chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Pianta Aloe vera: varietà e coltivazione

Pianta Aloe vera: varietà e coltivazione

L’Aloe è una pianta grassa perenne nota per le sue proprietà benefiche. Amando climi caldi e poco umidi trova ampia diffusione sui litorali italiani del sud, soprattutto in Sardegna, Calabria e Sicilia.
Per la sua particolare bellezza spesso viene coltivata anche in vaso e se curata con attenzione, può arrivare a raggiungere circa un metro d'altezza.

Aloe: varietà

In natura sono presenti molte varietà di Aloe, le più note e diffuse sono:

  • l'Aloe Humilis, una specie molto piccola di origine Sudafricana. È frequente vederla coltivata in vaso per la bellezza e vivacità dei fiori che regala durante la fioritura;
  • l'Aloe Barbadensis, conosciuta come Aloe vera, è la specie dalla quale si possono estrarre succo e gel utili per le loro proprietà lenitive, cicatrizzanti e depuranti. Anche questa varietà può essere facilmente coltivata sul balcone;
  • l'Aloe Chinensis è la varietà più costosa, motivo per cui risulta tra le meno diffuse; 
  • l'Aloe Arborescens rispetto all'Aloe vera presenta delle foglie di dimensioni ridotte, ed è dotata di un fortissimo potere depurativo. Pur essendo originaria del Nordafrica trova larghissima diffusione in tutti i continenti, soprattutto nelle zone di mare;
  • l'Aloe Ferox è tipica dell'Africa del Sud e si adatta perfettamente ai climi mediterranei. Da questa varietà è possibile estrarre un particolare succo dal sapore piuttosto amaro e dal potere lassativo.

La mia Aloe ha foglie che si stanno seccando dopo averla messa a dimora in giardino. Cosa fare?

Coltivazione dell'Aloe

Provenendo da un territorio caldo ed arido, la coltivazione dell'Aloe avverrà nel migliore dei modi sfruttando un clima di questo tipo. Mal sopportando le temperature rigide, si sconsiglia la coltivazione in regioni in cui il termometro scende sotto lo zero.
Aloe-veraIl tipo di terreno sabbioso meglio si adatta a questa particolare pianta, al quale può essere aggiunta una parte di terriccio comune.

Se si sceglie una coltivazione in appartamento dell'Aloe, bisognerà preoccuparsi di optare per un vaso abbastanza largo, a causa dello sviluppo delle radici che procede verso l'esterno e non in profondità.
Sul fondo inoltre si dovrà distribuire uno strato di argilla utile per un drenaggio ottimale del terreno.
L'Aloe non ama il buio, se vogliamo tenerla all'interno della nostra abitazione dovremmo collocarla in una posizione in cui possa essere raggiunta da abbondante luce.

Un altro accorgimento necessario sarà quello di garantire una temperatura sempre costante.
L'innaffiatura dell'Aloe, nel periodo primaverile ed estivo, avrà bisogno di essere fatto con moderazione, senza mai esagerare ed evitando accuratamente di bagnare le foglie.
Il consiglio è quello di procedere all'innaffiatura solo quando il terreno sarà completamente asciutto. In inverno basterà un'irrigazione esigua, solo per evitare che il terriccio diventi troppo secco.
Non è necessario potare l'Aloe, tuttavia nella coltivazione in vaso è consigliato eliminare le foglie vecchie e danneggiate, che possono diventare una fucina di batteri e parassiti pericolosi per la pianta stessa.

Aloe: malattie

Una delle malattie che più spesso colpiscono l'Aloe è il cosiddetto mal bianco, il quale ricopre totalmente la pianta di una patina di colore chiaro che potrà essere combattuta solo grazie al costante impiego dello zolfo ramato

Il parassita invece che molto spesso si annida tra le sue foglie è la cocciniglia.
Se la tonalità della foglia dell'Aloe comincia a cambiare, perdendo le caratteristiche striature, bisognerà chiedersi se riceve abbastanza luce, se le innaffiature sono adeguate o se per caso le temperature non siano troppo fredde.
Foglia-di-aloe
Quando si notano delle foglie danneggiate bisognerà toglierle immediatamente e trattare la pianta con un adeguato fungicida.
Anche lo scolorire dell'Aloe può essere sintomo di una malattia della pianta, normalmente si tratta di un attacco di parassiti ed acari che portano a questo effetto. Prima che il danno possa diventare irreparabile bisognerà cercare di risolverlo.
Ci si accerterà quindi se sulla parte inferiore delle foglie ci sia effettivamente un annidamento di parassiti, ed in caso positivo si cercherà di debellarlo con l'impiego di prodotti acaricidi consigliati dal vostro giardiniere di fiducia.

Aloe Vera: riproduzione e concimazione

Nei periodi in cui l'Aloe comincia a germogliare, sarà possibile prelevarne qualcuno e porlo a dimora in un vaso, per dare così origine ad una nuova pianta.
Anche attraverso i semi sarà possibile creare nuovi esemplari di Aloe, ma i tempi estremamente lunghi e le numerose attenzioni che bisognerà avere fanno sì che questa opzione non sia una tecnica ampiamente utilizzata per la moltiplicazione.
Per quanto riguarda la concimazione dell'Aloe, si dovrà procedere nel periodo primaverile ed estivo una volta al mese, impiegando prodotti adatti a questa varietà e diluendoli accuratamente nell'acqua.

Quali sono le proprietà dell'aloe?

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 27 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.