chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

I 10 fiori che preannunciano l'arrivo della primavera

I 10 fiori che preannunciano l'arrivo della primavera

Appena le giornate si allungano e l'aria si intiepidisce, i fiori che preannunciano la primavera iniziano a sbocciare per regalarci l'allegra vitalità dei loro colori variopinti e dei loro profumi inebrianti.
Giardini, aiuole e balconi ostentano mimose, primule, narcisi, camelie, violette e molto altro, facendo dimenticare il cupo inverno.
Si tratta di 10 fiori che possono crescere spontanei o essere coltivati da chiunque, con il semplice accorgimento di assecondare le peculiari esigenze di ognuno.

I più bei fiori che preannunciano la primavera

AcaciaMimosa

Questo piccolo albero sempreverde originario dell'Australia è simbolo universale della festa della donna e della fine della brutta stagione.
Nell'elenco dei fiori che preannunciano la primavera, quelli della mimosa sono fra i più precoci: a seconda della località e del clima dell'annata, può fiorire già a fine gennaio, inondando l'aria con il suo tipico profumo e con il giallo vivido e compatto della sua chioma in fiore.
La mimosa è di facile coltivazione, ma richiede una messa a dimora in un terreno ben drenato, in posizione soleggiata e al riparo da venti gelidi.

Primula 

La piccola e graziosa primula è uno dei più tipici fiori che preannunciano la primavera.
Dato il numero di varietà disponibili, la gamma cromatica con cui si offre ai giardinieri è piuttosto ampia: rosso, giallo, bianco, viola, azzurro, blu, rosa...
La primula si presta alla perfezione a ornare balconi e aiuole, basta garantirle una sistemazione in pieno sole e annaffiature costanti.

Croco

Il più rustico e resistente tra i fiori che preannunciano la primavera è senza dubbio il croco, di un meraviglioso giallo brillante che inizia a far bella mostra di sé insieme alle prime foglie.
Il croco, che cresce benissimo anche allo stato naturale e resiste ottimamente al gelo, è ideale per aiuole e giardini che richiedano poche cure: la sua luminosa bellezza non si offusca neppure quando viene abbandonato a sé stesso.


Giacinto

Con le loro dense tonalità cromatiche, rosa, bianco, cremisi, lilla, azzurro, che si offrono a noi in infiorescenze tanto appariscenti quanto profumate, il giacinto è, tra i fiori che preannunciano la primavera, uno dei più adatti per la coltivazione in casa. Necessita però di una posizione molto luminosa e lontana dai radiatori.
All'aperto invece ha il pregio di adattarsi bene anche al freddo (non tutti lo sanno, ma è una pianta perenne

Narciso

Con la sua eleganza innata, il narciso porge il benvenuto alla bella stagione con la sua presenza ubiquitaria: aiuole, balconi, ma anche prati e fossati, essendo di facile crescita sia coltivato che allo stato spontaneo.
Il fascino appariscente dei suoi fiori a trombetta, che spiccano a contrasto con le foglie nastriformi di un bel verde chiaro, è fonte di soddisfazione anche per i giardinieri meno dotati: il narciso, infatti, è piuttosto robusto, purché ben esposto al sole, sistemato in un terriccio ben drenato e irrigato senza eccessi.

Viola

La deliziosa e profumata viola, uno dei più generosi tra i fiori che preannunciano la primavera quanto a ricchezza della fioritura e dei colori disponibili, è ideale per creare tappeti variopinti e compatti.
Una caratteristica delle corolle è la presenza di un occhio interno a contrasto, in alcune varietà sostituito dalle screziature.
Coltivare le viole è facile: gli accorgimenti consistono nel dimorarle in posizione molto luminosa, meglio se pieno sole, in irrigazioni frequenti ma evitando i ristagni idrici, e nella concimazione con un fertilizzante per piante fiorite, da utilizzare 2 volte al mese.

Camelia

La sofisticata Camelia japonica fiorisce agli esordi della primavera, e nessun dubbio che quando i suoi boccioli si aprono appaia uno dei più affascinanti fiori che preannunciano la primavera.
Bianco, rosso, rosa e innumerevoli tonalità intermedie sono la scelta che si offre al giardiniere, che dopo l'acquisto deve tenere conto delle esigenze colturali tipiche della camelia: fondamentale le irrigazioni con acqua dolce, perché la Camelia proprio non tollera il calcare.
Inoltre occorre usare un concime apposito (quello per azalee è perfetto) e recidere prontamente le corolle sfiorite, sia per l'effetto estetico che per favorire l'emissione di nuovi boccioli.
 

GlicineGlicine

Il robustissimo glicine, dal colore tanto caratteristico da dare il nome all'omonima nuance, è un rampicante perfetto per pergolati e per creare compatte barriere fiorite che allietano la vista e l'olfatto a marzo-aprile.
Pianta resistente e longeva, il glicine ha però la caratteristica di un apparato radicale molto invasivo, per cui è buona norma metterlo a dimora lontano dalle strutture portanti di edifici e annessi. Quanto al fusto, viene definito il "boa constrictor" vegetale: a maggior ragione va tenuto lontano da strutture portanti, tetto e ringhiere. Una nota curiosa è che tende a stritolare il metallo a cui si avvolge, ma non il legno.

Tulipano

Il più precoce è la varietà conosciuta come tulipano a 2 fiori, che a febbraio-marzo, con la delicata policromia delle sue corolle (bianche con la parte più interna gialla, mentre l'esterno ha sfumature rosa pallido e verde), reclama a pieno diritto lo status di essere uno dei primi fiori che preannunciano la primavera.
L'importante è che sia sistemato in pieno sole.

Anemone

Nei prati e nei giardini, un altro fra i primi fiori che preannunciano la primavera è l'anemone, con le sue corolle dalle belle sfumature azzurre, viola, bianche o rosa, che possono presentarsi anche assieme nella medesima pianta. Prendersi cura di questo gradevolissimo fiore non è difficile, a patto di offrirgli sistemazione in un terreno lievemente acido (ossia con una buona percentuale di potassio) e ben drenato, e in una posizione soleggiata.
Cautela però nel maneggiarlo: si tratta di una pianta velenosa.

L'elenco dei 10 tra i più bei fiori che preannunciano la primavera è terminato, ora non resta che ammirare questi capolavori della natura dal vivo, magari sui propri balconi o giardini!

Scopriamo le camelie insieme a Paolo Zacchera!

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 27 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.