Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Alberi da frutto: ecco cosa devi sapere prima di piantarli nel tuo giardino

Cosa devi sapere se vuoi piantare alberi da frutto

Alberi da frutto: ecco cosa devi sapere prima di piantarli nel tuo giardino

Piantare alberi da frutto nel proprio giardino dà un duplice risultato: da un lato disporrete della vostra frutta preferita e dall'altro avrete una pianta gradevole da guardare.

Possedere degli alberi da frutto ha sicuramente numerosi vantaggi. In primo luogo potrete disporre di frutta di stagione deliziosa e sicura. Spesso nei grandi frutteti utilizzano fertilizzanti, diserbanti e altri prodotti per tenere lontani insetti e uccelli che rendono la buccia e l'intero frutto meno salutare. Possedendo il proprio albero da frutto si ha la certezza di portare in tavola frutta pulita e priva di questi prodotti che possono risultare anche tossici. Questa frutta può essere utilizzata anche per realizzare ottime marmellate naturali oppure succhi di frutta senza conservanti ideali per i bambini ma, più in generale, anche per tutta la famiglia. Prendersi cura del proprio corpo inizia proprio dallo scegliere un'alimentazione sana e controllare la provenienza dei prodotti che si sceglie di mangiare.

Ma per avere un frutteto bisogna sapere bene come gestirlo per evitare che non dia frutti.

Gli alberi da frutto di norma non richiedono particolari attenzioni ma il momento in cui vengono piantati è estremamente delicato e bisogna fare attenzione.

Ecco come scegliere gli alberi da frutto da coltivare nel vostro giardino

In primo luogo bisogna scegliere quali alberi da frutta piantare nel proprio giardino. La scelta va fatta, senza dubbio, tenendo conto dei propri gusti personali. Quindi pensate a quali sono i frutti che maggiormente vi piacciono e per ognuno di questi piantate un albero. 

Questo è possibile soprattutto se la terra a disposizione nel vostro giardino è abbastanza grande, di norma infatti, hanno bisogno di molto spazio. Se ne avete poco ma non volete rinunciare ad avere più tipi di alberi da frutto c'è una soluzione molto semplice che fa al caso vostro: piantare alberi da frutto nani. Essendo molto piccoli questi alberi possono essere coltivati anche in vaso, da tenere sul patio oppure in terrazza. Un'altra alternativa è scegliere alberi da frutto a spalliera che vanno ad appoggiarsi a ringhiere e staccionate permettendovi di risparmiare molto spazio.

Alcuni alberi da frutto possono essere piantati a partire dal seme, è il caso ad esempio della pianta di goji.

Si tratta delle bacche himalayane dette dell'eterna giovinezza, molto in voga in questo periodo e che fanno davvero molto bene alla salute e alla bellezza del corpo. Ma se si desidera piantare veri e propri alberi da frutto è bene acquistare direttamente l'arbusto così da non dover aspettare troppo per la crescita dei primi frutti.

Quando si piantano gli alberi da frutto?

Qualche consiglio per coltivarli al meglio

Un albero da frutto può essere piantato in un lasso di tempo molto ampio che va da ottobre a fino a metà aprile. Solo nel caso si tratti di peschi e albicocchi si deve piantare a partire da marzo.

La buca da scavare per piantare deve avere un diametro di almeno 1,5 metri ed essere profonda come minimo 50 cm. Una volta piantato l'albero dovete porre molta attenzione a non formare ristagni d'acqua che creerebbero muffe nocive per la crescita della pianta. Un'altra accortezza da osservare è quella di scegliere un buon palo come sostegno a cui legare la pianta che ne accompagnerà la crescita per alcuni anni.

Evitate di legarlo troppo stretto, ma fate in modo che l'arbusto possa respirare e crescere di diametro.

A seconda del tipo di pianta scelta, questa occuperà un determinato spazio nel tuo giardino. Fai in modo, in ogni caso, che ci siano almeno 5 metri di terra tra una pianta e l'altra. In questo modo le radici non entreranno in competizione per l'acqua e i rami non si intrecceranno tra loro facendosi ombra e ostacolandosi nella crescita. Una distanza di 5 metri è bene tenerla anche dal confine con il giardino del vostro vicino. Avendo questa premura vi eviterete notevoli seccature, perché non ci saranno foglie o frutti che cadranno nella sua proprietà.

Infine bisogna tener conto che un albero da frutto necessita di una certa manutenzione. Di norma si esegue una potatura ad anni alterni in modo da creare una sorta di vaso. Vanno quindi rimossi tutti i rami che puntano all'interno della pianta e va alleggerita la struttura esterna. In questo modo sarà più facile raccogliere i frutti e i rami non si spezzeranno quando saranno carichi di frutti oppure in caso di nevicate copiose.

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 25 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.

Abbiamo parlato di Albicocco anche qui:

L'Esperto risponde

I miei alberi di albicocco non producono frutti: quale può essere la causa?

Buonasera, sono un appassionato di giardinaggio e ho scaricato e letto con piacere, di recente, l'e-Book sull'albicocco del sig. Dalmonte. Grazie mille innanzitutto per questi contenuti che fornite gratuitamente a noi appassionati. Approfitto dell'esperto per porgli una domanda. Ho 2 alberi di albicocco che non hanno ancora prodotto frutti. Quali cure o trattamenti posso effettuare, per favorire la crescita delle albicocche. C'è qualche segreto particolare? Grazie mille al sig. Dalmonte per la risposta.

La mia pianta di albicocco si è appassita e seccata nel giro di una settimana: qual è la ragione? Cosa posso fare?

Ho un albicocco in un terreno vicino al fiume a Santarcangelo. Ai primi di giugno di quest'anno tutto ad un tratto è appassito e si è seccato nel giro di una settimana. L'unico dubbio che ho avuto è che l'aiutante fosse passato troppo vicino alla pianta con la zappatrice e avesse toccato le radici da una parte (perchè dall'altra non era passato). Secondo voi, cosa è successo?

Blog Giardinaggio

Conservazione dei semi delle piante da frutto

È una delle fasi più importanti e consiste nel porre il seme in appositi locali al fine di garantirne la loro vitalità nel tempo. Per quanto riguarda l'aspetto della conservazione dei semi è...

Enciclopedia

Albicocco

L'albicocco ama il caldo, sopporta la siccità e teme le zone umide. La fioritura dell'albicocco precoce teme le gelate tardive. Nelle regioni fredde, è indispensabile piantarlo in esposizione...