chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Centrifuga e centrifugati: guida all'acquisto

Centrifuga e centrifugati: guida all'acquisto

Assaporare la natura sottoforma di succo è qualcosa di molto salutare e adatta al nostro organismo. Ma come preparare correttamente un centrifugato del tutto naturale? Un aiuto ci viene dalla tecnologia. Le centrifughe infatti, sono adatte proprio a questo scopo. Vediamo cosa sono e come funzionano.

Cos’è la centrifuga

Quando si parla di centrifuga si intende un elettrodomestico che negli ultimi tempi sta diventando molto utilizzato nelle case degli italiani e nei locali. Questo viene utilizzato quando è necessario produrre succhi di frutte e verdura. È possibile creare succhi utilizzando solo il principio della forza centrifuga.

Questo apparecchio presenta al suo interno una lama tonda che gira in modo molto veloce, sminuzzando ciò che viene immesso al suo interno, che sia polpa o scaglia. Vi è poi un setaccio che separerà la fibra e ricaverà il succo.

Il succo centrifugato risulta molto gustoso, ricco di sali minerali, vitamine e antiossidanti. La modalità di preparazione di un centrifugato è molto semplice e i benefici per la salute sono molteplici. Al nostro organismo, specialmente al sistema immunitario, fanno molto bene le proprietà antiossidanti che vengono immesse grazie ai frutti, per questo è necessario saperli integrare con questo sistema.

La frutta e la verdura che viene selezionata per la centrifuga non necessita di un taglio preciso, poiché questi inseriti in maniera grossolana e senza eliminare la buccia, creano molto più succo. In pochi minuti potrete ottenere un preparato salutare e gustoso.

Le centrifughe presenti in commercio non hanno costi elevati. Per cui si tratta di un elettrodomestico a portata di tutte le tasche.

Caratteristiche della centrifuga

La centrifuga per la frutta, come abbiamo già visto, presenta come caratteristica principale quella di dividere la polpa dalla parte liquida. In questo modo è possibile ottenere bevande fresche da bere, dopo averne estratto il succo. In commercio vi sono diversi modelli che vanno dalle più economiche fino a quelle adatte per l’uso professionale.

È bene sapere, prima di acquistare questo apparecchio, l’uso che se ne dovrà fare. In fase di acquisto va valutato l’aspetto circa le caratteristiche tecniche quindi, potenza, accessori in dotazione e giri del motore e assicurarsi in ultimo, che vi sia una garanzia adeguata e prolungata negli anni.

Vi sono modelli sul mercato che permetto di inserire la frutta senza più doverla sminuzzare. In questi casi il processo di lavorazione risulta rapido. Questo tipo di centrifuga presenterà un tubo che serve per inserire la frutta. Dopo aver selezionato ciò che va inserito, con il bottone di avvio il prodotto andrà spinto con un pomello verso l’interno. In pochi minuti verrà fuori il risultato di questa lavorazione. Si tratta di un procedimento facile e sicuro da svolgere.

Le centrifughe operano a più velocità. Ciò ovviamente, dipende dal modello scelto. Quando parliamo di centrifughe professionali, è bene spendere qualcosa in più e affidarsi al top di gamma nella categoria. È bene evitare modelli economici in questi casi, poiché il tempo di estrazione diventa più lungo e la qualità del prodotto ovviamente, è considerato inferiore.

Migliore frutta e verdura da centrifugare

Ci sono diversi tipi di centrifugati di frutta e verdura che possiedono proprietà nutritive ottime e danno ovviamente benefici all’organismo, quotidianamente. I colori dei centrifugati presentano diverse proprietà nutritive:

