Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Significato Orchidea e come coltivarla

Significato Orchidea e come coltivarla

Orchidea: significato dei fiori

L’orchidea possiede una bellezza unica e un fascino particolare: per questo motivo per secoli ha rappresentato la raffinatezza, la bellezza, la passione, l’eleganza, l'amore e l’armonia.
Il significato dell'orchidea nel linguaggio dei fiori è il ringraziamento per essere amati. Per questo motivo si deve regalare questo fiore alla persona che ricambia il nostro amore in maniera certa e assoluta.
Questo vale soprattutto nei Paesi occidentali, dove viene usata come messaggio d'amore per una persona importantissima della propria esistenza, a cui si è uniti da un sentimento duraturo e molto forte.
Regalare un'orchidea a una donna significa offrirle tutta la propria ammirazione, rispetto e dedizione. Al contrario, nei Paesi orientali (in particolare in Cina), il significato dell'orchidea è di purezza, soprattutto quella dei bambini.

Regalare un'Orchidea

Esistono occasioni particolari in cui il significato dell'orchidea assume un valore unico: ad esempio per il 14° anniversario di matrimonio il regalo ideale è un'orchidea rosa. Invece per i 28 anni di matrimonio si regala un'orchidea Cymbidium, dai variegati colori crema, rosa e giallo pastello. Invece in occasione della Festa della Mamma sono consigliate le orchidee Cattleya, molto profumate e di grande impatto estetico.
Il significato delle orchidee nere è legato all'autorità: in realtà queste varietà hanno un colore marrone scuro e per secoli sono state considerate magiche: per questo motivo possono essere donate sia a uomini che donne che hanno ottenuto un importante successo lavorativo e rappresentare un messaggio di complimenti.
Molto spesso questi fiori vengono utilizzati come elementi decorativi durante gli eventi importanti e i matrimoni, dato che sono simbolo di buon augurio e felicitazioni. 

Significato Orchidea e simbologia

Nella simbologia cristiana il significato dell'orchidea fa riferimento alla passione di Cristo: infatti la maculazione dei petali rappresenta il sangue di Gesù. Per questo motivo si usano questi fiori per decorare gli altari a Pasqua e a Natale. Invece da un punto di vista storico è stato un fiore afrodisiaco: veniva usato per combattere la sterilità oppure per preparare pozioni d’amore.
Questo significato dell'orchidea è legato al mito greco di Orchis, giovane bellissimo figlio di una ninfa e di un satiro. Durante una festa in onore di Bacco, fu sorpreso mentre tentava di violentare una sacerdotessa del dio e per questo fu dato in pasto alle belve. Gli dei, per non far morire anche la sua bellezza, trasformarono il corpo in un'orchidea.
Dato che orchis in greco vuol dire "testicoli" e che l'aspetto del fiore ricorda gli organi riproduttori maschili, si capisce perché la pianta viene considerata simbolo di sensualità, amore e fertilità.

Usi nel passato dell'orchidea

Proprio per il suo significato l'orchidea in passato ha avuto tanti usi magici: nell'antica Grecia mangiare una varietà oppure un'altra voleva dire avere una femmina oppure il desiderato figlio maschio.
Nel Medioevo questi fiori venivano usati come ingrediente marginale per preparati di magia nera oppure come elemento fondamentale di elisir d’amore.
In Inghilterra, durante l'età vittoriana, il significato dell’orchidea era di classe, ricchezza e prestigio: infatti la maggior parte delle specie è originaria di luoghi esotici, difficili da raggiungere. Al tempo stesso era ancora più complicato coltivare le orchidee con buoni risultati perché necessitavano di condizioni ambientali particolari. Per questo motivo potevano permettersele soltanto i più ricchi.

Orchidea: come utilizzarla

Le orchidee hanno anche utilizzi particolari: ad esempio la vaniglia è ottenuta dai frutti di Vanilla planifolia, originaria dell'America tropicale ma coltivata in molti paesi a clima caldo applicando la fecondazione artificiale.
Inoltre, dalla scoperta dell'America fino al Seicento, era comune mischiare la Vanilla Orchid (simbolo di forza) con la cioccolata per acquisire potere. Diverse Orchidee dei generi Orchis e Ophrys forniscono dai tuberi il salep, noto nella medicina popolare per le proprietà anticatarrali. In Grecia e nel Medio Oriente è usato nell'industria dolciaria.

Storia delle Orchidee

Le orchidee sono delle piante considerate spesso molto delicate e difficili da mantenere.
Tuttavia con il tempo si sono diffuse moltissime tecniche su come curare le orchidee nella maniera corretta per cercare di mantenerle più a lungo. Inoltre sono stati prodotti sempre più ibridi di questa pianta capaci di resistere a climi che non fossero esclusivamente caldi. 
In principio le orchidee importate nel continente europeo provenivano solamente dalle zone tropicali e subtropicali del mondo e solo negli ultimi decenni sono state diffuse anche tipologie di orchidee che provengono da climi freddi.
Queste piante possono essere epifite, ovvero si attaccano con le loro radici ad altre piante utilizzandole come sostegno, oppure terricole quando affondando le loro radici nel terreno.

