chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 
Trustpilot

Zamioculcas: come si cura?

Zamioculcas: come si cura?

La zamioculcas e la sua coltivazione

La zamioculcas zamilifolia è una pianta perenne del tipo sempreverde di origine tropicale e annoverata nel genere di quelle grasse note con l’appellativo di succulente. Si tratta tra l’altro di un rizoma che è una vera gioia vedere crescere e mostrarla rigogliosa all’interno di una casa. Molte persone affermano che è un esemplare a coltivazione lenta, anche se in 3 anni può raggiungere un’altezza di circa 60 centimetri. La velocità con cui cresce dipenderà tuttavia da quanta luce solare riceve anche se non va esposta ai raggi diretti.

La zamioculcas è in circolazione da secoli ed è originaria dell'Africa quindi soggetta a siccità (se prospera all'aperto). Un paio di decenni fa, i vivai olandesi situati in Sudafrica hanno però constatato con somma soddisfazione la facile propagazione e nel 1996 hanno iniziato a distribuirla in tutto il mondo. Da allora gli impianti di zamioculcas sono entrati nelle case, negli uffici ed in ogni angolo del globo e per una serie di validi motivi che vanno oltre l’estetica che questo esemplare è in grado di regalare.

ACQUISTA QUESTA PIANTA

Verde, bella e praticamente indistruttibile, la zamioculcas è prima di tutto un'opera favolosa della natura con delle foglie coriacee robuste notevolmente regolari che crescono su rami che sembrano un po’ delle piume. Nonostante gli steli robusti la pianta è tuttavia classificata come erbacea e la sua robustezza non è dovuta al fatto che il legno sia sempre più spesso o più pesante, ma è a causa delle speciali vene che immagazzinano acqua e sostanze nutritive che la rendono quindi una delle piante da appartamento più facili da coltivare. Se dunque per una casa o un ufficio si voglia qualcosa di più del classico verde che sta attorno, vale la pena investire in questa specie che rappresenta in tal senso un vero e proprio trionfo della natura. La zamioculcas infatti si presenta con foglie larghe, attraenti, di una tonalità verde scuro, e accetta senza alcun problema le condizioni di scarsa luminosità, quindi è ideale anche per la decorazione di interni. Le sue foglie lisce e cerose tra l’altro riflettono la luce del sole e di conseguenza illuminano le stanze. La pianta cresce lentamente con un’altezza e una larghezza rispettivamente di 60 a 90 cm quindi va bene anche per la coltivazione in contenitori. Inoltre va altresì sottolineato che la zamioculcas cresce simile alle palme e ha degli steli con molte foglie che sono di tipo carnoso, lunghe solo un paio di centimetri e mezzo e larghe circa un centimetro. Alcuni di questi steli della stessa pianta crescono dritti e poi altri si arcuano il che può incoraggiare a potarli per mantenerla piena e ben modellata. A margine di questa descrizione generale della zamioculcas va aggiunto che è anche un eccellente depuratore d'aria e in uno studio della NASA i ricercatori hanno scoperto che è abile nel rimuovere quantità abbondanti di tossine come ad esempio xilene, toluene e benzene dall'aria.

 PRODOTTI CONSIGLIATI PER LA COLTIVAZIONE E CURA DELLA ZAMIOCULCAS 

Di seguito un elenco di prodotti per il giardinaggio che abbiamo scelto per te (e che puoi acquistare online), che ti permetteranno di mettere in pratica, fin da subito, le indicazioni contenute in questo articolo.

1. Olio di neem --> https://bit.ly/olio-neem-solubile

2. Sapone molle --> https://bit.ly/sapone-molle

3. Concime liquido --> https://bit.ly/concime-piante-verdi

4. Terriccio --> https://amzn.to/2O1ddsN

5. Vasi --> https://amzn.to/33jRkKf

Terreno e clima ideali per la zamioculcas

La cura della zamioculcas è semplice, rendendola uno standard di riferimento per i principianti della coltivazione di piante d'appartamento. Inoltre è importante sottolineare che non ha bisogno di alcun tipo speciale di terriccio; infatti, qualsiasi va bene purché sia ben drenato in quanto si tratta di una pianta robusta che si adatta a qualsiasi tipo di terreno e che si può collocare praticamente ovunque in casa, in un punto ben illuminato o anche più ombreggiato. Se poi ci si dimentica di annaffiarla non è un dramma poiché questo esemplare, preferisce essere piuttosto asciutto anziché troppo bagnato. La zamioculcas non ha grandi requisiti in termini di luce o umidità, per cui non deve essere posizionata direttamente al sole poiché cresce bene anche se si avvicina alla finestra facendola ruotare regolarmente in modo che il processo avvenga uniformemente. Se invece la pianta viene esposta direttamente al sole crescerà più velocemente ma può anche produrre antiestetiche foglie gialle. Una temperatura che oscilla tra i 18 e i 22 gradi è quella ideale per ottimizzare il fattore crescita della zamioculcas salvaguardandone nel contempo l’estetica.

