Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Progettare un giardino all'inglese. Stile informale e romantico

Tutti i consigli ed i suggerimenti di Garden Design per ideare e realizzare uno spazio verde ad arte

Progettare un giardino all'inglese. Stile informale e romantico

I giardini paesaggistici all'inglese sono tra i miei preferiti, anzi direi che è sicuramente lo stile che utilizzo di più nella mia progettazione, perché hanno quell’aspetto sempre molto "naturale", informale, che lascia spazio alle piante e alle fioriture senza troppe costrizioni, come se ci trovassimo in un campo di fiori!

In realtà per ottenere questo effetto dietro c’è sempre uno studio molto attento delle fioriture, degli abbinamenti di colore e forme e delle proporzioni. Diciamo che affinchè un giardino all’inglese abbia questo aspetto meravigliosamente casuale, nulla deve essere lasciato al caso!

Progettare un giardino all'inglese: come scegliere le piante giuste

La scelta delle piante è fondamentale per la riuscita della composizione.

È bene tenere presente che ogni specie ha un aspetto che rimanda in qualche modo a delle “immagini”, un po' come accade con i vestiti: un abito da sera ci parla subito di eleganza e formalità, un paio di jeans ci fa pensare ad un’occasione sicuramente più spensierata.

Le piante sono così, alcune hanno un aspetto esotico, con colori sgargianti, fiori vistosi e foglie di grandi dimensioni. Altre sono più delicate, tinte pastello e romantiche fioriture. 

Giardini dell’Istana Palace a Singapore

Nella progettazione dovremo stare attenti a scegliere piante coerenti tra loro, per non creare un effetto confusionario, in cui non emerge un’identità precisa.

Aiuola all’inglese: come progettarla

Intanto partiamo dallo spazio.

Se abbiamo un giardino di grandi dimensioni possiamo inserire anche degli alberi medi o piccoli, sullo sfondo, per arricchire la composizione, come meli, ciliegi o altre essenze che in primavera regalano delicate fioriture.

In caso di dimensioni ridotte scegliamo invece degli arbusti, magari sempreverdi, per creare uno sfondo, una sorta di struttura dell’aiuola.

E poi inseriamo le erbacee perenni! È importante bilanciare le forme e i colori in modo da non coprire le piante più delicate, ma alternarle ad arbusti più strutturati.

Ricordiamoci di inserire qua e là dei punti di luce, qualcosa che svetti, in modo leggero, e “illumini” la composizione, come dei delphinium, della digitalis, il sisyrinchium striatum o altre simili.

Leggi le risposte dell'esperto su CURA GIARDINO:

Render di un progetto di giardino mediterraneo di Maddalena FranzosiGiardino mediterraneo

In questo mio progetto, per una terrazza con vista sul lago, ho alternato piante legnose arbustive, come pittospori, euonymus ed escallonia, ad altre perenni, giocando principalmente con le forme e i colori: i densi cuscinetti viola della lavanda sono ripresi dalle grandi infiorescenze dell’echium. Il verbasco illumina il tutto con i suoi fiori bianchi, dando verticalità e leggerezza alla composizione.


L’importante è cercare di creare una composizione varia, che dia un’impressione di ricchezza e leggerezza, evitando la ripetizione degli stessi elementi che irrigidiscono il giardino.

Un ultimo importante fattore da considerare è il periodo di fioritura delle piante inserite. Dobbiamo infatti stare attenti che, nel ciclo delle fioriture, ci sia sempre qualche elemento di interesse, evitando che le piante fioriscano contemporaneamente per poi lasciare il giardino spoglio tutto insieme.

Alternando le fioriture il giardino sarà più vivace e naturale, regalando sempre nuove emozioni e sorprese a chi lo vive!

Leggi anche "Giardinaggio: i consigli dell'esperto per iniziare al meglio" e "Attrezzi utili per il giardinaggio", due articoli molto utili a chi è alle prima con il giardinaggio!

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Maddalena_Franzosi

Maddalena_Franzosi

Maddalena Franzosi è Architetto Paesaggista e Garden Designer. È titolare e fondatrice dello studio Garden&Design - www.gardendesignroma.com di Roma, dove svolge la propria professione di progettista di giardini e spazi verdi, con un’attenzione e un interesse particolari per il design e l'arredamento.

Per Maddalena progettare ed ideare un giardino significa cogliere l'essenza di un luogo e renderla visibile, ma anche saper percepire uno spazio nelle sue potenzialità e trasformare gli elementi problematici in opportunità concrete di valorizzazione. Alla creazione di uno spazio verde concorrono molti fattori, fra cui la scelta delle piante e del loro posizionamento, così come la collocazione di ogni altro elemento di arredo, oltre che il gusto personale. L'intera progettazione deve essere guidata da considerazioni su come ottenere il meglio in termini di efficienza, durata e trasformazione del luogo, perchè ogni giardino deve essere unico e rispecchiare la personalità di coloro che lo vivono. 

Garden&Design propone un servizio completo di consulenza per la progettazione di giardini per clienti alla ricerca di uno spazio esterno che sia bello e funzionale. Dai piccoli cortili e terrazze a veri e propri giardini, lo studio si occupa di curare tutte le fasi del progetto: dallo sviluppo del concept, al disegno del giardino fino alla sistemazione e supervisione della realizzazione. I progetti si contraddistinguono per uno stile pulito, elegante e fresco, con un tocco vintage e un po' romantico. Le piante sono le vere protagoniste del progetto e, insieme al colore, alla luce e agli elementi di arredo, contribuiscono a rendere gli spazi esterni luoghi di relax e benessere.

Maddalena Franzosi Garden&Design

Tel. (+39) 340-3043831
www.gardendesignroma.com
www.facebook.com/Maddalena-Franzosi-GardenDesign-1677112469175893/