la pena di cercarlo nei supermercati.

Durian

Tra i meno comuni, ma sempre più ricercato, c'è il Durian. Questo frutto non si presenta benissimo, avendo un guscio ruvido e spinoso e un odore particolare, ma la sua polpa è dolce e morbida. Anche qui troviamo una grande percentuale di antiossidanti, poteri antitumorali per la presenza di flavonoidi ed è un antiinfiammatorio e antivirale. Sembra inoltre che sia anche un buon afrodisiaco.   


Frutta esotica sulla tavola di tutti

Cocco

Il cocco è un frutto esotico, ma ormai sembra di casa. Chi non conosce il guscio duro che racchiude una polpa candida, dolce e profumata? Utilizzato per moltissimi usi, per gelati e bevande, le proprietà del cocco sono soprattutto la ricchezza di fibre, sali minerali e potassio: facile immaginare quanto sia utile agli sportivi. Tra i pregi, anche l'aiuto che il cocco offre per combattere il colesterolo cattivo e la capacità di accelerare il metabolismo.

Avocado

L'Avocado è ben conosciuto, non solo per le proprietà afrodisiache ben note, ma anche perchè pur essendo tra la frutta esotica, il più grasso, combatte il senso di fame e abbassa il colesterolo. I suoi sono "grassi buoni" come gli omega 3, e anche qui troviamo una buona percentuale di vitamine A ed E, antiossidanti per eccellenza.

Papaya

Arancione, morbida e dolce, la Papaya proviene dal Brasile, ma si coltiva anche nel Mediterraneo. Oltre al sapore molto gradevole, la Papaya possiede tante virtù che la rendono un frutto da amare.

  • Antiossidante
  • antinfiammatoria, efficacissima contro i dolori mestruali
  • rinvigorisce le ossa e migliora la pelle e la bellezza dei capelli.

Una curiosità: la polpa applicata sulle occhiaie o sulle macchie della pelle, anche quelle dovute alla gravidanza, riesce a a cancellare le imperfezioni; vale anche per acne e forfora.

Chi la conosce, la desidera: frutta esotica ricca di virtù

Maracuja o Frutto della Passione

In questo elenco non esaustivo, citiamo il piccolo Maracuja originario del Brasile, dolce, profumato e morbido. Anche questo ricco di semini, si presta ad essere gustato da solo o in abbinamento al pesce o nei cocktail
Per il Maracuja un lungo elenco di virtù, dalle proprietà antiossidanti e antinfiammatorie grazie al betacarotene, all'aiuto per l'intestino e per la digestione per la presenza di pectina. Inoltre tanta vitamina A e la capacità di depurare l'organismo e contrastare cellulite e ritenzione idrica.

Contengono magnesio, fosforo e ferro, quindi sono ottimi dal punto di vista nutrizionale. Tra la frutta tropicale, è quella più digeribile e, al tempo stesso, utile per purificare l'intestino. La pectina protegge dall'insidia della gastrite, ma è anche utile per placare la fame e rallentare l'assorbimento dei carboidrati.

Pitaya o Frutto del Drago

Altrettanto si può dire della Pitaya, o Frutto del drago, che è un frutto decisamente scenografico. All'esterno è rosso fuoco e l'interno è formato da una polpa bianca, acquosa. In effetti, la Pitaya è una pianta grassa e proviene dal Messico e dall'Asia. Come molte succulente, fa un fiore bellissimo che dura poche ore, ma il frutto è un grande amico dell'organismo umano perché ha un contenuto davvero considerevole di vitamine A, C e del gruppo B. Disintossicante, aiuta il fegato e il sangue a purificarsi ed è interessante il suo contributo per eliminare il senso di stanchezza e spossatezza che talvolta si prova, magari a causa del caldo.

Le fibre aiutano a combattere la stitichezza e favorisce la diuresi. Si puà mangiare semplicemente aperto a metà con l'aiuto di un cucchiaio, in modo da esaltare il suo gusto molto delicato e piacevole, che ricorda un po' il kiwi, un po' la pesca.

Finger Lime

Merita un accenno il Finger Lime, che dalla forma sembra un dito ed ha una polpa decisamente originale, formata da tante palline che sembrano caviale. Il sapore acidulo che esplode in bocca quando si rompono è simile al limone, piacevolmente acidulo. Acido citrico e acido folico ne fanno un frutto indicato per le mamme in dolce attesa, ma servono anche a purificare la pelle, curare l'acne, distendere le rughe.

La frutta esotica è un vero regalo della natura per migliorare il benessere e vivere in salute, con gusto!

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 27 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.