Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Melograno: coltivazione e potatura

Melograno: coltivazione e potatura

Melograno - Punica Granatum

Coltivazione del melograno

È la specie mediterranea per eccellenza, difficile da coltivare fuori dalla zona dell'olivo, del mandorlo e del fico. Anche in queste regioni, richiede un'esposizione poco esposta al vento, ben soleggiata, e un suolo senza eccessiva umidità ma con annaffiature durante i periodi estivi asciutti. Se si coltiva con attenzione, ai piedi di un muro orientato verso sud e protetto durante l'inverno dai freddi umidi, potrebbe fruttificare perfino in regioni meno vocate della penisola.

Nelle zone mediterranee, questo arbusto ornamentale di 4 o 5 m di altezza si può trasformare in albero da frutto; anche se è un po' spinoso, presenta dei bei fiori di un rosso vivo, molto decorativi, soprattutto quando sono doppi (varietà ornamentali).

Frutti del melograno: caratteristiche e varietà

Non sembra presentare nessun problema di impollinazione o di fecondazione. l fiori si trasformano in melograni rosati di 7 o 8 cm di diametro, pieni di polpa rosata, rinfrescante ed acidula e di numerosissimi semi. In Italia, tra le cultivar più diffuse si ricordano:

  • Dente di Cavallo
  • Neirana
  • Profeta Partanna
  • Selinunte
  • Ragana
  • Racalmuto

Tutte agro-dolci o dolci, adatte per il consumo fresco.

Melograno: potatura, propagazione e raccolta

Spesso, l'albero di melograno si moltiplica a partire da talee legnose, fatte in novembre e piantate in vivaio durante la primavera successiva. Nelle zone mediterranee, normalmente si lasciano sviluppare liberamente a siepe per 2 o 3 anni, ed ogni intervento si limita a ridurre il numero di rami a 5 o 6.
Dopo la piantagione nel frutteto o in giardino, l'albero è sottoposto ad una potatura leggera che assicura la sua ripresa: si accorceranno i rami principali e si elimineranno numerose ramificazioni del centro dell'albero che lo rendono troppo fitto. La fruttificazione incomincia il quarto o quinto anno.

Per la raccolta è necessaria una scaletta, poi che i frutti spesso vengono prodotti sulla punta dei rami, sul legno di 2 o 3 anni. Durante la coltivazione, l'albero si pota ogni tanto per riportare la sua vegetazione verso l'asse, poiché tende ad allontanarsi.

Come si pota il melograno? Guarda il video sul nostro canale YouTube per scoprirlo!

Va segnalato che alcuni giardinieri delle zone poco favorevoli allo sviluppo di questa specie in piena terra, coltivano, a scopo puramente ornamentale, melograni a fiori doppi in grandi vasi o recipienti che ritirano in serra fredda durante tutta la brutta stagione, come si fa con gli agrumi o gli oleandri.

Leggi le altre risposte dell'esperto su MELOGRANO:

Il melograno e le sue proprietà benefiche

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 27 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.