chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Perdersi nell’ombra dell’Orto Botanico di Palermo

Visita all'Orto Botanico palermitano: una tra le più importanti istituzioni accademiche italiane

Pubblicato il 30/06/2016 da in Giardinieri in viaggio
Perdersi nell’ombra dell’Orto Botanico di Palermo

È tempo finalmente di viaggiare e Giugno è il mese perfetto, perché ancora il caldo non è al suo apice e ti permette di goderti al meglio di qualunque meta si scelga. Noi questo mese vi portiamo a Palermo, per una sosta ristoratrice nell’Orto botanico tra piante quasi tropicali, serre e fontane.

Cominciamo con le basi: vi siete mai chiesti cosa differenzia un orto botanico da un giardino?

Ebbene, la differenza principale è che le collezioni, oltre ad essere evidenziate con cartellini, sono ordinate secondo il criterio scientifico degli ordinamenti. Passeggiare tra i suoi viottoli è, insomma, come sfogliare un’enciclopedia vivente di piante e conoscere il famoso sistema di nomenclatura di Linneo o di Engler.

L’Orto botanico di Palermo conta più di duecento anni di storia e circa dieci ettari di estensione, dove si trovano le collezioni di 12.000 piante che provengono da diverse latitudini e che possono crescere qui proprio perché le condizioni climatiche sono perfette.

Così ad esempio si può vedere la Chorisia speciosa, dal tronco cicciotto e spinoso (la nostra preferita), oppure lunghe file di aloe e banani (se siete fortunati potrete vedere anche lo splendido fiore del banano).

Ma la vera star dell’Orto Botanico è uno spettacolare Ficus Macrophylla le cui radici hanno creato un intreccio prodigioso: se ne avete la possibilità e il tempo vi consigliamo di sostare sotto questa pianta e perdervi nella frescura delle sue foglie e nei labirinti creati dalle sue radici.

Se la giornata è particolarmente afosa è obbligatoria una tappa alle fontane, stupendo l’Aquarium, con le sue piante acquatiche ripartite in 24 comparti.

E, se avete abbastanza tempo, non perdetevi l’Herbarium Mediterraneum, una collezione che si estende su 6.000 mq dedicata alle piante aromatiche provenienti da tutta l’area mediterranea, per respirare ancora di più profumo d’estate!

Vuoi approfondire la conoscenza di Jacopo e Silvia? Scarica gratuitamente il loro bellissimo E-book
"Primavera estate autunno inverno".

Scopri gli altri Orti botanici e giardini in giro per l'Italia e nel mondo:

 

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da