chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Alloro: malattie e coltivazione

Alloro: malattie e coltivazione

L'alloro (Laurus nobilis) è un arbusto sempreverde che può raggiungere i 10-12 metri di altezza, diventando così un vero e proprio albero. Nell'antichità simboleggiava la gloria e la potenza ed era considerata la pianta sacra del dio Apollo.
Appartenente alla famiglia delle Lauracea, è originario dell'Asia Minore ma è oggi diffuso in tutto il bacino del Mediterraneo. L'alloro è caratterizzato da una liscia corteccia di colore grigio o nerastro e da una folta chioma di foglie verdi scuro molto profumate.

 PRODOTTI CONSIGLIATI PER LA COLTIVAZIONE DELL'ALLORO 

Di seguito un elenco di prodotti per il giardinaggio che abbiamo scelto per te (e che puoi acquistare online), che ti permetteranno di mettere in pratica, fin da subito, le indicazioni contenute in questo articolo.

1. Olio di neem --> https://bit.ly/2RmXpT7

2. Sapone molle --> https://bit.ly/34IEshG

3. Vasi --> https://amzn.to/364mwy5

4. Concime conifere --> https://amzn.to/2t0HwaU

Alloro: varietà

Esistono due diverse varietà di alloro: la varietà angustifolia e la varietà aurea. La prima è caratterizzata dalle peculiari foglie di colore verde scuro, strette e lunghe. La seconda varietà è invece più delicata, richiede una particolare attenzione per proteggerla dal freddo invernale e le sue foglie sono appuntite e tendenti al giallo dorato.

Dove e quando piantare l'alloro

L'alloro è una pianta molto robusta che può crescere in diverse condizioni ambientali, sia in vaso che a terra, esposta alla luce diretta del sole oppure in punti ombreggiati.
La coltivazione dell'alloro viene generalmente effettuata nel periodo autunnale e può avvenire sia piantando i semi, previa l'operazione di scarificazione, oppure piantando un piccolo germoglio da poco spuntato da un arbusto.
Il terreno deve essere soffice, ben drenato e non eccessivamente ricco di sostanze nutritive.

Annaffiare l'alloro

L'alloro non richiede generalmente una regolare irrigazione ma è consigliato bagnare la pianta quando il terreno diventa asciutto, soprattutto durante il periodo primaverile ed estivo.
In inverno l'annaffiatura dell'origano può invece essere sospesa, soprattutto quando le temperature diventano più rigide.
È importante prestare particolare attenzione alla formazione dei ristagni idrici che, portando a marciume radicale, rappresentano la principale causa di morte dell'alloro e devono perciò essere assolutamente evitati.

Concimazione dell'alloro

AlloroLa concimazione dell'alloro può avvenire in primavera ed in estate per favorire la crescita delle foglie e delle radici.
E' possibile utilizzare concimi liquidi a base di azoto, diluiti in acqua e somministrati ogni 15 giorni, oppure concimi granulari a lenta cessione, aggiunti direttamente nel terreno ogni 3-4 mesi e che saranno disciolti gradualmente dalle piogge e dall'umidità.

In generale, i concimi impiegati devono essere ricchi anche di potassio, fosforo e microelementi per stimolare lo sviluppo equilibrato dell'alloro.

Come potare l'alloro

L'alloro non necessita di particolari operazioni di potatura ma, in alcune situazioni, può essere necessario regolarne l'altezza, soprattutto per quanto riguarda le piante in vaso.
E' consigliato effettuare queste operazioni nel periodo di settembre-ottobre oppure a marzo, utilizzando le cesoie e recidendo i germogli apicali.
Per rendere l'alloro più fitto e folto è necessario potare i rami basali, mentre tagliando i germogli laterali è possibile dare la forma desiderata alla chioma.

Come riprodurre l'alloro

La riproduzione dell'alloro avviene per seme o per talea.
Nella prima modalità, più lunga e soggetta alla variabilità genetica, i semi devono essere privati del rivestimento esterno, bollendoli in acqua e lasciandoli in ammollo finché l'acqua non raffredda.
La riproduzione per talea è invece quella maggiormente eseguita dall'uomo e permette di mantenere le caratteristiche genetiche della pianta di alloro originaria. Le talee impiegano un tempo variabile per radicare, da una decina di giorni ad alcune settimane. Per velocizzare questa operazione si possono impiegare ormoni radicanti.

Alloro: malattie

L'alloro può essere colpito da numerosi parassiti che causano malattie. Tra le più comuni vi è l'oidio, detta anche mal bianco, provocata da un fungo parassita che attacca le foglie e che è molto resistente ai trattamenti chimici e biologici. Un altro frequente nemico dell'alloro è la psilla: piccolo insetto verde o marrone dalle lunghe ali membranose che causa danno al fogliame. In generale, la prevenzione si basa sul controllo dell’umidità poiché le malattie dell'alloro si sviluppano in ambienti umidi. 

Perché coltivare l'alloro

L'alloro può essere piantato sia come pianta ornamentale nei parchi e nei giardini, sia come fonte di foglie e bacche, ricche di vitamine e di oli essenziali.
Le foglie, molto profumate, possono essere colte in qualsiasi mese dell'anno e possono essere usate come aroma o per creare infusi naturali con proprietà benefiche. Anche le bacche di alloro sono commestibili e il consumo è indicato per il trattamento di problemi digestivi, tosse o raffreddore o in caso di stanchezza.


Se hai letto questo articolo, potrebbe interessarti anche:

Scopri come realizzare una siepe con l'alloro!

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 27 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.