Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Save the Bees! Ecco perchè salvare le api

Motivazioni e petizioni per salvare questi piccoli insetti

Save the Bees! Ecco perchè salvare le api

Da un pò di tempo, sono nate online (e non solo) molte petizioni e progetti, per salvare le api. Ma perchè?

Se dico api, voi immediatamente penserete al miele,cera, pappa reale…ebbene sappiate che dovreste pensare anche a pomodori, arance, mandarini, fragole e chi più ne ha più ne metta, lo sapevate che solo in Europa, oltre 4.000 verdure dipendono dalla impollinazione degli insetti !? (fonte Greenpeace.org)

Le api svolgono un ruolo importantissimo per il nostro vivere comune, ma questo troppo spesso lo ignoriamo ed ecco che chiudendo gli occhi troppo a lungo ci troviamo oggi a dire #savethebees.

Le nostre piccole amiche infatti sono sotto attacco!

Da una parte le incursioni naturali ,quali animali ghiotti di esse (orsi, uccelli, calabroni) dall’altra, come spesso purtroppo accade, l’uomo. Aggiungerei “Ahimè!!”

L’uso di pesticidi e l’inquinamento sono vere e proprie minacce per le api e gli impollinatori che hanno visto negli anni una numerosa  perdita con tutte le conseguenze sul nostro vivere.

Riflettiamo gente … se muoiono le api e soprattutto non le salvaguardiamo, anche noi avremo delle pesanti conseguenze,  perciò se proprio non volete sostenere la causa per un bene innato verso le api fatelo, almeno, per salvaguardare voi stessi.

Vi domanderete: “cosa possiamo fare nel nostro piccolo per aiutarle?!” 

Ecco una breve lista :

  • interrompere l’utilizzo di insetticidi
  • creare dei giardini con habitat naturali
  • piantare nei nostri spazi verdi (giardino-balcone-vaso) delle piante amiche delle api ovvero piante mellifere
  • sostenere gli apicoltori
  • entrare in azione  (esempio firmando petizioni, anche on line o con piccole donazioni)

Apro una piccola parentesi sul punto 3 … facciamolo! Capisco che tutto il resto può sembrare troppo impegnativo o non ne abbiamo voglia, ma dedicare un attimo di tempo del vostro gardening per piantare delle piante Bee-friendly, si può fare.


A parte l’elenco della piante, facilmente reperibile nel web, se siete interessati ad approfondire l’argomento o voleste dei chiarimenti, vi consiglio di parlare con:

Stefania, titolare del vivaio Cottage Garden Beatrice
Vivaio naturale di erbacee perenni e di interesse mellifero con importante collezione di papaveraceae
SP 83 Beccacceto, 01015 Sutri ( VT)
E.mail:cottagegardenbeatrice@gmail.com

A parte la profonda stima professionale, una simpatia umana incredibile, contattatela, vi si aprirà un mondo per un giardino popolato di piante, insetti e animali che ritrovano il loro contesto naturale.

Save the Bees!

Se dopo questa lettura, vi siete interessati a questa iniziativa, potete firmare una petizione on-line contro i pesticidi e salvare questi piccoli amabili insetti.

Per ottenere altre informazioni: www.salviamoleapi.org

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Verdi_e_Contenti

Verdi_e_Contenti

Chiara Brunori è l'autrice di Verdi e Contenti - www.verdiecontenti.it, un blog per gli appassionati di giardinaggio come lei.

Chiara non proviene da giornali, case di moda o televisione, ma si occupa di eventi, promozione del territorio e ha tante passioni: food, casa, famiglia, amici e tra queste, fino a 10 anni fa, non c’era il giardinaggio! Poi è nata, con degli amici, "Al di là del giardino" - aldiladelgiardino.it/, mostra mercato florovivaistica che si svolge nel piccolo Borgo di Pianiano nel cuore della Tuscia, che è sbocciata la sua anima green.

Da lì la realizzazione di Verdi e Contenti, un luogo virtuale, fatto di immagini, fiori e colore, dove questa giovane blogger condivide le sue esperienze e disavventure (perchè non è tutto "rose e fiori") col sorriso e simpatia.

Segui il blog Verdi e Contenti.