chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Curare le piante in primavera - 10 consigli utili

Curare le piante in primavera - 10 consigli utili

L’arrivo della bella stagione è il momento ideale per fare tutte le operazioni utili per far vegetare e rifiorire le piante.
Chi ama vedere il suo balcone o giardino fiorito e colorato con l’arrivo della primavera può approfittarne per piantare iris, primule, tulipani, margherite e tante altre varietà che offrono fiori belli e duraturi.

Con la fine dell’inverno molte varietà richiedono delle attenzioni particolari per farle ritornare vigorose.
È necessario armarsi di nuovi vasi, terriccio, fertilizzanti e attrezzi per il giardinaggio per effettuare invasi, trapianti, recidere i rami secchi e tante altre operazioni utili per avere piane sane e forti in ogni stagione.
Ecco dei suggerimenti per curare le piante in primavera e dare ampio spazio al pollice verde.

Dieci consigli per curare le piante

Pulire foglie e far entrare la luce

Con l’arrivo delle belle giornate di sole, è opportuno aprire le finestre per far cambiare l’aria, far entrare sole e luce e favorire la fotosintesi delle piante da appartamento.
È il momento utile anche per pulire le foglie con uno straccio umido dalla polvere o presenza di altre impurità.
Per le varietà più resistenti o da balcone si possono anche spruzzare con dell’acqua. 

Potare le piante 

Eliminare dalle piante foglie e rami secchi, parti rovinate dal freddo e ogni altro genere di seccume, in modo che possano rigenerarsi e vegetare.
Un’operazione questa che vale per curare le piante in primavera che si trovano all’interno della casa, sia per quelle da giardino o balcone.
La primavera è il periodo ideale per fare la potatura di molti alberi da frutto, come ad esempio l’arancio o il limone, dei rampicanti e dei bonsai.

Usare guanti, forbici e cesoie

È importante eseguire le attività di pulizia con l’uso di guanti, di cesoie e forbici, in modo da praticare tagli netti ed evitare di infettare la pianta in caso presenti dei parassiti.

Invasare bulbi e seminare

Alla fine dell’inverno è il momento perfetto per invasare i bulbi o seminare molte specie fiorite, come tulipani, primule, violette, gladioli e gerani, ma anche piante officinali come basilico o prezzemolo

Concimare con fertilizzanti ricchi di sali minerali

La concimazione è una delle operazioni fondamentali per curare le piante in primavera e avere vegetazioni e fioriture belle e rigogliose nella stagione estiva.
I fertilizzanti liquidi ricchi di azoto, fosforo e potassio mischiati con l’acqua di innaffiatura sono fondamentali per nutrire le piante da appartamento e da balcone e consentire di assimilare i nutrienti utili per la fioritura.
In particolare per quest’ultima è importante il fosforo, mentre per la produzione di nuovi tessuti fogliari è essenziale l’azoto. L’uso di un concime universale una volta a settimana è una valida soluzione per rinforzare le piante e mantenerle sane.                   

Portare all’esterno le piante 

Riportare all’esterno le piante che hanno bisogno di luce e sole.
Per proteggerle dai cali delle temperature e dal gelo alcune specie vengono tenute in casa.
Con l’arrivo della primavera à bene ricollocarle all’esterno alla luce del sole o in penombra a seconda del tipo, al fine di aiutarle a riprendere il loro stato vegetativo naturale.

Aumentare le innaffiature

L’aumento delle temperature porta l’acqua ad evaporare più rapidamente rispetto l’inverno.
È consigliabile di innaffiare le piante almeno una volta la settimana, secondo il tipo di pianta, evitando il ristagno dell’acqua che potrebbe far marcire le radici.
Mantenere il terreno umido nella bella stagione serve a garantire alla pianta il giusto nutrimento e favorire i processi vegetativi.

Rinvasare le piante

Curare le piante in primavera vuol dire creare le condizioni utili a farle crescere e vivere in un ambiente adatto alle loro caratteristiche.
Il rinvaso è essenziale quando il contenitore diventa troppo piccolo e le radici e le altre parti della pianta non hanno lo spazio per svilupparsi. 

Trapiantare con cura le piante

Il trapianto deve essere effettuato con cura, utilizzando un recipiente di dimensioni più grandi del precedente, un terriccio adatto al tipo di pianta e facendo attenzione a non danneggiare le radici.

Inserire nuovo terriccio

Aggiungere terriccio alle piante in primavera è utile per rinnovare quello esistente e aiutarle a crescere nel periodo estivo.

Altre indicazioni per curare le piante in primavera

Le piante, per conservare le loro caratteristiche e offrire ricche vegetazioni, devono essere sempre essere collocate in luoghi che presentano la temperatura e l’illuminazione che meglio si adeguane alle loro esigenze.
Infine, per curare le piante in primavera è bene chiedere informazioni ai vivaisti o fiorai, in modo da svolgere tutte le attività idonee a renderle resistenti.

Scopri come costruire una compostiera fai da te!

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 27 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.