chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Vasi da interni, esterni e da giardino

Vasi da interni, esterni e da giardino

La bellezza, l'eleganza e lo stile di una casa, un appartamento o anche semplicemente di un ufficio derivano dai dettagli. Per questo, per quanto riguarda il delicato e sempre stimolante tema dell'arredamento, è indispensabile curare ogni minimo particolare per ottenere un risultato che, nell'insieme, si possa definire davvero soddisfacente.

Tra questi dettagli ci sono da considerare sicuramente i vasi da interni, vasi da esterni e i vasi da giardino. La scelta, in questo senso, potrebbe sembrare ovvia o addirittura quasi scontata. In realtà, non è affatto così. Selezionare con cura i vasi da interni, esterni e da giardino è un'operazione molto delicata che richiede particolare attenzione per diversi motivi e per moltissimi dettagli che potrebbero risultare determinanti nella visione d'insieme.

Ma come scegliere i vasi da interni, esterni e da giardino adatti alle proprie esigenze? Ogni vaso, infatti, ha forme, colori, dimensioni e anche materiale differente. Per questo, è necessario considerare tutti questi fattori per ottenere un effetto ottico che riesca a rispondere ai desideri di chi abita un determinato ambiente e sia anche capace di impressionare chi arriva dall'esterno come ospite. Efficienza, praticità e senso dell'estetica sono le linee guida che aiutano ad effettuare la scelta giusta in fatto di vasi da interni, esterni e da giardino.

Quando posso reinvasare gli agrumi?

Tipologia di vasi

Esiste un'ampia quantità di tipologia di vasi. Come appena accennato, questi particolari oggetti si distinguono per tre caratteristiche fondamentali:

  • forme;
  • dimensioni;
  • materiali.

La forma rappresenta uno dei principali fattori da considerare nella scelta di una vaso da interni, esterni e da giardino. È possibile scegliere tra diverse tipologie di vasi in base all'arredamento e ai gusti personali. Per quanto riguarda gli ambienti interni, ci sono moltissime forme, alcune delle quali anche molto originali. Si passa dai vasi tradizionali a quelli caratterizzati da un design più ricercato e complesso. In questo caso, la forma ma anche il colore del vaso vanno scelti in base all'arredamento e allo stile dell'ambiente interno.

Nel caso dei vasi da giardino, esistono sia quelli quadrati che quelli tondi. In genere, si trovano sul mercato vasi di forma conica oppure a ciotola. Le fioriere da esterno, invece, possono avere anche forme più fantasiose e originali. Non è da trascurare, infine, l'opportunità di scegliere un vaso angolare.

Nel caso dei vasi rettangolari o quadrati, comunque, è possibile usufruire di un importante vantaggio: accostandoli tra loro, questi vasi permettono di guadagnare e sfruttare molto più spazio. Tale caratteristica potrebbe risultare utile soprattutto nel caso in cui si tratti di vasi da utilizzare in un piccolo giardino o sul balcone di casa. I vasi tondi, invece, appaiono spesso più graziosi e gradevoli alla vista. Tuttavia, c'è anche da considerare la perdita di spazio che potrebbe essere deleteria in fatto di praticità e comodità.

Per quanto riguarda le dimensioni, la variante spazio diventa ancor più determinante. Scegliere in base allo spazio che si ha a disposizione, infatti, è uno dei vincoli principali da tenere in considerazione prima dell'acquisto di vasi da interni, esterni e da giardino. Per chi desidera coltivare un orto sul balcone, inoltre, è sconsigliato comperare vasi troppo piccoli. Infatti, affinché ci siano buoni raccolti e per un miglior ancoraggio al suolo, le radici degli ortaggi necessitano di una quantità di terra non esigua e, per questo, il vaso deve essere abbastanza capiente. Nel caso in cui abbiate piante nane, è possibile anche optare per vasi più piccoli che occupano anche meno spazio.