Esposizione delle orchidee

Spesso uno dei grandi dilemmi su come curare le orchidee riguarda la loro corretta esposizione.
Essendo delle piante molto delicate, infatti, anche una quantità di luce sbagliata può danneggiarle in breve tempo.
Le orchidee necessitano di molta luce, sebbene non debbano essere esposte direttamente ai raggi solari. Un consiglio piò essere quello di disporre queste piante vicino a delle finestre, ma facendo attenzione che non siano anche vicine a sorgenti di calore o di aria fredda. 
Qualora venissero coltivate in esterno, è bene procedere a riparare le orchidee dai raggi del sole in estate.
E' fondamentale evitare in qualsiasi modo zone buie o ombreggiate che impediranno il corretto sviluppo delle radici e dei fiori della pianta. 

Leggi le risposte dell'esperto su ESPOSIZIONE ORCHIDEE:

Come irrigare le orchidee

Un ulteriore consiglio su come curare le orchidee in maniera tale che resistano al tempo e si conservino più a lungo consiste anche nelle bagnature che è necessario fornire a queste piante.
Solitamente si procede inumidendo il terreno con dell'acqua demineralizzata ogni 3 o 5 giorni circa.
E' necessario controllare che il substrato sia completamente asciutto dalla bagnatura precedente prima di procedere onde evitare la formazione dei ristagni idrici e del conseguente marciume radicale.
Proveniendo da zone piuttosto umide, le orchidee necessitano di un livello di umidità ambientale piuttosto elevato.
Per questa ragione è consigliato nebulizzare dell'acqua attorno alle foglie e ai fiori sfruttando sempre dell'acqua demineralizzata praticamente ogni giorno. Durante i mesi estivi, se le orchidee sono coltivate in casa, si può procedere posizionando un umidificatore vicino alla pianta che riesca a sopperire al clima più asciutto. 

Leggi le risposte dell'esperto su IRRIGAZIONE ORCHIDEE:

Come concimare le orchidee

Un punto importante su come curare le orchidee nella maniera migliore consiste nel processo di concimazione e nel terreno che viene fornito alla pianta. Per quanto concerne la concimazione, è necessario procedere ogni 12 o 15 giorni circa durante tutto l'anno. 
Le quantità di fertilizzante per orchidee da fornire sono ridotte in maniera tale da non sovraccaricare la pianta di sali minerali. Inoltre le orchidee non sono in grado di assorbire queste sostanze da sole ed è bene aiutarle utilizzando dei concimi liquidi e idrosolubili. In privamera, con la ripresa vegetativa, si può aiutare il risveglio della pianta fornendo un concime che sia maggiormente ricco in azoto. Il terreno che è importante fornire alle orchidee deve essere piuttosto inerte e quindi addizionato di sostanze come il carbone di legna, il polistirolo oppure della corteccia di pino. 

Leggi le risposte dell'esperto su CONCIMAZIONE ORCHIDEE:

Dove coltivare le orchidee

Uno dei problemi principali su come coltivare le orchidee in casa nella maniera corretta consiste nel posizionamento delle piante.
La maggior parte di questi esemplari vengono coltivate in vaso, almeno nel nostro continente.
E' rischioso porre questa pianta in giardino a causa del diretto e probabile contatto con i raggi solari che le orchidee temono fortemente. Qualora si possedesse una varietà epifita di orchidea, è possibile crescerla sfruttando il metodo "a zattera".
Sfruttando dei rami oppure del sughero è possibile realizzare una struttura sulla quale l'orchidea sia in grado di porre le sue radici e svilupparsi nel corso del tempo.
Si possono creare delle fantastiche ed eleganti composizioni di orchidee che in casa possano servire anche come decorazione. Quando le orchidee vengono coltivate in casa è fondamentale non disporre queste piante nei pressi di correnti d'aria sia calda che fredda.

Leggi le risposte dell'esperto su COLTIVAZIONE E CURA ORCHIDEE:

Malattie delle orchidee

Nonostante esistano numerosi consigli su come curare le orchidee correttamente, non è detto che queste piante non contraggano delle malattie. Generalmente le malattie più comuni per le orchidee derivano da cattivi metodi di coltivazione.
Ad esempio è importante evitare di fornire troppa acqua durante le irrigazioni per prevenire la formazione di ristagni idrici che potrebbero trasformarsi in marciumi radicali. Oppure è bene evitare la diretta esposizione delle piante ai raggi solari che le seccheranno e non permetteranno lo sviluppo fiorale.
Per quanto riguarda i parassiti, invece, le orchidee possono venire attaccate dalla cocciniglia che causa generalmente delle macchie brune. La cocciniglia può essere rimossa anche a mano. Se la pianta mostra delle macchie necrotiche e tende ad appassire progressivamente ci troviamo in presenza di afidi che potranno essere sconfitti mediante l'uso di insetticidi. Alcune tipologie di funghi possono attaccare l'orchidea come: Phytophora, Botrytis e la Glomerella.

Leggi le risposte dell'esperto su MALATTIE ORCHIDEE:

Scarica gratuitamente il nostro ebook "Orchidee, medicina per l'anima", scritto dall'esperto GIANCARLO POZZI.

 

Orchidee: medicina per l'anima

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 27 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.