  • se questi sono bianchi rinforzano le difese immunitarie, abbassano la pressione arteriosa nonché il colesterolo. Si tratta di pere, cipolle bianche, finocchi, sedano e uva bianca.
  • Se questi invece, sono rossi fanno bene al cuore, hanno un’azione infiammatoria, vanno contro il colesterolo e migliorano l’assorbimento del ferro che proviene da altri alimenti. Possiamo inserire nella centrifuga fragole, ciliegie, angurie, barbabietole, melograno, arance rosse, pomodori ma anche peperoni.
  • Se il colore dei centrifugati è giallo o arancione, l’apporto di vitamina c aumenta e parliamo di arance, melone, ananas, zucca, peperone giallo, albicocche, pesche, carote, mango, nespole, papaya. Questi sono potenti antitumorali poiché presentano proprietà antiossidanti e danno beneficio alle articolazioni e alle ossa.
  • Se i centrifugati presentano un colore blu o viola, sono utili ai nostri reni, prevengono l’invecchiamento delle cellule, danno un buon apporto di magnesio e hanno proprietà antinfiammatorie. Vengono inseriti in centrifuga radicchio, more, lamponi, ribes, mirtilli, cavolo rosso, prugne, uva scura.
  • I centrifugati di verdura, quelli di colore verde, danno un buon apporto di acido folico, fanno bene ai nostri occhi, sono disintossicanti e prevengono il formarsi di alcuni tumori. Possiamo decidere di centrifugare spinaci, broccoli, zucchine, kiwi, lattuga, indivia, peperone verde.

È bene ricordare che più i centrifugati sono verdi e più contengono clorofilla.

Migliori mix di frutta e verdura

Preparare centrifugati verdi è molto semplice. È bene però conoscere le foglie da utilizzare. Ogni erba non dovrà essere concimata e dovrà essere consumata rapidamente, per dare tutto il beneficio possibile. Si possono utilizzare cime di barbabietole, rape, ravanelli, carote, bietole, lattughe, valeriana, rucola e anche foglie di quercia. Se si desidera un centrifugato molto saporito e aromatico, il basilico, coriandolo, dragoncello, menta e cerfoglio sono perfetti per un gusto fresco e saporito. Infine, sedano, spinaci, erbe di campo come la malva, violetta e tarassaco sono adatte per un buon succo.


È bene ricordare però, che tutte le foglie selezionate di verdura non dovranno contenere l'amido, che può creare dei problemi al succo.

Nella centrifuga, l’apporto di frutto dovrà essere maggiore, mentre una più piccola percentuale potrà essere di foglie. I primi possono essere inseriti nella misura del 60% mentre i secondi al 40%.

Se ad esempio è necessario preparare un centrifugato depurativo per il fegato è necessario inserire otto foglie al massimo di cicoria o tarassaco, un cetriolo, una mela verde, un gambo di sedano e mezzo limone. Lasciando centrifugare la verdura per il tempo necessario otteniamo un liquido adatto a ristabilire un buon equilibrio al nostro fegato.

Come e quando consumare i centrifugati

È bene sapere che esagerare in ogni caso, può creare problemi anche quando si parla di cose salutari, come i centrifugati. Questi, se usati male possono peggiorare di molto le cose.

Quando si utilizza la centrifuga, le fibre vengono eliminate quasi del tutto e ciò comporta un assorbimento di zuccheri nel sangue maggiore. In questo caso è sconsigliabile, per chi è diabetico, assumere centrifugati a meno che non siano accompagnati da un pasto che ritardi l’assorbimento di zuccheri che, in caso contrario è repentino e può finire per danneggiare l’organismo.

Anche se le verdure sono considerate antitumorali, è bene sapere che l’attività della tiroide può essere compromessa. In questo modo l’organismo si raffredda e crea ipertiroidismo.

Quando invece si parla di frutta zuccherina, come carota, barbabietola, mela, se vi sono candide in corso, è bene evitare, poiché la patologia può ripresentarsi in fase acuta.

È bene infine, sapere anche come assumere succhi. Questi vanno trattenuti in bocca e quasi masticati. In questo modo vengono addizionati saliva ed enzimi, permettendo un assorbimento prolungato nel cavo orale. Ciò vale soprattutto se si utilizzano frutti con enzimi protolitici. Questi eliminano gli acidi nello stomaco, creando benefici molteplici.

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 27 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.