I vasi di grandi dimensioni, ideali per giardini ampi e ambienti esterni in cui è agevole muoversi, comportano a loro volta vantaggi e svantaggi. Da un lato, i vasi troppo grandi possono causare la formazione di accumuli di umidità nella parte di terra che non viene raggiunta dalle radici. Questi accumuli, a loro volta, diventano il luogo ideale per la formazione di muffe e parassiti. Qualora non ci siano queste condizioni, questi oggetti permettono comunque di adagiare le piante in posizioni comode e in condizioni per loro favorevoli.

Naturalmente, i vasi piccoli sono molto più facili da spostare rispetto a quelli di più grandi dimensioni, ma è anche vero che con i vasi piccoli la terra si asciuga più facilmente e c'è quindi bisogno di più cura e attenzione. Nel discorso delle dimensioni rientra anche la profondità del vaso. In genere, questa non dovrebbe essere inferiore ai 25 cm in nessun caso, almeno quando si tratta della coltivazione di piante. In circostanze in cui si parli di piante finte e quindi i vasi rappresentano un mero oggetto ornamentale, non c'è alcun vincolo legato alla loro profondità.

Il discorso dei materiali dei vasi è ancor più delicato. Attualmente è possibile trovare sul mercato una vasta quantità di materiali di vasi e fioriere. In base all'utilizzo e all'ambiente in cui andranno posizionati, è possibile scegliere di volta in volta i materiali migliori e più adeguati alle diverse situazioni. In molti si affidano soprattutto all'estetica per quanto riguarda la scelta dei vasi da interni, esterni e da giardino. Tuttavia, soprattutto quando si tratta di materiali, è fondamentale tener conto della praticità per evitare di andare incontro a un acquisto che potrebbe rivelarsi addirittura deleterio per la pianta e anche per il fattore estetico.

Consigli su come rinvasare e cambiare il terriccio a questa pianta?

Vasi: materiali più comuni

Vasi in plastica

Tra i più comuni ci sono sicuramente i vasi in plastica. Si tratta di un materiale molto comune e di produzione ormai diffusissima. Nella maggior parte dei casi, questi vasi si utilizzano per spazi interni e, anche quando sono di grandi dimensioni, restano molto pratici e anche abbastanza facili da spostare. Tra i vantaggi dei vasi di plastica ci sono sicuramente solidità e resistenza, anche alle intemperie. Per questo sono adatti, in molti casi, anche all'utilizzo in spazi esterni. Sono convenienti anche dal punto di vista economico e, in estate, riescono a conservare meglio l'umidità del terreno in quanto dispongono di pareti impermeabili. Tuttavia, i vasi in plastica rendono più ardua la circolazione dell'aria nel terreno ed esteticamente non fanno la stessa impressioni di altre tipologie di vasi. Inoltre, sempre in estate e quando le temperature sono più alte, tendono a scaldarsi molto e quindi possono rappresentare anche un pericolo per le piante che contengono.

Azalee in vaso: quando rinvasarle?

Vasi in terracotta

I vasi in terracotta sono più indicati per l'utilizzo in ambienti esterni. Non a caso, sono i classici vasi da giardino. Anche i vasi di terracotta sono disponibili in varie dimensioni e offrono il vantaggio di resistere al caldo e al gelo mantenendo intatta la loro consistenza. Lasciano respirare le radici delle piante e anche il terreno e sono dotati di un peso che garantisce una buona stabilità anche in quei balconi, giardini o spazi esterni particolarmente esposti al vento.
Al contempo, la porosità dei vasi in terracotta permette anche il passaggio dell'acqua che quindi evapora in maniera più rapida. Ciò comporta una maggiore cura per le piante, soprattutto in estate, quando le temperature più alte comportano un innaffiamento più frequente. Rispetto ai vasi di plastica, quelli in terracotta costano di più.

Piante di melograno in vaso: posso trapiantarli in vasi più grandi di terracotta?

