Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Un giardino in riva al mare: come creare e realizzare i giardini marittimi mediterranei

Tutti i consigli per scegliere le varietà di piante più adatte al tuo spazio verde

Un giardino in riva al mare: come creare e realizzare i giardini marittimi mediterranei

I giardini costieri in ambito mediterraneo hanno delle esigenze particolari dovute al clima, alla salinità dell’aria, alla presenza del vento. Fattori che limitano la crescita di molte piante ma sono invece tollerati da altre che si sono adattate a crescere proprio in queste condizioni. Molto spesso mi capita di vedere giardini di case al mare con prati verdi e piante esotiche dalle vistose fioriture, che per quanto belli sono però molto dispendiosi in termini di acqua e manutenzione. Per questo cerco di lavorare sempre con piante autoctone o comunque adatte al clima mediterraneo: il giardino richiederà molta meno manutenzione, meno dispendio idrico e sarà più resistente, creando un ecosistema naturale e sostenibile.

Inoltre la flora mediterranea non ha nulla da invidiare a piante più esotiche, basti pensare alle magnifiche fioriture dei cisti o al profumo inconfondibile della macchia mediterranea!

Iniziamo dalle siepi

La delimitazione di un giardino è molto importante, non solo per la privacy ma anche per proteggere le altre specie più delicate dal vento e da altri fattori di disturbo.

Il vento nelle zone costiere è spesso intenso, sia di giorno che di notte, ed è ricco di salsedine. Le piante devono essere quindi robuste e resistenti. Un consiglio che vi dò è di non creare una barriera troppo fitta: contrariamente a quanto si può pensare è meglio lasciar passare una piccola quantità d’aria attraverso la siepe, oltre che sopra, per evitare turbolenze fastidiose.

Le specie più adatte sono:

Elaeagnus x ebbingei, forte, robusto, dal fogliame lucido e coriaceo. Molto resistente al sole ma tollera anche la mezz’ombra.

Arbutus unedo bellissima specie della flora mediterranea, sempreverde dalle foglie verde scuro, arricchite dagli inconfondibili frutti rossi e gialli, molto decorativi. Vista però la crescita non velocissima e il costo medio degli esemplari, consiglio di utilizzarla in siepi miste, con altre essenze tipiche mediterranee.

Phyllirea angustifolia, arbusto della macchia mediterranea, dalle foglie verde scuro, sottili e bacche blu. Cresce compatta, anche in posizioni più ombreggiate.

Pittosporum tobira, un classico dei giardini costieri. Molto apprezzato per la crescita veloce, il fogliame lucido e la grande resistenza a vento e sole. Quando fiorisce si ricopre di fiorellini bianco crema, profumatissimi!

Giardino: un angolo al soleArbutus Unedo: scopri come utilizzarlo nel tuo giardino mediterraneo

Per impreziosire una zona del giardino, possiamo collocare alcuni esemplari di tamerice (Tamarix sp.). Molti ne criticano il portamento un po' “disordinato” ma, secondo me, questa morbidezza della chioma è proprio il suo punto di forza, soprattutto se piantata in gruppo di almeno due tre esemplari. Il colore cenerino delle foglie è molto elegante e quando fiorisce si tinge di rosa intenso, regalando l’effetto di una nuvola che si muove al vento. Per rafforzare questo effetto di leggerezza piantiamo alla base delle graminacee come il Pennisetum, resistente al clima marino.

La bordura mista

Per creare delle aiuole fiorite largo spazio ai cisti, dalle colorazioni variabili, tipici della macchia mediterranea. La loro fioritura avviene in tarda primavera, ma per prolungare l’effetto fiorito dell’aiuola, aggiungiamo Leonotis leonurus dalle fioriture arancioni molto particolari, perfetto nel contrasto con il fogliame argenteo della Cineraria marittima.

E per dare altezza Echium candicans dai vistosi fiori viola intenso, Lantana camara, molto resistente e fiorifera, Antirrhinum majus, ovvero le magnifiche bocche di leone.

Ai piedi un mare di colorati papaveri californiani (Eschscholtzia californica) e qualche tappezzante come Armeria maritima, dai fiori bianchi.

E se proprio non volete rinunciare ad un tocco più esotico, scegliamo qualche bell’esemplare di palma, come la Palma di San Pietro (Chamerops humilis) che è autoctona e molto resistente!

Quando preparare il giardino?

Ogni pianta ha un periodo migliore per essere messa a dimora, ma in generale possiamo dire che gli arbusti mediterranei possono essere piantati in autunno, per avere tutto il tempo necessario prima dell’estate, di spingere le radici in profondità, beneficiando delle piogge come irrigazione. In estate saranno così pronte per sopravvivere anche autonomamente, anche se per il primo anno consiglio di annaffiare periodicamente.

Vuoi approfondire ulteriormente l'argomento Giardino? Scarica subito il nostro bellissimo E-book!

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Maddalena_Franzosi

Maddalena_Franzosi

Maddalena Franzosi è Architetto Paesaggista e Garden Designer. È titolare e fondatrice dello studio Garden&Design - www.gardendesignroma.com di Roma, dove svolge la propria professione di progettista di giardini e spazi verdi, con un’attenzione e un interesse particolari per il design e l'arredamento.

Per Maddalena progettare ed ideare un giardino significa cogliere l'essenza di un luogo e renderla visibile, ma anche saper percepire uno spazio nelle sue potenzialità e trasformare gli elementi problematici in opportunità concrete di valorizzazione. Alla creazione di uno spazio verde concorrono molti fattori, fra cui la scelta delle piante e del loro posizionamento, così come la collocazione di ogni altro elemento di arredo, oltre che il gusto personale. L'intera progettazione deve essere guidata da considerazioni su come ottenere il meglio in termini di efficienza, durata e trasformazione del luogo, perchè ogni giardino deve essere unico e rispecchiare la personalità di coloro che lo vivono. 

Garden&Design propone un servizio completo di consulenza per la progettazione di giardini per clienti alla ricerca di uno spazio esterno che sia bello e funzionale. Dai piccoli cortili e terrazze a veri e propri giardini, lo studio si occupa di curare tutte le fasi del progetto: dallo sviluppo del concept, al disegno del giardino fino alla sistemazione e supervisione della realizzazione. I progetti si contraddistinguono per uno stile pulito, elegante e fresco, con un tocco vintage e un po' romantico. Le piante sono le vere protagoniste del progetto e, insieme al colore, alla luce e agli elementi di arredo, contribuiscono a rendere gli spazi esterni luoghi di relax e benessere.

Maddalena Franzosi Garden&Design

Tel. (+39) 340-3043831
www.gardendesignroma.com
www.facebook.com/Maddalena-Franzosi-GardenDesign-1677112469175893/