chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Melograno: proprietà benefiche del frutto

Melograno: proprietà benefiche del frutto

Il melograno è un'ottima pianta ornamentale e un modo per poter avere dei frutti sani e salutari. Appartiene alla famiglia delle Punicaceae: originario della zona dell'Iran, ma viene facilmente coltivato in un clima temperato come quello mediterraneo. Il melograno fu introdotto in Europa grazie ai conquistatori spagnoli, i quali portarono questo seme anche nelle zone sudamericane. I frutti di questa pianta non sono del tutto commestibili e sono della stessa consistenza della mela. All'interno ci sono dei semi, chiamiti arilli, che possono essere consumati. Il nome deriva dal latino malum e granatum, letteralmente mela con i semi.

Il melograno: le varietà e l’esposizione

Il melograno viene classificato in base al grado di acidità dei frutti e si divide in acido, agro-dolce e dolce. Una delle varietà più conosciute è il melograno Wonderful. Questo tipo di melograno è molto richiesto viste le proprietà del frutto. Una delle caratteristiche principali di questa pianta è la produzione costante del frutto, che porta dunque ad una fioritura continua. Le cultivar presenti sono davvero tantissime: infatti sono state registrati ben 500 tipi di melograno. La maggior parte sono simili tra loro, ma la variazione genetica è sostanziale: questo influisce ovviamente sulla consistenza e la qualità del frutto, compresi ovviamente i semi al suo interno. Molto importante l'esposizione di questa pianta, che ha bisogno del caldo e di un irradiamento costante. Questo è molto importante per far sì che la pianta non subisca un deperimento. Per quanto riguarda il freddo, il melograno può resistere a basse temperature anche se i rami meno forti rischiano di subire dei danni notevoli.

Fioritura, concimazione e irrigazione del melograno

Il melograno è una pianta davvero unica e, come già detto, spesso è ornamentale. I fiori hanno due diversi periodi: uno relativo ai mesi di maggio e giugno, anche se la fioritura inizia a marzo, l'altro relativo ai mesi di settembre e ottobre. Serve la giusta temperatura per poter portare alla fioritura la pianta. Anche la concimazione è molto importante e bisogna fare moltissima attenzione a quella che avviene prima della piantumazione: il terreno deve essere ricco di nutrienti e coltivato con materiale organico come il letame. Inoltre il terreno deve raggiungere lo stato ideale per poter dare alla pianta il giusto nutrimento. Il melograno non è una pianta che subisce stress in mancanza di acqua e può sopportare leggeri periodi di siccità, anche se è bene irrigarla almeno una volta a settimana. Se abbiamo optato per la coltivazione del melograno in vaso la pianta può essere irrigata anche una volta ogni due settimane.

Potatura melograno

La potatura del melograno dev'essere eseguita in un modo particolare per poter crescere nel migliore dei modi e resistere nel tempo, anche se non deve essere eccessiva: durante i primi tre anni bisogna solamente potare qualche ramo secco e non bisogna compiere interventi straordinari. Con il passare degli anni è bene potare durante il periodo invernale, andando a recidere i rami alla base della pianta e sotto la chioma dell'albero.

Malattie melograno

Gli attacchi che la pianta può subire derivano dagli afidi e dalle cocciniglie, ma oltre le malattie parassitarie il melograno rischia anche un attacco fungino. Nel primo caso è bene prendere le dovute precauzioni con gli additivi chimici studiati appositamente per non rovinare la pianta, nel secondo caso bisogna evitare che ci sia acqua stagnante sul terreno.
 

Leggi l'articolo "Melograno: coltivazione e potatura"

 


La temperatura ideale del melograno e il suo substrato

Le temperature ideali per poter coltivare al meglio possono variare a seconda della qualità scelta. In ogni caso questa pianta può sopportare l'esposizione al freddo, seppur per brevi periodi, o al caldo. L'ideale sarebbe evitare di esporre il melograno a delle condizioni di forte stress. Questo è il motivo per cui cresce bene in zone temperate in cui gli inverni sono miti e le estati non raggiungono temperature elevate rispetto ad altri luoghi. L'importante è mantenere la pianta ben irrigata durante il periodo estivo, evitando però il ristagno d'acqua. Il substrato deve contenere del compost organico, in modo tare da fornire il giusto nutrimento al melograno, mentre le talee vanno prelevate durante l'autunno e vanno inserite in un vaso con terriccio da semina e una percentuale di sabbia.

Rinvaso e propagazione del melograno

Il rinvaso del melograno è molto importante per farlo crescere al meglio. Esso è fondamentale soprattutto durante i primi anni, visto che la pianta cresce in modo vigoroso. Prima di compiere il rinvaso bisogna assicurarsi che il terreno sia ben asciutto e che non ci siano radici umide. Il periodo migliore varia tra novembre e marzo e le radici devono essere ridotte per almeno un terzo. La temperatura gioca un ruolo fondamentale: non bisogna mai esporre al gelo questa pianta durante il rinvaso. La propagazione del melograno può avvenire recuperando le talee dalla pianta: il ramo deve essere di grandezza non superiore ai 30 centimetri, dopo un anno di età del melograno. Per poter permettere alla pianta di attecchire bene al terreno e sviluppare una crescita costante, è bene utilizzare dei prodotti appositi che vadano ad agire direttamente sull'apparato radicale. In questo momento è necessario monitorare la pianta e irrigarla nel modo corretto: il rinvaso e la propagazione giocano un ruolo fondamentale per quanto riguarda la salute del melograno.

Le particolarità sul Melograno

Il melograno è una delle piante più amate da chi vuole praticare una vita sana e consumare un alimento davvero nutriente. Gli arilli, ovvero i semi presenti all'interno del frutto, vengono consumati da chi vuole condurre uno stile di vita regolare. Tra le tante proprietà troviamo quelle antiossidanti, che sono contenute in quantità maggiore rispetto ad altri frutti. In alcuni piatti della tradizione culinaria asiatica troviamo proprio i grani presenti nel frutto: le caratteristiche agro-dolci permettono di avere dei piatti dal sapore unico. Questo tipo di pianta è considerata anche un potente afrodisiaco, alla pari del cioccolato.

Leggi le domande fatte ai nostri esperti sul MELOGRANO:

Guarda il video su come potare il melograno

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 27 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.