Vasi in legno

Anche i vasi in legno sono abbastanza comuni. Come la terracotta, anche il legno è poroso e quindi permette ad aria e acqua di circolare in maniera più agevole rispetto ad altri materiali. Ma non solo. I vasi in legno non si scaldano molto al sole e permettono alla terra di mantenere una certa freschezza e umidità grazie alla quale, anche nel periodo più caldo dell'anno, è possibile tenere sotto controllo la cura delle proprie piante anche con una frequenza non eccessiva di innaffiamenti.

Anche i vasi in legno sono abbastanza costosi, se paragonati a quelli in plastica. Inoltre, in giardino possono consumarsi facilmente soprattutto se non vengono dotati di una vasca di lamiera zincata da porre all'interno del vaso stesso. In questo modo, tuttavia, si perde la porosità che è una delle proprietà più importanti dei vasi in legno.

È opportuno cambiare vaso alla mia Orchidea Dendrobium con uno più grande e terra nuova o lascio tutto così?

Vasi per interno

La scelta dei vasi da interno è forse la più delicata in assoluto. Questa, infatti, dipende dalle caratteristiche dell'arredamento e dallo spazio che si ha a disposizione. In qualunque caso, tuttavia, è importante considerare un particolare su tutti: i vasi da interno devono comunque essere posizionati in luoghi luminosi e caldi della casa o dell'ufficio. In base all'arredamento, poi, è possibile divertirsi a scegliere le forme e il materiale che rispecchiano meglio i gusti personali.

Vasi per esterno

Per i vasi da esterno bisogna considerare anche altri fattori, a partire da quelli climatici. Il materiale dei contenitori è una caratteristica più che mai importante in quanto gli agenti atmosferici potrebbero inficiare in maniera considerevole sulla resistenza del vaso e, di conseguenza, anche sulla salute della piante. Per quanto riguarda le dimensioni e le forme, è sufficiente considerare lo spazio a disposizione. Consiglio supplementare: la duttilità dei vasi è molto importante per gli spazi esterni perché rendono semplici gli spostamenti e le modifiche nella disposizione dei contenitori per piante.

Vasi adatti al giardino

I vasi da giardino hanno il compito di proteggere la pianta e abbellire tutto ciò che c'è intorno. Il materiale più adeguato è la terracotta ma, a seconda dell'uso che si fa del vaso, anche altri materiali possono rispondere alle varie esigenze. Spesso, comunque, si scelgono le fioriere per abbellire i propri giardini e prendersi cura delle piante.

Bulbi di giacinto in vaso: come curarli?

Drenaggio

Un fattore molto importante per i vasi è il drenaggio. Ogni contenitore, infatti, deve essere provvisto di uno o più fori alla base che consentano all'acqua in eccesso di fuoriuscire. Grazie al drenaggio si evitano ristagni che possono causare muffe o altri danni alle radici delle piante. Molti vasi da interni, esterni e da giardino sono già dotati di fori per il drenaggio. In caso contrario, si possono eseguire anche in maniera autonoma mediante l'uso di un trapano.

Sottovaso: quando è opportuno usarlo

Anche il sottovaso è un elemento fondamentale perché serve a raccogliere l'acqua in eccesso che la pianta assorbirà in maniera lenta. Il sottovaso serve anche come supporto e deve essere posizionato in modo da non far perdere stabilità all'intero contenitore. Nel caso di vasi grandi e pesanti, sono consigliatissimi i sottovasi dotati di ruote.
Infine, quando c'è troppa acqua accumulata nel sottovaso è comunque bene eliminarla per evitare ristagni che potrebbero danneggiare irrimediabilmente le radici delle piante
È bene ricordare che alcune varietà di piante soffrono molto di più dei ristangi di altre, quindi è necessario prestare molta attenzione a questo elemento, perché da utile può diventare dannoso.

Come fare un orto in vaso - La guida completa

Guarda il video e scopri quando e come si cambia il vaso alle piante d'appartamento!

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 27 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.