Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Ecosostenibilità, piccoli passi per grandi risultati

Vivere in modo ecosostenibile

Ecosostenibilità, piccoli passi per grandi risultati

Avere uno stile di vita ecosostenibile non è più un obiettivo di nicchia. Il numero di italiani che prestano particolare attenzione all’ambiente nelle scelte quotidiane è in continua ascesa, di pari passo con l’aumento degli investimenti da parte delle aziende in tecnologie green adatte a ridurre l’impatto ambientale, risparmiare energia e diminuire le emissioni di CO2.

Rendere maggiormente ecosostenibile la propria vita non significa affatto stravolgerla, piuttosto si tratta di inserire dei piccoli gesti e degli accorgimenti nella routine di tutti i giorni.

Cosa fare per essere ecosostenibili?

Secondo una ricerca condotta dalla startup EcoSost, il 98% degli italiani ha voglia di ecosostenibilità, ma 4 su 10 non sanno come concretizzarla.

Ciò che caratterizza uno stile di vita green è innanzitutto la volontà di adottare scelte di consumo critiche e consapevoli. Tutte le nostre esigenze basilari (nutrirci, spostarci, vestirci, riscaldarci) comportano delle inevitabili ricadute sull’ambiente. Essere consapevoli di questo legame è il primo fondamentale passo da compiere per rendere la nostra vita ecosostenibile. Da questo momento, infatti, il cammino green sarà già iniziato e si tratterà solo di proseguire con piccoli ma significativi passi.

Acquistare prodotti biologici e naturali, preferendo la filiera corta ad esempio, rappresenta un ottimo inizio. Rinunciare all’automobile nel tempo libero e, al suo posto, optare per la bicicletta è un modo utile per proseguire. Può essere inoltre un’ottima occasione per riscoprire parchi e aree verdi della propria città e ritrovare la serenità che solo il contatto con la natura e le piante sa darci.

Evitare gli sprechi è un punto cardine del vivere green, raggiungibile attraverso numerosi gesti quotidiani: ad esempio dosando bene l’utilizzo dell’acqua per innaffiare, provando a raccogliere l’acqua piovana o riutilizzando quella con cui si lavano frutta e verdura. Ma anche optando per l’utilizzo di attrezzi da giardino, vasi e fioriere di seconda mano, cercando tra mercatini vintage e dell’usato.

Perché scegliere la sostenibilità?

L’ambiente è un sistema complesso, che si fonda sulla rigenerazione delle proprie risorse. Quando lo sfruttamento di queste risorse supera in maniera indiscriminata la loro rigenerazione, il sistema collassa e a risentirne è sì la natura nei suoi meravigliosi equilibri, ma anche noi che, indissolubilmente, le apparteniamo. I cambiamenti climatici, causati dall’insostenibilità del sistema produttivo fino ad oggi maggiormente adottato, non sono più solo un problema di paesi lontanissimi da noi a cui guardare con occhi compassionevoli, ma iniziano a manifestare i loro terribili effetti anche nel nostro territorio.

L’aumento delle temperature nella stagione invernale si sta ripercuotendo inesorabilmente su piante e coltivazioni. Proprio a causa delle elevate temperature, in questi giorni è giunto un nuovo preoccupante allarme: dopo la contaminazione degli ulivi del Salento da parte della Xylella fastidiosa nell'annus horribilis 2014, si prevedono in arrivo 63 nuovi parassiti killer di piante e colture. Il loro raggio di infezione sarà molto ampio e a patirne saranno molte specie appartenenti al patrimonio della biodiversità agroalimentare italiana, tra cui la vite, le arance e le olive da olio. Tra le diverse specie botaniche esposte al pericolo parassitario vi sono persino alcune delle piante ornamentali che caratterizzano le nostre case e i nostri balconi. E questo, purtroppo, non è che un esempio.

Uno sviluppo sostenibile, realizzato attraverso scelte non solo politiche ed economiche ma anche individuali, è l’unico rimedio possibile a questa situazione perché consente di rispettare gli equilibri dell’ecosistema. Ottimizzare le risorse significa migliorare la qualità della vita, per noi e per le generazione future. Ed anche, perché no, risparmiare.

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da EcoSost

EcoSost

EcoSost è la piattaforma che supporta i cittadini e gli utenti nel compiere scelte consapevoli nel rispetto dell'ambiente, geolocalizzando tutte le EcoAziende e le EcoIniziative su tutto il territorio nazionale. Creata da un team giovane e vitale con l'obiettivo di dare a tutti la possibilità di scelta nelle proprie abitudini di consumo, EcoSost è una community di soggetti consapevoli, che supportano le EcoAziende sostenibili e rispettano l'ambiente, "perché rispettare l’ambiente significa rispettare il nostro futuro".

EcoSost mette ognuno di noi al centro della sostenibilità, rendendoci consapevoli delle nostre scelte, felici di poterle condividere ed entusiasti di contribuire, attraverso semplici gesti quotidiani, alla salvaguardia dell'ambiente.

Ci sono 4 categorie in cui è possibile cercare le aziende, i locali, i negozi e le iniziative EcoSostenibili:

  • Mangiare Bio;
  • Acquisti Verdi;
  • Mobilità Sostenibile;
  • Risparmio Energetico.

Non meno importante, il seguitissimo blog di EcoSost, fulcro di tutto ciò che riguarda l'ecosostenibilità a 360°: notizie scritte da blogger esperti e sempre aggiornati.

Dare la possibilità a tutti, di migliorare il proprio stile di vita e aiutare l'ambiente che ci circonda.

www.ecosost.it
www.ecosost.it/blog