chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Amacha: Ortensie del tè dolce

Tra riti e tradizioni del paese del Sol Levante

Amacha: Ortensie del tè dolce

Le ortensie, come tutti sanno, sono delle piante tossiche ma esistono delle Ortensie Hydrangee, le cosiddette Hydrangea amacha, soprannominate in Giappone  "Yama ajisai" (Ortensie di montagna), che sono in grado di ottenere un particolare infuso detto Tè dolce di ortensia.

Queste piante sono dei cespugli di diverse dimensioni. Secondo la varietà che presentano hanno: foglie strette, allungate e un'infiorescenza lacecap, cioè formata da fiori fertili centrali e fiori sterili laterali, il cui colore dipende dal ph del terreno.

Questi cespugli crescono sulle montagne del centro nord del Giappone.

Le ortensie del gruppo Amacha sono circa 10 varietà e durante la festa nazionale Giapponese “Hanna Matsuri" (Festa dei Fiori), si celebra il Kambutsu-èò. Questa cerimonia si svolge l'8 Aprile, giorno della nascita del Buddha. Per questa occasione nei templi buddisti, si prepara la sala dei fiori (Hanamido), dove sul terreno circostante del tempio, sono disposti fiori di ogni genere e colore. Una piccola statua che lo rappresenta viene posta al centro di un fiore di loto e lavata con il tè dolce di ortensia, versato con un cucchiaio di bambù per tre volte. Questo tè rappresenta l'acqua pura che i draghi versarono sul Buddha per lavarlo al momento della sua nascita. Gli addetti dei templi preparano molti litri di questo infuso dolce, distribuito ai visitatori. A loro volta lo portano a casa, per condividerlo con i familiari.

L'infuso si ottiene da foglie seccate e lasciate riposare in acqua bollente per qualche minuto. Esse sono ricche di una sostanza edulcorante naturale che rende questa bevanda molto dolce. In passato, il tè prodotto dalle ortensie era utilizzato dai giapponesi come dolcificante, prima dell'introduzione dello zucchero, e nella farmacopea giapponese per i diabetici.

L'Ortensia Amacha era usata anche come inchiostro e si riteneva che avesse dei poteri magici. Su dei foglietti si scrivevano formule magiche che, appendendole all'ingresso di casa, servivano per tenere lontano i serpenti velenosi.

In Italia si trova nei negozi specializzati, in bustine già pronte per l'uso. Mi preme ricordare che solo dalle ortensie amacha si può ricavare questo tipo di tè. Le altre varietà, oltre ad essere tossiche, hanno anche un pessimo sapore.

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da 25_mq_di_verde

25_mq_di_verde

La passione di Giampietro per il mondo vegetale è abbastanza recente.

Fino a pochi anni non pensava neanche all'idea di occuparsi di una piantina o un fiore. Poi tutto è iniziato con qualche vaso sul balcone, da qui l'esigenza di trovare una casa con uno spazio esterno, per quanto piccolo. 

25mq-di-verde è un blog nato insieme al piccolo giardino che rappresenta.

JampyB

http://25mq-di-verde.blogspot.it/