chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Germinazione del seme

In cosa consiste e come avviene la germinazione

Germinazione del seme

Viene definito con il termine di germinazione del seme, l'insieme di tutte quelle fasi morfologiche, fisiologiche e biochimiche a cui vanno incontro i semi al fine di generare una nuova pianta.

Affinché sia necessario che il processo germinativo abbia luogo è indispensabile che si verifichino tre condizioni:

  1. Che l'embrione del seme sia vitale;
  2. Che non debbono esserci ostacoli fisiologici, fisici e chimici (dormienza), tali da impedire il processo di germinazione;
  3. Che la condizioni ambientali (temperatura e umidità), siano favorevoli.

È altresì importante poi che la germinazione avvenga rapidamente, sia per limitare la fase di permanenza in semenzaio, sia per ridurre gli attacchi parassitari che possono avvenire a carico del seme e della nuova piantina.

La germinazione di un seme avviene in tre fasi ben distinte:

Germinazione del seme - Fase 1: Risveglio del seme (attivazione)

  1. Imbibizione del seme
  2. Sintesi degli enzimi e degli ormoni
  3. Fuoriuscita della radichetta

La fase di imbibizione del seme, è quella che avviene subito dopo che il seme ha superato la fase di dormienza. In questa fase il seme diventa permeabile all'ossigeno e all'acqua idratandosi a sua volta.

L'idratazione favorisce l'attivazione del processo germinativo.

Segue poi la sintesi degli enzimi e degli ormoni. Durante questo periodo si verifica un'attivazione dei processi metabolici del seme, caratterizzato da un aumento dell'attività enzimatica (in particolare gli enzimi che degradano gli zuccheri), da un aumento del processo di respirazione, da un incremento dei processi di degradazione delle sostanze di riserva del seme (amido, lipidi ecc.) e dall'afflusso di molecole solubili verso i tessuti embrionali del seme in accrescimento.

Anche dal punto di vista del quadro ormonale, si verifica una diminuzione degli ormoni inibitori della germinazione (ABA = acido abscissico) e un corrispettivo incremento degli ormoni promotori della germinazione (auxine, gibberelline e citochinine).

L'attivazione termina con in processo di fuoriuscita della radichetta dal seme, preceduta da un'intensa fase di accrescimento dell'embrione, nel corso del quale si verificherà la fuoriuscita della struttura dal suo involucro.

Germinazione del seme - Fase 2: Digestione e distribuzione delle sostanze del seme

Le sostanze di riserva (amido, lipidi, proteine ecc.), degradate a sostanze solubili e più semplici (glucosio, acidi grassi e amminoacidi), vengono poi trasferite nei tessuti di accrescimento.

Germinazione del seme - Fase 3: Sviluppo della piantina

Una volta giunti a questa fase in cui la struttura della piantina è ormai evidente, è possibile distinguere un asse (o fusticino), dove sono inseriti i cotiledoni (ossia le foglie primordiali). Su questo asse è possibile distinguere la radichetta (la parte che si svilupperà verso il basso che originerà le radici) e la piumetta o plumula (la parte che si svilupperà verso l'alto che originerà il fusto e le foglie).

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Fabio_DiGioia

Fabio_DiGioia

Fabio Di Gioia è nato a Montelupo Fiorentino nel febbraio del 1980, da una famiglia caratterizzata da una lunga e radicata tradizione contadina. Esperto di recupero e valorizzazione delle varietà vegetali antiche.

Dal 2010 a oggi organizza corsi e seminari sulle buone pratiche di conservazione e coltivazione delle varietà antiche vegetali sia in ambito erbaceo e orticolo che arboreo e frutticolo.

Lo scopo principale del suo lavoro è quello principalmente di recuperare le varietà locali e poterle reinserire in un contesto agricolo e produttivo, verso tutti coloro come le aziende agricole credono sempre di più nelle potenzialità di questo settore.

Blog: fabio13280 - fabio13280.wordpress.com