chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Bulbi da fiore - Consigli per la coltivazione

Bulbi da fiore - Consigli per la coltivazione

Il terreno adatto

I bulbi non sono esigenti in fatto di terreno. Possono essere piantati in tutti i tipi di terreni, eccetto quelli troppo umidi. È importante che respirino, pertanto bisogna lavorare accuratamente il terreno prima di piantarli, e se si tratta di terra pesante, ricca di argilla, è necessario migliorare lo strato superficiale mescolando della torba o del compost.

Il nutrimento per i fiori

Di solito non necessitano di fertilizzanti, hanno la loro riserva di cibo che ne permette la crescita. Tuttavia, se si lasciano nel terreno tutto l’inverno, come piante perenni, potrebbero soffrire la fame. Va bene quindi, ogni autunno, arricchire il terreno con un fertilizzante ad azione lenta (il cosiddetto fertilizzante 9-9-6 è quello che si adatta meglio a noi). Questo nutrimento in più servirà a mantenerli forti durante l’inverno.

Una questione di tempo

Finché il terreno non è gelato e può essere facilmente lavorato, possono essere piantati in qualunque momento, da settembre a dicembre. Alcune varietà richiedono momenti diversi, ma un simbolo su ogni confezione vi aiuterà a capire qual è il momento migliore per la messa a terra.

 PRODOTTI CONSIGLIATI PER LA COLTIVAZIONE DELLE ORTO 

Di seguito un elenco di prodotti per il giardinaggio che abbiamo scelto per te (e che puoi acquistare online), che ti permetteranno di mettere in pratica, fin da subito, le indicazioni contenute in questo articolo.

1. Olio di neem --> https://bit.ly/2Yw7FKl

2. Sapone molle --> https://bit.ly/2MeuT2u

Posizione dei bulbi

Non importa se la posizione in cui vengono piantati i bulbi sia totalmente al sole, all’ombra o a metà. Va bene piantarli in un’aiuola, su un terrazzo, contro uno steccato o anche sotto un albero. Quelli più delicati però è meglio piantarli in una zona più ombreggiata. Anche per questo i simboli sulla confezione vi sapranno aiutare.

Profondità dei bulbi

Ecco una facile regola generale per capire a che profondità piantarli: a due volte la loro altezza. Così i bulbi più alti (tulipani, giacinti, narcisi e tromboni) gradiscono avere la base (la parte piatta) circa 10-15 cm sotto la superficie, mentre quelli più bassi (anemoni, scille, muscari e bucaneve) preferiscono stare a profondità di 5-10 cm.

Bulbi: Come piantarli

Prima di piantare i bulbi bisogna controllare sulla confezione a quale distanza vanno piantati gli uni dagli altri. Quindi scavare una buca, con una paletta o un pianta-bulbi, e metterli sul fondo, con la punta rivolta verso l’alto. Ricoprirli con la terra e pressare delicatamente.

Se si vuole piantare più bulbi contemporaneamente, conviene togliere uno strato di terra dall’intera superficie, premere i bulbi in posizione alla giusta distanza e ricoprirli con la terra rimossa.

Annaffiare i bulbi

Una volta piantati bisogna annaffiare un po’. Quindi, se non piove, bisogna dargli da bere poiché le loro radici crescono più rapidamente in un terreno umido.

Proteggere i bulbi in inverno

Se sono stati piantati poco prima dell’inizio dell’inverno, sarà importante proteggerli con un strato di massimo 10 cm di foglie, torba o paglia. In questo modo non moriranno congelati. Al contrario, non temono la neve poiché sotto di essa restano al caldo.

Fioritura dei dulbi

I bulbi rendono meglio, parlando di fioritura, se piantati in gruppo, tenendo conto dei colori e dei periodi di fioritura. Per esempio, piantate i crochi a stelo corto con i tulipani tardivi, o i bucaneve con i tulipani precoci, o i narcisi con i tulipani ibridi di Darwin e l’aglio. Creerete così una bellissima composizione.