Come concimare e irrigare la zamioculcas

La zamioculcas per la sua cura richiede due importanti interventi ovvero una luce indiretta da bassa a intensa e dell'acqua quando è completamente asciutta. La pianta è anche molto resistente alle malattie e agli insetti. Se i rami si intromettono nello spazio abitativo e si frappongono, è possibile tra l’altro rimediare con una semplice potatura. La pianta fiorirà potenzialmente da metà estate all'inizio dell'autunno, ma i fiori sono piuttosto piccoli e non molto attraenti rendendo la zamioculcas un esemplare principalmente a fogliame. Durante la stagione di crescita principale (aprile - agosto) è altresì opportuno nutrirlo con un fertilizzante liquido bilanciato ovvero diluito una volta al mese durante l'irrigazione. In riferimento a quest’ultima va detto che la zamioculcas non ha bisogno di molta acqua poiché ha una buona resistenza e il terreno può persino rimanerne privo per 3-4 settimane. Inoltre è sempre meglio optare per un fertilizzante che sia a rilascio prolungato, in modo da poter garantire una maggiore protezione alla pianta specie nel periodo invernale quando sono frequenti le gelate, e nel contempo deve fungere da elemento drenante importante quest’ultimo anche per scongiurare ristagni d’acqua che potrebbero far marcire l’apparato radicale.

Come moltiplicare la zamioculcas

Le piante di zamioculcas per moltiplicarsi non hanno bisogno di molta acqua e crescono da rizomi grandi e spessi che ricordano le patate. Questi ultimi immagazzinano acqua, motivo per cui la pianta cresce bene anche durante la siccità e in luoghi in cui vivono i proprietari che hanno poco tempo a disposizione per irrigarla o qualche volta se ne dimenticano. Propagare la zamioculcas è semplice in quanto basta separare i suddetti rizomi e reimpiantarli, mentre un altro metodo è invece quello di provvedere ad un taglio di due foglie e un po' di gambo. Del resto va sottolineato che esperti del settore dopo accurati studi hanno constatato che cresce più velocemente quando più rizomi vengono tenuti insieme. Se la zamioculcas viene curata con parsimonia rimane in ottima forma, ed è possibile che ottenga anche dei fiori. Infine farà sicuramente piacere sapere che questa pianta non è molto sensibile alle malattie e ai parassiti poiché ha una forte resistenza, ma se ne viene colpita si possono spruzzare le foglie con dei pesticidi biologici per rimuoverli facilmente. Anche quelli chimici ma non troppo dannosi per la salute dell’uomo e dell’ambiente vanno attentamente valutati, per cui la consulenza con un esperto del settore è una buona scelta per salvaguardare entrambi.

Come far fiorire la zamioculcas

Le foglie gialle rappresentano una delle poche cose negative di questa pianta soprattutto dal punto di vista estetico, per cui quando si presentano è meglio rimuoverle. Ciò garantisce anche il mantenimento del valore ornamentale e il risparmio energetico della pianta. Le foglie gialle possono presentarsi anche per la troppa acqua e non soltanto per l’eccessiva esposizione ai raggi diretti del sole, per cui è opportuno controllare questa condizione quando ce ne sono molte. Premesso ciò, per eliminarle basta tagliarle vicino allo stelo che una volta cresciuto più lungo di tutti gli altri è possibile rimuoverlo in corrispondenza della punta. Le foglie inferiori invece che diventano gialle non destano preoccupazione specie se si tratta di una piccola quantità, se purtroppo ne diventano molte allora è opportuno sfoltire bene la pianta. Infine va altresì aggiunto che se le punte delle foglie diventano marroni, la causa è probabilmente dovuta ad aria secca e alla bassa umidità. Nebulizzare le foglie può in questo caso aiutare a migliorare la situazione ma senza però eccedere, poiché anche troppa acqua può generare questa antiestetica colorazione marrone delle punte del fogliame e che se trascurate può causarne una lenta ed irrimediabile distruzione dell’intera pianta. Per far fiorire in modo rigoglioso la zamioculcas è anche possibile rinvasare la pianta immediatamente dopo l'acquisto. L’operazione va tuttavia eseguita in primavera, in modo che la specie non abbia bisogno di molta acqua e nel contempo possa godere anche di un tempo mite per riprendersi da qualsiasi danno. Per il rinvaso il consiglio è di optare per un contenitore che sia almeno il 20% più largo del vaso della prima fase di crescita. Dopo circa 3 anni, la zamioculcas va poi rinvasata nuovamente e sempre in primavera. Come terriccio ne basta uno normale e non è consigliabile utilizzare idrograni per il riempimento in quanto possono farlo marcire. I fiori crescono dalla base della pianta e si riuniscono in modo tale che ricordano moltissimo quelli della calla, e si presentano di un colore davvero particolare che oscilla tra il grigio e il giallo ovvero tonalità del tutto uniche.

ACQUISTA QUESTA PIANTA


Se hai letto questo articolo, potrebbe interessarti anche:

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 27 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.