Bulbi: gioco di squadra con le specie annuali

I bulbi, se piantati vicino ad altri fiori annuali, una volta che saranno sfioriti, lasceranno il posto proprio alle specie annuali. Alcune di queste specie (es: non ti scordar di me) possono essere piantati nello stesso periodo, mentre altre possono essere semplicemente aggiunte dopo.

Specie coprenti

I bulbi fanno bella mostra di sé anche quando vengono piantati in mezzo alle specie coprenti. Vanno d’accordo perché le radici dei bulbi sono più lunghe delle loro, quindi non entrano in competizione per il nutrimento.

Dopo la fioritura dei bulbi, inoltre, le specie coprenti si allargano a coprire il terreno lasciato libero da loro.

Creare un look naturale

Se amate il giardino dall’aspetto naturale, i bulbi sono i vostri partner ideali. Molti bulbi primaverili si presentano per “naturalizzare” il giardino. Piantateli lungo un viale, intorno ad un albero, sotto un arbusto e intorno alle rocce. Sembrano ancora più naturali se vengono piantati in gruppo e vi consigliamo di marcare la loro posizione con le apposite targhette (incluse nella confezione).

Se li avete piantati lungo un viale, ricordatevi di non tagliare l’erba prima che due terzi delle loro foglie e fiori sono seccati.

Cassette, vasi e balconi

I bulbi a stelo corto sono ideali per essere piantati in cassette e vasi sui balconi. Piantateli un po’ più vicini gli uni agli altri di quando fareste un giardino. Potete anche piantarli a “strati”, con i bulbi che fioriscono prima più vicini alla superficie e quelli tardivi più in profondità. Non date troppa acqua fino a che non siano germogliati, altrimenti le loro radici marciranno. Una volta germogliati però, bisogna annaffiarli con regolarità perché le cassette e i vasi asciugano in fretta.

In caso di gelo bisogna spostarli all’interno, in un luogo riparato finché il freddo non è passato.

Fiori invernali – in interno

Molti bulbi primaverili possono essere forzati a fiorire in inverno se tenuti in ambiente interno. Infatti, alcuni di loro (amarilli, giacinti preparati e narcisi “paper white”, per esempio) sono stati appositamente coltivati per donare colore e profumo alla vostra casa nei mesi invernali. Verificate quali sono i bulbi indicati per la crescita in casa.

Bulbi: proteggerli dal freddo

Alcuni bulbi (giacinti, tulipani, narcisi e crochi) hanno bisogno di stare al freddo per un certo periodo di tempo prima di poter fiorire. Quindi, dopo averli piantati, metteteli in un luogo fresco (5-10°C) per 12-18 settimane, o fino a che saranno germogliati di 2-3 cm. Non date troppa acqua.

Quando li spostate in casa, copriteli con un giornale per un giorno, per evitare di farli seccare durante il primo giorno al caldo.

I bulbi non amano il freddo eccessivo, soprattutto se hanno appena cominciato a germogliare. Una breve gelata non causa, solitamente, danni permanenti, ma bulbi germogliati di Iris hollandica o Freesia possono essere fortemente danneggiati da lunghi periodi di neve e freddo eccessivo, con temperature di -10°C o inferiori. Così, se a dicembre o gennaio hanno cominciato a germogliare e prevedete che geli o venga ancora un periodo di freddo intenso, è consigliato coprirli con una coperta di terra, foglie, torba o paglia.

Periodo di fioritura dei bulbi

Il momento della fioritura dipende da quando li avete piantati e dal clima. Varia da specie a specie. Se il clima è abbastanza caldo a gennaio, i narcisi possono cominciare a fiorire verso la fine del mese, inizio febbraio.


Se hai letto questo articolo, potrebbe interessarti anche:

Scopri come si moltiplicano i bulbi

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 27 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.